La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’Italia nella seconda guerra mondiale. L’intervento dell’Italia Italia, 1 settembre 1939: “non belligerenza” –impreparazione dell’esercito –insufficienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’Italia nella seconda guerra mondiale. L’intervento dell’Italia Italia, 1 settembre 1939: “non belligerenza” –impreparazione dell’esercito –insufficienza."— Transcript della presentazione:

1 L’Italia nella seconda guerra mondiale

2 L’intervento dell’Italia Italia, 1 settembre 1939: “non belligerenza” –impreparazione dell’esercito –insufficienza delle risorse industriali –esistenza di un accordo segreto fra Italia e Germania, che prevedeva un rinvio della guerra per ambedue i contraenti di almeno tre anni e che Hitler non aveva rispettato

3 L’intervento dell’Italia Disfatta francese  10 giugno 1940: dichiarazione di guerra alla Francia e all’Inghilterra 24 giugno: armistizio con la Francia –Italia: insignificante striscia di territorio al di là delle Alpi

4 Il Patto tripartito Patto tripartito (settembre 1940): Germania, Italia, Giappone –creazione di un “ordine nuovo” –predominio su tutti gli altri popoli asiatici ed europei –spartizione del mondo in zone d’influenza Germania: Europa continentale Italia: bacino del Mediterraneo Giappone: Asia

5 L’attacco italiano alla Grecia Attacco improvviso alla Grecia (28 ottobre 1940) –motivi di prestigio - controbilanciare l’espansione germanica: “…questa volta lo pago della stessa moneta. Saprà dai giornali che ho occupato la Grecia” (Mussolini) –offensiva mal preparata e peggio equipaggiata  bloccata dall’esercito greco  penetrazione greca in territorio albanese

6 La partecipazione italiana all’operazione Barbarossa Occupazione inglese della Somalia, dell’Eritrea e dell’Etiopia  resa del presidio italiano 22 giugno 1941: operazione Barbarossa –corpo di spedizione italiana di uomini (Armir – Armata italiana in Russia) –guerra lampo tedesca fallita  ritiro del corpo di spedizione italiano (dic – gennaio 1943)

7 Lo sbarco alleato in Sicilia e la caduta del fascismo 10 luglio 1943: sbarco delle divisioni anglo- americane in Sicilia  notte tra il 24 e il 25 luglio, Gran Consiglio del Fascismo: ripristino dello Statuto e delle libertà costituzionali  fine del regime. Vittorio Emanuele III: arresto e internamento di Mussolini sul Gran Sasso

8 Lo sbarco alleato in Sicilia e la caduta del fascismo 3 settembre, nei pressi di Siracusa: armistizio con gli Alleati  situazione caotica Fuga in direzione di Brindisi del re e di Pietro Badoglio, il capo del nuovo governo  situazione più grave 12 settembre: liberazione di Mussolini (paracadutisti tedeschi)  Repubblica Sociale Italiana (Repubblica di Salò)

9 La Resistenza Resistenza: movimento d’opposizione (“bande” di partigiani) Repressione feroce da parte dei Tedeschi e dei fascisti –Fosse Ardeatine (presso Roma): 335 detenuti politici o semplici cittadini uccisi Sei partiti: Partito d’Azione, comunista, democratico- cristiano, democratico del lavoro, liberale, socialista  Comitato di liberazione nazionale (Cln, Roma)

10 La Resistenza Maggiori città del nord: insurrezioni popolari (25 aprile 1945) – liberazione dall’oppressione nazista 27 aprile: Mussolini riconosciuto  fucilato da una formazione partigiana (Dongo, Lago di Como) 30 aprile: resa senza condizioni


Scaricare ppt "L’Italia nella seconda guerra mondiale. L’intervento dell’Italia Italia, 1 settembre 1939: “non belligerenza” –impreparazione dell’esercito –insufficienza."

Presentazioni simili


Annunci Google