La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott. Francesco Angelo Locati – Direttore Sociale IL Piano di azione territoriale: le esperienze in atto 29 Maggio 2013 Sala del Mosaico – Palazzo dei.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott. Francesco Angelo Locati – Direttore Sociale IL Piano di azione territoriale: le esperienze in atto 29 Maggio 2013 Sala del Mosaico – Palazzo dei."— Transcript della presentazione:

1 Dott. Francesco Angelo Locati – Direttore Sociale IL Piano di azione territoriale: le esperienze in atto 29 Maggio 2013 Sala del Mosaico – Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni Bergamo

2 DGR 381/2010 Regione Lombardia da avvio allattuazione di quanto definito nellintesa governativa in materia di Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro facilitazione per il rientro a lavoro della lavoratrici in congedo parentale o per motivi legati alla conciliazione con le seguenti finalità erogazione di incentivi allacquisto di servizi di cura in forma di voucher/buoni presso le strutture specializzate o in forma di buoni lavoro per prestatori di servizio proposta di interventi innovativi e sperimentali compatibili con le finalità dellintesa

3 Bando 2012 Servizi alla persona: , ,00 ciascuna N° doti erogate 307 A partire dalle doti… verso servizi per il territorio! Bando 2013 Servizi alla persona: , ,00 ciascuna Doti erogate senza priorità n° 110 (esaurite) Doti con Priorità n° 3 (A disposizione n°254) Anno 2012/13 Servizi allimpresa: Premialità assunzione ,00 ciascuna Doti erogate n° 123 (Doti a disposizione n° 26) Dote Conciliazione

4 SERVIZI PER IL TERRITORIO prevede la definizione di un Piano dAzione Territoriale per la conciliazione famiglia e lavoro finanziato per gli anni 2012/2013 con ,00

5 Luglio-Ottobre 2010 Dicembre 2010 Maggio 2011 unanalisi, in materia di conciliazione vita e lavoro, del bisogno territoriale e mappatura dei servizi esistenti Coinvolgimento livello politico e tecnico Definizione dei progetti da inserire nel Piano di Intervento territoriale

6 8 Aprile 2011 REGIONE LOMBARDIA ASL DI BERGAMO PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI BERGAMO CAMERA DI COMMERCIO DI BERGAMO CONSIGLIERA PROVINCIALE DI PARITA siglano lAccordo di collaborazione per la realizzazione della rete territoriale per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Laccordo, di durata biennale, scadrà al termine del 2013

7 Promuovere competitività sistema economico Benessere dei lavoratori e delle lavoratrici nei luoghi di lavoro Favorire le pari opportunità e partecipazione al mercato del lavoro Promuovere benessere allinterno del nucleo familiare e della comunità locale Obiettivi dellaccordo

8 Tavolo Tecnico Tavolo politico ASL Consigliera di Parità Regione Lombardia Provincia Comune Camera di Commercio Terzo settore Ambiti territoriali Consiglio dei Sindaci ORGANIZZAZIONI SINDACALI Organizzazione rete di conciliazione

9 Al fine di dare seguito a quanto contenuto nel Piano territoriale di intervento si è provveduto allindividuazione di una possibile rete di soggetti interessati (stakeholders) che ad oggi comprende una trentina di Enti

10 PROMOZIONE PROGETTI DI WELFARE AZIENDALE A SOSTEGNO DELLA CONCILIAZIONE FAMIGLIA E LAVORO N. 25 aziende incontrate N. 50 imprese contattate N. 3 domande per il concorso di idee N. 2 convenzioni attivate Creazione di una rete imprese-territorio AMBITI TERRITORIALI: 4 PROVINCIA Costituzione del Tavolo Tecnico delle Parti Sociali N° 22 incontri complessivi individuali di approfondimento con - Ambiti Territoriali – OO.SS - Consulenti del Lavoro - Camera di Commercio - Confindustria - Ascom - Distretti Commerciali Incontri mirati con le Aziende del territorio (attività tuttora in corso). AZIONI PROGETTUALI

11 SPAZI AGGREGATIVI PER LA CONCILIAZIONE TRA LAVORO E CURA DEI FIGLI DISABILI 30 spazi aggregativi coinvolti 110 minori disabili inseriti 50 Attori territoriali coinvolti AMBITI TERRITORIALI: 3 ASSISTENZA NELLO STUDIO E NEL TEMPO LIBERO PER I FIGLI DEI DIPENDENTI ASL, STER, e AO N° 70 bambini coinvolti I dipendenti hanno chiesto minori permessi per assistenza figli durante vacanze scolastiche AZIONI PROGETTUALI

12 COORDINAMENTO DELLE INFORMAZIONI PER LACCESSO ALLA FILIERA DELLA CONCILIAZIONE In fase di realizzazione percorso formativo per implementare conoscenza e informazione degli operatori sui temi della Conciliazione vita e lavoro PROMOZIONE DELLA CONCILIAZIONE NELLE AZIENDE DEL SISTEMA REGIONALE Comune di Bergamo 173 questionari somministrati Accudire familiari (anziani 30%, minori 27%) Più tempo per altre attività, volont. 29% Nessuna esigenza 13% Non compilato 2% Regione Lombardia - Sede territoriale AZIONI PROGETTUALI

13 BISOGNI RILEVATI Welfare aziendale Welfare territoriale sviluppare connessioni tra welfare territoriale e welfare aziendale rinforzando le reti di servizi già esistenti Servizi Interaziendali Sviluppo servizi di accudimento dei familiari dei lavoratori (figli minori di 14 anni, genitori anziani, disabili) Servizi di assistenza in caso di malattie temporanee dei propri cari

14 CONCLUSIONI Sperimentazione ha permesso lattivazione di una rete significativa, prima inesistente, sul tema della Conciliazione vita-lavoro Esigenza di estendere il tavolo politico ad altri interlocutori quali il Consiglio dei Sindaci, le Organizzazioni Sindacali ed il mondo delle imprese E ancora poco percepita la possibilità di una integrazione tra welfare aziendale e welfare territoriale. Si fa fatica a capire il vantaggio di questa sinergia, soprattutto da parte delle aziende

15 CONCLUSIONI Ampio spazio rimane nella valutazione dellimpatto in termini di beneficio complessivo


Scaricare ppt "Dott. Francesco Angelo Locati – Direttore Sociale IL Piano di azione territoriale: le esperienze in atto 29 Maggio 2013 Sala del Mosaico – Palazzo dei."

Presentazioni simili


Annunci Google