La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il bambino il pediatra la scuola Genova 24 marzo 2007 Il sistema di sorveglianza delle malattie infettive nellASL3 Genovese Il bambino il pediatra la scuola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il bambino il pediatra la scuola Genova 24 marzo 2007 Il sistema di sorveglianza delle malattie infettive nellASL3 Genovese Il bambino il pediatra la scuola."— Transcript della presentazione:

1 Il bambino il pediatra la scuola Genova 24 marzo 2007 Il sistema di sorveglianza delle malattie infettive nellASL3 Genovese Il bambino il pediatra la scuola Genova 24 marzo 2007 Il sistema di sorveglianza delle malattie infettive nellASL3 Genovese Dott. Valter Turello U.O. Igiene e Sanità Pubblica U.O. Igiene e Sanità Pubblica N.O strategie vaccinali

2 SORVEGLIANZA SORVEGLIANZA IN SANITA PUBBLICA IN SANITA PUBBLICA raccolta sistematica dei dati analisi dei dati ritorno delle informazioni

3 SORVEGLIANZA SORVEGLIANZA IN SANITA PUBBLICA IN SANITA PUBBLICA Individuazione flussi informativi efficaci, rapidi condivisi e tra loro integrati Sistema di notifica delle malattie infettive

4 NOTIFICA delle MALATTIE INFETTIVE Ha una duplice finalità: 1) innescare lindagine epidemiologica e lapplicazione delle misure di profilassi Sorveglianza attiva 2) statistico - epidemiologica Sorveglianza epidemiologica

5 SORVEGLIANZA ATTIVA indagine epidemiologica Accerta e conferma la diagnosi Individua la fonte di contagio Individua i contatti

6 SORVEGLIANZA ATTIVA intervento sanitario Informativa sul caso Profilassi dei contatti Sorveglianza sanitaria dei contatti Sorveglianza sanitaria dei contatti

7 SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA Sistema informativo delle malattie infettive( SIMI)

8 SIMI SIMI Il progetto nasce nel 1994, lISS e Ministero Sanità decidono di sperimentare uninformatizzazione del sistema di trasmissione tradizionale basato su un flusso cartaceo Software messo a punto per linserimento dei dati distribuito alle ASL Nel 1998 il SIMI diventa accessibile in Internet e il suo data base è consultabile a livello periferico Raccoglie i dati delle malattie di classe II, III e IV, attualmente sono disponibili on-line solo le malattie di classe II Attualmente include 17 delle 20 Regioni italiane

9 ASL 3 GENOVESE Popolazione totale:

10 Rete di comunicazione per le Emergenze Sanitarie Flusso di notifica

11 Rete di comunicazione per le Emergenze Sanitarie Intervento Sanitario

12 NOTIFICA MALATTIE INFETTIVE LIMITI DEL SISTEMA ATTUALE di notifica anche nei confronti di patologie di lieve entità Scarsa conoscenza dellobbligo di notifica anche nei confronti di patologie di lieve entità Sottonotifica dei casi Ritardo della notifica Percorsi non semplificati

13 Lattuale sistema di notifica in più sedi, seppure utile per lintervento rapido, non consente il controllo epidemiologico in tempo reale su tutto il territorio

14 INDAGINE INTERVENTO criticità Procedure non costantemente aggiornate Difficoltà di comunicazione con i medici notificatori Ritardi nellaccertamento diagnostico

15 SISTEMA DI COMUNICAZIONE criticità Comunicazione non sufficientemente efficace Tra operatori Con il pubblico Con i mass media

16 SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA Limiti del sistema attuale Il SIMI ha valenza solo statistica e non consente la sorveglianza epidemiologica in tempo reale

17 OBBIETTIVO Attivazione di un sistema di sorveglianza (attiva e epidemiologica) che ci consenta di monitorare in tempo reale su tutto il territorio la distribuzione le caratteristiche epidemiologiche delle malattie infettive delle malattie infettive

18 SISTEMA DI NOTIFICA Obbiettivi di miglioramento Informare e formare le Direzioni Sanitarie e i Medici Curanti sui modi e i tempi delle notifiche: DM 15/12/90 e successive modifiche DM 15/12/90 e successive modifiche Sistemi di sorveglianza speciali Sistemi di sorveglianza speciali (Meningiti batteriche, Legionellosi, Rosolia congenita)

19 SISTEMA DI NOTIFICA obbiettivi di miglioramento Semplificare le modalità e il percorso delle notifiche

20 INDAGINE – INTERVENTO obbiettivi di miglioramento aggiornamento continuo delle procedure miglioramento percorsi per l indagine epidemiologica e laccertamento diagnostico miglioramento rete di comunicazione

21 informatizzazione del sistema per la sorveglianza in tempo reale SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA obbiettivi di miglioramento

22 SORVEGLIANZA ATTIVA SORVEGLIANZA ATTIVA Centro unico di Notifica Gruppo operativo costantemente formato

23 SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA SIMI Web Informatizzazione on line del sistema di notifica

24

25 CONCLUSIONI Percorsi semplificati per la notifica Informatizzazione del sistema per la sorveglianza in tempo reale Percorsi accelerati per le indagini epidemiologiche e laccertamento diagnostico Sistema di sorveglianza a risposta rapida


Scaricare ppt "Il bambino il pediatra la scuola Genova 24 marzo 2007 Il sistema di sorveglianza delle malattie infettive nellASL3 Genovese Il bambino il pediatra la scuola."

Presentazioni simili


Annunci Google