La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Pianificazione dei Mezzi Pubblicitari Anno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Pianificazione dei Mezzi Pubblicitari Anno."— Transcript della presentazione:

1 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Pianificazione dei Mezzi Pubblicitari Anno 2006/ dicembre 2006 Antonio Margoni

2 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 Le caratteristiche dei mezzi passaggio fondamentale per la determinazione del MIX

3 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 Le Informazioni sui Mezzi Caratteristiche: Contesto editoriale, Periodicità, Calendari delle uscite, Formati utilizzabili, Caratteristiche Tecniche (numero colonne, dimensioni pagina o punti ora emissione del break), Materiale e tempi di consegna, Edizioni speciali, Canali di distribuzione... Politiche commerciali: Concessionario, Prezzi per formato, Periodi promozionati, Scale sconti, Sconti in base a Pacchetti o Composizione... Fruizione in generale e da parte del Target Group: Esposti ai mezzi in quota rispetto al target e in confronto ad una o più popolazioni di riferimento, in base alla disponibilità di indagini sul pubblico.

4 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007

5

6 MAPPE FRUIZIONE MEZZI Fonti: Indagini sui mezzi/Stime

7 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007

8 Cinema Multisale Televisione Televendite Sponsorizzazioni Commerciale RAILocaleNazionale Televideo Satellite Cavo Pay TV Locale Radio Commerciale NazionaleSyndication NazionaleRegionale RAI Supplementi NazionaliLocali Supplementi Stampa Quotidiani Periodici Mass Media Tecnico Professionali Supplementi Specializzati Affissione Bus/Taxi Grandi Formati Dinamica Poster Elettronici Centri Comm. Aeroporti Poster Comunale Speciale New Media

9 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 New Media Chioschi Interattivi Home Video CD ROM Video Metro Internet Web Canali Video Games... Cinema Multisale Instant Messenger Chat Mobile messages... Digitale TV Radio Poster-Impianti... Palmari ? Immigrati e Minoranze Etniche Video Taxi Stampa Free Press Radio In store Ip Digitale Personalizzate Ip TV Tv di Quartiere

10 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 Malcom McLuhan "il mezzo è il messaggio: il messaggio è costituito dalla natura del medium stesso. Ogni medium va studiato in base ai criteri strutturali in base ai quali organizza la comunicazione. La sua struttura comunicativa lo rende non neutrale: suscita/determina negli utenti-spettatori comportamenti e modi di pensare e porta alla formazione di una forma mentis. "il medium è il massaggio: ogni medium condiziona i propri utenti e contribuisce a plasmarne la mente: li massaggia e li rassicura. media in "caldi" e "freddi: "freddi" i medium che richiedono unalta partecipazione dell'utente, in modo che egli possa "riempire" e "completare" le informazioni non trasmesse (TV, il telefono, i film, i cartoni animati, la conversazione) "caldi" sono invece quelli caratterizzati da un'alta definizione e da una scarsa partecipazione (la radio e la fotografia) Il villaggio globale: con l'evoluzione dei mezzi di comunicazione, tramite l'avvento del satellite che ha permesso comunicazioni in tempo reale a grande distanza, il mondo è diventato piccolo ed ha assunto di conseguenza i comportamenti tipici di un villaggio

11 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007

12

13

14 Cos'è il Censis Il Censis, Centro Studi Investimenti Sociali, è un istituto di ricerca socioeconomica fondato nel A partire dal 1973 è divenuto Fondazione riconosciuta con D.P.R. n. 712 dell'11 ottobre 1973, anche grazie alla partecipazione di grandi organismi pubblici e privati. Da più di trent'anni svolge una costante attività di studio, consulenza, valutazione e proposta nei settori vitali della realtà sociale, ossia la formazione, il lavoro, il welfare, le reti territoriali, lambiente, leconomia, lo sviluppo locale e urbano, il governo pubblico, la comunicazione e la cultura. Il lavoro di ricerca viene svolto prevalentemente attraverso incarichi da parte di Ministeri, Amministrazioni regionali, provinciali, comunali, Camere di Commercio, Associazioni imprenditoriali e professionali, Istituti di credito, Aziende private, Gestori di reti, Organismi internazionali nonché nell'ambito dei programmi dell'Unione Europea.


Scaricare ppt "TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA 2006/2007 TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Pianificazione dei Mezzi Pubblicitari Anno."

Presentazioni simili


Annunci Google