La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La cooperazione fra biblioteche civiche e biblioteche scolastiche nella Provincia di Vicenza lintegrazione delle risorse per il territorio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La cooperazione fra biblioteche civiche e biblioteche scolastiche nella Provincia di Vicenza lintegrazione delle risorse per il territorio."— Transcript della presentazione:

1 La cooperazione fra biblioteche civiche e biblioteche scolastiche nella Provincia di Vicenza lintegrazione delle risorse per il territorio

2 Listituzione Bertoliana LIstituzione pubblica Biblioteca civica Bertoliana è un ente strumentale del Comune di Vicenza, privo di personalità giuridica. LIstituzione gestisce una biblioteca storica, aperta nel 1708 e con un notevole patrimonio antico e 7 biblioteche di pubblica lettura, una in ogni circoscrizione della Città.

3 La provincia di Vicenza Già dal 1987 la Provincia di Vicenza attiva una rete di cooperazione affidandone lo sviluppo alla biblioteca civica di Schio. Si tratta di un lavoro lungo e faticoso che ha un notevole impatto sui servizi bibliotecari locali perché li amplia, li rafforza e soprattutto conduce alla condivisione delle risorse documentarie, cosa questa molto apprezzata dai cittadini.

4 SBPV: servizio bibliotecario provinciale vicentino Nel 2000 la Provincia affida alla Bertoliana la cooperazione locale precedentemente gestita da Schio. La rete viene ulteriormente potenziata fino alle attuali 82 biblioteche afferenti a 73 comuni dei 106 su 121 che in provincia hanno una biblioteca.

5

6

7

8 Servizi gestiti in cooperazione La cooperazione provinciale è regolata da una convenzione fra Istituzione Bertoliana e i singoli comuni. Obiettivi della cooperazione sono: la formazione di un catalogo unico delle dotazioni librarie delle singole biblioteche; la condivisione del posseduto attraverso il prestito interbibliotecario; il coordinamento degli acquisti; la formazione professionale la misurazione e valutazione dei servizi.

9 Catalogazione centralizzata Il centro servizi provvede alla catalogazione centralizzata di tutte le nuove acquisizioni e, su richiesta delle singole biblioteche, alla catalogazione del pregresso. Poiché le biblioteche non sono collegate on- line, laggiornamento del catalogo avviene due volte la settimana con linvio di file FTP. La catalogazione è pagata dai comuni.

10 Servizio trasporto libri LIstituzione si è dotata in questi anni di 4 furgoni che visitano le biblioteche 2 volte la settimana per il carico/scarico dei libri richiesti in prestito interbibliotecario e per quelli inviati alla catalogazione.

11 Dotazione libraria: documenti

12 Spesa per acquisto documenti

13 Iscritti ai servizi bibliotecari

14 Prestiti locali

15 Prestiti interbibliotecari fra biblioteche SBPV

16 SBPV: rapporto prestiti locali/ILL Prestiti totaliILL richiesti% ILL ,85% ,54% ,62% ,74% ,90% ,70%

17 Documenti catalogati

18 Numero contatti settimanali per trasporto

19 Problemi ancora aperti I problemi ancora aperti e in via di soluzione sono: lunificazione dei cataloghi: il patrimonio è al momento suddiviso in 4 cataloghi che si possono consultare simultaneamente o si possono sommare, ma che non costituiscono comunque un catalogo unico la realizzazione della rete geografica che dovrà consentire una gestire più efficace del prestito interbibliotecario.

20 La cooperazione con le biblioteche scolastiche La cooperazione fra biblioteche civiche e scolastiche nel vicentino è stata avviata a seguito di un corso di formazione per bibliotecari scolastici promosso dalla Provincia nel La Bertoliana ha sostenuto e promosso la nascita di una rete di biblioteche scolastiche finalizzata alla reciproca fruizione delle risorse documentarie.

21 RBS Vicenza: Rete bibliotecaria scuole vicentine Nella costituzione della Rete oltre alla Bertoliana sono coinvolti alcuni Istituti superiori particolarmente interessati ai servizi bibliotecari, il CSA di Vicenza e la Provincia. Il protocollo dintesa è stato sottoscritto nel 2002.

22 Servizi condivisi La fruizione delle risorse documentarie è stata realizzata con lattivazione del prestito interbibliotecario fra civiche e scolastiche. Il servizio di trasporto libri è gratuito per le scolastiche. Inoltre i cataloghi pubblicati sui rispettivi siti sono reciprocamente linkati.

23 Difficoltà I bibliotecari delle biblioteche civiche hanno inizialmente vissuto con una certa diffidenza questo rapporto perché ritenevano che le biblioteche scolastiche non fossero sufficientemente organizzate per far fronte al servizio. Altri temevano che la biblioteca civica potesse diventare una sorta di magazzino dal quale prelevare i libri necessari alle attività didattiche.

24 La cooperazione nei fatti La diffidenza è stata in parte superata con incontri che hanno cercato di far conoscere le persone. Nei fatti lesperienza ha dimostrato che nella scuola ci sono persone senzaltro capaci di realizzare servizi bibliotecari di qualità e che nelle civiche la preparazione professionale rispetto alla cooperazione è insufficiente.

25 La cooperazione non è una passeggiata La cooperazione è faticosa perché costringe al dialogo e alla condivisione. Se ne apprezzano i vantaggi quando, superati i momenti solitamente critici dellavvio, si concretizzano servizi che gli utenti apprezzano.


Scaricare ppt "La cooperazione fra biblioteche civiche e biblioteche scolastiche nella Provincia di Vicenza lintegrazione delle risorse per il territorio."

Presentazioni simili


Annunci Google