La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Che cos’è una politica pubblica Progettazione e valutazione delle politiche sociali Università di Genova.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Che cos’è una politica pubblica Progettazione e valutazione delle politiche sociali Università di Genova."— Transcript della presentazione:

1 Che cos’è una politica pubblica Progettazione e valutazione delle politiche sociali Università di Genova

2 Esistono numerosissime politiche pubbliche Su quale scala? Politiche… …europee, nazionali, regionali, locali. Su quale argomento? Politiche… …economiche, agricole, ambientali, della difesa, urbanistiche, dei trasporti, dei beni culturali, del traffico, della salute, del lavoro, dell’immigrazione, ecc. Che cosa hanno in comune?

3 Alla ricerca di una definizione “L’analisi delle politiche pubbliche si occupa di ciò che fanno o non fanno i governi, perché lo fanno e con quali conseguenze” Thomas Dye Undestanding Public Policy, Englewood Cliffs, NJ, Prentice Hall, 1972, p. 2

4 Alla ricerca di una definizione “Una politica pubblica è un insieme di decisioni interrelate, prese da un attore politico o da un gruppo di attori, sulla selezione degli obiettivi e dei mezzi atti al loro raggiungimento all’interno di una situazione specifica in cui gli attori hanno, in linea di principio, il potere di prendere tali decisioni” William Jenkins Policy Analysis: a Political and Organizational Perspective, London, Martin Robertson, processo

5 Alla ricerca di una definizione “Una politica pubblica è l’insieme delle azioni... in qualche modo correlate alla soluzione di un problema collettivo... che sia generalmente considerato di interesse pubblico” Bruno Dente Le politiche pubbliche in Italia, Bologna, Il Mulino, 1990, p. 15.

6 Vedere le politiche leggiproteste dei cittadini regolamenti governativi sentenze del TAR comunicati di associazioni sentenze della corte costituzionale provvedimenti amministrativi articoli di giornale dichiarazioni di politici in TV interrogazioni parlamentari regolamenti e direttive europei comportamenti degli impiegati allo sportello

7 Le politiche come collegamenti “Le politiche pubbliche sono un modo per collegare tra loro eventi eterogenei, che avvengono in differenti contesti istituzionali, che spesso si dipanano per lunghi periodi di tempo, con molteplici protagonisti, ma che, nonostante questi sfasamenti, possono essere ricondotti ad un tratto comune: i tentativi messi in atto per fronteggiare l’insorgere di un problema collettivo, mobilitando risorse pubbliche per avviarne la soluzione, oppure, all’opposto, adoperandosi per negarne la rilevanza e accantonare ogni provvedimento” Gloria Regonini Capire le politiche pubbliche, Bologna, Il Mulino, 2001, p. 22.

8 L’unità analitica fondamentale: il problema “L’unità analitica fondamentale è costituita da uno specifico problema di pubblica rilevanza…ossia una qualche sfasatura tra ciò che un gruppo di cittadini desidera, e ciò che invece percepisce come un dato di fatto: le strade sporche, le morti del sabato sera, l’immigrazione clandestina, ecc.” Gloria Regonini, 2001, p

9 Le politiche pubbliche e … …la politica

10 Le politiche e la politica Inglese politics policy Italiano politica Noi usiamo la stessa parola politica per indicare entrambi i concetti, ma in realtà sono completamente diversi: politica (in senso di politics) designa la sfera della lotta per la conquista del potere e per la definizione degli orientamenti generali del governo politica (in senso di policy) designa le misure per rispondere a uno specifico problema pubblico

