La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Che cos'è l'ideologia? L'ideologia con Marx è la falsa coscienza. Nel senso che colui che pratica un credo politico o religioso o morale non si rende conto,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Che cos'è l'ideologia? L'ideologia con Marx è la falsa coscienza. Nel senso che colui che pratica un credo politico o religioso o morale non si rende conto,"— Transcript della presentazione:

1 Che cos'è l'ideologia? L'ideologia con Marx è la falsa coscienza. Nel senso che colui che pratica un credo politico o religioso o morale non si rende conto, non sa, o anche nasconde le vere ragioni per cui difende quella politica, quella religione e quella morale. L'ideologia è una sovra-struttura che non si muove autonomamente. Essa dipende dalla base economica e dai rapporti di produzione.Qualche esempio. Il contadino il cui lavoro dipende dalle bizze della natura è portato naturalmente a credere ad un Dio misterioso o ad un demonio capriccioso.

2 Lavoro e lavoro intellettuale Tutto dipende dunque dal lavoro, cioè le idee anche piu' grandi trovano la loro base reale nel lavoro. Per Marx tuttavia non tutti i lavori sono creativi (creano cioè valore). Ci sono dei lavori, per esempio il lavoro intellettuale, che crea valore solo se è agganciato al mondo del lavoro. Questa concezione di Marx è però superata nella misura in cui la scienza crea continuamente incrementi di lavoro anche se non se ne vedono immediatamente le applicazioni.

3 Il tramonto delle ideologie Questa non è l'ultima causa per cui le ideologie stanno tramontando. Il rapporto verità e interpretazione del mondo non è più fondato su una base materiale come ai tempi del marxismo. L'economia diventa interpretazione multiforme della realtà. Il guadagno non avviene più esclusivamente su una base lavorativa ma su speculazioni borsistiche. Tuttavia vi ancora un'applicazione, proprio nel mondo intellettuale.L'intellettuale non interpreta la realtà secondo verità ma secondo gli interessi di chi lo paga.In questo caso ancora una volta avrebbe il comando dell'interpretazione della realtà la base economica.

4 Altre ideologie Non è solo il marxismo un'ideologia ma anche il socialismo,il liberismo,il fascismo e lo stalinismo e il nazismo.Ognuna di queste visione del mondo pensa di enunciare una verità indiscussa sul sociale e la società. Ed è evidente che stante la diversità di queste visioni, l'applicazione ideologia è polemica e litigiosa. Qui tuttavia si assiste ad un altro tramonto. Nessuna teoria di quelle enunciate può spiegare esaurientemente l'incalzare dei fenomeni economici.Si comprende che l'economia si regge ad esempio su principi liberisti, ma anche su principi interventisti (socialisti) o anche su principi di difesa della nazione (politiche di destra)

5 La verità di Marx In un certo senso dunque Marx avrebbe ancora ragione perchè quello che interessa è la base economica. Soltanto non si può più accettare la tesi marxista ma semmai l'elaborazione marxiana. Marxista è un militante politico.Marxiano è invece uno studioso della metodologia di Marx.Il riferimento alla base economica non è infatti propria del marxista politico, ma anche del socialista e del liberista. Anche se i rimedi contro le crisi del capitalismo sono diversa a seconda dell'immagine del mondo che uno possiede.

6 La caduta del marxismo sovietico Nel 1989 il muro che divideva la Germania Est (comunista) da quella Owest (occidentale) cadde. Con esso cadde l'idea del marxismo comunista. Questa caduta non è stata importante solo per la Germania ma anche per l'Italia. Infatti in Italia il Partito Comunista Italiano (che già si era allontanato molto dal marxismo sovietico) dovette rifiutare tutti i suoi presupposti teorici e ideologici. Ma anche il partito antagonista la Democrazia Cristiana (un partito liberista con forte connotazione religiosa di solidarietà sociale)non trovava più la ragione della sua esistenza.Per un attimo, con Mario Segni, sembrò che i due antichi nemici potessero unirsi.

