La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scanno (AQ), Hotel Miramonti Piero Maceroni Università degli Studi di Roma La Sapienza I Facoltà di Medicina e Chirurgia Polo Pontino Istituto Chirurgico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scanno (AQ), Hotel Miramonti Piero Maceroni Università degli Studi di Roma La Sapienza I Facoltà di Medicina e Chirurgia Polo Pontino Istituto Chirurgico."— Transcript della presentazione:

1 Scanno (AQ), Hotel Miramonti Piero Maceroni Università degli Studi di Roma La Sapienza I Facoltà di Medicina e Chirurgia Polo Pontino Istituto Chirurgico Ortopedico Traumatologico Latina IL MICROCARCINOMA PAPILLIFERO DELLA TIROIDE XII CONGRESSO MULTIDISCIPLINARE Scienza, Cultura, Società, Fotografia, Medicina e Chirurgia Endocrina settembre 2009

2 DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

3 RX US TC RM MN PET

4 Il Microcarcinoma Papillifero Tiroideo Definizione: Carcinoma papillifero tiroideo di diametro inferiore a 10 mm

5 Perché cercarlo? Cosa cercare? Come cercarlo? Prof. Piero Maceroni5

6 MCPT Perché cercarlo

7 MCPT: è solo una neoplasia di piccole dimensioni e con scarsa aggressività biologica?

8 …the conseguence of widespread screening is that nodular disease has become a frequently diagnosed disorder, which is partly responsible for increase in the incidence of thyroid cancer…… Filetti S, Durante C, Torlontano M - Nature Clinical Practive Endocrinology & Metabolism July 2006 vol 2, n 7, Prof. Piero Maceroni

9 Ecografia della tiroide … US should not be performed on an otherwise normal thyroid gland nor used as a substitute for a phisical examination. Because of hygh prevalence of clinically inapparent, smal thyroid nodules and the low- grade aggressiveness of most thyroid cancer, US should not performed as a screening test in the general population unless well-known risk factor have been recognized. AACE/AME Guidelines Endocrine Practice Vol. 12 n° 1 january/ February Prof. Piero Maceroni

10 MCPT: si riscontra nel 5-36 % delle autopsie di soggetti deceduti per altra causa 10Prof. Piero Maceroni

11 11 - Il 15,9 % delle neoplasie inferiori ad un centimetro mostra invasività extratiroidea (Yokozowa el al, Thyroid 1995; Carcinomi occulti metastatizzano ai linfonodi sino al 20 % dei casi (Ahuja et al, I Endocrinol Invest 1991; 14: 543) Numerose evidenze suggeriscono la possibilità che anche tumori di piccole dimensioni possano presentare spiccata aggressività biologica Ma….

12 Il Microcarcinoma The prevalence of cancer reported in studies focused on the cytologic evaluation of non palpable thyroid lesions ranges from 5,4 % to 7,7 % and appears to be similar to that reported for palpable lesions (5,0% to 6,5 %) Papini E, Guglielmi R, Bianchini A et Al Risk of malignancy in nonpalpable thyroid nodule: predictive value of ultrasound and color-doppler features. J.Clin.Endocrinol.Metab 2002; 87: Prof. Piero Maceroni

13 Risk of malignancy in nonpalpable thyroid nodules: predicitve value of ultrasound and color doppler features E.Papini JCEM, Prof. Piero Maceroni

14 Staging Patologico e Dimensioni dei noduli non palpabili CancropT1pT2pT4pN1pM mm 9,1 %66,6 %-33,3 %25 % mm 7 %-63,1 %36,8 %15,7 %0 Risk of malignancy in nonpalpable thyroid nodules: predicitve value of ultrasound and color doppler features E. Papini JCEM, Prof. Piero Maceroni

