La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Formisti e futuristi Formismo Autonomia dellarte La teoria del movimento nasce come commento alle mostre e successivamente si realizza in saggistica e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Formisti e futuristi Formismo Autonomia dellarte La teoria del movimento nasce come commento alle mostre e successivamente si realizza in saggistica e."— Transcript della presentazione:

1 Formisti e futuristi Formismo Autonomia dellarte La teoria del movimento nasce come commento alle mostre e successivamente si realizza in saggistica e trattati di estetica Futurismo Rivoluzione della vita intera, della società, creazione di un uomo nuovo Social sculpture Volantini, jednodniówki dai titoli scioccanti

2 Formisti vs futuristi Nowe formy w malarstwie i wynikające stąd nieporozumienia (S.I.Witkiewicz) Wielość rzeczywistości w sztuce (L. Chwistek) Formizm na tle współczesnych kierunków w sztuce (K.Winkler) Nuż w bżuhu To s¹ niebieskie pięty, które trzeba pomalować Fioletowe płuca Wiatr w rosole Uśmiechnięty rumak

3 Formismo vs futurismo arte realtà

4 Formisti vs futuristi Un formista sui futuristi: I formisti riuscirono in pochi anni a gettare su Cracovia a piene mani lallegra follia dellarte suprema e la spensieratezza che nasce dalla grandezza. Questidillio finì per via del fatto che nella faccenda si immischiarono i poeti. Finché si trattava dellarte pura, i cracoviani conservarono pazienza, ma Il coltello nella pancia (Nuż w bżuhu) li sconvolse e raggelò. Ebbe così inizio una reazione violenta, alla quale ricorsero volentieri gli adoratori della mediocrità convenzionale, finora costretti a tacere. I formisti si spaventarono e cominciarono discretamente a cercare qualche via duscita dalledificio in fiamme (Leon Chwistek, Twórcza siła formizmu 1938) Un futurista sui formisti: I formisti mi fecero limpressione di una corporazione medioevale composta di cercatori di una forma nuova. Separati dalla strada per mezzo della parete di vetro dei loro atelier risolvevano uno dopo laltro i problemi pittorici che gli si ponevano, così come si risolvono i problemi matematici – con ferrea pertinacia e con la certezza di avere ragione. (Bruno Jasieński, Futuryzm polski (bilans), 1923)

5 Formismo Prima mostra del movimento. Su 70 opere esposte 30 sono pitture su vetro originarie della regione di Podhale (ricerca di uno stile nazionale, ritorno ai primitivi), il resto sono opere di: Tytus Czyżewski, Władysław Skoczylas, Andrzej e Zbigniew Pronaszko, Leon Chwistek e altri

6 Formismo e futurismo Cracovia 1918, nei sotterranei del caffè Esplanada viene fondato il club dei futuristi La noce moscata. Qui nasce la collaborazione tra i due gruppi. Ottobre 1919, esce il primo numero del periodico Formiści che diverrà dora in poi organo del gruppo. Nello stesso anno esce Nowe formy w malarstwie i wynikające stąd nieporozumienia di S. I. Witkiewicz. Nel catalogo della III mostra dei formisti di Cracovia vengono pubblicati sia un saggio teorico di Chwistek, sia poesie di Tytus Czyżewski

7 Debbo ricordare in poche parole il cosiddetto futurismo polacco che è sostanzialmente formismo in poesia. […] Limportanza di questo gruppo poetico è pari a quella che a suo tempo ebbe il romanticismo polacco. Né gli Scamandriti che sono malriusciti epigoni di Tetmajer e Staff, né i noiosi saccenti dellavanguardia con le loro barbette spagnole non possedevano né lentusiasmo, né il nuovo istinto poetico che creammo solamente noi, futuristi, o piuttosto poeti- formisti. Fu un movimento spontaneo, disinteressato e brutale, come tutti i grandi gesti che rinnovano la loro epoca Tytus Czy ż ewski, Mój formizm

8 Zbigniew Pronaszko Quando osservo o analizzo un oggetto, non lo vedo solo di fronte, al contrario colpiscono la mia immaginazione i più svariati punti di vista, e solamente riassumendoli nel dipinto ne ricavo lespressione completa – la sua essenza. Ottengo così una terza dimensione che non ha niente in comune con la prospettiva tradizionale.

9

10

11

12 Andrzej Pronaszko

13 Tytus Czyżewski

14

15

16 Władysław Skoczylas

17 Konrad Winkler

18 Leon Chwistek

19 Il formismo è basato sulla critica fondamentale del rapporto tra forma e contenuto in tutta la pittura fino ad oggi e ha stabilito innanzitutto lassoluto primato della prima. Rinunciando per principio a stilizzare la natura e ad altri consimili postulati della cosiddetta pittura di decorazione, ha dichiarato la propria indipendenza dai vincoli della realtà, dando luogo così in maniera spontanea ad una realtà propria, vale a dire una realtà che come tale si impone irresistibilmente allartista. Leon Chwistek

20

21

22

23

24 Vicende successive del formismo 1921, terza mostra a Varsavia 1922, il movimento ha praticamente cessato di esistere 1924 esce il primo numero di Blok, una nuova rivista che riprende alcune delle idee dei formisti, al contempo modificandole e aprendole a una nuova visione

