La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO BANDO WELFARE AZIENDALE E INTERAZIENDALE DOTE CONCILIAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO BANDO WELFARE AZIENDALE E INTERAZIENDALE DOTE CONCILIAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO BANDO WELFARE AZIENDALE E INTERAZIENDALE DOTE CONCILIAZIONE

2 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO Emanazione del bando «SOSTEGNO DEL WELFARE AZIENDALE ED INTERAZIENDALE E DELLA CONCILIAZIONE FAMIGLIALAVORO IN LOMBARDIA» Sostenere modelli di welfare aziendale ed interaziendale innovativi anche in unottica di sostenibilità nel tempo delle iniziative finanziate e misure di sostegno nello svolgimento di compiti di cura familiare ai genitori che lavorano, da promuovere nellambito di un percorso di contrattazione di secondo livello aziendale e territoriale, nel rispetto dellautonomia delle parti sociali, secondo lo spirito dellarticolo 6 della l.r. 7/2012. In attuazione della DGR 4221/2012

3 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO Focus impresa : sostegno alle iniziative di welfare aziendale e interaziendale previste allinterno di accordi di secondo livello Focus persona: sostegno alla conciliazione famiglia – lavoro dei genitori che rientrano al lavoro dopo il congedo per la nascita di un figlio attraverso la concessione di una dote conciliazione. UN BANDO INTEGRATO: DUE FOCUS

4 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO FOCUS IMPRESA Sostegno alle iniziative di Welfare aziendale e interaziendale ,00 POSSONO PRESENTARE DOMANDA: Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), singole o associate in partenariato; Grandi Imprese (solo se in partenariato con MPMI); GDO - Grande distribuzione Organizzata (solo per progetti che coinvolgono almeno 3 filiali in Regione Lombardia, anche se la sede legale è al di fuori del territorio regionale). Requisito daccesso: presenza contrattazione di secondo livello avviata o conclusa DESTINATARI DELLE AZIONI PROGETTUALI: lavoratrici e lavoratori dipendenti delle imprese beneficiarie (compresi quelli in collaborazione coordinata e continuativa e collaborazione a progetto, purché la natura del rapporto sia compatibile con la durata dellazione proposta a contributo).

5 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO FOCUS IMPRESA DURATA DEI PROGETTI: 12 Mesi DESTINATARI DELLE AZIONI PROGETTUALI: In base al numero dei lavoratori destinatari delle misure previste dal progetto: massimo ,00 euro: progetti fino a 10 lavoratrici/ lavoratori destinatari massimo ,00 euro: progetti da 11 a 50 lavoratrici/ lavoratori destinatari massimo ,00 euro: progetti da 51 a 250 lavoratrici/ lavoratori destinatari massimo ,00 euro: progetti oltre i 250 lavoratrici/ lavoratori destinatari INTERVENTI AMMISSIBILI: I progetti dovranno favorire il lavoratore nellassistenza dei figli e/o dei familiari con disabilità, promuovere la flessibilità aziendale, il supporto economico dei lavoratori, il benessere dei dipendenti, il rientro al lavoro dopo una maternità, un congedo parentale o un lungo periodo di assenza per malattia.

6 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO FOCUS IMPRESA MODALITA E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA : Presentazione a sportello fino al 30 settembre 2013, salvo esaurimento delle risorse disponibili. La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente tramite il sistema informatico Gefo (Servizio Finanziamenti Online) raggiungibile allindirizzo Internet: https://Gefo.servizirl.ithttps://Gefo.servizirl.it/

7 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO FOCUS PERSONA Dote conciliazione servizi alla persona Consiste in un rimborso per lutilizzo di uno o più dei seguenti SERVIZI : A) SERVIZI PER LINFANZIA (Asilo nido, Micronido, Centro prima infanzia, Nido Famiglia, Baby sitting, Baby Parking, Ludoteca, altri servizi per linfanzia) B) SERVIZI SOCIO EDUCATIVI ASSISTENZIALI AI MINORI DI 14 ANNI (accompagnamento dei figli a scuola, a visite mediche, servizi preposti nellambito delle attività estive, nellambito delle attività pre e post scuola, centri ricreativi ed educativi) C) ALTRI SERVIZI (servizi di assistenza domiciliare (esclusa ADI e SAD già a carico della spesa pubblica), centro di accoglienza diurni per anziani non autosufficienti e persone disabili, attività associative presso strutture autorizzate) La persona sceglie i servizi di cui usufruire dalla Filiera di Conciliazione INDIPENDENTEMENTE dal proprio territorio di residenza/domicilio.

8 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO FOCUS PERSONA In via prioritaria, dipendenti di MPMI, grandi imprese (in collaborazione con almeno due PMI), grande distribuzione (per azioni che interessino almeno tre filiali in Lombardia) che abbiano avviato azioni per introdurre misure di welfare. La presenza di contrattazione di secondo livello conclusa è considerato requisito per la priorità daccesso alla Dote. Potranno inoltre richiedere la Dote i dipendenti delle stesse tipologie di impresa, anche nel caso lazienda non abbia in essere iniziative di welfare. Requisito essenziale è che il genitore rientri da un congedo di almeno un mese per maternità/ paternità, fino al terzo anno di vita del figlio e che faccia richiesta di dote entro due mesi dal rientro al lavoro. Sono inoltre destinatarie delle doti anche le libere professioniste iscritte ad un albo o alla gestione separata.

9 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO FOCUS PERSONA I beneficiari devono essere residenti o domiciliati in Lombardia VALORE DELLA DOTE Valore massimo mensile max 200/mese Durata massima della Dote è pari a 8 mesi fruibili nellarco di 12 mesi VALORE MASSIMO DELLA DOTE 200 X 8 mesi = Il valore della Dote è indipendente dal numero di figli in quanto la titolarità è del genitore che ne fa richiesta. Ciascun genitore ha diritto ad una sola dote per tutta la durata dellavviso. MODALITA E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA : Le domande di dote, da presentare on line al sito https://gefo.servizirl.it/dote/https://gefo.servizirl.it/dote vanno perfezionate presso gli sportelli dedicati delle ASL. Il termine di presentazione scadrà il 31 dicembre 2013, salvo esaurimento delle risorse disponibili.

10 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO FOCUS PERSONA Dote conciliazione: RISORSE Euro ,00. Ciascun territorio, come da Piano di riparto ex. DGR 4221/2012, ha la seguente disponibilità finanziaria

11 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO CONTATTI Per assistenza tecnica relativa al programma Gefo Per maggiori informazioni Daniele Ghitti Luca Pastormerlo


Scaricare ppt "DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA SOCIALE E VOLONTARIATO BANDO WELFARE AZIENDALE E INTERAZIENDALE DOTE CONCILIAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google