La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Workshop Biocidi Le esigenze delle imprese di Federchimica Ralf Knauf Ufficio Sicurezza Prodotti Direzione centrale Tecnico scientifica Roma, 25 giugno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Workshop Biocidi Le esigenze delle imprese di Federchimica Ralf Knauf Ufficio Sicurezza Prodotti Direzione centrale Tecnico scientifica Roma, 25 giugno."— Transcript della presentazione:

1 Workshop Biocidi Le esigenze delle imprese di Federchimica Ralf Knauf Ufficio Sicurezza Prodotti Direzione centrale Tecnico scientifica Roma, 25 giugno 2009

2 Sommario 1.Presentazione di Federchimica 2.Problemi e possibili soluzioni per i PMC 3.Incertezze nel periodo di transizione 4.Problemi specifici della Direttiva biocidi 5.Conclusioni

3 1) Chi siamo Federchimica è la denominazione abbreviata di: Federazione Nazionale dellIndustria Chimica. Costituitasi nel 1920 come Federazione Nazionale delle Associazioni fra Industriali Chimici, divenuta nel 1945 Aschimici – Associazione Nazionale dellIndustria Chimica – si è trasformata in Federazione nel Attualmente aderiscono a Federchimica: - oltre 1300 imprese, per un totale di - circa 100 mila addetti, raggruppate in - 16 Associazioni di settore, a loro volta suddivise in - 41 Gruppi merceologici. Federchimica fa parte di ConfindustriaConfindustria

4 Associazioni di settore coinvolte ASSOCASA: Associazione nazionale detergenti e specialità per l'industria e per la casa. Esempi di prodotti coinvolti disinfettanti, insetticidi, topicidi etc… AVISA: Associazione nazionale vernici, inchiostri, sigillanti e adesivi. Esempi di prodotti coinvolti preservanti per il legno, antivegetativi, preservanti per lavori in muratura etc… AISA: Associazione nazionale imprese salute animale. Esempi di prodotti coinvolti biocidi per ligiene veterinaria,disinfettanti per lalimentazione animale etc… AISPEC: Associazione nazionale imprese chimica fine e settori specialistici. Esempi di prodotti coinvolti preservanti per fibre, cuoio, gomma, polimeri, carta, tessili, preservanti per liquidi di raffreddamento e trattamento industriale etc….

5 Totale imprese che hanno risposto all Audizione Commissione Welfare : 65 Audizione Commissione Welfare

6 2) Problemi e criticità riscontrate nelle pratiche e nel rilascio delle autorizzazioni per i PMC Scarsa chiarezza delliter con conseguente impossibilità di seguirne le varie fasi Impossibilità di conoscere con certezza i tempi del procedimento Carenza di personale preposto a seguire le pratiche di autorizzazione di prodotto Ritardi nellattuazione dellutilizzo della firma elettronica e della possibilità di pagamenti degli oneri con transazioni bancarie Importante: tenere in considerazione i problemi riscontrati con la autorizzazione dei PMC per evitare che si ripresentino nellormai prossimo iter autorizzativo dei biocidi

7 Impatto sulle aziende Difficoltà nella pianificazione della produzione Impossibilità di determinare quando effettuare il lancio di un prodotto Problemi nella gestione degli investimenti pubblicitari e dei piani di marketing Problemi con i clienti Difficoltà nellinnovazione dei prodotti

8 Proposte di soluzione Chiarire e rendere trasparente liter di autorizzazione, introducendo la procedura informatizzata, più semplice e che consente una verifica dello stato di avanzamento della pratica Semplificazione delliter procedurale Stabilire tempistiche certe per la valutazione delle pratiche Organizzazione più efficiente delle risorse umane: - consentendo che una pratica venga seguita da più funzionari - ovviando alle assenze di personale attraverso una pronta sostituzione

9 3) Incertezze nel periodo di transizione Necessità di un chiarimento circa lautorizzazione alle officine di produzione. Lindustria Italiana si aspetta leliminazione di tale autorizzazione, per arrivare alla parità di trattamento tra lItalia e gli altri Stati Membri e, a livello nazionale, tra categorie di prodotti biocidi diversi. Mancanza di chiarezza sulle modalità e i documenti per la richiesta di autorizzazione per i prodotti biocidi ex PMC

10 Difficoltà delle aziende con prodotti attualmente non inclusi nel campo di applicazione della normativa PMC ad approcciarsi per la prima volta ad una normativa come la biocidi. Necessità di chiarezza sulle modalità e i documenti per la richiesta di autorizzazione e il mutuo riconoscimento per i prodotti biocidi Necessità di definizioni chiare e condivise su concetti che hanno ricadute rilevanti sulla determinazione delle strategie aziendali 4) Problemi e criticità della direttiva biocidi

11 Il consolidato rapporto di collaborazione tra Federchimica e le Istituzioni ci permetterà di elaborare congiuntamente e rapidamente le soluzioni necessarie ai problemi del settore Fare sistema, tra tutti gli attori pubblici e privati, è necessario per essere competitivi in Europa e porterà risultati positivi 5) Conclusioni

12 Grazie per la Vostra attenzione


Scaricare ppt "Workshop Biocidi Le esigenze delle imprese di Federchimica Ralf Knauf Ufficio Sicurezza Prodotti Direzione centrale Tecnico scientifica Roma, 25 giugno."

Presentazioni simili


Annunci Google