La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le società di capitali. Avv. Carlo Di Brino La società per azioni NOZIONE: La S.p.A. è una persona giuridica che esercita attività economica con il patrimonio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le società di capitali. Avv. Carlo Di Brino La società per azioni NOZIONE: La S.p.A. è una persona giuridica che esercita attività economica con il patrimonio."— Transcript della presentazione:

1 Le società di capitali

2 Avv. Carlo Di Brino La società per azioni NOZIONE: La S.p.A. è una persona giuridica che esercita attività economica con il patrimonio conferito dai soci con gli utili eventualmente accumulati e nella quale le quote di partecipazione sono rappresentate da azioni

3 Avv. Carlo Di Brino Caratteri della S.p.A. (artt e 2327 c.c) La limitazione della responsabilità dei soci alla somma o al bene conferito Le quote di partecipazione dei soci sono rappresentate da azioni Il capitale sociale non può essere inferiore a £ (art.11 L.904/1977) o non inferiore a Euro (art.4 D.Lgs. 213/1998

4 Avv. Carlo Di Brino Limitazione della responsabilità dei soci Comporta che il socio è obbligato patrimonialmente solo ad eseguire il conferimento determinato nel contratto sociale I creditori sociali dovranno rivolgersi alla società senza poter esperire azioni individuali nei confronti dei singoli soci Il socio potrà solo perdere la somma o il bene conferito in società

5 Avv. Carlo Di Brino Le quote di partecipazione: azioni Il capitale è diviso in frazioni, ossia porzioni di uguale ammontare, ognuna delle quali si chiama azione ed indica la misura di partecipazione di ciascun socio alla società Lazione è un titolo di credito, causale, di partecipazione del socio La sua funzione economica consiste nella mobilitazione del capitale

6 Avv. Carlo Di Brino Costituzione 2 fasi, ognuna produttiva di effetti giuridici preliminari: 1. Stipulazione dellatto costitutivo 2. Iscrizione della società nel Registro delle Imprese 3. Non è più necessaria la fase dellomologa in Tribunale stante la materiale soppressione di tale procedimento ad opera della L.340/2000

7 Avv. Carlo Di Brino Condizioni per la costituzione (art.2329 c.c.) Intera sottoscrizione del capitale sociale Versamento di almeno 3/10 dei conferimenti in denaro dei soci: tale condizione rappresenta il presupposto per liscrizione nel Registro delle imprese Esistenza delle autorizzazioni governative e delle altre condizioni richieste dalle leggi speciali per la costituzione della società

8 Avv. Carlo Di Brino Stipulazione: effetti La stipulazione dellatto costitutivo deve avvenire per atto pubblico, sotto pena di nullità (art.2328 c.c.) La stipulazione produce effetti immediati e preliminari: 1. Lobbligo di versare, presso un istituto di credito, almeno i 3/10 dei conferimenti in denaro (per i soci che vi sono obbligati) 2. Lobbligo penalmente sanzionato, a carico degli amministratori e del notaio ricevente, di depositare entro 30 giorni, presso LUfficio del Registro delle Imprese nella cui circoscrizione è la sede sociale, latto costitutivo con i documenti necessari (art.2330 c.c.)

9 Avv. Carlo Di Brino Iscrizione nel registro delle imprese Ha carattere costitutivo in quanto con essa la società acquista la personalità giuridica (art.2331 c.c.) È la fase conclusiva del procedimento costitutivo ed è lunico onere formale rimasto, in considerazione dellavvenuta soppressione del Busarl per opera della L.266/1997 e della L.340/2000

10 Avv. Carlo Di Brino Società a responsabilità limitata La società a responsabilità limitata è una società di capitali preordinata al fine di fornire, alle imprese sociali di ridotte dimensioni, uno schema societario che permetta di fruire del beneficio della responsabilità limitata

11 Avv. Carlo Di Brino Funzioni La s.r.l. risponde in grandi linee alle stesse funzioni economiche soddisfatte dalla S.p.A. e, più precisamente, realizza: 1. La limitazione del rischio in quanto il socio restringe il proprio rischio allammontare del conferimento 2. La mobilizzazione del capitale in quanto le quote di partecipazione dei soci, pur non essendo rappresentate da titoli di credito, sono, tuttavia, normalmente trasferibili e divisibili 3. Una maggiore scioltezza di forme e una più attiva presenza dei soci nellamministrazione sociale

12 Avv. Carlo Di Brino Nozione giuridica S.r.l. è la persona giuridica che esercita unattività col patrimonio conferito dai soci e con gli utili eventualmente accumulati ed in cui le quote di partecipazione dei soci non possono essere rappresentate da azioni

13 Avv. Carlo Di Brino Disciplina giuridica (1/3) Norme proprie dello specifico tipo di società Norme dettate per la S.p.A. e riprodotte esternamente per la s.r.l. Richiami a singole norme dettate per la S.p.A.