11 Politics o Policy? citazioni trovate su Google 1. La promozione di un nuova politica del farmaco ha necessità di politiche di coordinamento e di integrazione con i differenti Ministeri 2. (Grillo) A passare per il demagogo che «aizza le folle» contro la politica non ci sta 3. Ecco un piccolo vademecum sui siti Web dei partiti e movimenti politici in Italia. E sui siti dove si parla e si fa politica 4. La nostra associazione rappresenta a livello nazionale gli interessi di politica sanitaria dei membri, mediante contatti diretti con autorità, parlamentari ecc. 5. La politica è l'arte di farsi i cavoli degli altri per trarne profitto personale. La politica è una cosa brutta. Non fatevi prendere dalla politica Politica del figlio unico: “lenta tragedia umanitaria” che mina lo sviluppo della Cina 7. I costi della politica 8. Il Piano Triennale di politica del Lavoro è lo strumento di programmazione con il quale l’Amministrazione Regionale attua la propria politica del lavoro Politics: 2, 3, 5, 7 Policy: 1, 4, 6,8

12 Politics/Policy: si può fare confusione “Lui [il Procuratore Capo della Repubblica di Milano] porta avanti una linea di politica giudiziaria. E come tutte le linee di politica giudiziaria è fatta anche di assalti, ritirate, insinuazioni, minacce, avvertimenti. Tutte cose che fanno parte della politica” Francesco Cossiga Intervista al Corriere della Sera, 7 ottobre 1994, p. 2 cit. da G.Regonini (a cura di), Politiche pubbliche e democrazia, Napoli, Esi, 1995, p. 7.

13 Politics/Policy: si può fare confusione “Ammetterà che il referendum ha una valenza politica. Che abbia valenza politica non c’è dubbio, ma riguarda la politica del lavoro che punta sulla precarietà…” Intervista a Paolo Cagna Ninchi del comitato promotore del referendum sull’art. 18 La Repubblica, 12 giugno 2003

14 Politics/Policy: si può fare confusione “I nostri programmi restano aperti anche se i politici non potranno venire in tv. Vorrà dire che parleremo di sanità, ambiente o scuola – quindi anche di politica – invitando giornalisti, intellettuali o cuochi, se necessario”. Michele Santoro Intervista a La Repubblica, 20 marzo 2001

15 La Politics conta di più della Policy? ”Se dovesse tirare un bilancio, rifarebbe il ministro della Sanità?” “Credo proprio di no. Dopo il governo Amato, basta. Tornerò a fare politica con la P maiuscola” Francesco De Lorenzo Intervista al Corriere della Sera, 13 gennaio 1993 cit. da Regonini, 2001, p. 20

16 La Politics conta di più della Policy? “L'80 per cento dei nostri obiettivi l'abbiamo già raggiunto evitando che l'Italia cadesse nelle mani delle sinistre. Abbiamo salvato il paese da un destino illiberale e ora ci rimane da fare l'altro 20 per cento, dare all'Italia un buon governo”. Silvio Berlusconi Intervista al Corriere della Sera, 23 maggio 1994 cit. da Regonini, 2001, p. 20.

17 La Politics conta di più della Policy? “Se si eccettuano gli scienziati politici, è probabile che poca gente sia interessata a studiare lo stato di per sé. Ma a quasi tutti interessa ciò che lo stato fa per loro o nei loro confronti. Studiare le politiche pubbliche … piuttosto che lo stato o il comportamento politico significa rivolgere una particolare attenzione agli effetti dell’azione pubblica sulla vita della gente” A.J. Heidenheimer e H. Heclo Comparative Public Policy, St.Martin Press, 1983, pp. 4-5.

18 L’idea della superiorità della politica sulle politiche nasce dal seguente presupposto: Politica Politiche produce, determina Ma, come vedremo, potrebbe valere anche la relazione opposta

19 Le politiche pubbliche e … …le leggi

20 Fare politiche e fare leggi “Nel nostro paese le leggi sembrano spesso il solo strumento di cui le istituzioni possono disporre per incanalare l'impiego di risorse collettive verso precisi obiettivi” Gloria Regonini 2001, p. 26.