7 Il maggioritario,tangentopoli. Mario Segni con un referendum impose un cambiamento elettorale: dal proporzionale al maggioritario.Il referenum tocco' punte mai viste per il passato e anche per il futuro.Ma la sua popolarità durò assai poco. Corrispondentemente il parlamento votà la caduta dell'immunità parlamentare. I giudici cominciarano a spiccare avvisi di garanzia per quasi tutti i politici del vecchio governo. Soprattutto,Democristiani,Socialisti,Soci aldemocratici,Repubblicani,Liberali.In parte risparmiarono i parlamentari del Partito comunsta e quelli del Movimento sociale.

8 Caduta di Segni e Berlusconi Segni durò poco perchè non capì il nuovo momento politico.O per meglio dire vedeva le cose troppo al futuro. L'ideologia era si morta, ma il suo scheletro rimaneva ben forte.Se la Dc non era più antagonista al PCI i militanti della Dc e del Pci serbavano intatte le loro divisioni ideologiche. Un intelligente imprenditore capi' che la contrapposizione non era finita. Certo non si reggeva più su schemi ideologici o si fondava su nuove ideologie. Ebbe l'idea di assemblare un partito che non era stato toccato da Tangentopili + ex democristiani allo sbando,ex socialisti, e un nuovo movimento politico: la Lega che aveva basi cattoliche non comuniste.

9 L'assemblaggio riusci' L'assemblaggo di correnti cosi' diverse si fondava solo su un termine comune: l'anticomunismo. Berlusconi (l'imprenditore) con forte impegno ideologico resuscitò l'idea del comunismo dipinto a tinte fosche. Ma dalla parte opposta le cose non erano messe diversamente. Anche qui ex-democristiani e soprattutto ex-comunisti. I vecchi nemici dovevano convivere e come? Certamente erano uniti solo perchè erano contro Berlusconi.

10 La nuova ideologia Nasce un altro aspetto ideologico: la coscienza falsa non è tale perchè falsifica la realtà economica ma perchè dice di essere quello che non è. La sua identità e data dalla non identità. Il Berlusconismo che cos'è?Anti-comunismo. Che cos'è invece l'anti-Berlusconismo? Non si sa bene cosa sia. La sua identità è solo quella: di essere contro il berlusconismo.Nè naturalmente si identifica nel comunismo per la semplice ragione che il comunismo è finito e che all'interno dell'anti-berlusconismo sono presenti moltisisimi ex-democristiani

11 Anche i loghi rappresentano questa situazione Il simbolo dei berlusconiani è azzurro sottolineato da un tricolore e un nome: non partito ma popolo. Non ci sono più oggetti; i colori sono ridotti a quelli della bandiera nazionale e all'azzurro

12 Il partito democratico Il nome è del tutto privo di identità. Compare la bandiera italiana e permane il simbolo verde dell'Ulivo.L'opposizio ne si limita a due colori il verde contro l'azzurro.

13 Confronto con l'inizio La DC aveva un caratteristico scudo che era un simbolo di guerra ma difensivo. Esibiva anch'essa il colore azzurro assieme al bianco e al rosso(quasi ad evocare l'opposizione) con la parola libertas in latino (libertà). C'è dunque una permanenza (la parola libertà).

14 Confronto Invece dell'antico partito della sinistra non rimane nessuna immagine (solo la bandiera italiana che tuttavia è scomparsa nel partito democratico diventando una scritta ).La falce e martello sono simboli del lavoro (ideologia marxista).

15 Il futuro? Puo' essere questo il futuro?Abbiamo già parlato del giallo un colore escluso dal panorama coloristico dei partiti italiani.Inoltre abbiamo un simbolo ancora commerciale (è il simbolo degli alberghi di lusso).Una scritta nera e una V rossa (Vittoria?).Inoltre viene addirittura escluso il nome partito.

16 Se dovessimo ricavare il futuro Se da questo loghi dovessimo ricavare il futuro dovremmo dire che l'appartenenza politica disdegnerà il nome di partito. Sarà debole debolissima dal punto di vista ideologico privilegiando invece il commercio,l'economia. Quella magari più semplice del turismo. La realtà sociale infatti rappresenta una serie di imprese aiutate,coccolate,dallo Stato. Del tutto dipendenti da gruppi di potere molto spesso esterni al sistema nazionale (la bandiera dopo una timida presenza, scomparirà di nuovo).


Scaricare ppt "Che cos'è l'ideologia? L'ideologia con Marx è la falsa coscienza. Nel senso che colui che pratica un credo politico o religioso o morale non si rende conto,"

Presentazioni simili


Annunci Google