La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Regimi non democratici Regimi autoritari, totalitari, tradizionali, post-totalitari. Definizioni dei modelli Tipi di autoritarismo La dinamica dei regimi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Regimi non democratici Regimi autoritari, totalitari, tradizionali, post-totalitari. Definizioni dei modelli Tipi di autoritarismo La dinamica dei regimi."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Regimi non democratici Regimi autoritari, totalitari, tradizionali, post-totalitari. Definizioni dei modelli Tipi di autoritarismo La dinamica dei regimi autoritari

3 2 Regimi non democratici AUTORITARISMI TOTALITARISMI REGIMI TRADIZIONALI (SULTANISTICI) REGIMI POST TOTALITARI

4 3 La definizione di autoritarismo variabili rilevanti [Linz 1964] Pluralismo limitato Mentalità caratteristiche Assenza o limitata presenza di mobilitazione politica Leader o piccolo gruppo che esercita il potere Limiti formalmente mal definiti, ma prevedibili del potere

5 4 Assenza di pluralismo e ruolo preminente del partito unico Ideologia articolata Altissima mobilitazione Leader o piccolo gruppo al vertice del partito unico Limiti non prevedibili al potere del leader La definizione di totalitarismo

6 5 Ideologia ufficiale utopica e escatologica. Il partito unico Polizia segreta notevolmente sviluppata Monopolio statale dei mezzi di comunicazione Controllo centralizzato di tutte le organizzazioni politiche, sociali e culturali; Subordinazione completa delle forze armate al potere politico. Es. Germania nazista, Unione Sovietica stalinista Le caratteristiche del totalitarismo (Friedrich, Brzezinski 1956)

7 6 Pluralismo economico e sociale debole e soggetto allarbitrio del sultano. Nessuna ideologia articolata e neppure mentalità caratteristica; personalismo dispotico Mobilitazione limitata, occasionale e cerimoniale, ottenuta tramite coercizione e metodi clientelari Leadership personalistica, accentrata sulla figura del sultano e sui suoi familiari. Assenza di distinzione fra sfera pubblica e sfera privata del sultano. Assenza di limiti, arbitrarietà assoluta del despota. Es. Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti La definizione di regime sultanistico

8 7 Pluralismo economico, sociale e istituzionale limitato e non responsabile Ideologia guida ufficiale ancora esistente ma sempre meno centrale nel guidare le scelte. Mobilitazione routinaria, crescente disinteresse e opportunismo. Leadership non carismatica, reclutata dalla tecnocrazia di partito attiva nellapparato statale Limiti allesercizio del potere dallinterno del partito. La definizione di regime post-totalitario

9 8 Tipi ideali di regimi non democratici AutoritariTotalitariPost- totalitari Sultanistici Pluralismo LimitatoAssenteEmergenteDisperso Ideologia MentalitàForteLogorataAssente (coincide con scelte del despota) Mobilitazione MinimaleCapillareRitualeManipolata e cerimoniale Leadership Fondatore regime e/o piccolo gruppo Carismatico partitica Burocratico collegiale Personalistica

10 9 Regimi non democratici Regimi tradizionali Regimi di transizione Regimi autoritari Regimi totalitari Nazionalista di destra Internazionalista di sinistra Oligarchia competitiva Regime sultanistico Democrazia protetta Democrazia elettorale Vedi prossima diapositiva I regimi non democratici in dettaglio Regimi post-totalitari

11 10 Coalizione dominante Mentalità/Ideologia legittimante Mobilitazione dallalto Strutturazione del regime Regimi Autoritari Dimensioni e variazioni rilevanti nei regimi autoritari

12 11 Tipi di regimi autoritari Regimi autoritari Regimi civili- militari Regimi civili di mobilitazione Militari moderatori Militari guardiani Militari governanti Burocratici-militari Corporativi Populisti Regimi fascisti A base religiosa Regimi nazionalisti Regimi comunisti Regimi militari Quasi-democrazie Pseudo-democrazie Esercito-partito

13 12 I regimi autoritari e i militari Nella maggior parte dei regimi autoritari del secondo dopoguerra le organizzazioni militari svolgono un ruolo essenziale. 1.Le ragioni dellintervento militare sono politiche 2.I militari sono lorganizzazione più potente della società 3.I militari è più probabile che intervengano in presenza di forte mobilitazione sociale e assenza di istituzioni politiche consolidate 4.I militari possono intervenire a difesa dei propri interessi corporativi, per reazione ad interferenze dei civili. 5.I militare possono intervenire mossi da un interesse di classe, in genere della classe media che si sente minacciata dalla politicizzazione delle classi inferiori

14 13 Regimi di transizione AutoritarismoDemocrazia Quei regimi preceduti da esperienza autoritaria o tradizionale, cui faccia seguito un inizio di apertura, liberalizzazione e parziale rottura della limitazione del pluralismo.

15 14 I processi della dinamica autoritaria Linstaurazione Il consolidamento La crisi

16 15 La crisi autoritaria Si hanno le condizioni per la crisi autoritaria quando la coalizione dominante alla base del regime si incrina. Le cause della crisi quando il regime si è consolidato sono in genere fattori di lungo periodo. Divisioni tra: –Forze armate –Forze armate ed attori civili –Elites civili e coalizione dominante –Fattori internazionali


Scaricare ppt "1 Regimi non democratici Regimi autoritari, totalitari, tradizionali, post-totalitari. Definizioni dei modelli Tipi di autoritarismo La dinamica dei regimi."

Presentazioni simili


Annunci Google