La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maurizio tiriticcoautonomie1 Le Istituzioni Scolastiche e Formative Autonome compiti e responsabilità DPR 275/99 – L. Cos. 3/01 – L. 53/03 – e domani?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maurizio tiriticcoautonomie1 Le Istituzioni Scolastiche e Formative Autonome compiti e responsabilità DPR 275/99 – L. Cos. 3/01 – L. 53/03 – e domani?"— Transcript della presentazione:

1 maurizio tiriticcoautonomie1 Le Istituzioni Scolastiche e Formative Autonome compiti e responsabilità DPR 275/99 – L. Cos. 3/01 – L. 53/03 – e domani? Maurizio Tiriticco

2 maurizio tiriticcoautonomie2 Visualizzazione della distribuzione delle competenze in materia di istruzione e formazione dopo la riforma del Titolo V della Costituzione

3 maurizio tiriticcoautonomie3 il novellato articolo Cost. 117 e il nuovo concetto di Stato orizzontale i 4 punti cruciali della legislazione esclusiva dello Stato 1. Le norme generali sullistruzione 2. La determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale 3. La perequazione delle risorse finanziarie 4. I principi fondamentali

4 maurizio tiriticcoautonomie4 lI Titolo V afferma che (1/2) * è esercitata la legislazione concorrente dalle Regioni in materia di istruzione, fatta salva lautonomia delle istituzioni Scolastiche

5 maurizio tiriticcoautonomie5 Attenzione!!! Il nuovo Titolo V approvato in via definitiva dal Parlamento affida alle Regioni la legislazione esclusiva * nella organizzazione scolastica e nella gestione degli istituti scolastici e di formazione, salva lautonomia delle istituzioni scolastiche * e nella definizione della parte dei programmi scolastici e formativi di interessa specifico della regione

6 maurizio tiriticcoautonomie6 lI Titolo V afferma che (2/2) *è esercitata la legislazione esclusiva dalle Regioni in materia di istruzione e formazione professionale, ma…

7 maurizio tiriticcoautonomie7 …è competenza dello Stato definire * il PECuP * i LEP * gli SMF previa intesa con la Conferenza Unificata Stato-Regioni, istituita con dlgs 281/97 vedere accordo Stato–Regioni del 15/01/04 * il profilo professionale dei docenti

8 maurizio tiriticcoautonomie8 Statonorme StatoLEPISTRprogr. curric. EELL ISA Regionigestione StatoLEP pecup e docenti IFPprogr. curric. EELL IFA ConfStReSMF le autonomie territoriali, scolastiche e formative lo spazio dello Stato, delle Regioni e degli EELL campus

9 maurizio tiriticcoautonomie9 Istruzione e formazione secondo la Costituzione una tripartizione bilanciata di poteri a ciascuno le proprie competenze lo Stato le Regioni e gli EELL le istituzioni scolastiche e formative autonome

10 maurizio tiriticcoautonomie10 * Lo Stato ha competenza in materia di norme generali e di LEP * Le Regioni e gli EELL hanno competenza in materia di programmazione integrata di istruzione e formazione sul territorio * Le Istituzioni Scolastiche Autonome hanno competenza in materia di Piano dellOfferta Formativa e di gestione dei curricoli Ma…

11 maurizio tiriticcoautonomie11 …la prassi corrente è questa: chi conta sono Stato e Regioni…e le scuole??? Il Miur Le Regioni Le scuole Conferenza Unificata

12 maurizio tiriticcoautonomie12 Di fatto, mentre * lo Stato esercita in pieno le SUE competenze * le Regioni e gli EELL esercitano le LORO competenze ed hanno i loro tavoli decisionali, la Conferenza Unificata * le Istituzioni Scolastiche Autonome sono frammentate, disperse, fluttuanti, per cui devono solo… eseguire gli ordini!!!

13 maurizio tiriticcoautonomie13 Le Istituzioni Scolastiche Autonome ancora non hanno detto la loro… occorre una loro organizzazione perché contino su un tavolo a tre e non a due! Reti… Accordi di programma… Patti territoriali… ed anche… una associazione delle ISA? una conferenza delle ISA? una consulta delle ISA? altro…???

