La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Levels of constraint I vincoli (o livelli di costrizione) sono i condizionamenti impiegati dalla ricerca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Levels of constraint I vincoli (o livelli di costrizione) sono i condizionamenti impiegati dalla ricerca."— Transcript della presentazione:

1 Levels of constraint I vincoli (o livelli di costrizione) sono i condizionamenti impiegati dalla ricerca

2 I vincoli (constraint) non indicano una sola dimensione Essi riguardano: Lambiente (setting) Le procedure Lassegnazione dei soggetti ai gruppi ……

3 Classificazione delle ricerche in psicologia in base al livello di constraint applicato

4 Osservazione naturalistica Osservare i soggetti nel loro ambiente naturale Non modificare lambiente Non condizionare il comportamento dei soggetti

5 Studio dei casi singoli Intervento del ricercatore sul soggetto inchiesta o intervista strutturata questionario N.B. sono studi diversi dagli esperimenti su singoli soggetti (è un approccio alternativo a quello sperimentale)

6 Ricerca correlazionale Si tratta di un metodo applicabile a variabili osservate sia in ambito naturalistico che in laboratorio Scale di misura Tipo di correlazione

7 Studi longitudinali e trasversali Un gruppo Due gruppi I vincoli sono dati dal trattamento che deve essere lo stesso

8 Quasi-esperimenti Variabili indipendenti non manipolate Tipo di trattamento (es:trattamento naturale)

9 La ricerca sperimentale Espliciti confronti fra i soggetti Campione casuale Randomizzazione dei soggetti Controllo delle variabili ……

10 Il Controllo Quali sono le minacce alla validità di una ricerca che sta per iniziare? Quali sono i mezzi disponibili per neutralizzare tali minacce?

11 Definizione di controllo Qualsiasi mezzo impiegato per eliminare le possibili minacce alla validità di una ricerca La capacità di limitare o guidare le sorgenti di variabilità nella ricerca

12 In pratica Fornire un punto di paragone fisso con cui confrontare leffetto di una particolare variabile indipendente

13 Significato primario di controllo: lesperimento di controllo Ci si deve garantire che la variabile dipendente sia associata con la variabile indipendente e non con altre variabili

14 Significato secondario di controllo: il controllo sperimentale Tende a limitare il numero di variabili che agiscono nella situazione e la loro gamma di valori in modo che la conclusione sia la più chiara possibile. Si tratta di ridurre le fonti di variabilità in modo da ottenere comportamenti prevedibili

15 Metodo della differenza Se due soggetti differiscono solo per una variabile allora quella variabile può essere considerata la causa della differenza fra i due soggetti

16 Controllo negli esperimenti between subjects Soggetti diversi sono assegnati a condizioni diverse Le differenze fra le condizioni sono esaminate fra gruppi differenti Esistono tecniche per garantire lequivalenze dei gruppi a priori

17 Controllo negli esperimenti within subjects Ogni soggetto è sottoposto a ciascuna condizione. Il soggetto stesso serve da controllo di se stesso

18 Uso della statistica Ambedue i significati di controllo sono in rapporto con luso della statistica. descrittiva inferenziale

19 Strategie generali 1. Usare un setting rigido (laboratorio o situazione controllata) 2. Pensare la situazione come un preparato 3. Valutare la qualità degli strumenti con cui si rilevano le risposte

20 Il laboratorio scientifico Un laboratorio scientifico è un luogo organizzato per permettere il controllo più adeguato delle variabili di interesse

21 La ricerca di laboratorio è sostanzialmente ideale perché permette di avere il massimo controllo compatibile con la natura del problema

22 Il preparato Quale situazione produrrà la relazione più forte tra le variabili di interesse? Cfr. Gabbia di Skinner come preparato per studiare un fenomeno

23 La risposta Migliorare la misurazione del comportamento in esame (risposta) Gli strumenti di misura sono mezzi per trasformare losservazione del comportamento in un numero, ovvero per passare da una descrizione del fenomeno qualitativa ad una quantitativa

24 Strategie specifiche 1. Soggetti come controllo di loro stessi 2. Randomizzazione dei soggetti 3. Pareggiamento

25 Strategie specifiche 4. Introduzione di variabili di disturbo come fattori manipolati 5. Controllo statistico 6. Ripetizione diretta e ripetizione sistematica

26 Quando conviene applicare il pareggiamento? Il pareggiamento si applica quando si sospetta fortemente che esista una VI non manipolata fortemente correlata con la VD

27 Quando conviene applicare il pareggiamento? Esempio: in un esperimento in cui si misurano i Tempi di Reazione di due gruppi di soggetti (Ansiosi e non Ansiosi) si potrebbe operare un pareggiamento dei gruppi rispetto alletà Tuttavia lanalisi statistica per campioni appaiati prevede un dimezzamento dei gdl, ed è quindi meno potente dellanalisi per campioni indipendenti

28 Progettare un esperimento elegante 1. Definire lipotesi di ricerca 2. Quale tipo di soggetti? 3. Quale compito?

29 Progettare un esperimento elegante 4. Quale strumento di misura? 5. Quali tipi e valori di variabili indipendenti? 6. Quale modello di analisi dei dati?


Scaricare ppt "Levels of constraint I vincoli (o livelli di costrizione) sono i condizionamenti impiegati dalla ricerca."

Presentazioni simili


Annunci Google