La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione del capitolo:. I luoghi di lavoro Le caratteristiche e i requisiti di sicurezza e salute che devono possedere i luoghi di lavoro,sono contenuti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione del capitolo:. I luoghi di lavoro Le caratteristiche e i requisiti di sicurezza e salute che devono possedere i luoghi di lavoro,sono contenuti."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione del capitolo:

2 I luoghi di lavoro Le caratteristiche e i requisiti di sicurezza e salute che devono possedere i luoghi di lavoro,sono contenuti in numerose normative della 626/94,ma oggi occorre tenere conto delle situazioni di emergenza e anche dei portatori di handicap.

3 Accurate scelte architettoniche e tecnologiche,concepite in modo globale e definite in fase di progettazione e/o ristrutturazione,influiscono sulla salubrità degli ambienti interni e contribuiscono a creare situazioni di benessere con notevoli risparmi economici.

4 Requisiti per ogni luogo di lavoro Caratteristiche strutturali e impiantistiche (buon rapporto edificio-ambiente;sicurezza contro incendi;protezioni varie;comfort illuminazione). Organizzazione funzionale dello spazio(lay- out;posture;spostamenti;sforzi fisici;comunicazione). Organizzazione dei flussi delle persone,dei veicoli e dei materiali(disposizioni particolari con segnaletica). Manutenzione delle attrezzature e dei luoghi di lavoro(accesso alle attrezzature,pulizia delle superfici vetrate,…).

5 Requisiti dei luoghi di lavoro secondo la legge 626/94 Requisiti specifici: Vie e uscite di sicurezza Pavimenti,muri e finestre Locali di riposo Spogliatoi o armadi Docce e lavabi Posti di lavoro e di passaggio Microclima,aerazione Illuminazione

6 Caratteristiche generali delle costruzioni Stabilità e solidità della struttura; Materiali facilmente pulibili; Adeguata aerazione; Adeguata coibentazione adeguati sistemi di isolamento e di protezione dallirraggiamento estivo; Favorevoli condizioni microclimatiche.

7 Altezza,cubatura e superficie Altezza minima 3m;per uffici e aziende commerciali solitamente 2,70m. Cubatura calcolata al lordo dei mobili,macchine ed impianti fissi(per ogni lavoratore sup. a 10mc. Superficie superiore a 2 mq per lavoratore(al lordo di macchine,mobili e infissi).

8 Locali sotterranei,vie di circolazione e vie di fuga Vietato adibire locali sotterranei al lavoro. Le vie di circolazione:adibite al passaggio di pedoni e veicoli;non deve esserci alcun rischio per questi ultimi. Le zone di pericolo devono essere segnalate in modo visibile,e laccesso deve essere garantito solo al personale addetto.

9 Pavimenti e passaggi Sgombri da materiali che ostacolino la regolare circolazione. Non ci devono essere buche o sporgenze pericolose per mezzi e persone. Pavimenti stabili,fissi antisducciolevoli. Se il pavimento è adibito a frequenti versamenti di liquidi,superfici unite ed impermeabili,con una certa pendenza per il raccoglimento di tali sostanze.

10 Passaggi sopraelevati,luoghi di lavoro esterni e accessi a tetti Scale,pianerottoli,ecc devono avere parapetti ad unaltezza di almeno 1 metro. I luoghi di lavoro esterni devono garantire la sicurezza nello spostamento di persone o mezzi e nel lavoro. Laccesso ai tetti deve essere concesso solo alle persone autorizzate,addestrate e con le giuste attrezzature.

11 Solai e vie demergenza Nei solai ci deve essere il carico massimo che possono reggere;i carichi devono essere ben distribuiti e devono essere inferiori al limite consentito. Devono essere alte almeno 2 m a larghe quanto prevede la normativa antincendio;N°,dimensioni e distribuzione adeguata rispetto alle dimensioni del luogo di lavoro.

12 Scale fisse e gradini Gradini con alzata max inferiore a 20 cm e pedata con lunghezza non superiore a 30 cm;gradini con pedata antiscivolo;se le scale tra 2 pareti ci deve essere il corrimano ci deve essere inoltre la presenza delle apposite scale antincendio di facile accesso

13 Porte e spogliatoi Le porte:80cm/25 lavoratori,120cm/26-50 lav.,120+80cm/ lav., cm oltre i 100 lav.ed una porta da 120 cm ogni 50 lavoratori. Gli spogliatoi devono essere chiusi a chiave;per motivi di decenza e di salute,vietato cambiarsi in altri locali;distinzione tra i due sessi.

14 Docce,lavabi,gabinetti e luoghi di riposo Docce sufficienti,dotate di acqua calda e acqua fredda,asciugamani e riscaldamenti;vi deve essere la distinzione tra i sessi sia per i bagni che per i lavandini. I locali di riposo devono essere disponibili alla salute a alla sicurezza dei lavoratori,devono avere dimensioni adeguate e vi deve esserci la protezione per i non fumatori.

15 Microclima Combinazione di diversi parametri che caratterizzano lambiente confinato:la temperatura dellaria,lumidità relativa,la velocità dellaria(ventilazione) e lirraggiamento(c.radiante).La variazione di questi provoca nel lavoratore benessere o stress.

16 Condizioni microclimatiche Le condizioni microclimatiche soddisfacenti si ottengono quando i luoghi di lavoro sono protetti da:agenti atmosferici,umidità,caldo e freddo,e se si garantisce un buon riciclo daria.

