La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico."— Transcript della presentazione:

1 Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico per le Funzioni di Coordinamento Anno Accademico 2011/2012

2 CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA USO DI BASE DEL PC & PACCHETTO OFFICE LEZIONE III

3 Gestione file/cartelle (dettagli) Introduzione al pacchetto Office Word – scrittura di un document OVERVIEW

4 Componenti principali di una finestra Barra dei comandi o barra dei menu Barra degli strumenti Riquadro delle attività Menu contestuale o Menu a tendina Barra degli indirizzi

5 Cosè e perché creare tale directory? Directory di lavoro Cosè? è una cartella in cui verranno salvati tutti i file riguardanti il nostro lavoro Perché crearla? più utenti utilizzano lo stesso account (solitamente administrator) per organizzare i nostri dati in modo tale da ritrovarli in modo veloce per facilitare le operazioni di backup

6 1 - Entrare nella cartella documenti: Click(2) sx sulla cartella Documenti presente su desktop o Start Documenti o Risorse del computer e navigare allinterno del File System fino alla cartella Documenti N.B Verificare nella barra di indirizzi che lultima cartella del percorso scritto sia Documenti 2 – Richiedere la creazione della propria cartella di lavoro: File Nuovo Cartella oppure Tasto destro Nuovo Cartella oppure Riquadro delle attività Crea nuova cartella 3 – Assegnare un nome alla cartella che identifichi: la persona e lente per il quale si sta lavorando, nel caso in cui più utenti utilizzino lo stesso account (i.e. DanieleSanRaffaele) oppure lente per il quale si sta lavorando nel caso in cui possediate un account privato 4 – premere invio Creazione della directory di lavoro

7 Creazione di un file 1. Stabilire il tipo di file che si vuole creare: documento, audio, immagine, testo etc… 2. eseguire il programma che permette di creare quel tipo di file (1 - doppio click sx sullicona del programma; 2 – Start Tutti i programmi e click sul programma) 3. modificare il contenuto del file con gli strumenti forniti dal programma 4. cliccare sulla voce File salva o salva con nome 5. specificare la directory allinterno dellalbero nel quale si vuole salvare il file e dare un nome al file 6. Cliccare su salva

8 Tipo = documento di testo Start Tutti i programmi accessori Blocco note Scrivere ciao File Salva con nome Navigare fino a raggiungere la directory di lavoro Dare un nome al file e cliccare su salva Creazione di un file (esempio)

9 N.B. Si ricorda che prima di eseguire qualsiasi operazione su file esistenti, il file deve essere selezionato cliccando col bottone sx sullicona (è selezionato correttamente quando viene evidenziato in blu) I passi che analizzeremo per i file sono validi anche per le cartelle Operazioni sui file

10 1. Selezionare licona dopodichè cliccare sul nome di tale icona oppure 2. selezionare licona e premere F2 oppure 3. selezionare licona, cliccarci col destro e scegliere rinomina oppure 4. selezionare licona e dalla barra dei menu scegliere file e poi rinomina. In ogni caso, sarà possibile scrivere il nuovo nome e premere invio o cliccare fuori dallicona per confermare il nuovo nome Nota: se viene premuto ESC mentre rinominiamo annulla le modifiche fatte al nome Rinominare un file

11 Eliminare un file Selezionare licona e cliccare sul pulsante elimina sulla barra degli strumenti selezionare licona e premere CANC oppure selezionare licona, cliccarci col destro e scegliere elimina oppure selezionare licona e dalla barra dei menu scegliere file elimina. In ogni caso il file andrà a finire nel cestino

12 Nelle prossime slide verranno introdotti i meccanismi di taglia, copia e incolla per effettuare queste operazioni windows utilizza il blocco appunti, ovvero è come se annotasse ciò che viene copiato o tagliato in un blocchetto dove poi va a riprenderlo questo blocco appunti ha un posto solo per cui può memorizzare un unico oggetto Concetto di Appunti

13 Copiare un file (copia e incolla) 1 - Selezionare il file che si vuole copiare 2 – Eseguire il comando copia: selezionando Modifica copia dalla barra dei menu o facendo clic su nella barra degli strumenti o usando la scorciatoia da tastiera: Ctrl+C o la scorciatoia equivalente: Ctrl+Ins o fai clic sul file con il tasto destro, si aprirà il menu contestuale seleziona la voce Copia. Nota: A questo punto il file è stato copiato negli appunti 3 - Posizionarsi sulla cartella di destinazione 4 – Eseguire il comando incolla. selezionando la voce Modifica Incolla dalla barra del menu o utilizzare il back-menu e selezionare la voce Incolla o la procedura precedente può essere abbreviata la combinazione dei tasti Shift+Ins o CTRL - V, associata al comando Incolla o dopo questa operazione, l'oggetto sarà copiato dalla directory di partenza in quella di destinazione.