14 Avv. Carlo Di Brino Caratteri generali Piena autonomia patrimoniale (solo la società risponde delle obbligazioni sociali) Oltre che per contratto e con pluralità di soci, a differenza di tutte le altre società, può essere costituita anche per atto unilaterale da un socio fondatore, ferma restando la piena responsabilità limitata dellunico socio Partecipazione: La partecipazione non è quindi predeterminata secondo un certo valore come per le azioni. Il capitale non può essere rappresentato da azioni (o comunque da titoli trasferibili secondo le modalità dei titoli di credito) a rappresentazione della quota

15 Avv. Carlo Di Brino Caratteri generali (2/3) Divieto di emettere obbligazioni: è vietato emettere obbligazioni. Ciò costituisce un impedimento alla collocazione delle quote sui mercati finanziari, al ricorso al pubblico risparmio e al rastrellamento di risorse attraverso la borsa Gestione: partecipazione attiva dei soci alla gestione sociale in sede sia deliberativa sia di controllo (se manca il collegio sindacale). Lamministrazione è attribuita per legge ai soci, salvo diversa disposizione dellatto costitutivo

16 Avv. Carlo Di Brino Caratteri generali (3/3) Il funzionamento dellassemblea è semplificato, ma sono richieste maggioranze più elevate per lapprovazione delle delibere Il collegio sindacale è obbligatorio per legge solo se il capitale è uguale o supera £

17 Avv. Carlo Di Brino Differenze con la S.p.A. 1. Entità di gran lunga inferiore del capitale minimo (20 milioni o euro) 2. Capitale rappresentato da quote invece che da azioni, con possibilità di vietare la circolazione delle quote (e conseguente tendenziale maggior rilievo delle persone dei soci) 3. Impossibilità dellemissione di obbligazioni 4. Formalità semplificate di convocazione dellassemblea 5. Amministratori da scegliersi fra i soci e con incarico a tempo indeterminato (qualora latto costitutivo non disponga diversamente) 6. Collegio sindacale obbligatorio solo nei casi previsti dallart c.c. (modificato dal D.Lgs. N.127/1991) e controllo diretto dei soci sullamministratori in mancanza del collegio sindacale

18 Avv. Carlo Di Brino Disciplina legale comune alla S.p.A. Si applicano le stesse regole della S.p.A.per quanto riguarda La sottoscrizione integrale del capitale sociale I conferimenti dei soci in natura e in danaro Il versamento di almeno 3/10 dei conferimenti in danaro La stima dei conferimenti in natura La necessità di eventuali autorizzazioni governative Il deposito dellatto costitutivo presso lUfficio del registro delle imprese

19 Avv. Carlo Di Brino Costituzione della società Può essere costituita esclusivamente in forma c.d. istantanea o simultanea È esclusa quindi la costituzione per pubblica sottoscrizione (c.d. a forma successiva) La costituzione è il risultato di un procedimento complesso composto: Stipula dellatto costitutivo e altre condizioni per la costituzione Controllo dellautorità giudiziaria Iscrizione nel registro delle imprese Il procedimento deve concludersi entro 1 anno dal deposito delliscrizione, diversamente si ha caducazione del contratto costitutivo

20 Avv. Carlo Di Brino Forma dellatto costitutivo della s.r.l.: atto pubblico (1/2) Deve indicare: 1. Le generalità complete ed il domicilio di ciascun socio 2. La denominazione sociale, in cui possono anche non comparire i nomi dei soci, ma che deve sempre contenere – a tutela dei terzi – lindicazione di s.r.l. 3. La sede della società e le eventuali sedi secondarie 4. Loggetto sociale (attività commerciale o anche non) 5. Lammontare del capitale sottoscritto e versato

