La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Organizzazione e Qualità Corso CGIL – CISL di preparazione ai concorsi pubblici e alle progressioni verticali della Provincia di Torino A cura di Anna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Organizzazione e Qualità Corso CGIL – CISL di preparazione ai concorsi pubblici e alle progressioni verticali della Provincia di Torino A cura di Anna."— Transcript della presentazione:

1 Organizzazione e Qualità Corso CGIL – CISL di preparazione ai concorsi pubblici e alle progressioni verticali della Provincia di Torino A cura di Anna La Mura 11 Novembre 2009

2 A cura di Anna La Mura Il ROUS Regolamento sullOrdinamento degli Uffici e dei Servizi Il ROUS disciplina (art.1) : l'assetto organizzativo degli uffici e dei servizi della Provincia ed i metodi per la sua gestione i criteri per l'attribuzione degli incarichi e delle responsabilità gestionali ai dirigenti per l'attuazione degli obiettivi e la gestione dei processi le modalità di esercizio delle competenze e delle prerogative dei dirigenti del personale di categoria "D del segretario generale e del direttore generale

3 A cura di Anna La Mura Il ROUS Regolamento sullOrdinamento degli Uffici e dei Servizi Il ROUS definisce il campo di applicazione del Sistema di Gestione per la Qualità scelto e attuato nella Provincia di Torino Il ROUS costituisce il Manuale della Qualità del SGQ

4 A cura di Anna La Mura Il ROUS Le fonti e i riferimenti normativi Art. 89 del D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267: Gli enti locali disciplinano, con propri regolamenti, in conformità allo statuto, lordinamento generale degli uffici e dei servizi (…) Art. 57 Statuto: L'organizzazione degli uffici della Provincia è determinata con atti regolamentari, in attuazione dei criteri stabiliti dalla legge per le PA, al fine di assicurare economicità, speditezza e rispondenza al pubblico interesse dell'azione amministrativa Indirizzi stabiliti dal Consiglio (DCP 74219/1998) Direttive approvate dalla Giunta (DGP 55157/2004)

5 A cura di Anna La Mura La struttura del ROUS (1 di 2) CAPO I - Disposizioni generali CAPO II - Assetto organizzativo CAPO III - Direzione, coordinamento e assistenza giuridica e amministrativa di carattere generale CAPO IV – Dirigenza CAPO V - Responsabili degli uffici e dei procedimenti; Alte specializzazioni; Posizioni organizzative CAPO VI - Dotazione organica CAPO VII - Valutazione delle posizioni, delle Prestazioni e dei risultati CAPO VIII - Disposizioni transitorie e finali CAPO IX – Disciplina del divieto di fumo nei locali chiusi sedi di lavoro

6 A cura di Anna La Mura La struttura del ROUS (2 di 2) ALLEGATO A: Organigramma ALLEGATO B: Ambiti di competenza ALLEGATO C: Dotazione Organica ALLEGATO D: Corrispondenza tra articolazione della norma UNI 9001, presente Regolamento e procedure di sistema ALLEGATO E: Scopo e campo di applicazione delle procedure di sistema

7 A cura di Anna La Mura Lorganigramma della Provincia di Torino

8 A cura di Anna La Mura Chi fa che cosa Competenza degli organi della Provincia in materia di personale (art. 5) Distinzione tra le funzioni di indirizzo, programmazione e controllo (organi elettivi) e i compiti di gestione amministrativa, tecnica e finanziaria (tecnostruttura) PRESIDENTE GIUNTA CONSIGLIO AREE SERVIZI UFFICI

9 A cura di Anna La Mura Tecnostruttura della Provincia di Torino Aree (ROUS - art. 8) Servizi (ROUS - art. 9, 10) Uffici (ROUS - art. 9) Strutture al di fuori delle aree (ROUS - art. 11) Progetti (ROUS - art. 13) Processi (ROUS - art. 13bis)

10 A cura di Anna La Mura Assetto organizzativo Aree (art. 8) Sono aggregazioni di servizi con unitarietà direzionale e omogeneità dellattività svolta. Sono individuate e definite tenendo conto di: economicità della gestione potere di coordinamento e controllo verifica della qualità dei processi e delle prestazioni Aree finaliAree strumentali o di supporto

11 A cura di Anna La Mura Assetto organizzativo Servizi e Uffici (art. 9) SERVIZI: sono unità organizzative con unicità direzionale, organicità delle competenze richieste e stesse finalità. UFFICI: unità elementari allinterno dei Servizi, finalizzati a perseguire efficacia ed efficienza della gestione operativa e incremento della qualità dei servizi erogati.