14 Def. La copia su un secondo tipo di memoria, viene chiamata backup I backup non sono mai sicuri poiché i supporti su cui vengono copiati i dati possono rompersi nel corso del tempo, tuttavia lunico dispositivo che viene considerato abbastanza sicuro per contenere i backup è lhard disk Backup

15 1 - Selezionare il file che si vuole spostare 2 – Eseguire il comando taglia: selezionando Modifica Taglia dalla barra dei menu o facendo clic su nella barra degli strumenti o usando la scorciatoia da tastiera: Ctrl+X o la scorciatoia equivalente: Shift+Canc o fai clic sul file con il tasto destro, si aprirà il menu contestuale seleziona la voce Taglia. Nota: Dopo il taglio licona diviene trasparente poiché il file viene copiato negli appunti 3 - Posizionarsi sulla cartella di destinazione 4 – Eseguire il comando incolla. selezionando la voce Modifica Incolla dalla barra del menu p Utilizzare il menu e selezionare la voce Incolla. La procedura precedente può essere abbreviata premendo la combinazione di tasti Shift+Ins o CTRL - V, associata al comando Incolla. Dopo questa operazione, l'oggetto sarà spostato dalla directory di partenza a quella di destinazione. Spostare un file (taglia e incolla)

16 1. Aprire contemporaneamente la cartella sorgente e quella destinazione 2. Cliccare con il pulsante destro sul file da copiare/tagliare e tenendo premuto il pulsante trascinare tale file nella cartella di destinazione 3. Lasciando il bottone comparirà un menu a tendina in cui scegliere il tipo di operazione da compiere Taglia/Copia e incolla drag&drop

17 Spazio libero su una memoria di massa

18 La capacità di ogni periferica è limitata e man mano che vengono memorizzati file/cartelle lo spazio disponibile si riduce fino a compromettere il normale funzionamento del sistema La compressione è unoperazione che permette di ridurre la dimensione di file/cartelle senza perdere alcuna informazione Compressione di file/cartelle 1/3

19 Compressione di file/cartelle 2/3 Click dx sulla cartella Invia a Cartella compressa

20 Decomprimere file/cartelle 3/3 1 - Click(2) sx per aprire la cartella compressa e saranno mostrati i file/cartelle contenuti in esso in fine la tecnica drug&drop funzionerà su tali file/cartelle 2 - Click dx e fai click su estrai

21 Cosa è il pacchetto Office? Microsoft Office comprende i seguenti programmi: Word (word processor) Excel (foglio di calcolo) Power Point (per creare presentazioni) Publisher (per creare volantini, biglietti da visita e siti Web) Access (gestire basi di dati) Outlook (gestione della posta elettoronica e rubrica) OneNote (appunti) Visio (grafici) E un software proprietario cioè a pagamento; Un suo degno rivale è openOffice che offre gli stessi programmi di Microsofr Office gratuitamente!!!

22 I word processor, o programmi per lelaborazione dei testi, sono le applicazioni per PC più diffuse. La maggio parte dei documenti, infatti, oggi sono prodotti mediante programmi computerizzati. Nel corso degli anni i word processor si sono arricchiti di funzioni e strumenti che permettono di realizzare in modo sempre più agevole documenti articolati nei contenuti e sofisticati nellimpaginazione. Word Processor

23 Con il succedersi della varie versioni del programma linterfaccia di Word è diventata sempre più friendly e intuitiva, ma la visualizzazione di un foglio in formato elettronico rimane comunque molto diversa da quella di una foglio tradizionale. Uno degli elementi con cui è più difficile confrontarsi allinizio della propria esperienza con il computer è proprio questo diverso modo di vedere il foglio e di scriverci sopra, sempre con la sensazione che esso possa chiudersi, essere nascosto da qualche finestra o addirittura scomparire. Vedere il foglio