15 Caratteristiche cliniche ed anatomo patologiche del microcarcinoma papillare tiroideo incidentale e non indicentale AutoreDiagnosiSerieMulticentricitàBilateralitàInvasivitàMetastasi Linfonodali Metastasi Distanza Baudin 1998 (9) Incidentale189 (67 %)56 (30%)25 (13 %)21 (11 %)41 (22 %)0 (0 %) Non Incidentale 92 ( 32 %)56 (61 %)21 ( 23%) 89 (91 %)8 (8 %) Agate 2006 (7) Incidentale (39 %)73 (18 %)34 (8 &)25 (5 %)2 (0,5 %) Non Incidentale (44 %)37 (21 %)26 (14 %)25 (14 %)0 (0 %) Pellegriti 2004 (10) Incidentale151 (50 %)37 (24 %)22 (14 %)16 (10 %)24 (15 %)1 (0,7 %9 Non Incidentale 148 ( 49 %)58 (39 %)33 (22 %)38 (25 %)66 (44 %)7 (4 %) Roti (11) 2006 Incidentale52 (21 %)10 (19 %96 (11 %98 (15 %)2 (4 %)0 (0 %) Non Incidentale 191 (78 %)68 (36 %)39 (20 %)34 (18 %)30 (16 %)4 ( 2 %) Chung-Yau 2006 Incidentale75 (40 %)9 (12 %)n.d.0 (0 %) Non Incidentale 110 (59 %)35 (32 %) n.d. 21 (19 %)43 (39 %)3 (2 %) Pacini F, Capezzone M - Microcarcinoma papillare della tiroide: il più frequente dei tumori endocrini LEndocrinologo, Giugno 2007, vol. 8, n.2, Prof. Piero Maceroni

16 MCPT: entità clinica a se stante? a) può permanere con le stesse dimensioni per molti anni o addirittura ridursi b) presenta una multifocalità fino al 56,4% dei casi c) presenta una invasione extracapsulare fino al 62,1% dei casi d) presenta metastasi linfonodali con incidenza massima di 64,1%

17 MCPT Cosa cercare Prof. Piero Maceroni17

18 Hystological Character of TPMC When visible on gross examination they present as tiny, irregular, firm scars, as soft foci of discoloration or as tiny fibrocalcific lesions (LiVolsi, Pathology of Thyroide Disease) No capsule (acquire fibrosis and encapsulation as they enlarge) No colloid/Poor colloid Psammoma Bodies (Microcalcification): laminated calcific sferules 5 to 100 micron, they occur anywhere in the cancer but, more important, they arise from cancer cells that have spread to normal thyroid parenchima and other nearby normal tissues (they serve aswarning flags for the cancer) No necrosis/Poor necrosis Neoangiogenesis (anarchical texture, tortuous vasa, A/V shunts) No functional units>more tissue hardness Prof. Piero Maceroni18

19 MCPT Nodulo < 10 mm solido omogeneo ipoecogeno a limiti irregolari senza capsula con mal dimostrabile neoangiogenesi intralesionale con microcalcificazioni con ridotto modulo elastico Prof. Piero Maceroni19

20 US DETECTIONCHARACTERIZATION

21 DETECTION US STOP

22 CHARACTERIZATION US DECISIONAL ALGORHYTM CYTOLOGY (FNA) STOP US Guidance

23 US Volumetric Ultrasound (4DUS) Color Doppler Imaging (CDI) Contrast Enhanced Ultrasound (CEUS) Elastography (Elasto) Bidimensional Ultrasound (2DUS)

24 2DUS Alta Definizione Ingrandimento HD Compound Scanning Algoritmi di ricostruzione di immagine Software per microcalcificazioni

25 Il nodulo tiroideo sospetto: parametri US 25Prof. Piero Maceroni Livello di ecogenicità Margini e contorni, alone periferico Presenza di microcalcificazioni Localizzazione topografica Forma (diam. A-P/ diam. Trasverso) Aspetto della vascolarizzazione al color/power doppler e/o CEUS Ridotto Modulo elastico Adenopatie locoregionali sospette Invasione delle strutture anatomiche circostanti ….more tall than wide

