La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2.3.3. Apprendimento collaborativo in rete Lapprendimento collaborativo attraverso la rete ha le stesse caratteristiche dell'apprendimento collaborativo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2.3.3. Apprendimento collaborativo in rete Lapprendimento collaborativo attraverso la rete ha le stesse caratteristiche dell'apprendimento collaborativo."— Transcript della presentazione:

1 Apprendimento collaborativo in rete Lapprendimento collaborativo attraverso la rete ha le stesse caratteristiche dell'apprendimento collaborativo nell'ambito della classe solo che linterazione avviene attraverso la telematica Si creano gruppi di studenti e docenti che lavorano con studenti di altri istituti, anche molto distanti per un progetto comune (tramite chat, , videoconferenze…): Internet infatti elimina spazi e distanze L'apprendimento collaborativo coinvolge così più classi creando dei circoli di apprendimento (learning circles)

2 In rete si trovano: esempi di progetti di didattica collaborativa siti che offrono la possibilità alle scuole di partecipare a progetti da realizzare insieme in rete Un Atlante per gli alunniUn Atlante per gli alunni possibilità di accedere a corsi on-line per insegnanti. La Garamond con i suoi corsi offre un modello di formazione in rete che si basa sulla cooperazione e sulla costruzione condivisa del sapere.Garamond suoi corsi LUniversità di Padova offre Corsi di Perfezionamento on-lineCorsi di Perfezionamento on-line possibilità di accedere a progetti collaborativi a distanza tra docenti (esempio della Garamond: produzione di materiale per il Piano di Formazione per le TIC) FAD Formazione a Distanza ODL Open Distance Learning CORSI ON-LINE Apprendimento collaborativo in rete

3 FORMAZIONE IN PRESENZA Il vantaggio è la forte interattività che si crea tra insegnanti/allievi e tra allievi/allievi, ma cè poco spazio per una personalizzazione dei percorsi. FORMAZIONE A DISTANZA FAD Formazione a Distanza (di I e II generazione) Sono i corsi per corrispondenza. Hanno il vantaggio dellindipendenza spazio/temporale, ma si rivolgono ad allievi che non entrano mai in contatto tra loro e pertanto non vi è una dimensione sociale dellapprendimento. FORMAZIONE IN RETE ODL Open Distance Learning (FAD di III generazione) Nella formazione in rete si integrano le metodologie fondate sulle pratiche didattiche collaborative e quella fondata sullo studio individuale e assistito da tutor. Nellultimo decennio si è diffuso il termine di Open Distance Learning (apprendimento aperto e a distanza, con luso delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione) Apprendimento collaborativo in rete

4 FAD Formazione a Distanza (di I e II generazione) FAD Formazione a Distanza (di I e II generazione) Formazione in presenza ODL Open Distance Learning (FAD di III generazione) ODL Open Distance Learning (FAD di III generazione) Forte interattività Dipendenza spazio-temporale Comunicazione Uno a uno Uno a molti Molti a molti Uso di materiale a stampa (Igen) e di mezzi multimediali (II gen) indipendenza spazio-temporale Comunicazione Uno a uno (I gen) Uno a molti (II gen) Uso delle nuove tecnologie Indipendenza spazio-temporale Comunicazione Uno a uno Uno a molti Molti a molti Apprendimento collaborativo in rete

5 ODL Open Distance Learning (FAD di III generazione) Il termine di Open Distance Learning combina due concetti:apprendimento aperto apprendimento a distanza e comprende luso delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione (TIC). Consente: lindividualizzazione dei messaggi di apprendimento e la responsabilizzazione degli allievi luso di tecnologie di comunicazione tra docenti-esperti-tutor-allievi per superare la separazione di spazio e di tempo Comunicazione uno a uno, uno a molti e molti a molti FAD Formazione a Distanza (di I generazione) Scuole per corrispondenza. Materiale a stampa che viaggia per posta. Comunicazione uno a uno. FAD Formazione a Distanza (di II generazione) Uso integrato di materiali a stampa e di mezzi multimediali (televisione, registrazioni e anche software didattico). Comunicazione uno a uno e uno a molti Apprendimento collaborativo in rete

6 I vantaggi dei corsi on-line sono diversi: Indipendenza spazio-temporale. La formazione in rete supera le distanze Si hanno le condizioni favorevoli per un apprendimento basato sulle dinamiche di interazione tra studenti e docenti o tra studenti – studenti (comunicazione molti- a-molti, uno-a-molti, uno-a-uno) molti- a-molti, uno-a-molti, uno-a-uno Utilizzo di nuove forme di comunicazione (chat – forum – …) Flessibilità: i corsi on-line si adattano e si modificano in base alle necessità didattiche La valutazione in itinere è possibile molto più che nei corsi in frequenza perché linterazione costante tra studente e tutor permette tale valutazione e quindi la possibilità di modellare lintervento formativo in base alle esigenze dei partecipanti Apprendimento collaborativo in rete

7 Ruolo del tutor A un tutor di corsi on-line si richiede Competenze pedagogiche (saper creare il gruppo, flessibilità, intrecciare i diversi contributi, non essere autoritario…) Competenza organizzativa (rispondere puntualmente, essere paziente, fornire un guida procedurale, monitorare costantemente lambiente…) Competenze sociali (aiutare chi allinizio si limita a guardare, favorire le presentazioni, essere attento ai diversi comportamenti…) Ruolo del corsista Al corsista si richiede Conoscenze hardware e software per laccesso remoto alle diversi fonti informative Capacità di gestire materiali in forma elettronica Capacità duso dei media informatici Capacità comunicative E interessante l articolo di Francesco Leonetti sul ruolo del corsista dei corsi on-linearticolo di Francesco Leonetti Apprendimento collaborativo in rete

8 I Circoli di apprendimento Nei Circoli di Apprendimento, i gruppi sono le singole classi composte dagli insegnanti e dagli studenti che interagiscono telematicamente per il conseguimento di un obiettivo comune Il Circolo di Apprendimento si forma scegliendo un argomento su cui lavorare. Ci si incontra telematicamente per conoscersi. Ogni classe prepara un progetto per eseguire il proprio compito che viene valutato dai gruppi del Circolo di Apprendimento. Gli alunni lavorano per lesecuzione del compito con la collaborazione degli insegnanti delle altre località e del coordinatore del Circolo di Apprendimento Ogni classe del Circolo di Apprendimento organizza tutto il materiale che viene pubblicato nello spazio dedicato ai lavori prodotti da ciascuna classe Si valuta il lavoro finale che comprende la produzione dei vari gruppi (classi) Apprendimento collaborativo in rete

9 Uno a uno Molti a molti Uno a molti Molti a uno Modelli di comunicazione


Scaricare ppt "2.3.3. Apprendimento collaborativo in rete Lapprendimento collaborativo attraverso la rete ha le stesse caratteristiche dell'apprendimento collaborativo."

Presentazioni simili


Annunci Google