La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Stefano Betti Teorie e tecniche dei nuovi media Corso di Laurea in scienze della comunicazione 19-20 gennaio 2004.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Stefano Betti Teorie e tecniche dei nuovi media Corso di Laurea in scienze della comunicazione 19-20 gennaio 2004."— Transcript della presentazione:

1 Stefano Betti Teorie e tecniche dei nuovi media Corso di Laurea in scienze della comunicazione gennaio 2004

2 Stefano Betti Teorie e tecniche dei nuovi media I padroni del display La trasformazione del cellulare in un media di massa

3 Stefano Betti Il telefono 1876 brevetto – convergenza di interessi e di linee di ricerca comuni1876 brevetto – convergenza di interessi e di linee di ricerca comuni 1881 prime concessioni in Italia1881 prime concessioni in Italia Dispositivo non autonomo: ha senso sociale quante più persone coinvolgeDispositivo non autonomo: ha senso sociale quante più persone coinvolge Risorsa limitata: Ai nostri giorni abbiamo reti perfette di tubi del gas e dellacqua allo stesso modo si può concepire che dei fili telefonici.. Bell 1878Risorsa limitata: Ai nostri giorni abbiamo reti perfette di tubi del gas e dellacqua allo stesso modo si può concepire che dei fili telefonici.. Bell 1878

4 Stefano Betti Digitale e cellulari 1927 in Italia iniziano a funzionare i servizi speciali, oggi detti a valore aggiunto, lora esatta, orario dei treni, prenotazione del teatro1927 in Italia iniziano a funzionare i servizi speciali, oggi detti a valore aggiunto, lora esatta, orario dei treni, prenotazione del teatro Strumento di comunicazione interpersonale - come media di massa.Strumento di comunicazione interpersonale - come media di massa. Gsm Global System for Mobile communications.Gsm Global System for Mobile communications. –E la seconda generazione cellulare, uno standard europeo adottato dal 70% delle reti mobili in tutto il mondo.

5 Stefano Betti Perché il broadcasting tascabile La penetrazione dei telefonini nella popolazione ha registrato negli ultimi anni un trend che non potrà più ripetersi.La penetrazione dei telefonini nella popolazione ha registrato negli ultimi anni un trend che non potrà più ripetersi. Gli operatori hanno imparato a conosce gli utentui e sanno quanto sono disposti a spendere.Gli operatori hanno imparato a conosce gli utentui e sanno quanto sono disposti a spendere. –Dati Federcomin:

6 Stefano Betti Le evidenze nazionali Occorre lavorare per dare ulteriori occasioni di consumo a chi un cellulare in tasca ce lha già –1997 Broadcasting news Ansa – Tim, servizi premium –1998 Gsmbox, Internet si interessa ai cellulari –1999 Omnitel 2000, convergenza Internet e cellulari, 150 servizi multiaccesso, voce, Internet –2001 un italiano su tre risulta utente di sms (giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni), otto ragazzi su dieci li usano regolarmente. –2001 Gli italiani si scambiano 23 milioni di sms al giorno, saranno 63 milioni nel –2001 Prime esperienze di permission marketing

7 Stefano Betti Le evidenze nazionali 2001 Elezioni: gli sms nella comunicazione diretta, la politica si accorge di un medium minore2001 Elezioni: gli sms nella comunicazione diretta, la politica si accorge di un medium minore 2002 gli italiani leggono più il display del cellulare che la prima pagina del Corriere della Sera o di Repubblica. 1,6 milioni di messaggi al giorno con notizie, informazioni di Borsa, oroscopi e previsioni del tempo: 50 milioni al mese.2002 gli italiani leggono più il display del cellulare che la prima pagina del Corriere della Sera o di Repubblica. 1,6 milioni di messaggi al giorno con notizie, informazioni di Borsa, oroscopi e previsioni del tempo: 50 milioni al mese.