21 Avv. Carlo Di Brino Forma dellatto costitutivo della s.r.l.: atto pubblico (2/2) Deve indicare: 6. La quota di conferimento di ciascun socio e il valore dei beni e dei crediti conferiti 7. Le norme secondo le quali si ripartiranno gli utili 8. Il numero degli amministratori e loro poteri 9. Il numero dei componenti il collegio sindacale (se cè) 10. La durata della società 11. Limporto globale, almeno approssimativo, delle spese per la costituzione poste a carico della società

22 Avv. Carlo Di Brino Lo statuto Spesso per ragioni pratiche latto costitutivo consta di un allegato, denominato statuto Lo statuto contiene le regole per il funzionamento della società e costituisce parte integrante dellatto costitutivo (e va sottoposto al controllo di legittimità dellautorità giudiziaria) In mancanza dello statuto è la stessa legge che detta le regole di funzionamento

23 Avv. Carlo Di Brino Capitale sociale Latto costitutivo deve indicare lammontare del capitale sottoscritto e versato La sottoscrizione va fatta interamente prima o, comunque, deve esistere al momento della stipula dellatto costitutivo Il capitale sociale non può essere inferiore a £ Dal 1/1/2002 il limite minimo del capitale non può essere inferiore a euro Le società costituite tra il 1/1/1999 e il 31/12/2001 hanno facoltà di esprimere il capitale in euro sin dal 1/1/1999

24 Avv. Carlo Di Brino Controllo dellautorità giudiziaria Lart. 32 della L.24/11/2000, n.340 ha abrogato la fase del controllo giudiziario (c.d. di omologazione) sigli atti costitutivi delle società di capitali

25 Avv. Carlo Di Brino Iscrizione nel registro delle imprese Con la riforma del nuovo registro delle imprese, liscrizione va eseguita su domanda proposta dalla società Solo con liscrizione la società acquista la personalità giuridica, c.d. efficacia costitutiva della pubblicità

26 Avv. Carlo Di Brino Quote È la misura della partecipazione di un soggetto alla società Devono essere espresse in cifre (L o un multiplo di L.1000 ovvero 1 Euro o un multiplo di 1 Euro) Possono anche essere diseguali fra loro Caratteri sono la trasferibilità e la divisibilità

27 Avv. Carlo Di Brino Trasferibilità La quota può circolare circolare con le seguenti regole: sono liberamente trasferibili ma latto costitutivo può anche limitare o escludere del tutto la facoltà di trasferimento Il trasferimento di quote connesse a prestazioni accessorie è subordinato al consenso degli amministratori Il trasferimento deve essere effettuato per atto pubblico o scrittura privata autenticata, iscritto nel registro delle imprese e annotato nel libro dei soci Lalienante è responsabile solidalmente con lacquirente per tre anni dal trasferimento, per i versamenti ancora dovuti

28 Avv. Carlo Di Brino Divisibilità Le quote sono normalmente divisibili nei casi di successione a causa di morte o di alienazione (art c.c.), ma le quote risultanti dalla divisione non devono essere, in nessun caso, inferiori a lire Latto costitutivo può sancire, comunque, lindivisibilità delle quote

29 Avv. Carlo Di Brino Diritti dei soci (1/2) Diritti di partecipazione alla amministrazione della società 1. Diritto di intervento allassemblea 2. Diritto di voto (il socio ha diritto ad un voto per ogni L di partecipazione – art c.c.) Diritti di controllo e iniziativa spettanti a ciascun socio individualmente 1. Lispezione dei libri sociali 2. Il controllo e la sostituzione di attività omesse dagli amministratori 3. Limpugnazione 4. La denuncia al collegio sindacale

30 Avv. Carlo Di Brino Diritti dei soci (2/2) Diritti esercitabili in base al quorum qualificato riguardano: 1. La convocazione dellassemblea 2. Il rinvio dellassemblea 3. La denuncia al collegio sindacale 4. La denuncia al Tribunale Diritti di partecipazione patrimoniale 1. Diritto agli utili: gli utili sono ripartiti fra i soci in proporzione al conferimento, salva diversa disposizione statutaria (artt e 2433 c.c.) 2. Diritto alla quota di liquidazione: in proporzione al conferimento, salvo diversa disposizione 3. Diritto di opzione sulle nuove quote per le ipotesi di aumento del capitale sociale