26 Hysto and corrispective US Features 1) No Halo/Irregular Halo/Irregular borders 2) Hypoecogenicity 3) Hyperechogenic microFoci 4) Homogeneous Solid Pattern 5) Poor/No PD intralesional signal 6) Low Strain Capacity 1) No capsule 2) No colloid/Poor colloid 3) Microcalcification 4) No necrosis/Poor necrosis 5) Neoangiogenesis (a/v shunts, tortuous vasa) 6) No functional units Prof. Piero Maceroni26

27 MicroCarcinoma della Tiroide Livello di ecogeni cità Scarsità di gradienti di densità Morfolo gia e Contorni Invasione del parenchima vicino Micro calcific azioni Corpi psammomatosi Localizzaz ione topografic a Pattern vascolare Ridotto modulo elastico Aree a rischio 27Prof. Piero Maceroni Neoangiogenesi Diversa organizzazione strutturale (assenza di unità funzionali)

28 HD Boundary Analisys

29

30

31 31Prof. Piero Maceroni Gozzo colloidocistico

32 32Prof. Piero Maceroni

33 33Prof. Piero Maceroni

34 34Prof. Piero Maceroni Carcinoma Papillare con Pseudoinclusi

35 35Prof. Piero Maceroni

36 36Prof. Piero Maceroni

37 37Prof. Piero Maceroni microcalcificazione

38 38Prof. Piero Maceroni Carcinoma Papillare

39 Analisi Comparativa MCPT Nodulo Iperplastico Prof. Piero Maceroni39

40 Prof. Piero Maceroni40

41 Prof. Piero Maceroni41

42 Prof. Piero Maceroni42 Carcinoma Papillare

43 Ecogenicity analisys

44 Prof. Piero Maceroni44

45 Prof. Piero Maceroni45

46

47 Prof. Piero Maceroni47

48 Prof. Piero Maceroni48 Carcinoma Papillare

49 Topographic localization Prof. Piero Maceroni49

50 50Prof. Piero Maceroni

51 51Prof. Piero Maceroni

52 52Prof. Piero Maceroni Carcinoma Papillare Pseudoinclusi a Bubble

53 Prof. Piero Maceroni53

54 54Prof. Piero Maceroni

55 55Prof. Piero Maceroni

56 56Prof. Piero Maceroni

57 57Prof. Piero Maceroni

58 58Prof. Piero Maceroni citoincluso ?.?.

59 59Prof. Piero Maceroni

60 60Prof. Piero Maceroni

61 61 Tiroidite di Hashimoto

62 Microcalcification

63 Prof. Piero Maceroni63

64 Prof. Piero Maceroni64

65 Prof. Piero Maceroni65

66 Prof. Piero Maceroni66 Carcinoma papillare e microcalcificazioni

67 Prof. Piero Maceroni67

68 Prof. Piero Maceroni68

69 Prof. Piero Maceroni69 Nodulo iperplastico di gozzo

70 Blue layer Perceptive luminance of BLUE: -> 10 % of WHITE (gray) level Y = 0.3R G B Sinking of BLUE MicroPure

71 Prof. Piero Maceroni71

72 CDI Color Doppler Power Doppler Color Doppler a larga banda Prof. Piero Maceroni72

73 CDI Pattern Pattern 1: assenza di vascolarizzazione Pattern 2: vascolarizzazione esclusivamente perilesionale Pattern 3: vascolarizzazione peri ed intralesionale

74 CDI UTOPIA

75 MCPT Neovascolarizzazione anarchica con vasi tortuosi e numerosi shunt a/v -> flusso stagnante -> basse velocità -> scarso segnale CDI Prof. Piero Maceroni75

76 CDI REALTA

77 CDI > 10 mm Pattern I Follow up Pattern II FNC Pattern III TSH = / > FNC TSH < TSG COLDFNCHOT131 I< 10 mm No indication Prof. Piero Maceroni77

