La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le dimensioni dell'Universo. Un extraterrestre appena arrivato sulla Terra, esaminando le informazioni che forniamo ai nostri bambini in televisione,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le dimensioni dell'Universo. Un extraterrestre appena arrivato sulla Terra, esaminando le informazioni che forniamo ai nostri bambini in televisione,"— Transcript della presentazione:

1 Le dimensioni dell'Universo

2 Un extraterrestre appena arrivato sulla Terra, esaminando le informazioni che forniamo ai nostri bambini in televisione, alla radio, nei film, sui quotidiani, nelle riviste, nei fumetti e in molti libri, potrebbe facilmente concludere che ce la mettiamo tutta per insegnare loro la violenza, lo stupro, la crudeltà, la superstizione, la credulità e il consumismo. Grazie alla nostra costanza e alla continua ripetizione, in molti casi parecchi bambini alla fine imparano proprio questa lezione. Che tipo di società potremmo creare se profondessimo lo stesso impegno nell'insegnare la Scienza e un senso di speranza? Carl Sagan Carl Sagan Carl Sagan

3 Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma non sono sicuro sulla prima! Albert Einstein Albert Einstein Albert Einstein

4 Un extraterrestre che cercasse dei terrestri intelligenti avrebbe una possibilità su mille di trovarli, mentre se andasse a cercare gli stupidi terrestri ne troverebbe 99 su 100. Sylvie Coyaud, Radio24 sul SETI Sylvie Coyaud, Radio24 sul SETI Sylvie Coyaud, Radio24 sul SETI

5 Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza. Il Galileo Galilei di Bertolt Brecht Il Galileo Galilei di Bertolt Brecht Il Galileo Galilei di Bertolt Brecht

6 -Cosa intendiamo per sviluppo, quale modello oggi ? Un altro è possibile? -Cosa intendiamo per sostenibilità. Il nodo da affrontare è culturale, dobbiamo sempre, nel tempo, riconsiderare i concetti di : Ricchezza - Benessere - Bisogno - crescita economica…….

7 Lo Sviluppo delluomo alla luce della Bibbia : Riconoscere la Creazione Dare il nome ….agli animali è dare il valore Dare il nome ….agli animali è dare il valore Lavorare e custodire, dice la Bibbia. Lavorare e custodire, dice la Bibbia. La Creazione come dono prezioso : lo percepiamo ? La Creazione come dono prezioso : lo percepiamo ? Riconcigliarci con il Creato luomo e Dio

8 PIL Lindicatore cui di norma è associata la crescita economica è il Prodotto Interno Lordo (PIL) che non contiene alcun termine o fattore che renda conto dei danni recati allambiente e dei relativi costi per la collettività. È ormai tempo di misurare lo sviluppo economico con un articolato ventaglio di parametri fisici, monetari, sociali,… che integrino ambiente, economia, cultura,.... Lequazione Più PIL = più felicità non è più vera Come si misura lo sviluppo, oggi, quali indicatori ? Il Sogno Lo sviluppo è sostenibile se si manifesta conforme al luogo e alla cultura che lo produce

9 Lo Sviluppo Sostenibile L'attività economica che soddisfa i bisogni della presente generazione senza compromettere le possibilità per le future generazioni di soddisfare i loro. Il concetto giuridicamente, oggi, riconosciuto Internazionalmente : Oggi due problemi fondamentali : la privatizzazione dei diritti collettivi (erosione del bene comune, come erosione del senso di appartenenza ad un luogo ) Conflitti generati per il controllo delle risorse (new economy, globalizzazione del capitale, pensiero unico,……)

10 Energia Biodiversità Rifiuti Bene Comune Ricerca scientifica Risorse rinnovabili Ambiente Globalizzazione Clima INDICATORI - AMBITI Agricoltura Libertà

11 Libertà sostenibile Certamente le persone hanno bisogni, ma hanno anche valori e, in particolare, hanno la capacità di ragionare, valutare, agire e partecipare. Certamente le persone hanno bisogni, ma hanno anche valori e, in particolare, hanno la capacità di ragionare, valutare, agire e partecipare. Forse le priorità ambientali dovrebbero essere viste anche in termini di difesa delle nostre libertà. Forse le priorità ambientali dovrebbero essere viste anche in termini di difesa delle nostre libertà. Concentrarci sulle libertà sostenibili potrebbe essere importante nellambito di un approccio generale allo sviluppo come libertà. Concentrarci sulle libertà sostenibili potrebbe essere importante nellambito di un approccio generale allo sviluppo come libertà. lurgente necessità di cambiamenti significativi nello stile di vita dei paesi più sviluppati cosa che nessuno di noi troverà facile. lurgente necessità di cambiamenti significativi nello stile di vita dei paesi più sviluppati cosa che nessuno di noi troverà facile. per un uso sostenibile delle risorse sono necessarie istituzioni efficaci ed efficienti che governino laccesso e luso dellecosistema basandosi sui concetti di libertà, giustizia, imparzialità, diritti fondamentali ed equità

