La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Informative Inpdap N. 27 del 11 marzo 2002 N. 26 del 13 maggio 2003 N. 10 del 10 febbraio 2004 N. 44 del 09 settembre 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Informative Inpdap N. 27 del 11 marzo 2002 N. 26 del 13 maggio 2003 N. 10 del 10 febbraio 2004 N. 44 del 09 settembre 2010."— Transcript della presentazione:

1 Informative Inpdap N. 27 del 11 marzo 2002 N. 26 del 13 maggio 2003 N. 10 del 10 febbraio 2004 N. 44 del 09 settembre 2010

2 Disposizioni operative Tutte le domande di riscatto e/o di computo,di ricongiunzione leggi 29/79 e 45/90 e di sistemazione contributiva di cui allart.142 comma 2,del dpr 1092/73 presentate entro il 31 agosto 2000 dal personale della scuola devono essere definite dagli USP con appositi provvedimenti dal 01 settembre 2000 competente lINPDAP

3 Computo Riscatto Prosecuzione Volontaria Sistemazione Contributiva Totalizzazione Nazionale ed Estera Regolamento CE n. 1606/98 Personale in attività di servizio Personale in attività di servizio Ricongiunzione di periodi assicurativi

4 Descrizione dei periodi di servizio Le pagine 2,3 e 4 sono dedicate alla descrizione di tutti i periodi periodi già decretati periodi utili ex se periodi presso le scuole

5 PA 04 PER UNA PENSIONE SISTEMA RETRIBUTIVO Dati: RETRIBUZIONI DEGLI ULTIMI 10 ANNI DALLA CESSAZIONE SENZA 13^ PERIODO COMPLESSIVO

6 PA 04 PER UNA PENSIONE SISTEMA MISTO Dati: RETRIBUZIONI DAL 1° gennaio 1993 alla cessazione dal primo gennaio 1996 con 13^ PERIODO COMPLESSIVO

7 PA 04 PER UN RISCATTO O RICONGIUNZIONE Dati: RETRIBUZIONE ALLA DATA DELLA DOMANDA se il periodo chiesto a riscatto si colloca prima del RETRIBUZIONI DAL 1° gennaio 1993 alla data della domanda e se il periodo chiesto a riscatto si colloca a cavallo del PERIODO COMPLESSIVO alla data della domanda INDICARE LA 13^

8

9 PA04 E necessario compilare un riquadro per ogni variazione stipendiale per anno solare. Indicare tutti gli emolumenti su base annua La tredicesima si calcola sullo stipendio di dicembre

10 PA04 Retribuzioni accessorie vengono imputate in maniera differenziata in base alla loro tipologia distinguendo gli emolumenti annualizzabili da quelli non annualizzabili dal circ. 44 Inpdap viene unificata limputazione e si applica la formula prevista dalla circolare 21 del 29 marzo 1996 per i periodi che non coprono lintero anno solare.

11 Dipendente cessato dal servizio il Retribuzione fondamentale: dovranno considerarsi le voci retributive fisse e ricorrenti percepite o spettanti, in ragione annua, nell'ultimo giorno di servizio: (QUOTA A) - Retribuzione accessoria: dovrà indicarsi la sommatoria degli importi effettivamente percepiti: ( QUOTA B) Ipotizzando che il dipendente in questione abbia percepito quale salario accessorio i seguenti valori: Gennaio 1000 euro –febbraio 2000 euro- Marzo aprile 0 euro maggio giugno 0 euro- Luglio Agosto Totale euro Si dovrà tramutare tale importo in ragione annua al fine di renderlo omogeneo con la retribuzione fondamentale, operando nel seguente modo: Euro : 8 x 12 = euro (valore in ragione annua).

12

13

14

15

16

17

18

19


Scaricare ppt "Informative Inpdap N. 27 del 11 marzo 2002 N. 26 del 13 maggio 2003 N. 10 del 10 febbraio 2004 N. 44 del 09 settembre 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google