24 Word allavvio Barra di scorrimento Seleziona oggetto da sfogliare Trova/vai precedente Trova/vai successivo FOGLIO DI LAVORO Righelli

25 Visualizza (Barra dei menu) 1/3 Word permette di vedere la pagina in modi diversi che risultano più o meno utili a seconda delle operazioni che si stanno compiendo, attraverso le opzioni presenti nel menu Visualizza. La visualizzazione Normale, in cui appare soltanto il righello orizzontale, è quella predefinita per la maggior parte delle operazioni di elaborazione del testo. Normale

26 Per vedere il file suddiviso in pagine secondo le impostazioni che avrà una volta stampato si deve utilizzare la modalità di visualizzazione Layout di stampa. In questo tipo di visualizzazione compare sia il righello orizzontale che verticale Visualizza (Barra dei menu) 2/3 Unaltra opzione del menu Visualizza è Layout Web. Questa modalità di visualizzazione permette di vedere il documento come se fosse visualizzato da un browser web Layout di stampa

27 È possibile cambiare modalità di visualizzazione non solo dal menu Visualizza ma anche utilizzando i pulsanti posti sul lato sinistro della barra di scorrimento orizzontale: quando si sceglie una modalità di visualizzazione del documento, il pulsante relativo viene attivato e appare premuto rispetto agli altri. Visualizza (Barra dei menu) 2/3

28 NB : Word si apre visualizzando direttamente un documento vuoto. Per aprire documenti già scritti si può fare clic su File Apri ; apparirà la finestra di dialogo Apri. Link alle cartelle più utilizzate Aprire un documento esistente

29 Spostarsi allinterno del testo Per inserire nuovo testo o modificare quello già scritto è sufficiente posizionarsi con il cursore del mouse nel punto desiderato e fare click : il puntatore si trasforma in un trattino verticale lampeggiante per segnalare il punto di inserimento dei testi, in cui è possibile iniziare a scrivere digitando i caratteri sulla tastiera, incollare parti di testo o compiere altre operazioni. Potendo utilizzare anche la tastiera: i tasti con le frecce permettono di spostare il punto di inserimento su e giù di una riga di testo alla volta o avanti e indietro di un carattere per volta. Il tasto HOME sposta il cursore allinizio della riga corrente, il tasto FINE alla fine della riga corrente. Con il tasto INVIO, invece, si può andare a capo in una riga successiva e iniziare un nuovo paragrafo.

30 Per cancellare le parole lettere per lettere bisogna posizionarsi con il puntatore alla fine della parola e premere il tasto BACKSPACE oppure fare clic davanti alla parola e utilizzare il tasto CANC. Con la combinazione di tasti CTRL+CANC è possibile cancellare il testo procedendo di parola in parola. Se invece si vogliono eliminare porzioni più ampie di testo bisogna prima di tutto selezionarle: il modo più semplice per farlo consiste nel posizionarsi con il puntatore davanti al primo carattere, tenere premuto il pulsante sx e trascinare il mouse fino alla fine del blocco. Dopo avere selezionato il testo, è possibile cancellarlo premendo il tasto CANC Cancellare

31 Spostare e copiare Le funzioni taglia e incolla permettono di manipolare con estrema facilità le parti del testo, in modo del tutto simile agli altri applicativi di Windows. Per spostare o copiare un testo, selezionatelo e scegliete lazione appropriata dal menu Modifica Taglia o Copia. Poi fate clic nella posizione in cui volete inserire il testo e scegliete Incolla.

32 Usate il click destro del mouse per svolgere le operazioni che preferite sul testo, senza passare dal menu Modifica. Utilizzate la tecnica del drag and drop: per spostare il testo in questo modo posizionate il puntatore del mouse in un punto qualsiasi del testo selezionato, trascinate il testo nella nuova posizione e rilasciate il pulsante del mouse. Durante il trascinamento apparirà una quadratino tratteggiato che indica lo spostamento del testo. Per copiare il testo fate la stessa cosa ma tenendo premuto il tasto CTRL (il pulsante del mouse deve essere rilasciato prima del tasto CTRL). Durante il trascinamento il puntatore visualizza insieme al quadratino un segno +, per indicare che si sta facendo una copia del testo selezionato. Spostare e copiare