12 Risorse Labbiamo già sentito dire tante volte, ma è opportuno ripeterlo: Labbiamo già sentito dire tante volte, ma è opportuno ripeterlo: il 20% della popolazione mondiale (noi ricchi) consuma l83% delle risorse; il 20% della popolazione mondiale (noi ricchi) consuma l83% delle risorse; il 20% più povero, l1,4% delle risorse; il 20% più povero, l1,4% delle risorse; 3 miliardi di persone nel Sud del mondo sopravvivono con meno di 2 dollari al giorno; 3 miliardi di persone nel Sud del mondo sopravvivono con meno di 2 dollari al giorno;

13 Limpronta ecologica è la quantità di terra fertile usata da ciascuno di noi per sostenere i propri consumi: limpronta di ogni americano è di 9,5 ettari; limpronta di ogni americano è di 9,5 ettari; limpronta di ogni italiano è di 4 ettari; limpronta di ogni italiano è di 4 ettari; limpronta di un indiano è di 0,8 ettari. limpronta di un indiano è di 0,8 ettari. Limpronta media mondiale (2,2 ettari) è già superiore alla soglia ammissibile: Limpronta media mondiale (2,2 ettari) è già superiore alla soglia ammissibile: non siamo ancora al tracollo grazie agli indiani, agli africani, che consumano così poco….

14 Se tutti gli abitanti della Terra avessero limpronta degli americani ci vorrebbero Se tutti gli abitanti della Terra avessero limpronta degli americani ci vorrebbero 5 pianeti! Con il nostro stile di vita stiamo depredando la Terra e stiamo rubando il futuro ai nostri figli e ai nostri nipoti. Con il nostro stile di vita stiamo depredando la Terra e stiamo rubando il futuro ai nostri figli e ai nostri nipoti.

15 Lacqua soltanto il 3% dellacqua sulla Terra è potabile: soltanto il 3% dellacqua sulla Terra è potabile: il 2,7% viene utilizzata per lagricoltura e lindustria; il 2,7% viene utilizzata per lagricoltura e lindustria; sul restante 0,3% si sta scatenando una corsa sfrenata sul restante 0,3% si sta scatenando una corsa sfrenata

16 Oggi 1 miliardo e mezzo di persone non hanno accesso allacqua potabile Oggi 1 miliardo e mezzo di persone non hanno accesso allacqua potabile tra 20 anni saranno tra 20 anni saranno 3 miliardi

17 COSA FARE? UNA PROPOSTA: UNA PROPOSTA:SOBRIETASOLIDARIETA DECRESCITA FELICE

18 La prima cosa da fare è ricominciare a ragionare con la propria testa: La prima cosa da fare è ricominciare a ragionare con la propria testa: i mass media ci fanno credere che la felicità dipende dalla quantità di merci consumate e possedute nella nostra vita i mass media ci fanno credere che la felicità dipende dalla quantità di merci consumate e possedute nella nostra vita ci fanno credere che, se il PIL (la ricchezza prodotta) non cresce incessantemente, crolla tutto il sistema economico e sociale ci fanno credere che, se il PIL (la ricchezza prodotta) non cresce incessantemente, crolla tutto il sistema economico e sociale ma crescita incessante significa maggior produzione, maggiori consumi, più rifiuti, maggior inquinamento, maggior impatto sullecosistema, maggiori conflitti per accaparrarsi risorse sempre più scarse, maggiori squilibri tra ricchi e poveri ma crescita incessante significa maggior produzione, maggiori consumi, più rifiuti, maggior inquinamento, maggior impatto sullecosistema, maggiori conflitti per accaparrarsi risorse sempre più scarse, maggiori squilibri tra ricchi e poveri

19 siamo sicuri che la qualità della vita dipenda dal PIL (prodotto interno lordo) e dalla sua incessante crescita? e dalla sua incessante crescita?