12 A cura di Anna La Mura Organizzazione e Qualità. Quale relazione? Dalla Pianificazione Programmazione e Controllo… Il miglioramento continuo: la ruota di Deming Plan Do Check Act

13 A cura di Anna La Mura Organizzazione e Qualità. Quale relazione? … al processo di gestione della qualità

14 A cura di Anna La Mura La Certificazione di Qualità Sistemi di Gestione per la Qualità La Certificazione è uno strumento di supporto per attuare e applicare nelle aziende Sistemi di gestione per la Qualità. Impostare un SGQ significa anzitutto formalizzare una politica, e definire la struttura organizzativa (organigramma e responsabilità); analizzare i diversi processi e descriverli in procedure (documenti-guida in cui si indicano obiettivi, attività, responsabili, relazioni con altre funzioni, documentazione).

15 A cura di Anna La Mura La Certificazione di Qualità Gli Enti di Normazione ISO (International Organization for Standardization): è unassociazione mondiale che raggruppa gli organismi nazionali di normazione CEN (Comitato Europeo di Normazione) è lorganismo che riconosce la norma a livello europeo (sul titolo della norma compare la sigla EN) UNI (Ente nazionale di Unificazione) è lente che riconosce la norma a livello nazionale (e si occupa della traduzione in lingua italiana) SINCERT Sistema nazionale per laccreditamento degli organismi di certificazione Organismi di certificazione BVQI, CERMET, CERTIQUALITY, CISQ, CSQA, DNV, ICIM, IMQ, MOODY int., QUASER, RINA, SGS, UNITER

16 A cura di Anna La Mura La Certificazione di Qualità Le norme ISO 9000 e la Vision 2000 UNI EN ISO 9000:2005 è una famiglia di norme, elaborata per aiutare le organizzazioni, di qualunque tipo e dimensione, ad attuare e applicare Sistemi di Gestione per la Qualità (SGQ) efficaci. In particolare, descrive i fondamenti dei SGQ e ne specifica la terminologia. Comprende le seguenti norme: UNI EN ISO 9001:2008 specifica i requisiti del SGQ quando lorganizzazione deve dimostrare la propria capacità a fornire prodotti o servizi che soddisfino i requisiti dei clienti e quelli cogenti, e deve conseguire la soddisfazione dei clienti

17 A cura di Anna La Mura La Certificazione di Qualità Le norme ISO 9000 e la Vision 2000 UNI EN ISO 9004:2000 fornisce le linee guida per l efficacia e l efficienza del SGQ. Lo scopo di questa norma è il miglioramento continuo delle prestazioni dell organizzazione e la soddisfazione dei clienti e delle altre parti interessate UNI EN ISO 19011:2003 fornisce una guida sulle verifiche ispettive di SGQ e ambientali UNI 11098:2003 linee guida per la rilevazione della soddisfazione del cliente e per la misurazione degli indicatori del relativo processo Il testo delle norme è disponibile su: Intranet > Applicazioni > Personalizza > Documentazione > Istituzionale > Sistema di gestione per la Qualità

