La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

.....e la Pediatria ? Decreto Ministeriale 24 Aprile 2000 Adozione del progetto obiettivo materno-infantile relativo al Piano Sanitario Nazionale 1998-2000.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: ".....e la Pediatria ? Decreto Ministeriale 24 Aprile 2000 Adozione del progetto obiettivo materno-infantile relativo al Piano Sanitario Nazionale 1998-2000."— Transcript della presentazione:

1 .....e la Pediatria ? Decreto Ministeriale 24 Aprile 2000 Adozione del progetto obiettivo materno-infantile relativo al Piano Sanitario Nazionale All. 3 Requisiti strutturali U.O.O. pediatriche: area di accoglimento e pronto soccorso pediatrico, con possibilità di osservazione temporanea Piano Sanitario Nazionale la creazione, in ogni unità operativa pediatrica, di unarea di osservazione temporanea, opportunamente regolamentata....la creazione, in ogni unità operativa pediatrica, di unarea di osservazione temporanea, opportunamente regolamentata.

2 Pediatria Ministero della Salute - Commissione Consultiva Piano per il miglioramento del Sistema di Emergenza/Urgenza Gruppo di lavoro su Emergenza-Urgenza Pediatrica (L. Perletti, F. Bermano, G. Cardoni, F. Mosca, A. Ugazio, F. Girardi) Tutte le UU.OO. di Pediatria e/o P.S. pediatrici devono essere dotati di spazi per losservazione temporanea. Losservazione temporanea è la modalità da privilegiare per inquadrare e trattare tempestivamente una criticità, per dirimere un dubbio diagnostico, per trattare in breve tempo una patologia nota risolvibile in poco tempo, affidando poi il piccolo paziente alle cure del Pediatra di libera scelta oppure del Medico di Medicina Generale, infine per definire, magari con il supporto di consulenze multispecialistiche integrate, la necessità di un ricovero Tutte le UU.OO. di Pediatria e/o P.S. pediatrici devono essere dotati di spazi per losservazione temporanea. Losservazione temporanea è la modalità da privilegiare per inquadrare e trattare tempestivamente una criticità, per dirimere un dubbio diagnostico, per trattare in breve tempo una patologia nota risolvibile in poco tempo, affidando poi il piccolo paziente alle cure del Pediatra di libera scelta oppure del Medico di Medicina Generale, infine per definire, magari con il supporto di consulenze multispecialistiche integrate, la necessità di un ricovero( )

3 Situazione Liguria (indagine SIMEUP) La Spezia : 1p.l. dedicato nellambito dei 5 p.l. del DEA, attivo da 3 anni, con delibera ad hoc accessi di PS 6000 di cui 437 OBI (392 dimessi) accessi di PS 6000 di cui 437 OBI (392 dimessi) Lavagna : 1 p.l. nellambito dei 4 p.l. del DEA Savona : attività di OBI presso Reparto, non formalizzata Imperia/Sanremo: attività di OBI presso Reparto, non formalizzata

4 Pietra Ligure Osservazione Breve (articolazione organizzativa e tipologia) Almeno 1 posto letto ogni U.O. di Pediatria o PSP o un posto letto ogni accessi di P.S., modulabile in base alle necessità assistenziali Dotazione delle attrezzature necessarie alla gestione delle emergenze Continuità assistenziale medica ed infermieristica pediatrica (24/24h) Dal 01/01/2006 a seguito della delibera regionale n° 2445 del 05/02/2003 è stata attivata ufficialmente presso il DEA di II livello dellA.O. Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure lOsservazione Breve (OB) per il Pronto Soccorso Pediatrico

5 Pietra Ligure Osservazione Breve periodo: gennaio – dicembre 2006 accessi al P.S. pediatrico ricoveri 325 O.B ricoveri: ricoveri: dimissioni: 590 (72%) - dimissioni: 590 (72%) - trasferiti: 13 - trasferiti: 13 - rifiuto ricovero: 43 - rifiuto ricovero: 43 - altro: 5 - altro: 5

6 Osservazione Breve periodo: gennaio – dicembre 2006 n° accessi 10821

7 Osservazione Breve periodo: gennaio – dicembre anno: anni: anni: 290

8 Bianco: 216 Verde: 585 Giallo: 16 Osservazione Breve periodo: gennaio – dicembre 2006 distribuzione codice colore

9 Osservazione Breve periodo: gennaio – dicembre 2006 Patologia gastrointestinale: - enteriti/disidratazioni 22.1% - enteriti/disidratazioni 22.1% - coliche addominali 15.5% - coliche addominali 15.5% Patologia respiratoria 7.6% Febbre 16.9% Esposizione a sostanze tossiche 2.7% Sindromi dolorose (dolore toracico, cefalea) 5.9% Convulsioni 1.7% Eruzioni cutanee 1.4% Traumi 19.4% Varie 6.8%

10 Risultati Riduzione dei ricoveri (20% nel primo trimestre e 14% nei mesi successivi) Aumento del rapporto n° di accessi/ n° di ricoveri del 1.8% nel primo trimestre e del 2.3% nei mesi successivi Miglioramento della qualità delle prestazioni di P.S. in termini di appropriatezza della funzione ospedaliera

11

12 Codici Bianchi La necessità di attivare percorsi assistenziali alternativi, peraltro già sentita in ambito Nazionale in rapporto alla percentuale dei codici critici inferiore al 10% e non critici superiori al 90% (codici bianchi e verdi: rapporto 1:2), si è resa ancor più manifesta, per la tipologia del nostro P.S. Pediatrico incluso in un DEA di II° livello situato in una località turistica (elevato numero di accessi estivi e nelle festività). La necessità di attivare percorsi assistenziali alternativi, peraltro già sentita in ambito Nazionale in rapporto alla percentuale dei codici critici inferiore al 10% e non critici superiori al 90% (codici bianchi e verdi: rapporto 1:2), si è resa ancor più manifesta, per la tipologia del nostro P.S. Pediatrico incluso in un DEA di II° livello situato in una località turistica (elevato numero di accessi estivi e nelle festività).

13 Codici Bianchi La collaborazione con i Pediatri di famiglia (FIMP) e con Pediatri utilizzati a prestazione, ha reso possibile attivare e gestire un ambulatorio codici bianchi, che ha iniziato a concretizzarsi nellestate 2005 ed ha avuto il suo pieno svolgimento nell estate e nelle festività natalizie 2006, che prevede la presenza del Pediatra dedicato nellorario dei pomeriggi prefestivi e festivi, in area attigua al P.S.P. La collaborazione con i Pediatri di famiglia (FIMP) e con Pediatri utilizzati a prestazione, ha reso possibile attivare e gestire un ambulatorio codici bianchi, che ha iniziato a concretizzarsi nellestate 2005 ed ha avuto il suo pieno svolgimento nell estate e nelle festività natalizie 2006, che prevede la presenza del Pediatra dedicato nellorario dei pomeriggi prefestivi e festivi, in area attigua al P.S.P.


Scaricare ppt ".....e la Pediatria ? Decreto Ministeriale 24 Aprile 2000 Adozione del progetto obiettivo materno-infantile relativo al Piano Sanitario Nazionale 1998-2000."

Presentazioni simili


Annunci Google