La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Progetto Ascolto. 2 PREMESSA Considerati gli esiti di studi e ricerche nazionali e internazionali è emersa l’esigenza di processi di trasformazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Progetto Ascolto. 2 PREMESSA Considerati gli esiti di studi e ricerche nazionali e internazionali è emersa l’esigenza di processi di trasformazione."— Transcript della presentazione:

1 1 Progetto Ascolto

2 2 PREMESSA Considerati gli esiti di studi e ricerche nazionali e internazionali è emersa l’esigenza di processi di trasformazione condivisi per migliorare il Sistema dell’Istruzione

3 3 NUOVI SCENARI Ristabilire una comunicazione diretta con le scuole per condividere le scelte Individuare modalità fluide ed efficaci di comunicazione con i soggetti coinvolti nei processi educativi e formativi

4 4 LE RAGIONI DELLA RICERCA Rendere il Sistema educativo più inclusivo Migliorare la qualità degli apprendimenti Definire standard di competenze Valorizzare attitudini, talenti, stili cognitivi e strategie di apprendimento Modernizzare il profilo culturale della scuola nella dimensione europea dell’educazione Rendere trasparenti e scientificamente valutabili i risultati dell’azione formativa; Rilanciare il settore tecnico e professionale dell’Istruzione Valorizzare le interazioni con il territorio

5 5 Il progetto Ricerca sul campo Punti specifici –offerta formativa e progettazione –accoglienza e orientamento –didattica e valutazione –inclusione e integrazione –informazione /comunicazione e partecipazione –gestione e organizzazione –sicurezza

6 6 Gli attori della ricerca il Direttore generale regionale il Dirigente dell’ufficio scolastico provinciale i Dirigenti tecnici il Dirigente della istituzione scolastica selezionata il Dirigente scolastico incaricato della somministrazione dei questionari il Dirigente scolastico della scuola incaricata della digitazione dei dati l’I.T.I.S. “Q. Sella” di Biella il Gruppo Nazionale di progetto

7 7 I soggetti attivi della ricerca I Dirigenti scolastici I Docenti Il Personale Amministrativo tecnico e ausiliario Gli Alunni/studenti Le famiglie Gli Enti e Associazioni pubbliche e private

8 8 Indicazioni su come rispondere E’ consentita una sola risposta quando il campo di risposta è contrassegnato dal circoletto Sono ammesse più risposte quando il campo è contrassegnato da quadratino E’ ammesso non rispondere Nel questionario del Dirigente scolastico del secondo ciclo sono previste alcune domande che richiedono per la risposta la consultazione di documentazione esistente nella scuola

9 9 I DIRETTORI GENERALI REGIONALI Scelgono, di concerto con i Dirigenti degli USP, i Dirigenti scolastici Somministratori (priorità a coloro i cui Istituti siano in grado di inserire i dati) Convocano le riunioni Compilano i moduli allegato A e B con cui si documentano le connessioni Scuola-Campione – Somministratore – Scuola di digitazione

10 10 IL DIRIGENTE DELL’UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE Individua i Rappresentanti degli Enti, Associazioni Professionali, Associazioni Produttive e Parti Sociali, particolarmente significativi sia rispetto al territorio sia rispetto alle scuole del campione: –Comune o Circoscrizione di competenza –Provincia –Associazioni professionali –Associazione Artigiani –Associazione Commercianti –Azienda Sanitaria Locale –Camera di Commercio, Industria e Artigianato –Organizzazioni Sindacali –Unione Industriale –………………….

11 11 IL DIRIGENTE DELL’UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE Definisce le modalità di somministrazione, incaricando uno o più somministratori in rapporto al numero degli Enti e/o Associazioni individuate, con un massimo di venti per provincia. I questionari compilati, entro il termine del 10 febbraio, inseriti nell’apposita busta, saranno consegnati a una delle scuole incaricate della digitazione.

12 12 I Dirigenti tecnici Supportano la rilevazione Sostituiscono i Dirigenti scolastici Somministratori in caso di necessità

13 13 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Individua i nominativi dei soggetti tenuti alla compilazione del questionario secondo i seguenti criteri PER LA COMPONENTE DOCENTI (MAX 20) Sorteggia una lettera dell’alfabeto e, A partire dal primo nominativo predispone un elenco corrispondente al 10% del numero complessivo dei docenti, fino a un massimo di venti, Prevede 4 riserve

14 14 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Individua i nominativi dei soggetti tenuti alla compilazione del questionario secondo i seguenti criteri COMPONENTE STUDENTI 1° CICLO SCUOLA PRIMARIA (MAX 20) Sorteggia una lettera dell’alfabeto A partire dal primo nominativo, sceglie 1 o più studenti per ogni quarta classe, fino a raggiungere un numero superiore a venti Gli studenti oltre il ventesimo sono considerati riserve

15 15 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Individua i nominativi dei soggetti tenuti alla compilazione del questionario secondo i seguenti criteri COMPONENTE STUDENTI 1° CICLO SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO (MAX 20) Sorteggia una lettera dell’alfabeto A partire dal primo nominativo, sceglie 1 o più studenti per ogni seconda classe, fino a raggiungere un numero superiore a venti Gli studenti oltre il ventesimo sono considerati riserve

