La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La situazione italiana attraverso le survey (Multiscopo, Passi e ONS): sovrapposizione, intervalli e copertura. Nicoletta Bertozzi Gruppo Tecnico nazionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La situazione italiana attraverso le survey (Multiscopo, Passi e ONS): sovrapposizione, intervalli e copertura. Nicoletta Bertozzi Gruppo Tecnico nazionale."— Transcript della presentazione:

1 La situazione italiana attraverso le survey (Multiscopo, Passi e ONS): sovrapposizione, intervalli e copertura. Nicoletta Bertozzi Gruppo Tecnico nazionale PASSI Venezia 26 maggio 2010

2 La popolazione target per Pap test: donne anni Pap test negli ultimi 3 anni DENTRO lo screening organizzato Pap test negli ultimi 3 anni FUORI dallo screening organizzato No Pap test

3 Fonti di dati disponibili Sistema informativo dell ONS - survey annuale ISTAT - indagine Multiscopo quinquennale Sistema di Sorveglianza PASSI - rilevazione dati in continuo Studi di impatto Studi ad hoc

4 Popolazione target per Pap test: donne anni Pap test negli ultimi 3 anni DENTRO lo screening organizzato Pap test negli ultimi 3 anni FUORI dallo screening organizzato No Pap test

5 Programmi di screening cervicale 2008 donne invitate: n donne esaminate: n tutte le Regioni (almeno parzialmente) coinvolte Zappa, dicembre 2009

6 Screening cervicale: Estensione Teorica Copertura per area geografica ITALIA Differenza % Differenza % SUD Differenza % Differenza % Fonte: Survey ONS

7 Screening cervicale 2008 Donne 25-64enni residenti (ISTAT) Donne 25-64enni in popolazione obiettivo Nord_OvestPiemonte Attivazione Totale Valle d'Aosta Attivazione Totale Liguria Non attivo Lombardia % Nord_EstTrentino A.A Attivazione Totale Friulia V.G Attivazione Totale Veneto Attivazione Totale Emilia-Romagna Attivazione Totale NORD % CentroMarche Attivazione Totale Toscana Attivazione Totale Umbria Attivazione Totale Lazio % CENTRO % MeridioneCampania % Abruzzo Attivazione Totale Molise Attivazione Totale Puglia % Basilicata Attivazione Totale Calabria % IsoleSicilia % Sardegna % Sud e Isole % ITALIA %

8 ITALIA Differenza % Differenza % SUD Differenza % Differenza % Screening cervicale: Estensione Effettiva Copertura per area geografica Fonte: Survey ONS

9 Donne anni invitate (2008) 9 Fonte: Survey ONS

10 Nord46%47%48% Centro36%40% Sud e Isole29%27%28% Italia38%40% Adesione allinvito Fonte: Survey ONS

11 Adesione allinvito per Regione (2008) Fonte: Survey ONS

12 Adesione allinvito per fasce detà Ladesione allinvito è minore nelle donne sotto ai 35 anni Fonte: Survey ONS

13 Popolazione target per Pap test: donne anni Pap test negli ultimi 3 anni DENTRO lo screening organizzato Pap test negli ultimi 3 anni FUORI dallo screening organizzato No Pap test

14 COPERTURA del TEST = proporzione di donne 25-64enni che hanno fatto almeno un Pap-test nei 3 anni precedenti In Italia anche nelle aree con programmi organizzati una parte rilevante dellattività si svolge al di fuori degli stessi (stima 30-50%) - Attività organizzata registrata completamente - Attività spontanea o opportunistica meno conosciuta

15 Considerazioni metodologiche Multiscopo PASSI famiglie residenti individui che le compongonoLe famiglie residenti in Italia e da tutti gli individui che le compongono, al netto delle convivenze (caserme, ospedali…) Campionamento a più stadi comuni-famiglie Campionamento a più stadi comuni-famiglie Rappresentatività fino al livello di Area Vasta persone residenti nellAsl età 18-69Le persone residenti nellAsl, di età anni, registrate nellanagrafe sanitaria degli assistiti, con disponibilità di un recapito telefonico. Campione casuale stratificato Campione casuale stratificato per sesso ed età, proporzionale alla composizione della popolazione Rappresentatività fino al livello di Asl I dati sono autoriferiti

16 ISTAT indagine multiscopo Definizione: Indicatore scelto per descrivere il profilo di adesione delle donne allo screening cervicale percentuale di donne di anni che in assenza di sintomi o disturbi si sono sottoposte a Pap test ALMENO una volta nel corso della vita.

17 Italia nel contesto europeo Il profilo italiano è assimilabile a quello della Spagna, con una buona copertura media nelle classi di età sopra ai 35 anni.

18 Fonte: multiscopo ISTAT, Pap test almeno una volta nella vita : +14% (60-64 anni +29% e %) : +3% (solo dai 45 anni in su)

19 Fonte: multiscopo ISTAT, Presenza di un significativo gradiente territoriale, più marcato nelle fasce giovani: - Nord est 85% - Nord ovest 79% - Centro 78% - Sud 52% - Adesione maggiore sopra ai 35 anni e nelle donne con titolo di studio più alto (72% vs 66%), in ogni classe detà). Pap test almeno una volta nella vita: Italia 71% Range: Trentino AA 88% - Calabria 48%

20 Sistema di Sorveglianza PASSI ( ) Definizione: Indicatore scelto per descrivere il profilo di adesione delle donne allo screening cervicale percentuale di donne di anni che hanno eseguito un Pap test in assenza di sintomi o segni negli ultimi 3 anni.

