La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA AUSL REGGIO EMILIA INQUINAMENTO DELLARIA E DANNI ALLA SALUTE REGGIO EMILIA, aprile 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA AUSL REGGIO EMILIA INQUINAMENTO DELLARIA E DANNI ALLA SALUTE REGGIO EMILIA, aprile 2008."— Transcript della presentazione:

1 DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA AUSL REGGIO EMILIA INQUINAMENTO DELLARIA E DANNI ALLA SALUTE REGGIO EMILIA, aprile 2008

2 Statuto dell Organizzazione Mondiale della Sanità (1948)....cosè la salute? uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità

3 Determinanti della salute ( Dahlgren, 1991)

4 Inquinanti outdoor e indoor fumo esposizioni professionali alimentazione Abitudini di vita Ambiente e salute: pluralità di fattori

5 Laria che respiriamo

6 Laria è materia prima indispensabile per la vita degli organismi viventi è fonte di ossigeno per i processi di produzione di energia che sono alla base della vita e dellattività di tutte le cellule

7 Laria che respiriamo è costituita per il 78,9% da azoto (N2), per il 20,9% da ossigeno (O2) e per lo 0,2% da anidride carbonica (CO2), gas nobili (elio...) e idrogeno (H2).

8 Un individuo adulto respira: In condizioni di riposo : dai 6 ai 9 litri di aria al minuto (circa 9-13 metri cubi di aria al giorno)

9 Un individuo adulto respira: Durante una attività fisica moderata: 60 litri al minuto

10 Un individuo adulto respira: Durante una attività fisica intensa: 130 litri al minuto

11 Lapparato respiratorio È il principale sistema di contatto con latmosfera

12 Gli inquinanti Ossidi di azoto (NO/NO2) monossido di carbonio biossido di zolfo polveri ipa piombo e altri metalli ozono benzene

13 Le sostanze riescono a raggiungere gli alveoli polmonari In parte possono essere assorbiti a livello alveolare ed entrare nella circolazione sanguigna

14

15 PM 10 L'importanza delle dimensioni delle particelle

16 Vari inquinanti atmosferici quali: ossidi di zolfo, ossidi di azoto, IPA, ozono, aldeidi, svolgono una azione irritante sulle mucose, in particolare su quelle delle vie aeree Tale azione, ripetuta nel tempo, può indurre una riduzione della funzionalità respiratoria e dei meccanismi di difesa polmonari.

17 TOSSE E CATARRO

18

19 Gli effetti dellinquinamento atmosferico sulla salute sono in genere classificati per comodità in: Effetti cronici: correlati ai valori medi di lungo periodo Effetti acuti: sensibili ai valori di picco degli inquinanti

20 EFFETTI A BREVE TERMINE (ACUTI) Uso di bronco dilatatori Tosse Sintomi delle basse vie respiratorie Diminuzione della funzione polmonare) Aumento dei ricoveri ospedalieri per malattie respiratorie Aumento della mortalità giornaliera totale (escluse morti accidentali )

21 EFFETTI A LUNGO TERMINE (CRONICI) Aumento complessivo della mortalità Aumento della incidenza di bronchite cronica negli adulti Aumento della tosse e della espettorazione negli adulti Aumento della bronchite e dei disturbi respiratori nei bambini Diminuzione della funzione polmonare negli adulti

22 STUDI SPERIMENTALI PRINCIPALI VANTAGGI Indagano al meglio gli effetti di una singola sostanza consentendo una definizione della relazione dose – risposta PRINCIPALI SVANTAGGI Non riflettono le condizioni reali di esposizione agli inquinanti atmosferici Devono essere condotti su persone sane o solo lievemente malate Non si possono usare per studiare effetti cronici

23 STUDI EPIDEMIOLOGICI PRINCIPALI VANTAGGI Studiano le popolazioni nelle condizioni reali di esposizione PRINCIPALI SVANTAGGI Costo della loro esecuzione,numerosità dei campioni, controllo dei confondenti Devono essere riprodotti in diversi contesti

24 i dati derivanti da numerosi studi epidemiologici hanno messo in relazione l'inquinamento atmosferico con malattie dell'apparato respiratorio e cardiovascolare, con la mortalità generale, con quella per tumore e, in particolare, per tumore polmonare. Cosa ci dicono gli studi

25 TRAFFICO/SALUTE Alcuni studi hanno mostrato un incremento dei sintomi respiratori nei bambini che vicono vicino a strade con alti volumi di traffico Alcuni studi hanno mostrato incrementi della prevalenza di asma in relazione alla esposizione allinquinamento da traffico (particolare correlazione con NO 2 ).

26 accessi pediatrici al Pronto Soccorso allospedale di reggio emilia e PM10 ( ) Accessi P.S. pediatrici PM 10 Inquinamento e salute : dati locali

27 ... Chi è a maggior rischio?... Anziani, bambini, persone che soffrono di cuore e di disturbi respiratori, ma anche le persone che lavorano o fanno molta attività sportiva allaperto.

28 ...Che fare?... Tutta la popolazione e esposta agli effetti sfavorevoli dellinquinamento atmosferico che è comunque un fattore di riduzione del benessere delluomo

29 ...Che fare?... regole …. per limitare i danni alla salute ridurre il più possibile le uscite nei giorni e nelle ore di maggior traffico; scegliere percorsi a minore intensità di traffico motorizzato, in qualunque modo ci si muova; scegliere percorsi nei parchi e nei giardini, se ci si muove a piedi o in bicicletta;

30 evitare attività sportive (tipo jogging) in zone con intenso traffico motorizzato spegnere il motore e chiudere i finestrini in caso di ingorgo o blocco della circolazione stradale regole …. per limitare i danni alla salute...Che fare?...

31


Scaricare ppt "DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA AUSL REGGIO EMILIA INQUINAMENTO DELLARIA E DANNI ALLA SALUTE REGGIO EMILIA, aprile 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google