La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Intervista al genio della porta accanto Cianca Giovanna Università Cattolica Milano Corso di Matematiche Elementari da un punto di vista superiore avanzato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Intervista al genio della porta accanto Cianca Giovanna Università Cattolica Milano Corso di Matematiche Elementari da un punto di vista superiore avanzato."— Transcript della presentazione:

1 Intervista al genio della porta accanto Cianca Giovanna Università Cattolica Milano Corso di Matematiche Elementari da un punto di vista superiore avanzato anno

2 Cianca Emanuele, detto anche er Cianka nato a Roma nel 1972 Restauratore di mobili

3 Prime esperienze artistiche Da bimbo colorando con le cere e giocando con il pongo. Mi ricordo che modellare il pongo o il das mi piaceva tanto. Mi piacevano tanto anche i colori. Poi amavo disegnare…

4 Emanuele – scuole elementari

5 Disegno alle scuole medie Scomposizione degli oggetti nello spazio. Raggi di luce che tagliano gli oggetti e che colora. Tecnica del puntinato

6

7 Esperienze scolastiche Ricordi a scuola da bambino come andavi, se ti piaceva la matematica, la geometria, se larte che ora pratichi traspariva in qualche dimensione da alcune materie, quali? A scuola andavo con il pulmino! Mi applicavo soprattutto nelle discipline tecniche. Larte che ora pratico è frutto di quelle applicazioni.

8 Rendimento scolastico Comunque andavo bene! Risultati soddisfacenti ma al di sotto delle capacità (così hanno sempre detto le maestre o i professori).

9 Percorso studi Che percorso di studi hai fatto? Lo hai scelto tu? Dopo le scuole dellobbligo ho seguito linteresse per la matematica e la fisica. Mi sono iscritto allistituto tecnico. Sì, lho scelto io anche se avrei preferito, a posteriori, frequentare scuole artistiche. Hai incontrato delle difficoltà? Le difficoltà nascevano con gli obblighi e le restrizioni di campo.

10 Progetto studi Hai scelto gli studi con la prospettiva di svolgere poi un qualche mestiere? No! Quando lho fatto mi sono pentito ed ho cercato dandare oltre il mestiere. Ho cercato in questo modo di trarre profitto da quanto appreso per obbligo.

11 Esperienze a scuola Ricordi esperienze formative scolastiche particolarmente interessanti? Alle superiori i laboratori tecnici! Dei percorsi obbligati che, in un secondo momento, mi hanno dato molto dal punto di vista della formazione.

12 Roma mercato dellantiquariato In via Casali di San Basilio

13 Professione: restauratore Puoi descrivere il tuo lavoro? Difficile descriverlo, anche perché io lho imparato facendolo. Perché lhai scelto? Lho scelto perché ho fatto mia una concezione: - Lartista mangia con il restauro

14 Puoi spiegarti meglio? Se fai solo lartista non campi! Fare restauro vuol dire anche fare preventivi, carico pesante di mobili, pagare affitti dei locali, pagare i materiali, lavorare su commissioni, partecipare a mercati e vendite. Tutto questo non si concilia col desiderio di creare liberamente senza preoccupazioni di costi e di vendite.

15 Con questa risposta sei riuscito meglio a descrivere il tuo lavoro. Sì, spesso il restauro viene considerato solo nel senso di aggiustare cose. Ma il restauro è soprattutto conservativo, serve per mantenere in forma le cose e più loggetto non viene restaurato, più acquista di valore e rivela una qualità superiore. Un po come accade nel fisico umano in rapporto alle malattie!

16 Riparazione

17 Fondamentali strumenti di lavoro Tenaglie, martello, seghe, pialla, pianuzza, spontarola (termine romanesco, fa parte delle pialle), sega a sciabola, sega a serracchio, cacciaviti, chiodi, morza, morzetti, sergenti (mozzetti grandi) squadra, spatole, cacciachiodi (una specie di punteruolo) punte a raschiare, scalpelli raspe, sgurbie (scalpelli curvi per cesellare) spazzola di ottone.

18

19

20 Prodotti materiali Non bastano gli attrezzi, sono fondamentali anche i prodotti: Gommalacca, alcool (94°), carta vetra - smeriglio, stucchi, terre coloranti e ossidi di ferro, Olio paglierino

21 sverniciatore, lana dacciaio, cera dapi e carnauba e trementina ( si mischiano) cotone idrofilo colla vinilica e colla cervione (a caldo).

