La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Predisposizione del Catasto E Calcolo dei Canoni Milano Giugno 2013 1 Canoni patrimoniali di concessione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Predisposizione del Catasto E Calcolo dei Canoni Milano Giugno 2013 1 Canoni patrimoniali di concessione."— Transcript della presentazione:

1 Predisposizione del Catasto E Calcolo dei Canoni Milano Giugno Canoni patrimoniali di concessione

2 Incaricare un gruppo di lavoro operativo all’interno del comune, supportato per predisporre: -Il Catasto del Sistema Strade entro ottobre in risposta anche alla LR 7/12 -l’Anagrafe dei titolari di concessione -Il calcolo dei canoni per singolo gestore -La Procedura negoziata di riscossione che eviti il ricorso a strutture esterne Sistema Strade e PGT 2 Che fare e come fare ?

3 I gestori devono concordare nella necessità di pagare i canoni patrimoniali perché: -Usano per i loro scopi commerciali il suolo pubblico -Sostenere il comune nella manutenzione delle strade è utile anche a loro -Migliorare i servizi alla città accresce qualità e sviluppo L’approccio deve essere condiviso per limitare i contenziosi che lasciano incerti gli introiti e per ridurre il ricorso alle società di riscossione che comporta costi elevati (25-30%) degli introiti. Sistema Strade e PGT 3 L’applicazione dei canoni in condivisione con i gestori

4 Le reti dei sottoservizi (condutture sotterranee per la distribuzione di acqua potabile, fognatura, gas, energia elettrica, linee telefoniche, trasmissione dati e telegrafiche ) sono assoggettate ad un canone indicizzato per ogni utente allacciato pari a: - € 0,775 per i comuni fino ai abitanti - € 0,645 per i comuni oltre i abitanti Comunque il canone non può essere inferiore a 516,46 per rete all’anno Sistema Strade e PGT 4 Canone ricognitorio (TOSAP) Canone ricognitorio (TOSAP)

5 Si riportano i valori del canone per l’occupazioni relativi a erogazioni di servizi pubblici applicati da un comune preso come esempio Condutture sotterranee per la distribuzione di acqua potabile, fognatura, gas, energia elettrica, linee telefoniche, trasmissione dati e telegrafiche : valore del canone €/m 0,79 Pozzetti, cabine telefoniche ed elettriche, camerette di ispezione, botole, tombini, griglie e qualsiasi altro manufatto posto sul suolo pubblico valore del canone €/m 2 11,10 Sostegni di lampade per illuminazione stradale o di linee elettriche, telefoniche, trasmissione dati o telegrafiche valore del canone € cadauno 22,75 Tralicci di elettrodotto valore del canone € cadauno 182,40 Sistema Strade e PGT 5 Canone non ricognitorio

6 Applicazione dei canoni ricognitori e non ricognitori in due realtà comunali al di sotto dei abitanti e al di sopra dei abitanti Gli esempi prendono come riferimento i dati dello stradario e dei sottoservizi presenti e su questa base sono state effettuate due proiezione sui possibili introiti economici per il comune I dati utilizzati sono quelli presenti nel catasto delle reti tecnologiche predisposto per la legge regionale7/12 Sistema Strade e PGT 6 Esempi di applicazione dei canoni avvalendosi dei dati del catasto

7 Database degli elementi della strada Database degli elementi della strada Viene elaborata la stratigrafia del suolo e del sottosuolo delle strade urbane come prevede l’art 42 della LR 7/12 7 I dati necessari riguardano Le reti dei sottoservizi consegnati dai gestori (da verificare); I pozzetti, le cabine, i manufatti elettrici, telefonici e trasmissione dati (da rilevare);

8 Quadro dei dati raccolti Quadro dei dati raccolti Scheda generale del rilievo dei dati delle strada che può essere modificata, implementata, interrogata 8

9 Dati per ogni Sottoservizio Dati per ogni Sottoservizio richiesti dalla LR 7/12 richiesti dalla LR 7/12 Dati tecnico-strutturali di ogni sottoservizio con presenza totale, parziale, o assenza delle reti nelle strade e dei pozzetti e cabine sulla base dei dati analizzati. Questa scheda va ampliata nel tempo 9

10 Carte tematiche 10 Il data base permette di predisporre le carte tematiche : stradario, rete di ogni sottoservizio strutture con foto degli elementi significativi vincoli reticolo idrico

11 Esempidicalcolo 11 Canoni patrimoniali di concessione

12 Nell’esempio vengono considerati soltanto le reti tecnologiche Il comune (6.500 abitanti) presenta le seguenti caratteristiche: circa famiglie e oltre 800 unità d’impresa utenti per gas, elettricità, telefonia utenti per acqua, fognatura Il numero di utenze su cui applicare il canone di concessione ricognitorio (Tosap permanente) va conteggiato nel seguente modo: Introiti per canone ricognitorio utenti x 0,775x 3 = 8.100€ ( Gas, elettricità, telefonia) utenti x 0,775x 2 = € ( Acqua, fognatura) Totale introito = € Sistema Strade e PGT 12 Sistema Strade e PGT Applicazione TOSAP in un comune sotto i abitanti