33 Per rendere più veloci queste operazioni usate le combinazioni di tasti corrispondenti: CTRL+C per copiare qualcosa, CTRL+V per incollare, CTRL+X per tagliare i testi da spostare in qualche altra parte. Velocizzare copia/taglia/incolla

34 Annulla/ripristina operazione NB : Se avete cancellato o spostato una porzione di testo e vi siete subito pentiti, niente paura il pulsante Annulla, quello che rappresenta una piccola freccia rivolta in senso antiorario, vi offre unancora di salvataggio,annullando loperazione e facendo finta che non sia successo nulla. Cè una seconda possibilità anche per i più indecisi: quando annullate qualcosa potete ristabilirla facendo clic sul pulsante Ripristina (è simmetrico ad Annulla e rappresenta una freccia in senso orario). Se fate clic sul triangolo nero che appare a lato dei due pulsanti potete visualizzare un elenco delle ultime operazioni compiute sulle quali è ancora lecito cambiare idea.

35 Trovare e sostituire 1/2 Word predispone di una serie di strumenti avanzati per compiere ricerche allinterno del testo e sostituire in modo automatico gli elementi trovati con altri giudicati più appropriati. La funzione di ricerca e sostituzione permette di compiere in modo automatico le revisioni sul testo, senza che sia necessario leggere tutto il documento. Si attiva dal menu Modifica Trova

36 Trovare e sostituire 2/2 Si può andare avanti nella ricerca premendo più volte il pulsante Trova successivo: il programma continua a evidenziare i termini trovati fino ad arrivare alla fine del documento. La seconda scheda della finestra Trova è la scheda Sostituisci. Se si seleziona questa opzione appaiono due caselle: nella prima è possibile specificare il termine che si vuole cercare mentre la seconda consente di sostituire la parola trovata con un nuovo termine.

37 Quando si inizia a scrivere con Word, il programma mostra unimpostazione e un carattere predefiniti. Si tratta però di impostazioni che possono essere ridefinite in base alle esigenze e ai gusti dellutente, che può così personalizzare limpostazione del documento. Impaginare un documento con Word significa impostare tutti gli elementi che caratterizzano le pagine del documento. Innanzitutto, la delimitazione dei margini, che permette di stabilire quanto spazio deve occupare il testo scritto rispetto allarea del foglio. Impaginare 1/2

38 In secondo luogo, la definizione del paragrafo, attraverso la quale si stabilisce, per esempio, quale distanza deve esserci tra una riga e laltra del testo e se devono essere presenti dei rientri di riga allinizio di un nuovo paragrafo. Poi, scendendo sempre più nel dettaglio, si può passare a definire lo stile del testo scritto, il tipo di carattere utilizzato, la grandezza, ecc. Se si definiscono i criteri di impaginazione prima di iniziare a scrivere, le impostazioni si attivano per tutto il testo, se invece si è già cominciato a scrivere ma si vuole cambiare qualcosa nellimpostazione grafica, è necessario selezionare larea allinterno della quale apportare le modifiche e poi introdurre i nuovi canoni di impaginazione. Impaginare 2/2

39 Impostare la pagina 1/4 Per stabilire i margini del testo rispetto al foglio è necessario selezionare il menu File Imposta pagina, Word apre una finestra nella quale sono definiti i diversi parametri di impaginazione. La prima scheda della finestra, Margini, permette di definire quanto spazio si vuole lasciare ai bordi del testo. La finestra presenta cinque campi: i primi quattro, Superiore, Inferire, Destro e Sinistro, forniscono le dimensioni di ciascun margine secondo limpaginazione predefinita.

40 Il quinto parametro è dedicato alla rilegatura. In alcuni casi, infatti, per esempio nelle tesi di laurea o negli appunti, i fogli stampati saranno uniti attraverso spirali o cuciture ed è quindi utile lasciare uno spazio aggiuntivo sul lato interno o superiore del foglio, per far si che possa essere rilegato. Il campo Rilegatura serve per aumentare lo spazio di un margine senza modificare la simmetria del testo rispetto alla pagina: se si aumenta il valore di un margine rispetto agli altri, infatti, la pagina viene centrata secondo valori asimmetrici e può risultare spostata verso destra o verso sinistra. Impostare la pagina 2/3