78 CEUS Mezzo di contrasto di 2° generazione 2,4 ml ev 1 ml/s + 10 ml sol.fisiologica con agocannula da 20G Basso indice meccanico (MI ) Inizio rilevamento a 3 dalla iniezione Pattern di enhancement non specifici Tempo di Wash-in Tempo di picco massimo Curva di Wash-out (monofasica/polifasica) Prof. Piero Maceroni78

79 CEUS

80 MCPT Nodulo 8 mm PD Fase arteriosa precoce Fase arteriosa tardiva Fase venosa

81 MCPT in forma cistica Gettone solido Fase arteriosa precoce Fase arteriosa tardiva

82 Iperplasia Follicolare Basale Dopo m.d.c. di II generazione

83 Elastosonography Analisi delle modificazioni degli impulsi in radiofrequenza prima e dopo compressioni Compressione manuale o meccanica Free Hand Elastosonography 1) real time elastosonography 2) off line processing of strain images (quantitative elastosonography con valutazione dello Strain Index) Prof. Piero Maceroni83

84

85 ELASTO

86 Quantitative Elastosonography

87

88

89

90

91

92

93

94 4DUS Sonda volumetrica superficiale ad alta frequenza Studio dettagliato del piano C non visibile nella 2DUS Ricostruzioni multiplanari a strato variabile Maggior accuratezza nel calcolo dei volumi Prof. Piero Maceroni94

95

96

97

98

99

100

101 Prevalenza dei noduli e del carcinoma tiroideo Lobiettivo vero del clinico è lindividuazione tempestiva della patologia neoplastica Stante lentità del fenomeno noduli è necessario sviluppare unefficace strategia cost-effective per diagnosi e trattamento Thyroid incidentaloma. Overdiagnosis and overtreatment of healty persons with thyroid illness? Dralle H. – Chirurg Aug; 78(8): Prof. Piero Maceroni

102 Identikit del nodulo tiroideo sospetto Nessuna caratteristica ecografica distingue inequivocabilmente i noduli benigni da quelli maligni ma lassociazione di diversi parametri fornisce però forti indicazioni. ….la presenza di almeno due criteri ecografici di sospetto identifica tra 85 – 93 % delle neoplasie e riduce il numero di US-FNAB ad un terzo dei noduli non palpabili 102Prof. Piero Maceroni

103 103Prof. Piero Maceroni

104 Conclusioni Necessario utilizzare macchine US altalmente performanti Lesame US deve analizzare in maniera approfondita i caratteri dei noduli e non soltanto limitarsi ad una loro elencazione, misurazione ma con una superficiale descrizione degli stessi Devono essere associate, nello stesso esame, tutte le metodiche potenzialmente caratterizzanti Prof. Piero Maceroni104

105 Proposta Attribuire ai noduli esaminati una valutazione finale complessiva in rapporto ai caratteri rilevati (score di pericolosità) che permetta al clinico, inserendo questo parametro nel suo algoritmo decisionale ed associandolo alle altre valutazioni cliniche in suo possesso (storia clinica, età, anamnesi, familiarità, fattori di rischio….etc), di formulare i successivi step diagnostici da proporre al paziente Prof. Piero Maceroni105

106 MCPT: Il vecchio pensare Prof. Piero Maceroni106 a) Non cercarlo b) …sperare di non trovarlo

107 MCPT: …il nuovo pensare Prof. Piero Maceroni107 a) Cercarlo b) …fare in modo di trovarlo

108 Prof. Piero Maceroni108

109 Prof. Piero Maceroni109 …meno male che ha finito…non ce la facevo più!


Scaricare ppt "Scanno (AQ), Hotel Miramonti Piero Maceroni Università degli Studi di Roma La Sapienza I Facoltà di Medicina e Chirurgia Polo Pontino Istituto Chirurgico."

Presentazioni simili


Annunci Google