16 16 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Individua i nominativi dei soggetti tenuti alla compilazione del questionario secondo i seguenti criteri COMPONENTE STUDENTI 1° CICLO ISTITUTO COMPRENSIVO (MAX 20) Sorteggia una lettera dell’alfabeto Il sorteggio avviene considerando la scuola come un’unica entità, individuando un numero superiore a 10 alunni di scuola primaria e un numero superiore a 10 alunni di scuola secondaria di primo grado. Gli studenti oltre il ventesimo sono considerati riserve

17 17 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Individua i nominativi dei soggetti tenuti alla compilazione del questionario secondo i seguenti criteri COMPONENTE STUDENTI 2° CICLO (MAX 20) Sorteggia una lettera dell’alfabeto A partire dal primo nominativo, sceglie 1 o più studenti di 1a, 2a, 3a, 4a e 5a classe per ogni sezione Costituisce il campione richiesto per la compilazione mediante sorteggio (2 studenti per la 1a, 3 per 2a, 4 per la 3a, 5 per la 4a e 6 per la 5a). Gli studenti oltre il ventesimo sono considerati riserve

18 18 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Individua i nominativi dei soggetti tenuti alla compilazione del questionario secondo i seguenti criteri COMPONENTE FAMIGLIE (MAX 20) Sorteggia una lettera dell’alfabeto, diversa da quella degli studenti A partire dal primo nominativo, sceglie 1 o più genitori (1 per ogni allievo) per ogni classe fino a raggiungere un numero di persone superiore a venti. I genitori oltre il ventesimo sono considerati riserve

19 19 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Componente Personale A.T.A. Compilano il questionario: DSGA 2 assistenti amministrativi 2 collaboratori scolastici. Nel caso in cui nell’istituzione siano presenti anche assistenti tecnici compilano il questionario: DSGA 1 assistente amministrativo 1 assistente tecnico 2 collaboratori scolastici Assistente amministrativo, assistente tecnico e collaboratori scolastici sono scelti per sorteggio tra tutti gli appartenenti alle diverse figure professionali.

20 20 IL DIRIGENTE DELLA ISTITUZIONE SCOLASTICA SELEZIONATA Nel caso di Istituti con più plessi o sedi o sezioni staccate le varie componenti sono individuate nella sola sede principale, ad eccezione degli Istituti Comprensivi per i quali si deve assicurare il coinvolgimento di tutti i settori scolastici presenti

21 21 IL DIRIGENTE SCOLASTICO SOMMINISTRATORE Concorda con il Dirigente Scolastico della scuola campione gli orari di somministrazione per le varie componenti: DS, Docenti, Personale ATA, Alunni, Famiglie. Verifica la possibilità di far compilare il questionario al Dirigente Scolastico direttamente sul portale appositamente predisposto. Il giorno della somministrazione apre il plico contenente i questionari e la busta relativa alla componente interessata. Terminata la compilazione raccoglie i questionari e li richiude nella apposita busta predisposta. Esaurite le operazioni inserisce il materiale nella scatola per la consegna all’Istituzione scolastica incaricata della digitazione.

22 22 IL DIRIGENTE SCOLASTICO SOMMINISTRATORE Nel caso in cui la scuola disponga delle attrezzature informatiche necessarie per la compilazione dei questionari direttamente sul portale, procede in tal senso seguendo le indicazioni della scheda inserita nel plico. A chiusura delle attività Compila on-line il questionario predisposto

23 23 IL DIRIGENTE SCOLASTICO DELLA SCUOLA INCARICATA DI DIGITARE I DATI Costituisce il team preposto per l’immissione dei dati, costituito da una o più coppie di persone, al fine di rendere più efficace l’inserimento e il controllo dei dati digitati. Apre il plico sigillato che ha ricevuto dalle Istituzione del campione a lui assegnato Consegna le buste al team di inserimento che, di volta in volta, apre la busta relativa alla componente da inserire e procede alla digitazione dei dati, seguendo le istruzioni per l’immissione dei dati a portale fornite dell’I.T.I.S. “Q. Sella” di Biella.

24 24 IL DIRIGENTE SCOLASTICO DELLA SCUOLA INCARICATA DI DIGITARE I DATI Vigila sullo svolgimento delle operazioni Cura che siano rispettati i tempi assegnati per l ‘inserimento Segnala ogni anomalia e/o difficoltà al Gruppo Nazionale di Progetto e agli incaricati del monitoraggio delle attività di immissione dati, all’indirizzo di posta elettronica o ai numeri : Prof. Borchia Roberto Tel e Prof. Facciotto Luigi Tel.

25 25


Scaricare ppt "1 Progetto Ascolto. 2 PREMESSA Considerati gli esiti di studi e ricerche nazionali e internazionali è emersa l’esigenza di processi di trasformazione."

Presentazioni simili


Annunci Google