20 il PIL non misura lincremento dei beni prodotti, ma lincremento delle merci scambiate con denaro il PIL non misura lincremento dei beni prodotti, ma lincremento delle merci scambiate con denaro Il concetto di BENE è diverso da quello di MERCE Il concetto di BENE è diverso da quello di MERCE non sempre le merci sono beni e non necessariamente i beni sono merci non sempre le merci sono beni e non necessariamente i beni sono merci

21 Ridurre la quantità di merci nella nostra vita non significa automaticamente né ridurre la quantità di beni, né ridurre la nostra felicità Possiamo ridurre luso di merci che comportano svantaggi, che generano forti impatti ambientali, che causano ingiustizie sociali: SOBRIETA e SOLIDARIETA sostituire la maggior quantità possibile di merci con beni: AUTOPRODUZIONE e SCAMBIO AUTOPRODUZIONE e SCAMBIO

22 SOBRIETA al Nord del mondo adottiamo uno stile di vita, personale e collettivo, più parsimonioso più parsimonioso più pulito più lento più naturale

23 SOBRIETA al Nord del mondo rimodelliamo il nostro modo di di consumare di organizzare la nostra società

24 ripensiamo il concetto di BENESSERE, passando dal troppo al sufficiente SOBRIETA al Nord del mondo

25 rivediamo il nostro atteggiamento interiore verso le cose: sono mezzi per soddisfare bisogni, non carichiamole di altri significati SOBRIETA al Nord del mondo

26 riscopriamo le 5 R: ridurre riutilizzare riutilizzare riparare riparare riciclare riciclare rallentare rallentare SOBRIETA al Nord del mondo

27 CONSIGLI per gli ACQUISTI COMPRARE SANO COMPRARE SANO alimenti di stagione, freschi, biologici, alimenti di stagione, freschi, biologici, prodotti localmente prodotti localmente detersivi ecologici, prodotti rispettando la salute delle persone e lambiente detersivi ecologici, prodotti rispettando la salute delle persone e lambiente COMPRARE LEGGERO COMPRARE LEGGERO preferire i prodotti con poco imballaggio e poca pubblicità preferire i prodotti con poco imballaggio e poca pubblicità COMPRARE VICINO COMPRARE VICINO lingrediente più nocivo di un prodotto sono i Km. di trasporto che contiene (trasporto = consumo di carburante, inquinamento, incidenti stradali) lingrediente più nocivo di un prodotto sono i Km. di trasporto che contiene (trasporto = consumo di carburante, inquinamento, incidenti stradali)

28 COMPRARE SOLIDALE COMPRARE SOLIDALE comprare dai piccoli produttori del Sud del Mondo: quelli che pagano lingiusta distribuzione delle risorse, quelli tagliati fuori dai grandi circuiti commerciali COMPRARE DI MENO COMPRARE DI MENO solo quello che ci serve: consumare per vivere e non vivere per consumare COMPRARE INSIEME COMPRARE INSIEME il gruppo aiuta a confrontarsi, a dialogare, a sostenere le motivazioni per cui si fanno scelte alternative INVESTIRE IN GIUSTIZIA INVESTIRE IN GIUSTIZIA comprare così può indirizzare il mercato su strade più eque, può sostenere i piccoli produttori, può far risparmiare soldi da investire in progetti di giustizia CONSIGLI per gli ACQUISTI CONSIGLI per gli ACQUISTI

29 SOLIDARIETA con il Sud del mondo quando facciamo la spesa … quando facciamo la spesa … al supermercato, un pacchetto di caffè costa 2 – 3 uro per ogni uro pagato: 0,20 vanno al supermercato 0,20 vanno al supermercato 0,45 al torrefattore 0,45 al torrefattore 0,10 allimportatore 0,10 allimportatore 0,10 in tasse 0,10 in tasse 0,13 al mercante locale e allesportatore 0,13 al mercante locale e allesportatore 0,02 al contadino 0,02 al contadino

30 invece … quando compriamo il thè del COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 0,34 vanno alla Bottega del 0,34 vanno alla Bottega del Mondo Mondo 0,06 sono costi di trasporto 0,06 sono costi di trasporto 0,12 vanno allimportatore 0,12 vanno allimportatore 0,10 in tasse 0,10 in tasse 0,38 vanno al contadino 0,38 vanno al contadino

31 AUTOPRODUZIONE rivalutiamo lautoproduzione di beni di uso comune, rivalutiamo lautoproduzione di beni di uso comune, riscoprendo un sapere e un saper fare dimenticati : yogurt marmellate passata di pomodoro passata di pomodoro pasta pasta pane verdure sottoli e sottaceti ma anche energia (fonti rinnovabili)

