La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le eclissi totali di Luna sono sempre dei fenomeni di grande suggestione. Quella del prossimo 15 giugno è particolarmente attesa per diverse ragioni. Si.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le eclissi totali di Luna sono sempre dei fenomeni di grande suggestione. Quella del prossimo 15 giugno è particolarmente attesa per diverse ragioni. Si."— Transcript della presentazione:

1 Le eclissi totali di Luna sono sempre dei fenomeni di grande suggestione. Quella del prossimo 15 giugno è particolarmente attesa per diverse ragioni. Si tratta senza dubbio dellevento astronomico più spettacolare dellanno. Ma è anche unoccasione da non perdere. Le eclissi di Luna sono un fenomeno relativamente frequente, in genere se ne possono osservare più di una allanno: molte però sono parziali o, anche se totali, non sono visibili dallItalia. Lultima eclisse totale di Luna osservabile dal nostro Paese si è verificata il 21 febbraio del 2008; per la prossima sarà necessario attendere fino al 28 settembre 2015 ! In realtà, questanno il fenomeno della Luna Rossa si ripeterà il 10 dicembre, ma in quella occasione i fortunati che potranno ammirarla si troveranno in Asia e in Australia, mentre in Italia vedremo solo le ultimissime fasi delleclisse. 15 giugno Eclisse totale di Luna

2

3 La Luna entra nell'ombra: 20h 22m Inizio della totalità: 21h 22m Massimo dell'eclisse: 22h 12m Fine della totalità: 23h 03m La Luna esce dall'ombra: 00h 02m Unaltra particolarità di questa Luna Rossa è che si tratta di una eclisse centrale. Questa eclisse, infatti, sarà particolarmente lunga poiché vedrà la Luna attraversare il cono dombra della Terra passando dal centro di questultimo. In molte eclissi, la Luna attraversa unarea marginale e meno estesa del cono dombra, tanto che loscuramente del disco lunare non è uniforme, essendo parte di esso vicino al limite dellombra. In una eclisse centrale come questa la Luna tocca il centro del cono dombra: probabilmente assisteremo a un più marcato oscuramento della Luna alla fase di massimo della totalità. Le eclissi lunari centrali come questa sono piuttosto rare: la prossima si verificherà il 27 luglio del 2018.

4 4 L'eclisse si verificherà mentre la Luna si trova nella costellazione dell'Ofiuco, nei pressi del limite con la costellazione del Sagittario, nella quale farà il suo ingresso nel corso della notte. Losservazione delle fasi iniziali di questa eclisse sarà piuttosto complessa. Allingresso nella penombra la Luna si trova ancora sotto lorizzonte. Al sorgere della Luna in teoria sarà possibile osservare lingresso nellombra, ma il nostro satellite sarà molto basso sullorizzonte e soprattutto il cielo non sarà ancora del tutto oscuro. Alla luce del crepuscolo serale non sarà facile percepire chiaramente lavanzare dellombra della Terra, fino allinizio della totalità. La seconda parte del fenomeno, ovviamente condizioni meteo permettendo, sarà invece osservabile senza particolari difficoltà.

5 Che cos'è e quando si verifica un'eclisse di Luna? L'eclisse è il parziale o totale occultamento di un corpo celeste da parte di un altro. L'eclisse di Luna si verifica quando il nostro satellite si trova ad attraversare il cono d'ombra causato dalla Terra, che si interpone tra il Sole e la Luna stessa. Un'eclisse di Luna può presentarsi soltanto all'epoca del Plenilunio, cioè quando la Luna si trova in opposizione rispetto al Sole. La Terra, intercettando i raggi solari, crea un cono d'ombra. Se la Luna attraversa completamente questo cono si ha un'eclisse totale; se lo intercetta solo parzialmente si ottiene un'eclisse parziale. Poiché l'orbita lunare é inclinata di circa 5° rispetto all'orbita terrestre, non ci sarà un'eclisse a ogni Plenilunio: la fase di Luna Piena deve verificarsi con il nostro satellite in prossimità di uno dei due nodi, i punti di intersezione fra l'orbita lunare e il piano orbitale della Terra.

6 Se la coincidenza tra Luna Piena e punto nodale è molto buona, si ha un'eclisse totale, in cui l'intero disco lunare viene oscurato dall'ombra terrestre, altrimenti si verifica un'eclisse parziale, quando solamente una parte del disco lunare è interessata dall'ombra; nei casi peggiori si ha un'eclisse di penombra e l'oscuramento della Luna è lieve o addirittura difficilmente percepibile. Il cono d'ombra è, infatti, contornato da una regione, detta di penombra, dove solo una parte dei raggi solari viene bloccata dalla Terra. Una sequenza dell'eclisse totale del 9 gennaio 2001, effettuata in un unico fotogramma da Cristian Fattinnanzi. I puntini bianchi visibili nell'immagine non sono imperfezioni, ma vere e proprie stelle nelle vicinanze della Luna durante l'evento.

7 Perchè si parla di "Luna rossa"? L'atmosfera terrestre devìa i raggi solari per effetto della rifrazione, cosicché la Luna si troverà immersa in un'ombra che sarebbe molto scura se non fosse pervasa dalla luce solare diffusa. Poiché la radiazione rossa viene diffusa meno efficacemente di quella blu, la superficie lunare eclissata assumerà una colorazione rossastra. La componente rossa del flusso luminoso proveniente dal Sole in direzione dell'atmosfera terrestre viene rifratta da quest'ultima fino ad arrivare sulla Luna. La componente blu, al contrario, viene dispersa nell'atmosfera terrestre, cosicché la Luna eclissata assume una disuniforme colorazione rossiccia, come è visibile nell'immagine a lato ripresa da Daniele Crudeli e Alfredo Trombetta nell'eclisse del 9 gennaio 2001.

8 Testi e immagini tratti dal sito ufficiale dellUnione Astrofili Italiani Rielaborazione grafica


Scaricare ppt "Le eclissi totali di Luna sono sempre dei fenomeni di grande suggestione. Quella del prossimo 15 giugno è particolarmente attesa per diverse ragioni. Si."

Presentazioni simili


Annunci Google