La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Macrostruttura RAI. Riunione di produzione l Gestione Produzione l Direttore di prod. l Produttore esecutivo l Capoprogetto-autori-regia l Scenografo-Direttore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Macrostruttura RAI. Riunione di produzione l Gestione Produzione l Direttore di prod. l Produttore esecutivo l Capoprogetto-autori-regia l Scenografo-Direttore."— Transcript della presentazione:

1 La Macrostruttura RAI

2 Riunione di produzione l Gestione Produzione l Direttore di prod. l Produttore esecutivo l Capoprogetto-autori-regia l Scenografo-Direttore della fotografia l Pianificazione mezzi di rete l Linee di produzione

3 Il piano di lavorazione l Verifiche di congruità rispetto a: Caratteristiche della proposta ideativa Budget e risorse Limitazioni e vincoli Tempi di realizzazione Criteri progettuali l Elaborazione e coordinamento dei diversi contributi professionali l preventivo

4 La realizzazione di un programma televisivo l I processi produttivi l Le professioni tecniche l Lo studio televisivo, le regie

5 Gli studi televisivi l Sono ambienti appropriati dove vengono realizzate le produzioni televisive, devono rispondere a due esigenze, teatrale, ovvero ospitare la costruzione scenografica, e televisiva, ovvero essere idonei strettamente alle riprese ed alle successive manipolazioni. l La struttura essenziale prevede diverse aree funzionali, tra le principali larea di posa (studio) e le sale controllo (regie)

6 Studio e regie l Lo studio ospita i protagonisti del programma, le attrezzature di ripresa audio video ed i relativi operatori. l Nelle immediate vicinanze la struttura è completata da alcune salette o aree adibite a funzioni di supporto (attrezzerie, premontaggi ecc.) l Le regie ospitano i coordinatori del programma, quali il regista, gli operatori e le apparecchiature per il controllo della ripresa (mixer video, mixer audio ecc) e per il trattamento generale del segnale

7 La regia video l Costituisce il centro operativo di gestione e supervisione delle riprese. Ripartita in più aree, caratterizzate da aspetti funzionali diversi, ospita apparecchiature ed operatori diversi. La parte centrale ospita la consolle del mixer video, il regista ed i diretti collaboratori. E la sede in cui viene propriamente condotto tutto il programma.

8 Il controllo video e luci l Tale area ospita le unità di controllo come i pannelli di telecomando dei parametri delle telecamere e di tutti i segnali video, matrici comprese, ed i relativi operatori. l Larea regia luci pilota, con i suoi operatori sotto il diretto controllo del direttore della fotografia, tutta lilluminazione e le luci deffetto dello studio.

9 La regia audio costituisce il centro operativo di gestione e controllo di tutti i segnali audio Larea ospita i mixer audio, i registratori, le varie sorgenti ed i relativi operatori l La regia audio

10 La regia è composta da un team di persone ognuno con una professionalità specifica: l Il fonico (tecnico audio) di messa in onda, addetto allazionamento del mixer audio principale dove sono cablati tutti segnali audio l Il fonico addetto alla ripresa musicale, responsabile del piazzamento di tutti i microfoni e del corretto balance generale. Si può avvalere di collaboratori. l Il microfonista responsabile della corretta applicazione e gestione dei radiomicrofoni, del montaggio dei microfoni a filo, dei microfoni effetti, in collegamento interfonico con la regia, anchesso si avvale di collaboratori.

11 l Le riprese televisive prevedono spesso la presenza simultanea di più sorgenti i cui segnali andranno miscelati a formarne uno solo. I vari segnali, inoltre, possono presentare forti variazioni di livello e di timbrica che richiedono opportuni dosaggi. l Lapparecchiatura che provvede a tali elaborazioni è il mixer audio con tutti i suoi accessori e controlli.

12 I microfoni presenti nella platea saranno soggetti ad una numerazione correlata ad una posizione sul mixer, rimanendo simultaneamente attivi in funzione delle risposte ambientali e dei piani sonori l I mixer dedicati alla produzione musicale sono molto più complessi e dotati di numerosi parametri di controllo

13 In programmi articolati, con presenza di pubblico ed orchestra, le regie audio, come i relativi fonici, sono dedicati simultaneamente ad utilizzi specifici quali: l Ripresa dorchestra l Monitoraggio l Messa in onda l Diffusione di sala l Registrazione multitraccia e postproduzione

14

15 Linee di produzione l Riprese Riprese l Allestimento studi (Scenografia, costumi e trucco) Allestimento studi l Post produzione (Grafica, montaggio, lavorazioni video, lavorazioni audio, teche) Post produzione l Servizi tecnici (esercizio trasmissioni, manutenzione tecnica e impianti) Servizi tecnici

16 Verbale riunione Verbale riunione l Dettagli tecnico/editoriali l Date l Risorse tecnico/professionali di base ed aggiuntive (per tutte le linee) l Impegni particolari l Impegni accessori (siti, assistenze ecc.)

17 Possibilità tecnico/operative dei vari apparati e mezzi tecnici l Dotazioni tecniche

18 dotazione di base l Platea e 30 kw di luce bianca per 100 mq. l Regia: mixer video, 3 camere con ottica e carrelli, 1 camera fissa, 2 vcr, 1 canale dve, 1 titolatrice, 1 mixer audio, semplice rip. musicale, diffusione parlato, 8 radiomicrofoni, effetti semplici (riverberi), connessione a/v.

19 Aree accessorie l piccola: 2 persone-50 mq l media: 4 persone-100 mq l grande: 6 persone- oltre 100 mq

20 Telecamere l Pesante broadcast e leggera

21 radiocamera e ottiche

22 Supporti e remotaggi

23 Steady, Jimmy e Swiss

24 Carrelli e Binari

25 Apparati di visione

26 Videodisco e lib. digitale

27 Radiomicrofoni e Radiocuffie

28 Corpi illuminanti semplici e complessi

29 Effetti luce

30 Nuove tecnologie


Scaricare ppt "La Macrostruttura RAI. Riunione di produzione l Gestione Produzione l Direttore di prod. l Produttore esecutivo l Capoprogetto-autori-regia l Scenografo-Direttore."

Presentazioni simili


Annunci Google