La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANALISI INFORTUNI CORSO ASPP/RSPP MODULO A. 2 ANALISI INFORTUNI GLI INFORTUNI Si definisce infortunio quellevento verificatosi per causa violenta in occasione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANALISI INFORTUNI CORSO ASPP/RSPP MODULO A. 2 ANALISI INFORTUNI GLI INFORTUNI Si definisce infortunio quellevento verificatosi per causa violenta in occasione."— Transcript della presentazione:

1 ANALISI INFORTUNI CORSO ASPP/RSPP MODULO A

2 2 ANALISI INFORTUNI GLI INFORTUNI Si definisce infortunio quellevento verificatosi per causa violenta in occasione di lavoro, da cui sia derivata la morte o un'inabilità permanente al lavoro, assoluta o parziale, ovvero un'inabilità temporanea assoluta che comporti l'astensione dal lavoro per più di tre giorni. (art.2 DPR n° 1124 del 30/06/1965 Testo Unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.)

3 3 ANALISI INFORTUNI È un evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna (devono ricorrere tutti e tre questi requisiti) che produca lesioni obiettivamente constatabili e che abbia come conseguenza la morte, una invalidità permanente o una inabilità temporanea (astensione lavorativa oltre i 3 gg.).

4 4 ANALISI INFORTUNI ELEMENTI CARATTERIZZANTI LINFORTUNIO NATURATipologia del danno prodotto (ustione, taglio, contusione ecc.) SEDEQuale parte anatomica è stata danneggiata (mano, gamba, cranio ecc.) FORMAIn quale modo si è verificato levento lesivo (travolto da…, colpito da…, piede in fallo ecc.) AGENTEChi o cosa ha prodotto il danno (macchine operatrici, animali, materiali liquidi ecc.)

5 5 ANALISI INFORTUNI …classificazione INAIL N° 52 elementi che causano levento (AGENTE) N° 32 modalità di accadimento ( FORMA ) N° 17 tipologie di danno ( NATURA ) N° 72 elementi del corpo umano ( SEDE )

6 6 ANALISI INFORTUNI MISURARE LA SICUREZZA (valutando gli infortuni) INDICE DI FREQUENZA La dimensione del rischio infortunistico si misura attraverso lindice di frequenza.Gli indici di frequenza previsti dalla norma UNI 7249, "Statistiche degli infortuni sul lavoro, hanno al numeratore gli infortuni verificatisi in un anno ed al denominatore le ore lavorate nello stesso anno. Allo scopo di rendere più leggibile il risultato, tale rapporto viene poi moltiplicato per (un milione). Lindice dunque fornisce il numero di infortuni avvenuti ogni milione di ore lavorate. i.f. = numero di infortuni___ x 10 6 numero di ore lavorate

7 7 ANALISI INFORTUNI In alcuni casi lindice di frequenza è calcolato ponendo al denominatore il numero di operai (o di addetti) anziché le ore lavorate. Questa soluzione, benché sia più agevole, è teoricamente meno accurata, dovendo produrre un indicatore del rischio di infortuni. i.f. = numero di infortuni___ x 10 3 numero dipendenti

8 8 ANALISI INFORTUNI La norma UNI 7249, prevede come principale misura del danno infortunistico (cioè della serietà delle conseguenze degli incidenti sul lavoro) lindice di gravità che viene calcolato con una delle due formule seguenti (in realtà la norma UNI cita solo la prima): INDICE DI GRAVITÀ i.g. = gT + gP + gM x 10 6 ore lavorate 1° i.g. = gT + gP + gM x 10 3 numero dipendenti 2°

9 9 ANALISI INFORTUNI dove: gT = somma dei giorni di inabilità temporanea gP = somma dei giorni convenzionali di invalidità permanente con perc i = grado di inabilità permanente del casi i, espresso in percentuale gM = 7.500Msomma dei giorni convenzionali di invalidità dei casi mortali con M = n° dei casi di morte

10 10 ANALISI INFORTUNI INDIVIDUAZIONE DELLE CAUSE DESCRIZIONE DELLEVENTO: Data, ora e luogo dellinfortunio….. Da quante ore era al lavoro….. Tipo di lavorazione in atto al momento dellinfortunio….. Le circostanze che hanno portato allincidente….. Quale AGENTE ha determinato linfortunio, NATURA, FORMA e SEDE del Danno I testimoni presenti…..

11 11 ANALISI INFORTUNI LE MISURE CONSEGUENTI ¤ misure tecniche 1° ¤ comportamentali 2° ¤ organizzative 3° INTERVENTI SULLE MACCHINE E SUGLI IMPIANTI { FORMAZIONE, INFORMAZIONE, ISTRUZIONI OPERATIVE { MODIFICHE DEL LAY OUT, TURNI DI LAVORO, O.D.L. {


Scaricare ppt "ANALISI INFORTUNI CORSO ASPP/RSPP MODULO A. 2 ANALISI INFORTUNI GLI INFORTUNI Si definisce infortunio quellevento verificatosi per causa violenta in occasione."

Presentazioni simili


Annunci Google