La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AULA VIRTUALE DI LINGUAGGIO E COMUNICAZIONE CdL a distanza in Discipline della Ricerca Psicologico - Sociale Consorzio NETTUNO Università degli Studi di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AULA VIRTUALE DI LINGUAGGIO E COMUNICAZIONE CdL a distanza in Discipline della Ricerca Psicologico - Sociale Consorzio NETTUNO Università degli Studi di."— Transcript della presentazione:

1 AULA VIRTUALE DI LINGUAGGIO E COMUNICAZIONE CdL a distanza in Discipline della Ricerca Psicologico - Sociale Consorzio NETTUNO Università degli Studi di Milano - Bicocca 22 settembre 2007

2 Definizione di comunicazione Uno scambio interattivo osservabile fra due o più partecipanti, dotato di intenzionalità reciproca e di un certo livello di consapevolezza, in grado di far condividere un determinato significato sulla base di sistemi simbolici e convenzionali di significazione e di segnalazione secondo la cultura di riferimento

3 Gli elementi della comunicazione Intenzionalità Intenzionalità Interazione tra elementi verbali e non verbali Interazione tra elementi verbali e non verbali Componente emotiva Componente emotiva Contesto Contesto Antecedenti ed effetto prodotto Antecedenti ed effetto prodotto

4 Comunicazione e informazione Comunicazione: è intenzionale Comunicazione: è intenzionale Es: mi dai un bicchiere dacqua? Messaggio trasmesso: ho sete Intenzione: ottenere un bicchiere dacqua

5 Comunicazione e informazione Informazione: non è intenzionale Informazione: non è intenzionale Es: arrossisco Messaggio trasmesso: sono imbarazzata Ma non ho intenzione di comunicarlo!

6 Lintenzione comunicativa Semplice Semplice Mi dai un bicchiere dacqua? Intenzione: ottenere un bicchiere dacqua Complessa Complessa Mi dai un bicchiere dacqua? Intenzione di 1° livello: ottenere un bicchiere dacqua Intenzione di 2° livello: fare la pace dopo un litigio

7 La comunicazione non verbale Insieme di sistemi di segnalazione e significazione che, in sintonia con il contenuto verbale, concorrono alla trasmissione del significato: SINTONIA SEMANTICA

8 I sistemi di comunicazione non verbale Espressione facciale: canale preferenziale per lespressione delle emozioni. E il sistema più controllabile (regole di esibizione) Espressione facciale: canale preferenziale per lespressione delle emozioni. E il sistema più controllabile (regole di esibizione) Sguardo: manifestazione di vicinanza, interesse, simpatia, dominanza. Sguardo: manifestazione di vicinanza, interesse, simpatia, dominanza. Es: si guarda di più linterlocutore quando si parla rispetto a quando si ascolta; le persone autoritarie guardano di più negli occhi rispetto a quelle timide

9 I sistemi di comunicazione non verbale Gesti: esistono vari tipi di gesti Gesti: esistono vari tipi di gesti - gesti illustratori: indicano e illustrano quanto detto con le parole (Una scatola grande così) - gesti simbolici: sono convenzionali e possono sostituire il parlato (ciao, vieni qui…) - gesti regolatori: regolano lo scambio dei turni di parola durante una conversazione (cenni di assenso…) - gesti adattatori: regolano lo stato emotivo del soggetto; non sono direttamente collegati alla conversazione (arrotolarsi i capelli, muovere la gamba, tamburellare con le dita…)

10 Prossemica : orientamento del corpo nello spazio Prossemica : orientamento del corpo nello spazio - postura: postura eretta dominanza braccia incrociate, busto indietro chiusura - distanza interpersonale: varia molto in funzione della cultura. Zona pubblica (oltre 4m) zona sociale (fra 1 e 3,5 m) zona personale (fra 0,5 e 1 m: bolla spaziale personale) zona intima (fra 0 e 0,5 m) I sistemi di comunicazione non verbale