21 Fare politiche e fare leggi Una battuta: Il parlamento ha potere legislativo…...ma non ha il dovere legislativo

22 Fare politiche e fare leggi Alluvione in Piemonte 1994 “Certo il cittadino singolo non è riuscito ad avere in tempo tutte le indicazioni e istruzioni. L’ho riconosciuto come lacuna delle nostre leggi che nulla dicono in proposito, non assegnando al governo questo compito, né avendo esso i mezzi per farlo” Ombretta Fumagalli Carulli Ministro alla protezione civile “Adesso basta con i veleni”, La Stampa, 13 novembre 1994, p. 4

23 Fare politiche e fare leggi I criteri per verificare l’esistenza di una legge sono basati sulla legittimità delle procedure che hanno portato alla sua promulgazione. Una politica pubblica misura la sua consistenza e basa la sua validità sulla capacità di mitigare un problema percepito come rilevante da un gruppo significativo di cittadini. E può tornare a merito dei policy makers la capacità di ottenere risultati senza ricorrere a innovazioni legislative, ma semplicemente attraverso un miglior coordinamento o un uso più intelligente delle tecnologie disponibili. Gloria Regonini, 2001, p.27.

24 Le politiche e le leggi: conclusione n Le politiche pubbliche non hanno sempre bisogno di leggi (in certi casi si possono fare politiche anche senza una nuova legge) n In ogni modo, la legge costituisce solo un ingrediente, tra gli altri della politica pubblica: contano anche tutte le discussioni e i negoziati che avvengono prima della legge e contano soprattutto le azioni che vengono dopo la legge, ossia i processi attuativi. n La legge è un atto normativo in cui si stabiliscono regole e si stanziano fondi. n La politica pubblica è un processo che parte da un problema e arriva a un risultato (e può comprendere anche l’emanazione di una o più leggi).

25 Le politiche pubbliche e … …le istituzioni

26 Le politiche e le istituzioni n Osservare le politiche pubbliche ci aiuta a capire come funziona lo stato in azione” non quello che è, ma quello che fa (ovviamente per rispondere a problemi collettivi) n Le politiche tagliano lo stato in verticale, connettendo le istituzioni più disparate

27 stato nuove politiche Istituzioni sovra-nazionali Istituzioni sub-nazionali La “dilatazione” dello stato

28 Parlamento Governo Pubblica amministrazione Corte costituzionale Regioni Province Comuni Unione europea Magistratura Politica A Politica B

29 Livelli di governo e politiche: la rete

30 Le politiche e le istituzioni Conclusione: le politiche pubbliche sono normalmente intergovernative o, come si può anche dire, multilivello ossia sono formulate e attuate attraverso più livelli di governo

31 Il ciclo di vita delle politiche

32 Proviamo a mettere un po’ di ordine (ma senza esagerare) I vari INGREDIENTI leggiproteste dei cittadini regolamenti governativi sentenze del TAR comunicati di associazioni sentenze della corte costituzionale provvedimenti amministrativi articoli di giornale dichiarazioni di politici in TV interrogazioni parlamentari regolamenti e direttive europei comportamenti degli impiegati allo sportello

33 Il sistema politico David Easton, 1965 sistema politico Domande Sostegni Decisioni inputs outputs Risultati, impatti retroazione

34 La legittimità… …basata sull’output (efficienza, efficacia, capacità di risolvere problemi collettivi) …basata sull’input (rappresentatività, democraticità)

35 Il ciclo di vita di una politica pubblica Il problema La formazione dell’agenda Formulazione L’elaborazione delle soluzioni Attuazione L’implemen- tazione Risultati La valutazione retroazione Adozione L’approvazio- ne formale

36 Problema Agenda setting Adozione Attuazione Valutazione Formulazione

37 Perché occuparsi delle politiche pubbliche? Perché ci aiutano a capire meglio come funzionano le istituzioni pubbliche Perché sono problematiche. Talvolta mancano i loro obiettivi, spesso producono risultati non del tutto soddisfacenti Analisi descrittiva Analisi prescrittiva Come migliorare le politiche? Che cosa succede? Analisi delle politiche pubbliche


Scaricare ppt "Che cos’è una politica pubblica Progettazione e valutazione delle politiche sociali Università di Genova."

Presentazioni simili


Annunci Google