41 La cella Dimensione foglio presenta un menu a discesa dove sono visualizzati i formati di carta più diffusi a seconda della funzione e della nazione di utilizzo (in Italia di solito è A4). Se il tipo di foglio che si vuole utilizzare per la stampa non è presente nellelenco è possibile personalizzare le dimensioni utilizzando i pulsanti di incremento e decremento presenti nella finestra per definire esattamente la larghezza e la lunghezza del foglio. Attenzione alla stampante, però: il formato definito in Word deve corrispondere ai fogli di carta che verranno inseriti nel cassetto della stampante. Impostare la pagina 3/3

42 Operare con i paragrafi 1/3 Buona parte della formattazione, cioè dellaspetto attribuito al testo, avviene a livello di paragrafo: rientro del paragrafo, spaziatura tra le righe, tabulazioni, allineamento dei testi e così via. Per impostare questi elementi fate clic sulla voce Formato Paragrafo : Word apre una finestra di dialogo nelle quale sono visualizzate due schede. Rientri e spaziatura e Dimensione testo.

43 La scheda Rientri e Spaziatura permette di definire lo spazio tra le lettere e tra le righe del paragrafo, rientro di paragrafo e lallineamento del testo. La casella Allineamento contiene un menu a discesa dal quale è possibile scegliere lallineamento a sinistra, a destra, centrato o giustificato. Di solito lopzione più utilizzata è la giustificazione del testo, che permette di ordinare il testo in modo che sia perfettamente allineato con i margini sinistro e destro del foglio. Operare con i paragrafi 2/3

44 Rientro Speciale prima riga Spaziatura prima 6pt Interlinea Doppia Operare con i paragrafi 3/3

45 Caratteri 1/2 Laspetto del testo è determinato dal formato del carattere. È possibile scegliere il tipo di carattere (font), per rendere più grandi o più piccoli le lettere, trasformarle in grassetto, corsivo o sottolineato. NB : Si chiama Font linsieme di lettere, numeri e simboli che formano un particolare carattere tipografico. I termini font e carattere tipografico sono utilizzati con lo stesso significato.

46 Caratteri 2/2 Di solito il font predefinito di Word è il Times New Roman, un carattere classico simile a quello utilizzato da molte riviste nei giornali. Per modificarlo si possono scegliere due strade. La prima consiste nel selezionare il menu Formato Carattere dalla barra dei menu : Word apre una finestra per la modifica approfondita, completa di tutte le opzioni per rappresentare i caratteri. Laltro metodo, più veloce ma meno ricco dopzioni, consiste nel lavorare direttamente sulla barra degli strumenti Formattazione, modificando il tipo di carattere nella casella Tipo di carattere e scegliendo la sua dimensione nella casella Dimensione carattere.

47 Caratteri – tipo La scheda Tipo permette di definire stili, dimensioni e caratteristiche del carattere. Al suo interno sono presenti i menu a discesa per Tipo carattere, Stile e Dimensione, gli stessi disponibili nella barra degli strumenti Formattazione. Selezionando il menu a discesa Tipo di carattere e scegliendo una delle voci elencate è possibile vedere leffetto grafico del carattere scelto nella finestra di anteprima.

48 Caratteri – spaziatura e posizione Spaziatura e posizione è la seconda scheda della finestra Formato carattere e permette di variare lo spazio tra i caratteri e la loro posizione rispetto alla riga immaginaria di scrittura In particolare la casella Proporzioni consente di dilatare o restringere le proporzioni del testo rispetto alla grandezza normale. La casella Spaziatura, invece, permette di introdurre maggiore o minore spazio tra i caratteri rispetto a quello previsto dal tipo di carattere usato.

49 Lultima scheda della finestra Formato carattere riguarda alcuni effetti speciali che è possibile attribuire al testo (Coriandoli, Luci di Las Vegas, Sfondo lampeggiante …) ma che non sono trasportabili sulla pagina stampata e saranno stampati come caratteri sottolineati o in corsivo. Queste impostazioni grafiche possono servire per evidenziare in modo originale delle parti di testo che aiutino il lavoro di scrittura, o per costruire rudimentali prototipi di presentazioni multimediali o di pagine Web. Caratteri – effetti di testo

50 NB : Immaginate di avere un blocco di testo perfettamente formattato nel carattere, nelle dimensioni del carattere, nel tipo di stile e così via. Per creare un altro blocco di testo con lo stesso aspetto non è necessario ripetere tutta la procedura di formattazione: si può utilizzare il pulsante Copia formato si trova sulla barra degli strumenti Formattazione. Copia formato

51 Capolettera

52 Gli elenchi 1/2 Gli elenchi sono un ottimo sistema per rappresentare in modo ordinato un insieme di elementi o per indicare una serie di passi da compiere in sequenza. Inoltre, sono molto semplici da realizzare. Sulla barra degli strumenti Formattazione di Word, infatti, si trovano due pulsanti specifici che permettono di definire elenchi puntati(in cui un punto viene posto allinizio di ogni voce) e numeri (in cui ogni voce è introdotta da un numero).