32 Maggiore è la quantità di beni che si sanno autoprodurre Maggiore è la quantità di beni che si sanno autoprodurre minore è la quantità di merci che occorre comprare minore è la quantità di merci che occorre comprare minore è limpatto ambientale che provochiamo minore è limpatto ambientale che provochiamo meno è il denaro che occorre per vivere meno è il denaro che occorre per vivere AUTOPRODUZIONE

33 La COMUNITA dello SCAMBIO CAPITALE in italiano vuol dire importante, fondamentaleCAPITALE in italiano vuol dire importante, fondamentale nella nostra società la RICCHEZZA FONDAMENTALE è il DENARO nella nostra società la RICCHEZZA FONDAMENTALE è il DENARO tanto che ormai capitale e denaro sono termini equivalenti tanto che ormai capitale e denaro sono termini equivalenti

34 ma… perché non ripensiamo alla nostra organizzazione sociale, fondandola su un nuovo concetto di CAPITALE cioè di RICCHEZZA FONDAMENTALE ?

35 una comunità fondata sul dono, sulla reciprocità, sullo scambio di tempo di tempo di professionalità di professionalità di conoscenze di conoscenze di disponibilità e di servizio vicendevole di disponibilità e di servizio vicendevole Questo capitale è la COMUNITA

36 COMUNITA deriva da: cum (con) e munus (dono)

37 E allora valorizziamo e potenziamo : E allora valorizziamo e potenziamo : i legami tra le famiglie i legami tra le famiglie la solidarietà la solidarietà i rapporti di vicinato i rapporti di vicinato il volontariato il volontariato

38 Alcune ipotesi da percorrere il Modello : Dalla Piramide al Mosaico Crescita o sviluppo ? Dalla crescita allo sviluppo. Il concetto di crescita ci ricorda il mondo vegetale, una pianta, crescendo ripete sempre se stessa, cambia forma ma non sostanza. E un concetto quantitativo. In un organismo sociale la crescita è solo ciò che rafforza il bene comune. Il sistema economico deve passare dalla dimensione a piramide (post-fordismo) Alla dimensione del Mosaico Mosaico deriva da Mosè : colui che libera il Modello : Decrescita Felice ( culturale, twecnologico scientifico, politico) Risparmio / efficienza Autoproduzione convivialità

39 E noi cosa abbiamo fatto? STATUTO Denominazione É costituita una Associazione denominata GASBOSCO. Finalit à e strumenti operativi L'Associazione non ha fini di lucro e, nella sua attivit à, si ispira alla propria Carta dei Principi (allegato B ) e al Documento Base dei Gas (pubblicato nel luglio 1999). Essa ha come finalit à l'operare nel campo sociale e cooperativistico al fine di promuovere: 1.il consumo e la diffusione di prodotti biologici, naturali, eco-compatibili; 2.il sostegno ai produttori etici, biologici, a quelli facenti parte del circuito del commercio equo e solidale, ai piccoli produttori e coltivatori, ecc., stabilendo con essi rapporti diretti che garantiscano un'equa remunerazione; 3.la promozione dei principi e delle pratiche dell economia solidale e della tutela ambientale; 4.la solidarieta' e la collaboraizone tra i soci. Gli strumenti utilizzati sono: acquisti collettivi di prodotti; formazione, informazione e assistenza ai soci nel settore dell economia solidale e nei settori ad esso collegati (consumo critico, eticit à nella produzione e nella distribuzione, produzione biologica, impatto e tutela ambientale, risparmio energetico, trasporti eco-compatibili, ecc.); promozione dei prodotti eco-compatibili e delle loro tecniche di produzione ed utilizzo; effettuazione di tutte le operazioni commerciali, finanziarie, immobiliari atte al raggiungimento dello scopo sociale.

40 E noi cosa possiamo fare ? Grazie per la pazienza Per saperne di più : - Decrescita Felice Maurizio Pallante - Crescita economica e sviluppo umano Dalla Piramide al Mosaico Andrea Gandini Edizioni Lavoro Macondo libri - State of the World 2004 CONSUMI Worldwatch Institute Edizioni Ambiente - Etica e stili di vita Fondazione Lanza Padova Gregoriana Libreria Editrice SITI WEB, cominciate a divertirvi navigando fra :


Scaricare ppt "Le dimensioni dell'Universo. Un extraterrestre appena arrivato sulla Terra, esaminando le informazioni che forniamo ai nostri bambini in televisione,"

Presentazioni simili


Annunci Google