31 Avv. Carlo Di Brino Obblighi dei soci Sono sostanzialmente analoghi a quelli dei soci delle S.p.A. Esistono differenze con la S.p.A. solo per quanto riguarda la mora del socio. Infatti: - gli amministratori possono diffidare il socio moroso ad eseguire il pagamento in 30 giorni - se non paga, gli amministratori possono vendere per suo conto ed a suo rischio, la quota con trattativa privata e diritto di prelazione dei consoci - Se il tentativo fallisce la quota è venduta allincanto - Se le vendite sono infruttuose, gli amministratori possono escludere il socio,trattenere le somme riscosse e ridurre il capitale sociale

32 Avv. Carlo Di Brino Cessazione della qualità di socio per: 1. Recesso (stesso regime giuridico della S.p.A.) 2. Trasferimento della quota 3. Espropriazione della quota 4. Fallimento del socio 5. Vendita coattiva della quota: se ricorre la morosità del socio 6. Esclusione del socio

33 Avv. Carlo Di Brino Lelemento patrimoniale della società La s.r.l è soggetta alla disciplina dettata per la S.p.A. in materia patrimoniale, capitale sociale e bilancio, con alcune eccezioni La s.r.l. non può mai acquistare proprie quote Non è ammessa delega agli amministratori della possibilità di aumentare il capitale sociale Non sussiste per gli amministratori lobbligo di depositare, per liscrizione nel Registro delle imprese, lattestazione delleseguito aumento di capitale:infatti, nelle s.r.l. si aumenta il capitale solo quando si è sicuri delle sua collocazione La riduzione del capitale sociale deve sempre rispettare il minimo legale di 20 milioni di lire Euro La S.r.l. non può emettere obbligazioni (art comma 3 c.c.)

34 Avv. Carlo Di Brino Gli organi sociali 1. Assemblea 2. Amministratori 3. Sindaci

35 Avv. Carlo Di Brino Assemblea La convocazione spetta agli amministratori, che vi provvedono almeno otto giorni prima, mediante raccomandata spedita ai soci Le maggioranze richieste sono: - lassemblea ordinaria delibera col voto favorevole dei soci che rappresentino la maggioranza del capitale sociale - lassemblea straordinaria delibera col voto favorevole dei soci che rappresentino i 2/3 del capitale sociale I quorum sono derogabili statutariamente in aumento e in diminuzione Non è prevista lassemblea di seconda convocazione, ma questa viene spesso introdotta con latto costitutivo o con lo statuto

36 Avv. Carlo Di Brino Amministratori La disciplina prevista per lorgano amministrativo è – a grandi linee – quella prevista per la S.p.A. con le seguenti deroghe principali: Latto costitutivo può stabilire che lamministrazione sia affidata anche a non soci (art c.c.) Gli amministratori possono essere nominati anche a tempo indeterminato o per un periodo superiore al triennio Quando il collegio sindacale manca, non si applicano ovviamente, norme che ne presuppongano lesistenza

37 Avv. Carlo Di Brino Sindaci Il collegio sindacale deve essere obbligatoriamente costituito (art c.c.): - se il capitale sociale non è inferiore a 200 milioni di lire - Se per due esercizi consecutivi, siano stati superati due dei tre limiti previsti dallart bis c.c. per la redazione del bilancio abbreviato

38 Avv. Carlo Di Brino Collegio sindacale Latto costitutivo, comunque, potrà sempre prevedere la nomina del collegio sindacale anche quando non ricorrano le condizioni di obbligatorietà Qualora manchi il collegio sindacale, il controllo delle gestione sociale si trasforma in potere del singolo socio e questi gode di alcuni diritti garantiti da sanzione penale (artt e 2623 n. 3 c.c.) 1. Può chiedere notizie agli amministratori circa lo svolgimento degli affari sociali 2. Può consultare i libri sociali 3. I soci che rappresentino 1/3 del capitale sociale hanno il diritto di far eseguire annualmente, a proprie spese, la revisione della gestione sociale

39 Avv. Carlo Di Brino Scioglimento della S.r.l per: 1. Decorso del termine 2. Conseguimento delloggetto sociale 3. Inattività della società 4. Volontà dei soci 5. Altre cause previste dalla legge o dallatto costitutivo

40 Avv. Carlo Di Brino La S.r.l. unipersonale Con il D.Lgs. N. 88/1993 è stata introdotta la società a responsabilità limitata unipersonale È soggetta alle stesse regole della società pluripersonale, salvo gli adattamenti dovuti alla presenza dellunico socio

