La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ELEZIONI IN ITALIA. I SISTEMI ELETTORALI 1947 -1993 Sistema proporzionale Legge 4 agosto 1993 n. 2076 Sistema maggioritario con correzione proporzionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ELEZIONI IN ITALIA. I SISTEMI ELETTORALI 1947 -1993 Sistema proporzionale Legge 4 agosto 1993 n. 2076 Sistema maggioritario con correzione proporzionale."— Transcript della presentazione:

1 ELEZIONI IN ITALIA

2 I SISTEMI ELETTORALI Sistema proporzionale Legge 4 agosto 1993 n Sistema maggioritario con correzione proporzionale Legge 21 dicembre 2005 n. 270 Sistema proporzionale con premio di maggioranza

3 CAMERA DEI DEPUTATI Eletti con sistema maggioritario 25% % Eletti con sistema proporzionale 155 Fino al 2005

4 CAMERA DEI DEPUTATI lelettore riceveva 2 schede per elezione della quota maggioritaria per elezione della quota proporzionale Fino al 2005

5 Scheda per quota maggioritaria Maria Fiumi Paolo Monti Aldo Valli Grazia Mari Ugo Prati Si votava per il candidato, collegato a uno o più partiti Veniva eletto chi otteneva più voti nel collegio (uninominale)

6 Scheda per quota proporzionale Paolo Bianchi Si votava per la lista, cioè per il partito I seggi erano distribuiti tra i partiti in proporzione ai voti ricevuti a livello nazionale Mario Rossi Giovanni Verdi Ugo Viola Lucia Neri Michele Galli Umberto Cavalli Alberto Gatti Ugo Lepri Anna Falchi Angelo Milanesi Stefano Romani Matteo Pisani Valerio Genovesi Marina Amalfitani Ubaldo Rocca Rino Torre Matteo Castelli Elena Forti Ornella Merli Adriano Lunghi Marcella Corti Ivan Bassi Valentina Grassi Nicola Magri

7 SENATO Eletti con sistema maggioritario 25% % Eletti con sistema proporzionale 83 Fino al 2005

8 SENATO lelettore riceveva una scheda per elezione della quota maggioritaria per elezione della quota proporzionale

9 Scheda per il Senato Si votava per il candidato Mario Mori Mirko Biondi Maria Crespi Luca Ricci Nicola Calvi Veniva eletto chi otteneva più voti nel collegio (uninominale)

10 Scheda per il Senato Mario Mori Mirko Biondi Maria Crespi Luca Ricci Nicola Calvi Il 25% dei seggi era distribuito tra i partiti in proporzione ai voti ricevuti a livello regionale PER LA QUOTA PROPORZIONALE

11 18 anni Quante schede? 25 anni Fino al 2005

12 Effetti del maggioritario BIPOLARISMO Due coalizioni di partiti che riescono a conquistare la maggioranza e ad alternarsi al potere 1994 Coalizione di destra 1996 Coalizione di sinistra 2001 Coalizione di destra

13 RITORNO AL PROPORZIONALE aboliti i collegi uninominali Legge 21 dicembre 2005 n. 270 introdotto il sistema proporzionale i partiti possono presentarsi singolarmente o come parte di una coalizione

14 CAPI DELLE COALIZIONI Ogni coalizione indica un CAPO PROGRAMMA

15 CAMERA DEI DEPUTATI Premio di maggioranza La coalizione che vince ottiene 340 deputati, cioè il 54% dei seggi Allopposizione restano 277 seggi

16 CAMERA DEI DEPUTATI MAGGIORANZA OPPOSIZIONE ELETTI DA ITALIANI ALLESTERO TOTALE

17 CAMERA DEI DEPUTATI Si vota per la lista, cioè per il partito I seggi SONO distribuiti tra i partiti in proporzione ai voti ricevuti

18 CAMERA DEI DEPUTATI NON SI POSSONO ESPRIMERE PREFERENZE PER I CANDIDATI

19 CAMERA DEI DEPUTATI Elezioni politiche aprile 2008

20 SOGLIE DI SBARRAMENTO 10% 4% 2% COALIZIONI PARTITI NON COALIZZATI PARTITI COALIZZATI Camera dei Deputati

21 SENATO ELETTO SU BASE REGIONALE Premio di maggioranza alla coalizione che nella regione ha ottenuto maggiori voti 55% dei seggi

22 SOGLIE DI SBARRAMENTO 20% 8% 3% COALIZIONI PARTITI NON COALIZZATI PARTITI COALIZZATI Senato

23 SENATO Si vota per la lista, cioè per il partito Non si possono esprimere preferenze

24 SENATO Elezioni politiche aprile 2008

25 QUANTE SCHEDE? 18 anni 25 anni

26 fine


Scaricare ppt "ELEZIONI IN ITALIA. I SISTEMI ELETTORALI 1947 -1993 Sistema proporzionale Legge 4 agosto 1993 n. 2076 Sistema maggioritario con correzione proporzionale."

Presentazioni simili


Annunci Google