13 StradeLunghezza Larghezza media Superficie Totale (n°)(m) (mq) Tipologia di servizio Lunghezza rete (m)pozzetticabine Acquedotto Fognatura Gas Elettricità Illuminizione pubblica Telefonia Totale Tralicci alta tensione54 Elementi per il calcolo del canone non ricognitorio ( comune < ab) ( comune < ab) Le caratteristiche strutturali dei sottoservizi desunti dal data base del Catasto per singola via o in modo globale sono moltiplicati per i fattori che formano la tariffa 13 La Base Tariffaria F = (a x b x c x d x e) va moltiplicata per (G) (mq,ml, cadauno) a) Tariffa di riferimento (ad. es. 0,79) b) Categoria stradale (1,5 – 1,3 – 1,1) c) Durata temporale della concessione di occupazione (2 – 1,5 – 1) d) Grado di interferenza (1,5 - 1,2 - 1) e) Vantaggio economico (0,5 – 1 – 1,5) Pozzetti e cabine 11,1€/m2 Tralicci 182,4 €/m2 il canone da applicare Canone H = (F x G) Attraverso una verifica con i gestori è risultato che i dati di lunghezza forniti INIZIALMENTE differivano dal reale per circa il 30% in meno

14 Si riportano i dati dei possibili introiti e un raffronto con le spese di manutenzione, energetiche o di richiesta IMU Stima possibile degli introiti Introito Tosap = € I ntroito Canone non concessorio = € Totale introiti = € Il canone non concessorio aumentato del 30% risulta pari a circa € attraverso il miglioramento dei dati conoscitivi Rapporto con spese sostenute dal comune per altre attività Il comune spende mediamente all’anno per la: manutenzione ordinaria €/a ( 0,5€/mq) manutenzione straordinaria €/a ( 1,6€/mq) totale manutenzione €/a circa 82% del costo della manutenzione consumi energetici comunali € inferiore ai canoni I canoni sarebbero circa il 50% dell’ IMU introita Sistema Strade e PGT 14 Sistema Strade e PGT Introiti totali dei Canoni per Comune sotto i abitanti

15 Esempio Per comune superiore ai abitanti 15 Canoni patrimoniali di concessione

16 Nell’esempio vengono considerati soltanto le reti tecnologiche Il comune ( abitanti) presenta le seguenti caratteristiche: famiglie e 5000 unità locali utenti per Gas, elettricità, telefonia utenti per Acqua, fognatura Introiti per canone di concessione ricognitorio (Tosap permanente) sono: utenti x 0,775x 3 = € ( gas, elettricità, telefonia) utenti x 0,775x 2 = € ( acqua, fognatura) Totale introito TOSAP = € - Sistema Strade e PGT 16 Sistema Strade e PGT Applicazione Tosap Applicazione Tosap

17 Elementi per il calcolo del canone non ricognitorio Le caratteristiche strutturali dei sottoservizi desunti dal data base del Catasto per singola via o in modo globale sono moltiplicati per i fattori che formano la tariffa 17 La Base Tariffaria F = (a x b x c x d x e) va moltiplicata per (G) (mq,ml, cadauno) il canone da applicare Canone H = (F x G) La rete stradale comunale si estende per m circa. Tipologia di servizio Lunghezza rete (m)Pozzetticabine Acquedotto Fognatura Gas Elettricità Illuminazione pubblica Telefonia Teleriscaldamento Cablaggio Totale Tralicci Alta Tensione89 Attraverso una verifica con i gestori è risultato che i dati di lunghezza forniti INIZIALMENTE differivano dal reale per circa il 35% in meno

18 Si riportano i dati dei possibili introiti ed un raffronto con le spese di manutenzione, energetiche o di richiesta IMU Stima possibile degli introiti Introito Tosap = € Introito canone = € Totale = € Il canone non concessorio aumentato del 35% risulta pari a circa € Rapporto con spese sostenute dal comune per altre attività Il comune spende mediamente all’anno per la: manutenzione ordinaria €/a ( 0,5€/mq) manutenzione straordinaria €/a ( 1,6€/mq) totale manutenzione €/a quasi il costo della manutenzione consumi energetici comunali € inferiore ai canoni I canoni sarebbero circa il 40% dell’ IMU introita Sistema Strade e PGT 18 Sistema Strade e PGT Introiti totali dei Canoni

19 Sistema Strade e PGT 19 Sistema Strade e PGT Modalità di lavoro proposta Acquisizione dati tecnici FASE 1 - PROGETTAZIONE Redazione del catasto analisi dati e valutazioni economiche Invio elaborazioni ai gestori Invio elaborazioni ai gestori Verifica dati di risposta dai gestori FASE 2 – GESTIONE Aggiornamento catasto Calcolo dei canoni Condivisione con i gestori per evitare contenziosi

20 Grazieperl’attenzione Milano Giugno Canoni patrimoniali di concessione


Scaricare ppt "Predisposizione del Catasto E Calcolo dei Canoni Milano Giugno 2013 1 Canoni patrimoniali di concessione."

Presentazioni simili


Annunci Google