22 E alcuni macchinari Trapano, levigatrice a nastro, troncatrice, smerigliatrice a ferro.

23 Restaurazione e costruzione Ho smontato alcune botti della zona del Chianti ed ho usato il legname (castagno) per costruire tavoli, panche, mensole. Per ripulire il legno ho usato la spazzola di ottone e per lasciarlo grezzo la gomma lacca che lo impregna e lo protegge.

24 Botti allorigine, prima del restauro

25 Con incastro, colla e scassi (tasselli di legno)

26 Incastro e colla Base del tavolo

27 Tavolo realizzato nel laboratorio di Trastevere - Roma

28 Tavolo e panca consegnati al committente Presso unazienda vinicola in Toscana

29

30 Altri esempi - ricostruzione

31

32 Restauro in corso

33 Restauro concluso

34 Portone antico restaurato Roma

35 Conoscenze e ambiti di studio Per svolgere il tuo lavoro applichi delle conoscenze: di che tipo sono? Continuamente applico conoscenze che vengono dal vissuto (altri lavori). Si rende necessario per te coltivare qualche studio sulla geometria, o su quale materia? Gli studi di fisica, meccanica, chimica e geometria elementare che ho fatto mi danno la base per poter imparare dallesperienza.

36 Personalità Come vedi te stesso in rapporto agli altri, ti senti socievole? Sono sempre stato socievolmente introverso! Ti senti un artista, una persona geniale, te ne accorgi? Se ne accorgono gli altri. Io ne deduco che lo sono. Gli altri ti fanno notare qualche cosa in merito, quando? Quando eseguo qualche lavoro o trovo soluzioni semplici alle quali nessuno aveva dato credito.

37 Azioni - interazioni Questo tuo modo di essere senti che influisce anche su altri tuoi ambiti di espressione? Certo! Per esempio nel mio modo di camminare o di guidare, o come vivo le relazioni con altre persone. Persino nei miei pensieri cerco sempre la soluzione più lontana e discutibile!

38 Matematica, geometria, fisica Cosa pensi della matematica, della geometria, della fisica? La fisica viene espressa in natura da tutte le manifestazioni. La matematica ne descrive gli accadimenti. La geometria riesce a farmi visualizzare quello che la matematica esprime riguardo gli accadimenti fisici o chimici.

39 Forme e teoremi Se ti chiedo di pensare a forme geometriche o teoremi per te significativi, cosa mi risponderesti? La forma geometrica del DNA. Il teorema di Pitagora che sposa perfettamente geometria elementare, matematica, e fenomeni fisici.

40 Filmato visibile in modalità presentazione Incisione su legno e su pietra

41 Arti geometriche e società Tra arti geometriche/artistiche e società, che rapporto vedi? Le arti geometriche sono il frutto del nostro pensiero, applicato alla nostra concezione del bello o del funzionale. La società ha come base la normalità che in geometria si chiama anche ortogonalità. Troppo limitata come visione in un mondo circolare.

42 Come insegnare Come credi che possa intendersi adeguato un metodo di insegnamento della matematica, della geometria o della fisica nelle scuole? Con lapplicazione pratica oltre che teorica

43 Geometria e il bambino Per spiegare che cosè la geometria ad un bambino? Farlo giocare con i Lego, camminare sul ciglio di un marciapiede o fargli colorare gli spazi in un disegno delineato. Fargli misurare gli spazi con i propri arti.

44 Restauro e il bambino Oppure puoi spiegare che cosè larte del restauro ad un bambino? Non a parole. Non è solo aggiustare. Restaurare è toccare, vedere sentire... tutto con coscienza data dallo studio e dallesperienza.

45 Vuoi lasciarci un altro messaggio? In un mondo sferico o in un universo circolare, in un DNA ellittico che significato può avere la normalità se non il distacco dalla natura?

46 Il legno scultura

47

48 Il legno che diventa oggetto Porta biglietti da visita

49 Disegno in china nera Ho colorato il foglio bianco con il nero e fatto emergere le immagini bianche. Non avevo prima di iniziare la visione completa del lavoro da concludere

50 Volti di donna

51 Incisioni spontanee

52 Legni trovati accidentalmente: tiglio acero quercia

53 Sassolino ciondolo Lavorazione con limette per metalli

54


Scaricare ppt "Intervista al genio della porta accanto Cianca Giovanna Università Cattolica Milano Corso di Matematiche Elementari da un punto di vista superiore avanzato."

Presentazioni simili


Annunci Google