La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Codice Rocco Codice Rocco (1931) Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore Art. 91 Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Codice Rocco Codice Rocco (1931) Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore Art. 91 Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore."— Transcript della presentazione:

1

2 Codice Rocco Codice Rocco (1931) Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore Art. 91 Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore Non è imputabile chi, nel momento in cui ha commesso il fatto, non aveva la capacità di intendere e di volere, a cagione di piena ubriachezza derivata da caso fortuito o forza maggiore ha la capacità di intendere e di volere. Se lubriachezza non era piena, ma era tuttavia tale da scemare grandemente, senza escluderla, la capacità di intendere e di volere, la pena è diminuita

3 Codice Rocco Codice Rocco (1931) Ubriachezza volontaria o colposa ovvero preordinata Art. 92 Ubriachezza volontaria o colposa ovvero preordinata Lubriachezza non derivata da caso fortuito o da forza maggiore non esclude né diminuisce la imputabilità. Se lubriachezza era preordinata al fine di commettere il reato, o di prepararsi una scusa, la pena è aumentata.

4 Codice Rocco Codice Rocco (1931) Fatto commesso sotto l'azione di sostanze stupefacenti Art. 93 Fatto commesso sotto l'azione di sostanze stupefacenti Le disposizioni dei due articoli precedenti si applicano anche quando il fatto è stato commesso sotto lazione di sostanze stupefacenti.

5 Codice Rocco Codice Rocco (1931) Ubriachezza abituale Art. 94 Ubriachezza abituale Quando il reato è commesso in stato di ubriachezza, e questa è abituale, la pena è aumentata. Agli effetti della legge penale, è considerato ubriaco abituale chi è dedito alluso di bevande alcooliche e in stato frequente di ubriachezza. Laggravamento di pena stabilito nella prima parte di questo articolo si applica anche quando il reato è commesso sotto l'azione di sostanze stupefacenti da chi è dedito all'uso di tali sostanze.

6 Codice Rocco Codice Rocco (1931) Cronica intossicazione da alcool o da sostanze stupefacenti Art. 95 Cronica intossicazione da alcool o da sostanze stupefacenti Per i fatti commessi in stato di cronica intossicazione prodotta da alcool ovvero da sostanze stupefacenti, si applicano le disposizioni contenute negli articoli 88 e 89.

7 Effetti dei diversi livelli ematici dellalcol LIVELLI EMATICI, mg/dl EFFETTI COMUNI 20 Disinibizione, leggera sensazione di intossicazione 80 Riduzione delle funzioni cognitive complesse e della motricità 200 Eloquio nettamente confuso, incoordinazione motoria, irritabilità e scarsa capacità di giudizio 300Coma lieve e segni vitali depressi 400Morte

8 Fisiopatologia cellulare delletanolo Interazione col complesso recettoriale GABA A – benzodiazepine con aumento dellingresso intracellulare di Cl - (effetto sedativo) Inibizione dei recettori NMDA del glutammato, che mediano lingresso di Ca ++ (effetti sulla memoria e sul comportamento). Up-regolation, in cronico, dei recettori NMDA, con conseguente comparsa, durante lastinenza da alcol, di aumento delleccitabilità. Riduzione, in cronico, della sintesi adenosino-indotta di AMPc, con conseguente ipereccitabilità nella sindrome da astinenza.

9 Demenze da abuso di alcol Effetto tossico Carenza nutrizionali Predisposizione genetica Degenerazione epato-cerebrale Traumi cranici ripetuti Crisi epilettiche con anossia

10 Demenze da abuso di alcol Demenza Alcolica Primaria Disfunzione cognitiva globale Deficit delle capacità di astrazione Deficit del linguaggio e della prassie Quoziente intellettivo ridotto Considerata da alcuni Autori una entità nosografica inesistente, data lassenza di caratterizzazione anatomo-patologica.

11 Demenze da abuso di alcol Encefalopatia di Wernicke tiamina (vit. B 1 ) glucosio metabolismo anerobio Triade Clinica: disturbi cognitivi e della coscienza, oftalmoplegia, atassia Terapia : Tiamina (300 mg/die i.m. x 5 gg) che deve precedere la somministrazione di glucosio

12 Demenze da abuso di alcol Sindrome di Korsakoff Amnesia globale, disorientamento temporo- spaziale, confabulazioni. Degenerazione del talamo dorso-mediale evidenziabile alla TC e alla RM Parzialmente reversibile

13 Demenze da abuso di alcol Malattia di Marchiafava-Bignami Demenza Spasticità Disartria Aprassia della marcia Degenerazione mielinica del corpo calloso e della commessura anteriore

14 Altri sintomi da etilismo Delirio di gelosia Allucinosi uditiva cronica Crisi epilettiche Emorragia cerebrale Ambliopia Disturbi del ritmo sonno-veglia Disordini del movimento

15 Polineuropatia alcolica Seconda causa di polineuropatia, dopo il diabete Deficit di vitamina B 1 e B 12 Danno assonale con demielinizzazione secondaria Disturbi sensitivi e motori con successiva ipoestesia termo-dolorifica Atassia sensoriale, piede steppante,atrofia muscolare distale con crampi dolorosi ROT indeboliti Terapia: suplementazione di vit. B 1 e B 12 parenterale


Scaricare ppt "Codice Rocco Codice Rocco (1931) Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore Art. 91 Ubriachezza derivata da caso fortuito o di forza maggiore."

Presentazioni simili


Annunci Google