21 PASSI 2009 Le analisi sono state condotte su dati pesati - Interviste: oltre ( donne 25-64enni) - Regioni/Prov Aut: tutte - 86% delle ASL - Tasso di risposta: 88% con 9% di rifiuti

22 Pap test negli ultimi 3 anni* % donne 25-64enni (PASSI, 2009) 73% (n ) Range: 50% Sardegna - 89% Valle dAosta * PASSI 2009: dati preliminari

23 Pool PASSI 73% (n ) Range: 50% Sardegna - 88% Valle dAosta Pap test negli ultimi 3 anni* per Regione % donne 25-64enni (PASSI, 2009) * PASSI 2009: dati preliminari

24

25 Pap test effettuato negli ultimi 3 anni: % adesione nello screening organizzato e al di fuori (PASSI, 2009) Proxy programma organizzato = test gratuito Allinterno dello screening organizzato Al di fuori dello screening organizzato

26 Pap test e periodicità PASSI 2009 PASSI 2009: dati preliminari

27 Pap test negli ultimi 3 anni (pool PASSI 2009) Significatività confermate dalla regressione logistica Pool 73%

28 Promozione del Pap test PASSI 2009 PASSI 2009: dati preliminari

29 Interventi di promozione ed effettuazione del Pap test negli ultimi 3 anni Pool PASSI 2009 PASSI 2009: dati preliminari

30 I fattori individuali condizionanti leffettuazione del Pap Test negli ultimi 3 anni PASSI, 2009 ORIC 95% Classi di età (35-49 anni/25-34 anni)1,741,561,94 Classi di età (50-64 anni/25-34 anni)1,271,131,42 Difficoltà economiche (qualche difficoltà/molte difficoltà)1,171,041,33 Difficoltà economiche (nessuna/molte difficoltà)1,351,191,54 Istruzione (alta/bassa)1,371,251,51 Cittadinanza (Straniera/Italiana)0,600,500,72 Territorio (Sud/Nord-Centro)0,360,330,40 Lettera di invito (Si/No)2,212,022,41 Consiglio di un sanitario (Si/No)3,262,993,55 Campagna informativa (Si/No)0,920,841,00 PASSI 2009: dati preliminari

31 Pap test: influenza di programmi regionali di screening organizzati (PASSI 2009) Proxy: aver ricevuto almeno il 50% di lettere di invito nella regione 81% con la periodicità consigliata 66% con la periodicità consigliata Regioni con programmi di screening estesi e funzionanti Regioni senza programmi di screening estesi e funzionanti PASSI 2009: dati preliminari p<0.01)

32 Pap test e Diseguaglianze (PASSI 2009) Nelle Regioni con unalta presenza di programmi organizzati e sufficientemente funzionanti: - ladesione è significativamente maggiore (81% vs 66%, p<0.01) -si riducono significativamente le differenze nellaccesso per livello distruzione (-7% vs -10% p<0.01) e difficoltà economiche (-6% vs -10%, p<0.01).

33 Popolazione target per Pap test: donne anni Pap test negli ultimi 3 anni DENTRO lo screening organizzato Pap test negli ultimi 3 anni FUORI dallo screening organizzato No Pap test

34 Motivazione della non effettuazione del Pap test secondo le linee guida Emilia-Romagna PASSI 2009 PASSI 2009: dati preliminari

35 Donne anni: esecuzione test di screening (PASSI 2009)

36 Lintegrazione dei dati un PROFILO della popolazione target Lintegrazione delle fonti di dati correnti (ONS. ISTAT, PASSI) consente di avere un PROFILO piuttosto completo della popolazione target dello screening cervicale (donne anni).

37 Conclusioni Continua lespansione reale dei programmi di screening cervicale su tutto il territorio. La copertura riferita ci informa che il ricorso al test raggiunge i valori consigliati per lefficacia dei programmi al Nord e al Centro Italia; rimane un gap rispetto al Sud. La quota di adesione al di fuori del programma di screening cervicale rimane rilevante (da un terzo a circa la metà): Quale qualità? Quale integrazione possibile?

38 I programmi organizzati sono associati a maggior adesione e riducono le differenze per livello distruzione e difficoltà economiche. E presente un effetto rilevante della lettera di invito e del consiglio del medico nellaumentare la probabilità di fare il Pap test. Le diseguaglianze nelladesione rilevate per -territorio -livello distruzione -difficoltà economiche -cittadinanza straniera devono essere considerate nelladozione di strategie per aumentare ladesione. Conclusioni - 2 -

39 Grazie per lattenzione …


Scaricare ppt "La situazione italiana attraverso le survey (Multiscopo, Passi e ONS): sovrapposizione, intervalli e copertura. Nicoletta Bertozzi Gruppo Tecnico nazionale."

Presentazioni simili


Annunci Google