25 BLOK Eliminiamo definitivamente tutte le forme di espressione degli stati danimo soggettivi che esistevano fino ad ora nellarte, ogni maniera di esteriorizzare i propri sentimenti. Larte non deve essere lespressione degli intenti individualistici dellartista, bensì il risultato dello sforzo di una collettività, della quale il singolo artista è loperaio e linventore […] In luogo dellispirazione e della contemplazione estetica una volontà cosciente e formativa, che esiga chiarezza e precisione formale. Le esigenze della vita contemporanea mettono in primo piano il problema delleconomia. Il principio delleconomia causa una grande semplificazione dei mezzi, pertanto il lavoro manuale dellartista si riduce al minimo, per via della sua meccanizzazione […] Il metodo della meccanizzazione si collega immediatamente alla tecnica. Le prerogative utilitarie nella tecnica danno risultati prossimi a quelli estetici. Ci troviamo di fronte al problema di un estetica della massima economia […] nasce dunque un nuovo concetto: IL BELLO DELLUTILITARISMO. BLOK, czasopismo awangardy artystycznej, Warszawa 1924, nr 1

26 Gli inizi del futurismo Il futurismo di Varsavia Wieczór podtropikalny urządzony przez białych Murzynów Inizio 1919, esibizioni Pod Pikadorem in compagnia degli Scamandriti Aleksander Wat, JA z jednej strony i Ja z drugiej strony mego mopsożelaznego piecyka Novembre 1919 performances di Stern e Wat a Vilna Autunno 1920 To są niebieskie pięty, które trzeba pomalować Dicembre 1920 Gga Fine 1920 arrivo a Varsavia dei futuristi di Cracovia Il futurismo di Cracovia Fine 1919, incontro tra T. Czyżewski, St. Młodożeniec e B. Jasieński: Niezalegalizowany Związek Futurystów Pod Katarynką Primo poezowieczór Katarynka. Nei mesi successivi serie di serate dautore (Czyżewski, Jasieński, Młodożeniec) aprile 1920 esce il secondo numero di Formiści. A partire da questo numero e fino alla fine della rivista i futuristi vi pubblicheranno le loro opere 1920 Katarynka arriva a Varsavia

27

28 Vicende successive del futurismo prima esibizione di Katarynka nella Filarmonica di Varsavia esibizione di Katarynka nel teatro Słowacki di Cracovia a Cracovia esce Jednońuwka futurystuw leggendaria serata a Zakopane Inizio novembre, Cracovia, i futuristi aprono il locale Gałka muszkatołowa Cracovia Nuż w bżuhu Novembre 1921 Cracovia L. Chwistek tiene un ciclo di lezioni sulla poesia futurista Fine novembre 1921 esce il primo numero di Nowa Sztuka Febbraio 1922, esce il secondo e ultimo numero di Nowa Sztuka. Maggio 1922 T. Peiper pubblica il primo numero di Zwrotnica. Nella prima serie della rivista (sei numeri fino allottobre 1923) i futuristi pubblicheranno i loro componimenti serata conclusiva del movimento

29 Critica letteraria e futurismo Fine gennaio 1922 K. Irzykowski pubblica Plagiatowy charakter przełomów literackich w Polsce. Dicembre 1922 Stefan Żeromski pubblica Snobizm i postęp ; pubblica risposta di Jasieński alla critica di Żeromski Jasieński e Stern pubblicano Awangarda, un libello contenente unaspra polemica con Irzykowski

30 I futuristi e il comunismo Inizio gennaio 1924 Wat, Stern e Jasieński prendono contatto con il settimanale comunista Nowa Kultura, organo dellillegale Partito Comunista Operaio Polacco. Nowa Kultura promuove il programma del Proletkult. La collaborazione ha breve durata, perché i componimenti non rientrano nella poetica della rivista. A. Stern, B. Jasieński, Ziemia na lewo, Warszawa 1924

31

32 Caratteristiche fondamentali del futurismo polacco Vecchio vs nuovo Rivolta contro larte (Dada) Rivoluzione sociale Scoperta dellarte di confine (Grenzkunst: letteratura popolare, arte africana, folclore cittadino, cinema, circo) Scoperta delle potenzialità del verso libero Caratteristico equilibrio tra proposte opposte utopia primitivistica, contro la civiltà della civiltà e della tecnica

33 In paesi molto arretrati dal punto di vista della tecnica e della civiltà quale si presentava allora la patria del poeta, i più rudimentali strumenti meccanici adempiono allo stesso tempo funzioni magiche, quasi fossimo sulle rive del Congo. Nella generazione di Czyżewski non vera contraddizione tra culto del primitivo, dellarte africana, dei popoli dellOceania, degli artefici dei piccoli Cristi dolenti in legno e il rapporto magico nei confronti degli artefatti della civiltà industriale. Non stupiamoci dunque che una macchina entri in gravidanza sotto la penna di uno la cui fantasia – al contempo – è tutta permeata dellarte di Podhale. (Kazimierz Wyka, Czyżewski-poeta, Varsavia 1959)

34 Le tappe evolutive del futurismo polacco 1. Dada-futurismo, egocentrismo, egofuturismo, dandysmo, ribellione alla tradizione e alla civiltà, épater le bourgeois (But w butonierce, GGA) 2. Maturazione politica e presa di posizione (Pieśń o głodźe)

35 Bruno Jasieński ( )

36 Poetica del futurismo polacco Parole in libertà Simultaneismo Заум Iconicità Folklorismo


Scaricare ppt "Formisti e futuristi Formismo Autonomia dellarte La teoria del movimento nasce come commento alle mostre e successivamente si realizza in saggistica e."

Presentazioni simili


Annunci Google