8 Stefano Betti Le evidenze internazionali 1997 Mnt operatore in Sud Africa sms gratis con accordi internazionali di roaming1997 Mnt operatore in Sud Africa sms gratis con accordi internazionali di roaming La telefonia cellulare fa il filo alla Rete Telecom '99:wap - wireless application protocolLa telefonia cellulare fa il filo alla Rete Telecom '99:wap - wireless application protocol – Successo di I-mode in Giappone una crescita di siti del 600%, da a 40mila siti. A gennaio 2003 oltre 63mila gli operatori indipendenti sulla piattaforma Ntt DoCoMo – Successo di I-mode in Giappone una crescita di siti del 600%, da a 40mila siti. A gennaio 2003 oltre 63mila gli operatori indipendenti sulla piattaforma Ntt DoCoMo

9 Stefano Betti Un diritto di passo per Internet 2001 Divieto di inoltro da Internet: France Telecom e Belgacom2001 Divieto di inoltro da Internet: France Telecom e Belgacom Un nuovo accordo di interconnessione, agli sms lo stesso status internazionale della voce:Un nuovo accordo di interconnessione, agli sms lo stesso status internazionale della voce: –Si sono messi all'interno di un buco in un sistema pensato molti anni fa, ora questo buco sta per essere riparato. Mauro Sentinelli, Tim –Ha tutto il sapore di un cartello Gianluca Neri, Clarence –Autorità delle garanzie nelle comunicazioni: linterconnessione per gli sms non impedirà ai portali Internet di inviare messaggi, diventa più conveniente fare accordi direttamente con il gestore destinatario invece che con loperatore internazionale più aggressivo –Ohps, ci siamo ditsratti

10 Stefano Betti Crescita del mercato sms in Italia

11 Stefano Betti La delusione dellInternet bonsai I-mode: comunicazione senza metafora dellInternet mobile, solo i servizi cui gli utenti possono effettivamente accedereI-mode: comunicazione senza metafora dellInternet mobile, solo i servizi cui gli utenti possono effettivamente accedere I-mode: si paga non il tempo trascorso online, ma solo la reale trasmissione delle informazioni e il loro valore.I-mode: si paga non il tempo trascorso online, ma solo la reale trasmissione delle informazioni e il loro valore. I-mode: quanto speso dagli utenti viene poi trasferito a chi ha realizzato quel contenuto o quel servizio trattenendo un costo commissione.I-mode: quanto speso dagli utenti viene poi trasferito a chi ha realizzato quel contenuto o quel servizio trattenendo un costo commissione. Non è una questione tecnica: I-mode in Europa non gode di fortunaNon è una questione tecnica: I-mode in Europa non gode di fortuna

12 Stefano Betti La delusione dellInternet bonsai Nel 2001: su 43 milioni di utenti italiani non più dell'1% usa la funzione di navigazioneNel 2001: su 43 milioni di utenti italiani non più dell'1% usa la funzione di navigazione Vanno peggio i servizi disponibili sulla piattaforma wapVanno peggio i servizi disponibili sulla piattaforma wap

13 Stefano Betti La delusione dellInternet bonsai Al lancio di Omnitel 2000, gli utenti italiani si accorgono subito come quello che si va costruendo sia un walled garden: il gestore mette sul mercato terminali personalizzati che non consentono linserimento manuale di un indirizzoAl lancio di Omnitel 2000, gli utenti italiani si accorgono subito come quello che si va costruendo sia un walled garden: il gestore mette sul mercato terminali personalizzati che non consentono linserimento manuale di un indirizzo Stesso orientamento per Tim, proprio mentre Omnitel iniziava a sviluppare il suo Internet bonsai, continua a mettere a frutto un sistema nato due anni prima, Sim Application Toolkit, in grado di aggiungere o togliere funzioni dal menu sul display dellutente in modo centralizzato e senza interventi tecnici sui cellulari.Stesso orientamento per Tim, proprio mentre Omnitel iniziava a sviluppare il suo Internet bonsai, continua a mettere a frutto un sistema nato due anni prima, Sim Application Toolkit, in grado di aggiungere o togliere funzioni dal menu sul display dellutente in modo centralizzato e senza interventi tecnici sui cellulari.

14 Stefano Betti La delusione dellInternet bonsai Accordi preventivi con tutti i gestori di rete per i fornitori di contenutoAccordi preventivi con tutti i gestori di rete per i fornitori di contenuto –Non esiste unofferta standard cui riferirsi o un sistema per farsi pagare dagli utenti attraverso la bolletta o la carta prepagata, non con servizi online. Se i siti indipendenti nel 2001 sullonda delle nuove iniziative che il mito dellInternet mobile aveva saputo suscitare pesavano per l80% dellintero mercato, nel 2002 a illusione finita i non-operatori si fermano al 67%.Se i siti indipendenti nel 2001 sullonda delle nuove iniziative che il mito dellInternet mobile aveva saputo suscitare pesavano per l80% dellintero mercato, nel 2002 a illusione finita i non-operatori si fermano al 67%.