14 maurizio tiriticcoautonomie14 …il domani dipende soprattutto dalle Istituzioni Scolastiche Autonome!!!

15 maurizio tiriticcoautonomie15 Le Istituzioni Scolastiche Autonome sono giganti con poco cervello. Dovrebbero contare di più come terzo potere interagendo sistemicamente con lo Stato, le Regioni e gli EELL miur Regioni EELL

16 maurizio tiriticcoautonomie16 Occorre che le ISA aprano una breccia contro i poteri forti!

17 maurizio tiriticcoautonomie17 Dallautonomia come STRUMENTO … Lautonomia è funzionale alla realizzazione delle finalità e degli obiettivi del Sistema nazionale di Istruzione Ma le Istituzioni Scolastiche Autonome non sono istituzioni strumentali del Miur Occorre interpretare lautonomia come declinazione della sussidiarietà nel campo del diritto allistruzione dei cittadini Alla autonomia della domanda sociale di istruzione non può non corrispondere lautonomia dellofferta: - la programmazione territoriale da parte degli EELL - il POF da parte delle ISA … allautonomia come CULTURA ORGANIZZATIVA RISORSA VALORE nellottica del principio costituzionale della SUSSIDIARIETA orizzontale

18 maurizio tiriticcoautonomie18 Unape da sola muore! Solo tante tante tante api tutte insieme…

19 maurizio tiriticcoautonomie19 …costruiscono un favo e… poi… un alveare!!! Impariamo dalle api!!!

20 maurizio tiriticcoautonomie20 Le autonomie scolastiche e formative devono sciamare o meglio devono imparare a… … VOLARE ALTO!!!

21 maurizio tiriticcoautonomie21 In tale contesto/scenario quale ruolo per il dirigente scolastico? Dlgs 59/98 e D 165/01 Il dirigente scolastico promuove gli interventi per assicurare la qualità dei processi formativi e la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio… Il dirigente deve possedere conoscenze giuridiche, amministrative, istituzionali competenze politico/gestionali, organizzative, relazionali, garantire i flussi comunicativi scuole/istituzioni del territorio attivare iniziative sul territorio con ISA, EELL, altri significativi al fine di rafforzare le autonomie delle ISA

22 maurizio tiriticcoautonomie22 In tale contesto/scenario quale ruolo per lEnte Locale? Utilizzare la risorsa della SUSSIDIARIETA ORIZZONTALE per una corretta relazione tra amministrazione pubblica, cittadini e società civile non faccia lo Stato ciò che i cittadini possono fare da soli I Comuni e le Province svolgono la loro funzione anche attraverso le attività che possono essere adeguatamente esercitate dalla autonoma iniziativa dei cittadini e delle loro formazioni sociali. ( D.Lgs 267/2000, Testo unico degli Enti locali, art. 3)

23 maurizio tiriticcoautonomie23 Le fonti giuridiche per far crescere le Istituzioni Scolastiche e Formative Autonome Legge 241/90 Art …Le amministrazioni pubbliche possono sempre concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune. Dpr 275/99 Art. 7- Reti di scuole Art. 9 - …Le istituzioni scolastiche possono promuovere e aderire a convenzioni e accordi stipulati a livello nazionale, regionale o locale anche per la realizzazione di specifici progetti.

24 maurizio tiriticcoautonomie24 Per concludere occorre dar vita alla scuola delle tre A AUTONOMIA delle scelte e delle decisioni ALTERNANZA dei percorsi formativi AFFIDABILITA dei risultati e della qualità

25 maurizio tiriticcoautonomie25


Scaricare ppt "Maurizio tiriticcoautonomie1 Le Istituzioni Scolastiche e Formative Autonome compiti e responsabilità DPR 275/99 – L. Cos. 3/01 – L. 53/03 – e domani?"

Presentazioni simili


Annunci Google