53 Gli elenchi 2/2 NB : Gli elenchi possono essere numerati o contrassegnati da marchiature grafiche, come puntini o motivi geometrici: Word offre una vasta gamma di indicatori per personalizzare il tipo di elenco che si vuole utilizzare. Per vedere i tipi di elenco a disposizione selezionare il menu Formato Elenchi puntati e numerati. Word apre una finestra dove sono presentate le diverse soluzioni grafiche per risolvere limpaginazione di elenchi e sottoelenchi in forma numerata o grafica.

54 Intestazioni e note a piè di pagina 1/2 Le intestazioni a piè di pagina e le note di pagina rappresentano elementi molto utili nellimpaginazione dei documenti formali, perché permettono di fornire al documento una cornice informativa che caratterizza ogni pagina. Le intestazioni, che possono contenere testo o immagini, sono poste sopra il margine superiore della pagina, mentre i piè di pagina occupano la spazio del margine inferiore. Nelle intestazioni e nei piè di pagina si possono inserire diverse informazioni: per esempio, si può immettere la data del documento, il titolo del capitolo, il nome dellautore o il logo dellazienda che ha redatto.

55 Intestazioni e piè di pagina 2/2 Per inserire questi elementi selezionate Visualizza Intestazione e piè di pagina del menu. Word inserisce allesterno dei margini superiori e inferiore della pagina due aree tratteggiate, nelle quali è possibile digitare il testo; inoltre, compare una barra di lavoro che permette di inserire elementi standard e numerazioni di pagine e di spostarsi tra le diverse intestazioni.

56 Note a piè di pagina 1/2 Allinterno del documento apparirà un campo di testo in cui digitare il contenuto della nota. Per inserire una nota a piè di pagina selezionate la parola che volete commentare, aprite il menu Inserisci Note a piè di pagina. Word apre una finestra di dialogo che permette di scegliere il tipo di nota da utilizzare e anche il segno da inserire come rimando di nota (se fate clic sul pulsante Simbolo trovate una rassegna dei segni disponibili). Dopo aver scelto come impostare la nota, fate clic sul pulsante OK.

57 La suddivisione in colonne 1/2 Per sistemare il testo su più colonne bisogna selezionare la parte che si vuole modificare; se volete modificare tutto il documento aprite il menu Modifica Seleziona tutto. Per impostare le colonne fate clic sul pulsante Colonne posto sulla barra degli strumenti e trascinate il mouse sulla finestra per definire il numero di colonne che volete creare, che va da un minimo di una a un massimo di quattro per pagina.

58 Per applicare una formattazione più precisa aprite il menu Formato Colonne: Word apre una finestra dove è possibile decidere se variare in modo proporzionale la grandezza delle colonne, o creare delle colonne più piccole delle altre per mettere in evidenza alcuni elementi della pagina. Dalla finestra Formato colonne, inoltre, si può inserire una linea separatrice tra le diverse colonne della pagina. La suddivisione in colonne 2/2

59 Elementi grafici Selezionando il menu Inserisci Immagini è possibile consultare un elenco completo di tutti i tipi di file grafici inseribili in un documento Word: dalle scritte in WordArt ai grafici, dalle immagini ClipArt alle fotografie digitalizzate con lo scanner

60 Strumenti per disegnare Se la barra degli strumenti Disegno non appare nella finestra di lavoro di Word aprite il menu Visualizza Barra degli strumenti Disegno

61 Per attivare o disattivare gli strumenti di correzione selezionate il menu Strumenti Opzioni. Controllo ortografico 1/2