15 Stefano Betti Loghi e suonerie, i primi contenuti 1999 Ci pensa Nokia1999 Ci pensa Nokia 2000 Se ne accorgono i portali Internet2000 Se ne accorgono i portali Internet Servizi free, poi:Servizi free, poi: –2001 il diritto di passo degli sms cambia le regole –2001 Siae, licenza per i ringtones, (12% e minimo garantito) –Numerazioni non geografiche (minori?)

16 Stefano Betti Il nodo del pagamento digitale 2000 Numeri premium unici in Gran Bretagna2000 Numeri premium unici in Gran Bretagna 2001 Numeri premium unici in Spagna2001 Numeri premium unici in Spagna 2003 Numeri premium unici in Italia2003 Numeri premium unici in Italia Nel 2002 ancora si appoggiano sulla rete fissa per loghi e suonerie l88% dei servizi tra quelli attivati via Internet, attraverso dialer e quelli con chiamate dal numero di casa.Nel 2002 ancora si appoggiano sulla rete fissa per loghi e suonerie l88% dei servizi tra quelli attivati via Internet, attraverso dialer e quelli con chiamate dal numero di casa. Fornitori di loghi e suonerie se ne contano in Italia 257; siti verticali, portali generalisti e aziende che fanno solo questo tipo di attività, un mercato assolutamente originale.Fornitori di loghi e suonerie se ne contano in Italia 257; siti verticali, portali generalisti e aziende che fanno solo questo tipo di attività, un mercato assolutamente originale.

17 Stefano Betti I canali di pagamento dei contenuti

18 Stefano Betti La sfida della multimedialità Gli standard è meglio precederli Ottobre 2001 Tim – M-services,Ottobre 2001 Tim – M-services, –wap push, nuove competenze editoriali –ems – enhanced messaging service –Nessuna modifica di rete –Nuovi terminali –Gli operatori tornano protagonisti Giugno 2002 Vodafone – MMS, multimedia messaging servicesGiugno 2002 Vodafone – MMS, multimedia messaging services

19 Stefano Betti Guardare il display - tecnologia Per dieci anni le immagini del display hanno conservato il valore di icone, ora entrano a far parte dello strumento stesso per comunicare, al servizio degli utenti.Per dieci anni le immagini del display hanno conservato il valore di icone, ora entrano a far parte dello strumento stesso per comunicare, al servizio degli utenti. Display a colori Siemens nel 99, abbellimento delle icone di sistema.Display a colori Siemens nel 99, abbellimento delle icone di sistema. La tecnologia fa fatica a stare dietro al marketing.La tecnologia fa fatica a stare dietro al marketing. Urgenza di mettere fuori gioco il 3G.Urgenza di mettere fuori gioco il 3G. Interconnessione, 1° in EuropaInterconnessione, 1° in Europa

20 Stefano Betti Guardare il display - contenuti Urgenza di avere qualcosa di nuovoUrgenza di avere qualcosa di nuovo Necessità di accompagnare la nascita del mercato P2PNecessità di accompagnare la nascita del mercato P2P Problema del diritto dautoreProblema del diritto dautore –Occasione per le piccole realtà –Stanno lontane la major, cè il rischio passaparola

21 Stefano Betti Mms i primi sorvegliati speciali Terminali blindati – no forward (Nokia – Ericsson)Terminali blindati – no forward (Nokia – Ericsson) Seri problemi di compatibilità (3G Forum)Seri problemi di compatibilità (3G Forum) Ipoteca sui servizi a pagamentoIpoteca sui servizi a pagamento –Da 3GPP, third generation partnership project e dal Wap Forum nasce nel giugno 2002 OMA – open mobile alliance –Parafrasando labate Talleyrand che ricuce lEuropa dopo la disfatta di Napoleone, la guerra è una cosa troppo seria per lasciarla in mano agli ingegneri.

