La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ECM: Definizioni Corrette Aggiornare: Disporre di informazioni costantemente accresciute e migliorate Formare: Fornire dei requisiti necessari a svolgere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ECM: Definizioni Corrette Aggiornare: Disporre di informazioni costantemente accresciute e migliorate Formare: Fornire dei requisiti necessari a svolgere."— Transcript della presentazione:

1 ECM: Definizioni Corrette Aggiornare: Disporre di informazioni costantemente accresciute e migliorate Formare: Fornire dei requisiti necessari a svolgere una specifica attività Competenza (Clinica): capacità di orientarsi in determinate questioni e possedere legittima autorità ad esplicare un mandato e/o ricoprire ruoli (Fonte: Devoto-Oli)

2 Chi fa che cosa… Formazione di Base e Specialistica Università Formazione Continua e Aggiornamento per acquisire specifiche Competenze Cliniche Università H.di Formazione Soc. Scientif.

3 Apertura a chiusura di parentesi!!! Sono in discussione le regole (inclusi i requisiti) per le scuole di specialità… Esse dovranno riferirsi a norme CEE… Sono previsti rapporti sempre più stretti tra Università ed Ospedali…. In questo contesto quale ruolo hanno gli H di formazione nello sviluppo professionale del cardiologo… Semplice SPALLA o ATTORE ????

4 COME FARE FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO (ECM) MODERNI ED EFFICACI ???

5 Formazione/Aggiornamento (F/A) = Qualità F/A: momenti essenziali per fare Qualità –Joint Commission –ISO –Risk Management –VRQ –Governo Clinico –EFQM

6 Formazione/Aggiornamento e Certificazione ISO 9000:2000 Punto 6 Gestione Risorse. 6.2 Risorse Umane Il personale che esegue azioni critiche deve avere: competenza, addestramento e consapevolezza adeguate alla mansioni svolte. LAlta Direzione identifica i bisogni formativi, eroga gli eventi formativi, ne valuta i risultati e ne tiene registrazione

7 Formazione/Aggiornamento e Joint Commision Int. Area 2: Sviluppo delle Risorse Umane SQE.6.1 il personale che fornisce assistenza al paziente …sono addestrati e sono i grado di dimostrare adeguate competenze SQE.6.3 Lospedale mette a disposizione locali tempo per la formazione e laddestramento del personale SQE6.4 Al personale e offerta la possibilità di partecipare a studi, ricerche o altre esperienze formative in base a specifici bisogni al fine di acquisire nuove capacità e conoscenze e di promuovere lavanzamento di carriera

8 La nuova ECM… E finita la fase 1 (accreditamento degli eventi) E iniziata la fase 2 (accreditamento dei Providers) Recenti normative stanno ridisegnando la Nuova ECM…ma tutto è in divenire (Testo accordo riordino ECM Conferenza Stato-Regioni ) La Delibera Presidenza del Consiglio dei Ministri del affida all ASSR il compito di fornire supporto per strategie, pianificazione, gestione, valutazione dellECM LE REGIONI quindi ATTORI DESIGNATI con compito di identificare i piani ed accreditare i Providers…

9 Il Processo di un Piano di Formazione/Aggiornamento Attività: Identificazione dei bisogni formativi Stesura di piano formativo (di Dipartimento/UO ed individuale) Identificazione ed organizzazione momenti formativi (interni o esterni alla struttura nella quale loperatore opera) 4) Erogazione evento 5) Valutazione risultati momenti formativo a breve, medio e lungo temine sulle capacità/competenze acquisite dagli operatori sanitari

10 I bisogni Formativi Identificati dalla Struttura Aziendale in base a specifici obiettivi Nazionali, Regionali e/o Aziendali Identificati dal singolo operatore in base al personale progetto di crescita professionale

11 Momenti Formativi Congressi Aggiornamento E-learning Agg./(Formaz/CC) ( mista ) CorsiFormazione/CC Attività in CampoFormazione/CC (Attività Clinica, Tutoraggio, Audit, Partecipazione a gruppi di lavoro, Ricerca, Attività Docenza, Pubblicazioni, Auto- apprendimento, ecc)

