La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le regole sulla qualità della regolazione e la loro effettività al Parlamento europeo: eventuali aspetti qualificanti da imitare Lorenzo Mannelli Parlamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le regole sulla qualità della regolazione e la loro effettività al Parlamento europeo: eventuali aspetti qualificanti da imitare Lorenzo Mannelli Parlamento."— Transcript della presentazione:

1 Le regole sulla qualità della regolazione e la loro effettività al Parlamento europeo: eventuali aspetti qualificanti da imitare Lorenzo Mannelli Parlamento europeo Firenze 29 Gennaio 2010

2 La qualità della legislazione Legiferare meglio Better Law-making Mieux légiférer

3 Qualità legislazione = Nel rispetto dei principi: Legittimità democratica Sussidiarietà Proporzionalità Certezza del diritto

4 Obiettivi Semplicità Chiarezza Coerenza

5 Attori interessati Titolari delliniziativa (CE, SM) Legislatore (PE, Consiglio) Soggetti del recepimento (SM, autonomie regionali e locali)

6 Fonti: Accordo interistituzionale Legiferare meglio (GUUE C 321 del )

7 Contenuti Migliore coordinamento iter legislativo Trasparenza e accessibilità Scelta dello strumento legislativo e base giuridica Metodi regolamentazione alternativi Comitatologia Miglioramento qualità legislazione Miglioramento recepimento e applicazione Semplificazione

8 Miglioramento qualità legislazione Consultazione prelegislativa Impact assessment (analisi degli effetti) Coerenza dei testi

9 Impact assessment Approccio comune interistituzionale In generale le proposte della CE comprese ne Programma legislativo sono accompagnate da un IA Il PE si impegna a tener conto dellIA della CE predisporre un proprio IA in caso di emendamenti sostanziali, quando appropriato

10 Criteri di qualità dellIA Consultazione mirata stakeholders (comprese autorità regionali e locali) Scelta di più scenari (compreso lopzione 0) Valutazione sussidiarietà e proporzionalità Analisi impatto economico, sociale, ambientale, salute Criteri di valutazione (impatto fuori UE, Mercato interno, oneri amministrativi, applicabilità SM, Social benchmarking (gruppi vulnerabili), gender mainstreaming Controllo qualità indipendente

11 Strumenti interni al PE per IA Guidelines Dipartimenti tematici Nota di briefing sullIA della CE Riunioni di lavoro specifiche Analisi dimpatto (a quale stadio, esperti esterni)

12 Prospettive competere in qualità con la CE Essere in grado di fare IA in house Condurre IA ex post sullapplicazione della legislazione

13 Semplificazione (tecniche) Abrogazione Codificazione Recasting (rifusione) Revisione

14 Regolamento PE Art. 86 (codificazione) - JURI Art. 87 (rifusione) – JURI + merito Ruolo commissioni specializzate e di merito

15 Programmazione legislativa Strategia politica annuale della Commissione (gennaio/febbraio n-1) Dialogo bilaterale sulle priorità Rapporto FdP PE alla Commissione (estate) Programma legislativo e di lavoro (autunno) con indicazioni anche sulla semplificazione

16 Spunti critici - Prospettive Planning difficoltoso Capacità di rispettare il programma da parte della Commissione Altro (traduzione) * * * 1. Semplificazione nella Strategia politica annuale 2. Nuove procedure interne (PE) per codificazione e recasting 3. Recasting come procedura standard 4. Monitoraggio

17 Soft Law Meccanismi di regolamentazione alternativi: Co-regolamentazione Auto-regolamentazione

18 Critiche e prospettive Consultazione PE Trasparenza e public accountability Mandato a negoziare Accordo interistituzionale che preveda: informazione, coinvolgimento nella programmazioen PE; criteri uso soft- law; potere decisionale PE; monitoraggio

19 Recepimento e applicazione del Diritto comunitario Recepimento e applicazione spettano agli SM Il controllo sullapplicazione (report-back, rispetto termini, riduzione di eccezioni e deroghe, tavole di concordanza, IA ex post) spettano alla CE

20 Controllo sullapplicazione da parte del PE Relatori sullapplicazione del dir. comunitario Question time e sessioni in commissione Audizioni ad hoc Commissione specializzata (JURI) Impact assessment ex post

21 I Parlamenti nazionali Nuove competenze Trattato di Lisbona: ++ Controllo sullapplicazione del principio di sussidiarietà nelle proposte legislative UE

22 Procedura di controllo della sussidiarietà Entro 8 settimane dalla proposta legislativa i PN possono emettere: Cartellino giallo Cartellino arancione Comunicando a CE, PE e Consiglio un parere motivato Effetti possibili: modifica, ritiro o bocciatura della proposta prima della 1^ lettura

23 PE e Parlamenti nazionali Misure adottate dalla CdP: Creazione Gruppo permanente di contatto politico Controllo sulla sussidiarietà esercitato da una commissione specializzata (JURI) Creazione network commissioni parlamentari competenti (PE e PN) JPM (Joint Parliamentary Meetings) per indirizzo generale JCM (Joint Committee Meetings) formazione standard di collaborazione Rafforzare cooperazione in fase legislativa, e dialogo pre- legislativo e post-legislativo Piattaforma elettronica IPEX

24 Prospettive Revisione dellAI legiferare meglio: Semplificazione, soft law, impact assessment, planning legislativo, applicazione dir. comun. Cambiare la pianificazione legislativa della CE

25 Riferimenti Accordo interistituzionale Legiferare meglio(GUUE C 321 del ) Accordo interistituzionale recasting (GUUE C 77del ) Accordo interistituzionale codificazione (GUUE C 102 del ) Website Commissione su better law-making on/index_en.htm


Scaricare ppt "Le regole sulla qualità della regolazione e la loro effettività al Parlamento europeo: eventuali aspetti qualificanti da imitare Lorenzo Mannelli Parlamento."

Presentazioni simili


Annunci Google