22 Stefano Betti Chi ha paura della posta elettronica Posta elettronica nei servizi sul display?Posta elettronica nei servizi sul display? Una logica commerciale differente tra mail e MmsUna logica commerciale differente tra mail e Mms –Linstradamento mail – mms un imbuto voluto –La vendita allingrosso del traffico dati verso i cellulari

23 Stefano Betti Internet bonsai, seconda edizione Ottobre 2002 Vodafone Live!Ottobre 2002 Vodafone Live! –Il tasto Live (Sharp e Panasonic) –I colori –Formula commerciale standard con i fornitori di contenuto premium (Vizzavi - Vivendi, Omnitel 2000) –Alto controllo da parte delloperatore –Ancora il più basso traffico dati in Europa 10% contro il 16% della Germania e il 20% del Giappone

24 Stefano Betti Le immagini tentano il display –Settembre 2001 – Accordo Mediaset H3G su trasmissioni di prima serata –Agosto 2002 – Il primo video streaming è di Wind e Rai News 24 –Febbraio 2003 – Vodafone con eBismedia e Reuters –Ottobre 2003 – Tim – La7 Oggetto dellattenzione sul display non sono più i contenuti artigianali di loghi e suonerie, ma un prodotto industriale con regole già consolidate. Bisticcio sui prezzi, spariscono le esclusive.

25 Stefano Betti Le immagini tentano il display Correttezza nella comunicazione?Correttezza nella comunicazione? A chi giova il 3G?A chi giova il 3G? Negativa esperienza duso?Negativa esperienza duso? Lo dimostrerà il mercatoLo dimostrerà il mercato

26 Stefano Betti Le immagini tentano il display Molti i diritti da considerareMolti i diritti da considerare –Diritto dautore –Diritto di cronaca –Diritto di organizzazione eventi Politiche concilianti fino a che questi diritti restano presso piccole realtà nate ad hocPolitiche concilianti fino a che questi diritti restano presso piccole realtà nate ad hoc

27 Stefano Betti La vicenda dei videogoal 2001 H3g accordo con i primi 5 club2001 H3g accordo con i primi 5 club 2001 Allarme Mario Monti: «Ci sono timori di contaminazione tra contenuti e servizi. La nostra preoccupazione è che gli operatori possano negare i diritti sui loro contenuti o la trasmissione su loro reti dei contenuti dei concorrenti: lesercizio dei diritti connessi ai contenuti di grande attrazione non deve essere di ostacolo alla concorrenza»2001 Allarme Mario Monti: «Ci sono timori di contaminazione tra contenuti e servizi. La nostra preoccupazione è che gli operatori possano negare i diritti sui loro contenuti o la trasmissione su loro reti dei contenuti dei concorrenti: lesercizio dei diritti connessi ai contenuti di grande attrazione non deve essere di ostacolo alla concorrenza» Marzo 2002 Caso Wireless Arena: Rai, Compaq, Panini su tecnologia wi-fiMarzo 2002 Caso Wireless Arena: Rai, Compaq, Panini su tecnologia wi-fi Ottobre 2002 Serie A Tim Live, (Ansa, La7) anche Wind un servizio simileOttobre 2002 Serie A Tim Live, (Ansa, La7) anche Wind un servizio simile

28 Stefano Betti La vicenda dei videogoal Ottobre 2002 Tim e Wind: squadre con cessione dei diritti poi tutteOttobre 2002 Tim e Wind: squadre con cessione dei diritti poi tutte –Diritto di cronaca –No immagini in movimento –Definizione vaga non si faccia spettacolarizzazione Novembre 2002 Milan e Juventus lettere di diffidaNovembre 2002 Milan e Juventus lettere di diffida –La guerra degli asterischi –Wind fa dietrofront, Tim no –Rivolta emittenti locali (75mila euro) –Lega calcio: per il diritto di cronaca i cellulari non sono strumenti adeguati e poi sono a pagamento

29 Stefano Betti La vicenda dei videogoal Tavolo di contrattazione in Lega CalcioTavolo di contrattazione in Lega Calcio Febbraio 2003 Tim già sponsor di Campionato e Coppa Italia acquisisce i diritti della NazionaleFebbraio 2003 Tim già sponsor di Campionato e Coppa Italia acquisisce i diritti della Nazionale Vodafone firma con MediapartnersVodafone firma con Mediapartners Si pronunciano i tribunali:Si pronunciano i tribunali: –Verona: i diritti del Chievo sono stati ceduti a Mediapartners –Roma: Stop alle immagini da bordocampo per Ansa e Tim La battaglia di Tim:La battaglia di Tim: –vogliamo solo quella foto, quanto costa? –Il mercato dei diritti è liberalizzato quanto quello della telefonia?