62 Gli errori individuati dal correttore possono essere rivisti a mano, oppure si può ricorrere ai suggerimenti di Word. Per utilizzare gli strumenti di correzione di Word selezionate la parole o la frase sottolineata dal correttore e fate clic con il pulsante destro del mouse. Il programma apre una finestra di dialogo a lato della parole, in cui sono presentati i suggerimenti di Word ed eventuali sinonimi con i quali è possibile sostituire la parola. Controllo ortografico 2/2

63 Le tabelle 1/3 Riga Colonna Le tabelle sono costituite da una serie di celle (o caselle) orizzontali e verticali: ogni fila di celle orizzontali forma un riga, mentre una serie di celle verticali costituisce una colonna. Si possono disegnare Tabella standard, dove la grandezza di righe e colonne mantiene un valore costante, e tabelle personalizzate, in cui alcune righe sono più grandi di altre, per mettere in maggiore risalto i contenuti.

64 Per costruire una tabella semplice aprite il menu Tabella Inserisci tabella: Word apre una finestra di dialogo nella quale è possibile specificare il numero di righe e di colonne che volete inserire; i bottoni di selezione esclusiva permettono di decidere se impostare una grandezza fissa per tutte le caselle oppure stabilire una grandezza variabile a seconda dei dati contenuti al loro interno. Le tabelle 2/3

65 Con il pulsante Formattazione automatica potete scegliere diversi formati per le tabelle. Quando si seleziona questa opzione si apre un menu a discesa nel quale sono presentati diversi modelli e colori da utilizzare per migliorare laspetto della propria composizione. Una volta impostati tutti i parametri desiderati, fate clic sul pulsante OK e la tabella sarà inserita nel punto in cui si trova il cursore. Per scrivere, inserire immagini o altri elementi in una cella è sufficiente posizionarsi con il puntatore allinterno di una cella e fare clic. Per spostarvi da una cella utilizzate i tasti freccia. Potete anche premere il tasto TAB per spostarvi di cella in cella sulla stessa riga e i tasti MAIUSC+TAB per spostarvi indietro (a sinistra) della riga. Le tabelle 3/3

66 Protezioni 1/3 Il lavoro collaborativo è utile in molte situazioni, ma ci sono anche casi in cui può essere necessario impedire che altri utenti leggano o modifichino i propri documenti. È quindi necessario saper proteggere il proprio lavoro in modo che nessun altro possa vederlo. Queste precauzioni sono particolarmente consigliate quando si scrivono documenti utilizzando computer pubblici, o anche sul luogo di lavoro. In questi casi lutilizzo del computer da parte di molti utenti può esporre inavvertitamente il documento a sguardi indiscreti o a modifiche.

67 Per proteggere un documento elencate il menu File, Salva con Nome e fate clic sulla voce Strumenti/Opzioni generali… nel menu della finestra di dialogo. Word Apre unaltra finestra di dialogo nelle quale è possibile stabilire diverse opzioni per il salvataggio e la condivisione del file. Nella casella Password di apertura e Password di modifica potete inserire delle password che identificano il documento. Protezioni 2/3

68 In questo modo ogni volta che si vuole aprire il file comparirà una finestra di dialogo in cui è necessario inserire la password di apertura. Se poi si vogliono apportare delle modifiche al file, si dovrà superare unaltra protezione, linserimento della password di modifica. Nellutilizzare le password, però, bisogna fare molta attenzione a non perderle ed annotarle in qualche luogo sicuro. Senza password, infatti, non è possibile, neanche per lautore, recuperare un file protetto. Protezioni 3/3

69 Salvare il lavoro 1/2 Una volta finito di scrivere il documento e di impaginarlo secondo le proprie esigenza, dovete salvarlo in modo da poterlo riaprire e utilizzare nuovamente. Per salvare un documento per la prima volta selezionate il menu File e fate clic sulla voce Salva se il file è già stato salvato in precedenza, il file precedente verrà aggiornato. Se il file deve essere salvato per la prima volta oppure viene scelta la voce Salva con nome Word apre una finestra di dialogo nella quale si devono inserire tutte le indicazioni per larchiviazione (i.e. archiviare il documento con un altro nome o in un altro percorso).

70 Salvare il lavoro 2/2 Nella casella Tipo file è quindi necessario fare attenzione a selezionare la versione di Word nella quale si vuole salvare il documento: in questo modo si evita il rischio di non riuscire ad aprire il documento con una versione di Word meno recente.


Scaricare ppt "Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico."

Presentazioni simili


Annunci Google