11 Aptica: contatto corporeo Aptica: contatto corporeo - autocontatto: verso se stessi - eterocontatto: verso gli altri Il contatto corporeo definisce il tipo di relazione tra chi comunica I sistemi di comunicazione non verbale

12 Voce : Voce : - tono - ritmo - volume - velocità di eloquio sono strettamente legati allo stato emotivo di chi parla. Sistema difficilmente controllabile. Es: una persona ansiosa tende a parlare più in fretta e a volume più elevato; una persona triste parla lentamente e con tono di voce basso I sistemi di comunicazione non verbale

13 Osservare la comunicazione Osservare: Considerare con sguardo attento, per interesse o per semplice curiosità, a occhio nudo o con laiuto di strumenti. Rispetto a guardare, segnala un atteggiamento più critico e scientifico (Dizionario Italiano Ragionato, 1988) Osservare: Considerare con sguardo attento, per interesse o per semplice curiosità, a occhio nudo o con laiuto di strumenti. Rispetto a guardare, segnala un atteggiamento più critico e scientifico (Dizionario Italiano Ragionato, 1988) Ricerca osservativa: ricerca scientifica basata sullosservazione sistematica del comportamento Ricerca osservativa: ricerca scientifica basata sullosservazione sistematica del comportamento Metodi e tecniche di osservazione

14 Un esempio di ricerca basata su tecniche osservative Analisi interculturale della comunicazione non verbale: Italiani e Islandesi a confronto

15 Gli obiettivi di ricerca Gli obiettivi di ricerca che differenze ci sono nella comunicazione non verbale fra Italiani e Islandesi? - in funzione della CULTURA? - in funzione del GENERE? - in funzione della DISTANZA AFFETTIVA (amici/estranei)? Individuazione delle VARIABILI

16 Le ipotesi di ricerca Le ipotesi di ricerca 1) maggior frequenza di gesti negli Italiani rispetto agli Islandesi (Graham & Argyle, 1975) 2) maggiore frequenza di comunicazione non verbale nei soggetti di sesso femminile (Hall, 1990) 3) maggior frequenza di comunicazione non verbale nelle coppie di amici rispetto a quelle di estranei (Jonsson, 1996)

17 La costruzione di una situazione sperimentale La costruzione di una situazione sperimentale - come rilevo la comunicazione non verbale? videocamera - dove eseguo la ricerca? laboratorio controllo delle variabili - cosa chiedo di fare ai soggetti? compito sperimentale di collaborazione: inventare uno spot pubblicitario

18 Il campione 10 coppie amici (5 stesso sesso; 5 sesso opposto) 20 coppie di Italiani10 coppie estranei (5 stesso sesso; 5 sesso opposto) 10 coppie amici (5 stesso sesso; 5 sesso opposto) 20 coppie di Islandesi10 coppie estranei (5 stesso sesso; 5 sesso opposto)

19 MANI Rotaz.mano A contatto Incrociate Su viso Su corpo Su sedia Su capelli Palmo dentro Palmo avanti Palmo giù Palmo su Palmo indietro Palmo fuori PugnoAborsaAspecchio SfregamentoAsciaAutostopAnello Mani via Apallone

20 BRAC CIA TESTADITABUSTO ESP. FAC. SGUA RDO SPALLETURNO In alto Avanti Indice puntato In avanti Au 12 Sguar do via solleva te Parla Conser te In basso Conta Di lato Au AvantiIndietroNegazioneIndietro AperteInclinataPianistaDondolo Abban donate Annuire IndietroNegare Piegate

21 Risultati Risultati - maggior frequenza di gesti negli Italiani (ipotesi 1 verificata) - nessuna differenza significativa in funzione del genere e della distanza affettiva (ipotesi 2 e 3 non verificate) - gesti specifici negli Italiani e negli Islandesi

22 Risultati


Scaricare ppt "AULA VIRTUALE DI LINGUAGGIO E COMUNICAZIONE CdL a distanza in Discipline della Ricerca Psicologico - Sociale Consorzio NETTUNO Università degli Studi di."

Presentazioni simili


Annunci Google