La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I Titoli di Credito Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale Corso di Economia Aziendale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I Titoli di Credito Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale Corso di Economia Aziendale."— Transcript della presentazione:

1 I Titoli di Credito Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale Corso di Economia Aziendale Prof. Aldo Pavan Nicola Piras 2007

2 2 Riferimenti A. Pavan : Lamministrazione economica delle Aziende, appendìce 7.B.5. I titoli di credito

3 3 Materiale Didattico on-line 1.A 1.Andare allindirizzo 2.Cliccare sul pulsante DIDATTICA, DOCENTI, P, PAVAN ALDO 3.Tra gli insegnamenti cliccare su ECONOMIA AZIENDALE CdL E.G.A. 4.Cliccare su download

4 4 Introduzione (1/4) Codice Civile, Titolo V, capo I, artt ; Art. 1992, comma I : Il possessore di un titolo di credito ha diritto alla prestazione in esso indicata verso presentazione del titolo (…)

5 5 Introduzione (2/4) I titoli di credito sono dei documenti incorporanti un particolare diritto: LEGITTIMANO IL POSSESSORE AD ESIGERE, DIETRO PRESENTAZIONE DEL DOCUMENTO STESSO, LA PRESTAZIONE SU ESSO INDICATA.

6 6 Caratteristiche Fondamentali: Incorporazione del diritto; Letteralità; Autonomia. Introduzione (3/4)

7 7 Classificazioni In relazione alla causa: astratti; causali; In relazione alla forma: formali; non formali; In relazione al regime di circolazione: al portatore (art e seg. cod. civ.); allordine (art e seg. cod. civ.); nominativi (art e seg. cod. civ.). Introduzione (4/4)

8 8 La Cambiale (1/2) È il uno dei titoli di credito più diffusi che contiene la promessa o lordine di pagare, al legittimo possessore, una determinata somma nel luogo e alla scadenza indicati; Caratteristiche: ALLORDINE; FORMALE; ESECUTIVO; LETTERALE; ASTRATTO.

9 9 La Cambiale (2/2) Disciplina R.D. 14 dicembre 1933, n Legge 12 dicembre 2002, n. 273 Due diversi tipi di cambiale: 1.Pagherò, 2.Tratta.

10 10 Il Pagherò Contiene la promessa incondizionata da parte di un soggetto, detto emittente, di pagare una determinata somma, nel luogo e nella scadenza indicati, a favore di un altro soggetto, detto beneficiario. EMITTENTE BENEFICIARIO Promette di pagare

11 11 Essendo un titolo FORMALE, il pagherò DEVE contenere: 1.La denominazione di cambiale, 2.La data e il luogo di emissione, 3.Limporto in cifre e in lettere, 4.La data di scadenza, 5.La promessa incondizionata di pagamento, 6.Il luogo di pagamento, 7.Il nome del beneficiario, 8.La firma dellemittente. Il Pagherò, requisiti.

12 12 Il Pagherò

13 13 La Tratta Contiene lordine incondizionato, dato da un soggetto, detto traente, a un altro soggetto, detto trattario, che accetta* di pagare a favore di un terzo soggetto, detto beneficiario. * Laccettazione è definita come la manifestazione di volontà con la quale trattario si assume limpegno incondizionato di pagare alla scadenza TRATTARIO TRAENTE BENEFICIARIO Ordina di pagare Accetta di pagare Adempie a favore Consegna la cambiale

14 14 La Tratta, requisiti. Come il pagherò, la tratta DEVE contenere alcuni requisiti FORMALI: 1.La denominazione di cambiale, 2.La data e il luogo di emissione, 3.Limporto in cifre e in lettere, 4.La data di scadenza, 5.Lordine incondizionato di pagamento, 6.Il luogo di pagamento, 7.Il nome del beneficiario, 8.Il nome del trattario, 9.La firma del traente.

15 15 La Tratta.

16 16 La Cambiale, scadenze. La scadenza della cambiale può essere: A vista A data fissa A certo tempo data A certo tempo vista (solo per la tratta)

17 17 LAssegno Bancario Lassegno bancario, o chèque, e un titolo di credito che contiene lordine incondizionato di pagare a vista una determinata somma a favore proprio o di unaltra persona.

18 18 Il presupposto per lemissione è dato dalla disponibilità di fondi presso una banca: Per aver depositato denaro in un conto corrente bancario Per aver ottenuto una apertura di credito da parte di una banca LAssegno Bancario

19 19 LAssegno Bancario BANCA BENEFICIARIO TRAENTE – CORRENTISTA TRAENTE – CORRENTISTA Consegna lassegno Ordina di pagare Paga a vista lassegno

20 20 LAssegno Bancario Il carnet di assegni si compone di due parti: 1.Madre; 2.Figlia: 1.Denominazione di assegno bancario; 2.Il nome della banca trattaria; 3.La data e il luogo di emissione; 4.Lordine incondizionato di pagamento; 5.Limporto in cifre e in lettere; 6.Il nome del beneficiario; 7.La firma del traente.

21 21 LAssegno Bancario 1.Su ogni assegno devono inoltre comparire: Il numero del c/c bancario; Il numero dellassegno; Numero dellassegno e CAB (codice di avviamento bancario) stampati con inchiostro magnetico.

22 22 Può essere emesso: AL PORTATORE; ALLORDINE. LAssegno Bancario

23 23 LAssegno Bancario Clausole limitative alla circolazione dellassegno bancario: NON TRASFERIBILE SBARRATO

24 24 Assegni speciali A copertura garantita; Assegni turistici o travellers chéques; Circolari.

25 25 LAssegno Circolare Titolo di credito allordine mediante il quale una banca promette di pagare a vista una certa somma di denaro a una determinata persona.

26 26 LAssegno Circolare Presupposto per lemissione: Versamento in contanti (o addebito sul conto corrente del cliente) della somma corrispondente allammontare dellassegno circolare

27 27 LAssegno Circolare BANCA EMITTENTE BANCA EMITTENTE BENEFICIARIO RICHIEDENTE Trasferisce lassegno ottenuto dalla banca Promette di pagare Versa il danaro Consegna lassegno

28 28 Assegno Bancario Vs. Assegno Circolare Può essere emesso solo dal correntista di una banca, previa autorizzazione e consegna del carnet di assegni; Si tratta di un ordine di pagamento dato dal cliente alla propria banca; La sua struttura è assimilabile a quella della tratta; Può risultare non coperto (emesso a vuoto) Può essere richiesto alla banca da chiunque, purché disponga del controvalore; È una promessa di pagamento effettuata da una banca a un privato; La sua struttura è assimilabile a quella della cambiale pagherò; È certamente coperto


Scaricare ppt "I Titoli di Credito Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale Corso di Economia Aziendale."

Presentazioni simili


Annunci Google