12 Ruolo della Aziende Sanitarie Identificare i bisogni formativi Organizzare i momenti formativi e/o rendere possibile laccesso del personale agli eventi Valutare i risultati della formazione (breve, medio, lungo temine)

13 I Providers (1) Soggetti pubblici o privati accreditati a svolgere attività formativa. Sono accreditabili a livello nazionale e regionale. –Aziende sanitarie locali e ospedaliere –IRCCS (pubblici e privati) –Azienda servizi persona –Ag. regionale protezione ambiente –Ist. Zooprofilattico –Ospedale classificato –Casa di cura privata e strutture socio-sanitarie accreditate –Università pubbliche e private –Fondazioni attività sanitaria o socio sanitaria –Ordini e Associazioni professionali –Scuole o istituti di formazione –Case editrici – Società scientifiche

14 Requisiti Providers Capacità organizzativa –sede, segretaria, contabilità, bilancio consolidato Competenza clinico-assistenziali, tecnico- scientifiche –comitato scientifico, responsabile scientifico, docenti Capacità andragogiche –esperienza nel settore della formazione Disponibilità di strutture (Certificazione di sistema gestione qualità ISO come eventuale standard aggiuntivo) Elaborare PIANI FORMATIVI

15 Providers (2) Non sono Providers le industrie farmaceutiche o di strumenti o presidi medicali Auspicabile è la formazione di consorzi o altre forma di associazione quali la temporanea di impresa che raggruppino vari Providers con la finalità di fornire competenze per migliorare il prodotto formativo (es: struttura sanitaria e società scientifiche)

16 Ruolo delle Società Scientifiche (SS) …DOVRANNO RIORGANIZZARSI E PROPORRE/DOCUMENTARE QUALITA… Identificare i Processi Diagnostici-Terapeutici- Riabilitativi di competenza Definire le Clinical Competences del personale sanitario coinvolto in tali Processi Porsi come Garanti dei contenuti e/o Erogatrici di eventi formativi sia in momenti dedicati (Convegni, Corsi) sia allinterno delle singole Strutture Sanitari (Formazione Aziendale) = DIVENTARE PROVIDER!!!

17 Quindi quali azioni dovranno intraprendere le SS? Identificare le clinical competence (CC) specifiche del personale coinvolto in processi critici Predisporre piani formativi che prevedano ATTIVITA per lacquisizione delle CC (es: Corsi di rianimazione o di ecocardiografia, Didattica sul campo, altro) Interagire con le Regioni e le Strutture Sanitarie per proporre tali ATTIVITA ed identificare eventuali Sponsors. Proporsi come garanti dei contenuti della formazione inclusa la formazione aziendale!

18 Che cosa non dovranno più fare (o fare di meno!!!) le Società Scientifiche? Convegni che durano molti giorni o piccoli incontri che dissipano informazioni e risorse con ritorno in termini di formazione e aggiornamento in alcuni casi non elevato… le risorse private vanno meglio reclutate nella attività ECM e nettamente distinte da convegni e congressi (Accordo Stato-Regioni )

19 Riflessioni Conclusive (1) La formazione continua del personale è un momento fondamentale nel contesto sanitario E un criterio essenziale dei maggiori Sistemi di Gestione della Qualità Deve però essere gestito nellambito di un progetto di sviluppo professionale continuo del singolo professionista in rapporto con i processi medici nel quale il professionista è coinvolto

20 Riflessioni Conclusive (2) Le Società Scientifiche potrebbero avere importanti responsabilità e ruoli nel processo formativo (ATTORI e NON SPETTATTORI) In futuro la partita ECM si giocherà con progetti, proposte, attività con valenza NAZIONALE E REGIONALE RUOLO FONDAMENTALE dellAREA MANAGEMENT E QUALITA E DEI REFERENTI REGIONALI ….!!!


Scaricare ppt "ECM: Definizioni Corrette Aggiornare: Disporre di informazioni costantemente accresciute e migliorate Formare: Fornire dei requisiti necessari a svolgere."

Presentazioni simili


Annunci Google