30 Stefano Betti La vicenda dei videogoal Chi è leditore? Tim, Ansa?Chi è leditore? Tim, Ansa? –Gestione del servizio –Entità del revenue share Un medium in cerca di editore, una figura che secondo lordinamento nazionale ha sì certi privilegi, come il diritto di cronaca, ma anche certi doveri che nessuno tra i protagonisti in campo è intenzionato ad assumersi.Un medium in cerca di editore, una figura che secondo lordinamento nazionale ha sì certi privilegi, come il diritto di cronaca, ma anche certi doveri che nessuno tra i protagonisti in campo è intenzionato ad assumersi.

31 Stefano Betti La nuova distribuzione via cellulare 2002 Oma Drm 1.0, codice genetico dei contenuti multimediali2002 Oma Drm 1.0, codice genetico dei contenuti multimediali –Chi distribuisce scegli le caratteristiche Blocco inoltroBlocco inoltro Visualizzazione limitataVisualizzazione limitata Anteprima senza dirittiAnteprima senza diritti –Superdistribution gli utenti diventano protagonisti della diffusione (peer to peer) –In meno di un anno quello che Internet non ha saputo realizzare in 10 Motivo culturale free-payMotivo culturale free-pay Motivi tecnici standard condivisi - proprietariMotivi tecnici standard condivisi - proprietari

32 Stefano Betti La nuova distribuzione via cellulare Oma Drm indipendente dalla piattaformaOma Drm indipendente dalla piattaforma Nokia n-GageNokia n-Gage –Royalties –Protezione maggiore –Distribuzione senza le reti cellulari –Ancora una politica di piattaforma proprietaria

33 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Permission marketingPermission marketing –3 mil utenti –4 mil euro di fatturato CaratteristicheCaratteristiche –Tempestivo –Localizzabile –Personalizzabile –Invasivo o complice –Feedback (wap-push)

34 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Si valuta il costo a contattoSi valuta il costo a contatto –Più basso di qualunque altro medium –Si può pagare lutente, cash o traffico telefonico (Cellmoney, Smscash, Ricaricagratis) –Dai sondaggi gli utenti sembrano disposti (fino a 5 messaggi al giorno)

35 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Gli utenti pubblicitari non si fidanoGli utenti pubblicitari non si fidano –Efficacia da dimostrare –Linterconnessione sms cambia il costo contatto –Complessa raccolta opt-in –Prevale lautopromozione degli operatori –2003, richiamo del Garante (operatore)

36 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Dal broadcasting sms alla multipiattaformaDal broadcasting sms alla multipiattaforma –Pringles, Sprite, Ferrero, Nestlè –Nuove esperienze per gli utenti: loghi e suonerieloghi e suonerie Advergame (advertising e videogame)Advergame (advertising e videogame) MmsMms

37 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Serve una nuova creatività per questo mediumServe una nuova creatività per questo medium –New economy e agenzie tradizionali non hanno queste competenze –Dare forma ad un dialogo con la marca. Quante aziende comunicano in modo così mirato? –Invisibile quello che avviene sulle reti degli operatori –Media tadizionali, centri di costo conosciuti

38 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Pubblica amministrazione Gennaio 2002 i blocchi del traffico a MilanoGennaio 2002 i blocchi del traffico a Milano –No consenso Privacy, procedimento di verifica, si bloccaPrivacy, procedimento di verifica, si blocca Sms utili (definizione) : emergenze legate alla sopravvivenza o a questioni di ordine pubblico, in relazione alla subitaneità o pericolosità dellevento.Sms utili (definizione) : emergenze legate alla sopravvivenza o a questioni di ordine pubblico, in relazione alla subitaneità o pericolosità dellevento.