17 Aerazione In ogni luogo di lavoro vi deve essere il giusto riciclo daria,e non vi devono essere accumuli di aria viziata

18 Sistemi di aerazione Naturale:mediante lapertura di porte o finestre. Artificiale:mediante appositi dispositivi(deve essere adottata solo quando quella naturale non è possibile).

19 Effetti sulla salute Inquinamento non specificoche può causare disturbi per la salute; Inquinamento specificoche può provocare conseguenza per la salute durante il lavoro; Lo stress termicoche può causare diverse patologie al sist.respiratorio e circolatorio.

20 Rimedi per inquinamento specifico Sostituire le sostanze inquinanti con altre meno dannose; Captare gli inquinanti alla fonte con impianti di aspirazione e dispositivi di aerazione con regolare manutenzione; Uso dei D.p.i..

21 Fattori e sistemi di controllo ambientale Microclima Impianti di riscaldamento Qualità dellaria Condizionamento dellaria Rischi (condizionamento) Sistemi di ventilazione e/o estrazione Rischi (sistema di ventilazione)

22 Microclima Controllo ed intervento sui parametri secondo gli standard internazionali anche in funzione del tipo di lavoro effettuato. TornaTorna indietro

23 Impianti di riscaldamento Temperatura media pari a 18°C,con tolleranza di +2°C,per edifici adibiti ad attività industriali,artigianali o assimilabili; 20°C per ambienti come luoghi di riposo,servizi igienici,mense e pronto soccorso. TornaTorna indietro

24 Qualità dellaria Lambiente deve essere ampio e ventilato; Ci deve essere unefficiente presenza di filtri(sostituzione periodica). TornaTorna indietro

25 Condizionamento dellaria Da prevedersi in uffici,ambienti con particolari lavorazioni e in attività commerciali,culturali pubblici esercizi Torna indietro

26 Rischi condizionamento Quantità daria e ricambi orari insufficienti Aumento di CO 2 e di v.o.c. per scarso numero di ricambi orari ed eccesso di ricircolo Inquinamento microbico Torna indietro

27 Sistemi di ventilazione e/o estrazione Da prevedersi in:servizi igienici,ambienti con presenza saltuaria di singoli,disimpegni, scale secondarie e corridoi TornaTorna indietro

28 Rischi per i sistemi di ventilazione Quantità daria e ricambi orari insufficienti Aumento di CO 2 e di v.o.c. per scarso numero di ricambi orari ed eccesso di ricircolo Inquinamento microbico TornaTorna indietro

29 Illuminazione I luoghi devono essere ben illuminati Ci deve essere una quantità di luce adatta al tipo di lavoro o mansione. Ci deve essere una distribuzione e una collocazione delle fonti di illuminazione adatta a evitare fenomeni di abbagliamento. Lilluminazione artificiale deve consentire una buona visione dellambiente.

30 Laccessibilità ai luoghi di lavoro Gli spazi esterni Gli accessi alledificio e alle parti comuni I settori produttivi Gli uffici amministrativi I servici igienici La mensa Gli spogliatoi I luoghi ricreativi e i servizi di pertinenza Il posto di lavoro

31 Le norme riguardanti laccesso alle strutture Legge 9 gennaio 1989,n°13 Decreto ministeriale-Ministero dei lavori pubblici 14 giugno 1989,n°236Decreto ministeriale-Ministero dei lavori pubblici 14 giugno 1989,n°236 Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996,n°503Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996,n°503

32 Disposizioni per favorire il superamento e leliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati Torna indietro

33 Prescrizioni tecniche necessarie a garantire laccessibilità,ladattabilità e la visibilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata ed agevolata,ai fini del superamento e delleliminazione delle barriere architettoniche Torna indietro

34 Regolamento recante norme per leliminazione delle barriere architettoniche negli edifici,spazi e servizi pubblici Torna indietro

35 Parcheggi e percorso esterno alledificio Posto auto (vicino zona pedonale) Percorso (senza ostacoli) Segnaletica (simbolo accessibilità)

36 Accesso alledificio Rampa (pendenza <8%) Servoscala (dotata di sistema anticaduta) Piattaforma elevatrice (permette il superamento di dislivelli superiori a 4m) Scale (pedate antisdrucciolevoli)

37 Aree di transito Corridoi e passaggi (larghezza min.1m) Pavimenti (raccordate con rampa) Porte (larghezza min.0.80 m,di facile manovrabilità) Segnaletica (simbolo accessibilità)

38 Servizi igienici Dimensioni adeguate anche per carrozzine Uso dei sanitari da parte dei disabili Lavabo a mensola con rubinetto a leva Campanello di emergenza Porta con apertura esterna

39 Terminali di impianti Apparecchi elettrici Quadri generali Pulsanti Citofoni Telefoni Tutti usati agevolmente

40 Postazione di lavoro Arredi (usati agevolmente da tutti) Ausili (predisporli anche per le persone disabili;negli ultimi anni si sono molto sviluppati) Ausili per comunicazione (ottici,computer,schede vocali,ausili per la lettura telefoni,ausili per ludito e la trasmissione dei suoni) Ausili per manovrare oggetti e dispositivi (sistemi di controllo ambiente,ausili per assistere,ausili per la manipolazione di oggetti)

41 Presentazione eseguita da :


Scaricare ppt "Presentazione del capitolo:. I luoghi di lavoro Le caratteristiche e i requisiti di sicurezza e salute che devono possedere i luoghi di lavoro,sono contenuti."

Presentazioni simili


Annunci Google