41 Avv. Carlo Di Brino Vantaggi delle s.r.l. unipersonali Lintroduzione di tale tipo di società consente allimprenditore individuale, essenzialmente piccole e medie imprese, di creare una struttura organizzativa con il vantaggio di: 1. Limitare a certe condizioni, la responsabilità dellunico socio al solo patrimonio sociale 2. Cessare lattività limitandosi a cedere la quota a terzi 3. Consentire il passaggio a una società a responsabilità limitata pluripersonale senza necessità di conferimento ma per mezzo del solo trasferimento, sia per atto tra vivi sia mortis causa, di parte o di tutta la quota a una pluralità di soggetti

42 Avv. Carlo Di Brino REGIME della S.r.l. unipersonale (1/3) Atti e corrispondenza devono menzionare lesistenza di un socio unico Per operazioni e atti compiuti in nome della società prima della sua iscrizione non sono responsabili solo coloro che hanno agito, ma in solido anche il socio fondatore Ove la società sia detenuta da un unico socio o sia mutata la persona di questo, gli amministratori (qualora si tratti di persone diverse dal socio unico) devono depositare per liscrizione nel Registro delle imprese una dichiarazione contenente le generalità del socio Gli amministratori devono dare pubblicità alla costituzione o ricostituzione della pluralità dei soci

43 Avv. Carlo Di Brino REGIME della S.r.l. unipersonale (2/3) Allatto della costituzione della società, ma anche in caso di aumento del capitale sociale, il conferimento in danaro deve essere interamente versato e non è ammesso il richiamo dilazionato dei decimi Se lunicità è sopravvenuta, lunico socio deve completare in tre mesi il versamento dei decimi (art 2476 c.c.) I contratti tra la società e lunico socio, nonché le operazioni a favore dellunico socio, devono essere trascritti nel libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione (anche quando la società abbia un amministratore unico) oppure risultare da atto scritto. I crediti vantati nei confronti della società dallunico socio non illimitatamente responsabile non sono assistiti da cause legittime di prelazione (art bis c.c.)

44 Avv. Carlo Di Brino REGIME della S.r.l. unipersonale (3/3) Delle obbligazioni sociali risponde solo la società con il suo patrimonio ed i creditori sociali non possono avanzare pretese sul patrimonio personale dellunico socio. Il socio unico risponde invece illimitatamente: - quando sia una persona giuridica, ovvero socio unico di altra società di capitali - Se i conferimenti non siano stati integralmente effettuati a norma dellart bis c.c. - Fino a quando non sia stata effettuata la pubblicità prescritta dallart bis c.c.

45 Avv. Carlo Di Brino Natura dellatto costitutivo A differenza delle altre società pluripersonali, sia di capitale sia di persone, la costituzione ab origine della società a responsabilità limitata unipersonale avviene mediante atto unilaterale, simile al negozio di fondazione Per analogia è possibile ammettere la revoca dellatto costitutivo, anche se il termine ultimo è liscrizione nel registro delle imprese o in alternativa le operazioni compiute in nome della società prima delliscrizione stessa

46 Avv. Carlo Di Brino Formazione del capitale Oltre ala stipula dellatto costitutivo, per procedere alla costituzione della società è necessario che venga formato il capitale sociale minimo di £. 20 milioni mediante la sottoscrizione e il conferimento dellunico socio Il capitale va interamente sottoscritto prima o comunque deve sussistere al momento della stipula dellatto costitutivo I conferimenti in denaro vanno interamente versati, a differenza delle società pluripersonali ove è richiesto solo il versamento dei tre decimi In mancanza si perde la responsabilità limitata

47 Avv. Carlo Di Brino Iscrizione Con liscrizione nel registro delle imprese si ha lacquisto della personalità giuridica

48 Avv. Carlo Di Brino Costituzione successiva La costituzione della s.r.l. unipersonale può anche essere successiva al momento della sua nascita Tanto avviene a seguito della concentrazione nelle mani di un unico socio di tutte le quote sociali a qualsivoglia titolo, per esempio a seguito di cessione o di successione ereditaria Unico socio può essere persona fisica o giuridica

49 Avv. Carlo Di Brino Impresa artigiana A seguito della modifica apportata dalla L.133/1997, le imprese artigiane possono rivestire anche la forma di s.r.l. unipersonale


Scaricare ppt "Le società di capitali. Avv. Carlo Di Brino La società per azioni NOZIONE: La S.p.A. è una persona giuridica che esercita attività economica con il patrimonio."

Presentazioni simili


Annunci Google