39 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Se listituzione utilizza le informazioni sui cittadini di cui dispone legittimamente per le sue funzioni (basta informativa, non consenso) - OKSe listituzione utilizza le informazioni sui cittadini di cui dispone legittimamente per le sue funzioni (basta informativa, non consenso) - OK Se i dati degli utenti utilizzati per gli invii dalla pubblica amministrazione sono quelli già in possesso delloperatore - NOSe i dati degli utenti utilizzati per gli invii dalla pubblica amministrazione sono quelli già in possesso delloperatore - NO

40 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Il Garante regolamenta la piattaforma cellulare come strumento di comunicazione di massa.Il Garante regolamenta la piattaforma cellulare come strumento di comunicazione di massa. Si impongono le regole di un servizio pubblico a reti privateSi impongono le regole di un servizio pubblico a reti private –Servizi minimi garantiti? –Servizi di emergenza

41 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti Istituti bancari: Il credito degli utenti come una soluzione di pagamentoIl credito degli utenti come una soluzione di pagamento Piattaforma interattiva – dispositiva che fa da sportelloPiattaforma interattiva – dispositiva che fa da sportello Sistema di certificazione sicuro e testatoSistema di certificazione sicuro e testato

42 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti 2001 – Omnipay, sistema di pagamento proprietario a scalare aperto alle-commerce2001 – Omnipay, sistema di pagamento proprietario a scalare aperto alle-commerce –Crescita limitata –Commissione alta –Soluzione proprietaria Si cercano i partnerSi cercano i partner –Vodafone / Visa, Tim /Unicredito, solo accordi di marketing

43 Stefano Betti Il cellulare come medium - protagonisti 2002 Abi presenta Bankpass aperto a Cartasì e Bancomat – 29 milioni di carte, il cellulare è solo un tramite2002 Abi presenta Bankpass aperto a Cartasì e Bancomat – 29 milioni di carte, il cellulare è solo un tramite –La certificazione degli utenti torna in capo agli istituti di credito Wind e Banca Sella – MobilmatWind e Banca Sella – Mobilmat Vodafone punta ad un nuovo istituto di credito europeoVodafone punta ad un nuovo istituto di credito europeo

44 Stefano Betti La metafora del tubo di Bell Motivi regolamentari, frequenze disponibili e limiti tecnologici: gli operatori sono abituati a pensare alle risorse radio come a un bene scarso: come gas, luce o acquaMotivi regolamentari, frequenze disponibili e limiti tecnologici: gli operatori sono abituati a pensare alle risorse radio come a un bene scarso: come gas, luce o acqua Il servizio voce digitale è in grado di gestire le risorse in modo dinamico facendo leva sulla qualità delle trasmissioni. E una prerogativa della seconda fase di sviluppo del Gsm, da metà anni 90, si chiama half rate ed è una funzione che ottimizza le capacità della rete consentendo da 8 a 16 conversazioni simultanee per frequenza.Il servizio voce digitale è in grado di gestire le risorse in modo dinamico facendo leva sulla qualità delle trasmissioni. E una prerogativa della seconda fase di sviluppo del Gsm, da metà anni 90, si chiama half rate ed è una funzione che ottimizza le capacità della rete consentendo da 8 a 16 conversazioni simultanee per frequenza. Quello che gli utenti pagano non è la risorsa in sé stessa, quanto la formula del suo sfruttamento, questo sì il vero valore aggiunto degli operatori cellulari.Quello che gli utenti pagano non è la risorsa in sé stessa, quanto la formula del suo sfruttamento, questo sì il vero valore aggiunto degli operatori cellulari. Tornando alla metafora del tubo sarebbe un po come se del gas un utente non pagasse tanto il metro cubo, quanto il riscaldamento effettivo della sua casa a 21 gradi per sei mesi lanno, incluso un servizio che toglie gli spifferi alle finestre.Tornando alla metafora del tubo sarebbe un po come se del gas un utente non pagasse tanto il metro cubo, quanto il riscaldamento effettivo della sua casa a 21 gradi per sei mesi lanno, incluso un servizio che toglie gli spifferi alle finestre.

45 Stefano Betti Teorie e tecniche dei nuovi media Corso di Laurea in scienze della comunicazione gennaio 2004 Fine


Scaricare ppt "Stefano Betti Teorie e tecniche dei nuovi media Corso di Laurea in scienze della comunicazione 19-20 gennaio 2004."

Presentazioni simili


Annunci Google