La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nicola Cavallo 1 Introduzione al problema Prof. Nicola Cavallo Università degli Studi della Basilicata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nicola Cavallo 1 Introduzione al problema Prof. Nicola Cavallo Università degli Studi della Basilicata."— Transcript della presentazione:

1 Nicola Cavallo 1 Introduzione al problema Prof. Nicola Cavallo Università degli Studi della Basilicata

2 Nicola Cavallo 2 Sommario Strategie di insegnamento a distanza dellUSB Quanti significati per e-Learning Sapere e Apprendimento Cosa è necessario Cosa proporre Considerazioni finali

3 Nicola Cavallo 3 Strategie dinsegnamento a distanza tele-insegnamento formazione in rete

4 Nicola Cavallo 4 Formazione a distanza

5 Nicola Cavallo 5 Macchia Romana ed. 3D ( Aula 15 )

6 Nicola Cavallo 6 Via S.Rocco – Matera ( Aula 8 piano Mansarda )

7 Nicola Cavallo 7 Comunicazione in Rete Urbana

8 Nicola Cavallo 8 La Rete ed i nuovi modelli educativi DOCENTE BIBLIOTECA etc. STUDENTE CLASSE BIBLIOTECA STUDENTE ALTRO INTERNET DOCENTE più flessibile migliore adattamento alle esigenze di una società in continua trasformazione (esigenze specifiche di apprendimento) interessa la formazione non istituzionale" non mirata cioè al conseguimento di titoli scolastici, universitari o professionali, e rivolta ad un pubblico generalizzato

9 Nicola Cavallo 9 Sapere e Apprendimento nuova capacità dell'individuo di rapportarsi al sapere. Il sapere è di tipo nuovo: non si presta ad essere strutturato e codificato: –aumenta rapidamente, –cambia rapidamente (continua evoluzione), –non può essere sistematizzato e raccolto in un solo posto (enciclopedizzato), –è distribuito (disperso). L'apprendimento –diviene distribuito su tutto l'arco dell'esistenza, –si baserà sempre più attraverso l'accesso ad una molteplicità di fonti e sulla continua integrazione di saperi differenti.

10 Nicola Cavallo 10 cosa vuol dire e-Learning? Troppi termini e significati: –FAD (Formazione A Distanza), o anche distance education o distance learning, –CMI (Computer Mediated Instruction) –OLE (On-Line Education), o anche on-line learning o web learning –NET LEARNING

11 Nicola Cavallo 11 Evoluzione della FAD 1a Generazione (inizi 800) –Scuole per corrispondenza per insegnare a distanza stenografia, lingue e temi di formazione professionale. 2a Generazione (anni 60) –Forme di interazione docente-studente, basate non più sulla sola corrispondenza scritta, ma anche su supporto telefonico, audiovisivo (Tv e radio) per approdare, in tempi più recenti, allutilizzo del PC. 3a Generazione (anni 80-90) –Mutamenti tecnologici –Mutamenti metodologici

12 Nicola Cavallo 12 Una semplice classificazione Relazione gerarchica (broadcast) vs. collaborativa (interazione, rete). Spazio presenza (locale) vs. distanza (remoto); Tempo reale (sincrono) vs. differito (asincrono); 1 didattica classica 3 mediateca TEMPO 4 videocassette 2 teledidattica SPAZIO RELAZIONE 5 gruppo di studio 6 workshop 8 on-line learning 7 forum

13 Nicola Cavallo 13 Apprendimento tradizionale CONTENUTO METODOLOGIA TECNOLOGIA Ci si preoccupa solo dellinsegnamento e scarsamente dellapprendimento il docente di scuola primaria ama gli scolari, quello di scuola secondaria ama la materia, il professore universitario ama se stesso "

14 Nicola Cavallo 14 e-Learning CONTENUTO METODOLOGIA TECNOLOGIA La tecnologie prevale. Nuovi strumenti Nuovo supporto Nuovi modi di imparare ?

15 Nicola Cavallo 15 E-Learning: cosè necessario (1) CONTENUTO METODOLOGIA TECNOLOGIA Da riscrivere Nuovo ruolo dei docenti Tutoraggio Personalizzazione

16 Nicola Cavallo 16 E-Learning: cosè necessario (2) CONTENUTO METODOLOGIA TECNOLOGIA Pianificazione Nuove figure professionali Tecniche di comunicazione Collaborativismo Tutoraggio

17 Nicola Cavallo 17 E-Learning: cosè necessario (3) CONTENUTO METODOLOGIA TECNOLOGIA Nuovi strumenti Nuovi ambienti Nuovi servizi LMS Infrastrutture di rete

18 Nicola Cavallo 18 La rete nei processi di formazione a distanza Due categorie-concettuali: l'accesso a risorse educative disponibili in rete –il sapere si sta configurando sempre più come processo piuttosto che come struttura predefinita oggettivabile e direttamente riversabile nella mente degli individui. la comunicazione/cooperazione interpersonale (comunità virtuali) –Rottura della condizione di isolamento che affligge chi impara a distanza attraverso sistemi di CMC (Computer Mediated Communication).

19 Nicola Cavallo 19 Quali strumenti ci fornisce la tecnologia condivisione della lavagna, chat, bacheca, forum, sistema di test in tempo reale, sistema di , sistema di web-conference, definizione di differenti "profili di utenza", sistema semplice e rapido di reportistica.

20 Nicola Cavallo 20 I costi costi di investimento (in hardware e software), costi di produzione dei materiali, costi di erogazione, costi non monetizzabili. (essenzialmente per i docenti). Il rapporto fruizione/preparazione va da 1:30 a 1:100 (per un'ora di fruizione possono essere necessarie da 30 a 100 ore di preparazione). Il dettaglio dei costi monetari dipende fortemente dalla dimensione, dal target di utenza, dalla copertura che si vuole dare al progetto.

21 Nicola Cavallo 21 Dove, come, a chi istruzione universitaria o post-universitaria: –trasferimento di informazioni + –fornitura di metodi e strumenti. percorso formativo (e non fai-da-te): –con responsabili precisi, tappe intermedie, servizi da utilizzare, valutazione e monitoraggio, momenti di confronto e di dibattito, un preciso obiettivo finale; persone motivate: –Il percorso non è facile né divertente; è opportuno farsi guidare dalle esigenze degli utenti e non dalle tecnologie; è necessario lavorare su interattività e sul feedback; è fondamentale progettare un percorso completo: –materiali + servizi.

22 Nicola Cavallo 22 In sintesi

23 Nicola Cavallo 23 Il territorio al quale fornire i servizi

24 Nicola Cavallo 24 GARR Dallo Statuto del GARR –formazione a distanza ed e-learning, favorendo la visibilità delle iniziative italiane entro il territorio nazionale e verso il mondo di possibili utenti che si affacciano sul mediterraneo, specie della costa sud. Gruppo Armonizzazione Reti della Ricerca Gruppo Armonizzazione Reti della Ricerca Gestione Ampliamento Rete Ricerca Gestione Ampliamento Rete Ricerca

25 Nicola Cavallo 25 Grazie per lascolto


Scaricare ppt "Nicola Cavallo 1 Introduzione al problema Prof. Nicola Cavallo Università degli Studi della Basilicata."

Presentazioni simili


Annunci Google