18 A cura di Anna La Mura Il perimetro di Certificazione

19 A cura di Anna La Mura Aree finali Legenda SGQ Area Relazioni e ComunicazioneArea IstituzionaleArea Decentramento, sistema informativo e organizzazione Area Risorse FinanziarieArea Patrimonio e servizi interniArea Risorse Umane Area EdiliziaArea ViabilitàArea Territorio, Trasporti e Protezione Civile Area Sviluppo Sostenibile e Pianificazione Ambientale Area Risorse Idriche e Qualità dellAria Attività produttiveArea Istruzione e Formazione Professionale Area Lavoro e Solidarietà Sociale Programmazione viabilità Progettazione ed esecuzione interventi Viabilità I Amministrazione e controllo Progettazione ed esecuzione interventi Viabilità III Grandi infrastrutture viabilità Esercizio viabilità Relazioni con il pubblico Programmazione e gestione attività turistiche e sportive Programmazione e gestione beni e attività culturali Comunicazione istituzionale, informazione e relazioni interne ed esterne Presidente e Giunta Staff al Segretario Generale e documentazione Archivio e protocollo generali Consiglio Contratti Partecipazioni Espropriazioni Sviluppo sistema informativo e telecomunicazioni Sviluppo organizzativo, regolamenti e qualità Assistenza tecnica ai comuni Decentramento e assistenza amministrativa ai piccoli comuni Valutazione ed incentivazione risorse umane Sviluppo risorse umane Bilancio, trattamento Economico e relazioni sindacali Acquisizione e gestione risorse umane servizi sociali ai dipendenti Ragioneria Finanze, tributi e statistica Economato e liquidità Bilancio e reporting Economico e finanziario Patrimonio Prevenzione e protezione rischi Provveditorato e servizi generali Logistica Gestione sistema informativo e telecomunicazioni Programmazione edilizia Progettazione ed esecuzione interventi edilizia scolastica Gestione manutentiva edifici scolastici Amministrazione e controllo Progettazione ed esecuzione interventi edilizia generale Gestione riscaldamento scuole ed edifici provinciali Pianificazione Territoriale Urbanistica Pianificazione trasporti Amministrazione e controllo Trasporti Protezione civile Gestione informazioni territoriali, ambientali e cartografiche Pianificazione sviluppo sostenibile e ciclo integrato rifiuti Gestione rifiuti e bonifiche Tutela ambientale Amministrazione e controllo Valutazione impatto ambientale Pianificazione risorse idriche Gestione risorse idriche Difesa del suolo e attività estrattiva Amministrazione e controllo Qualità dellaria e risorse energetiche Relazioni e progetti europei e internazionali Programmazione attività produttive e concertazione territoriale Agricoltura Amministrazione e controllo Utenti Motori Agricoli e uffici zona Sviluppo montano, rurale e valorizzazione produzioni tipiche Programmazione sistema educativo e Formazione professionale Formazione professionale Istruzione e servizi didattici Amministrazione e controllo Monitoraggio delle attività di formazione professionale Amministrazione Politiche per il lavoro Coordinamento Centri per limpiego Centro per limpiego di Torino Amministrazione e controllo Programmazione Politiche per il lavoro e inserimento Lavorativo disabili Pari opportunità e Politiche dei tempi Solidarietà sociale Progettazione ed esecuzione interventi Viabilità II Aree protette e vigilanza volontaria Tutela della flora e della fauna Progetto integrazione risorse strumentali Agricoltura economia montana Progetto Centro Risorse Servizi Pari Opportunità Mercato del lavoro Direttore II perimetro (2007) I perimetro (2002) Certificaz. indiretta III perimetro (2008) Aree strumentali o di supporto Commissioni Consiliari Segretario Generale Presidente della Provincia Consiglio Provinciale Giunta Provinciale AvvocaturaControllo di gestione Progetti Trasversali Direttore Generale Arco Latino Comitato di coordinamento (*) (*) Nel caso non sia individuato un Direttore Generale, le funzioni sono svolte dal Segretario Generale con il supporto di un Comitato di Coordinamento che è composto dai Coordinatori Interarea, dai Direttori delle aree Istituzionale e Risorse Finanziarie e presieduto dal Segretario Generale

20 A cura di Anna La Mura Le norme ISO 9000 I principi fondamentali di gestione per la qualità Orientamento al Cliente Leadership Coinvolgimento del personale Approccio per processi Approccio sistemico alla gestione Miglioramento continuo Decisioni basate su dati di fatto Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori

21 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision 2000 Orientamento al Cliente Le organizzazioni dipendono dai clienti e dovrebbero pertanto capire le loro esigenze presenti e future, rispettare i loro requisiti e mirare a superare le loro stesse aspettative. strumenti: Progettazione partecipata Analisi dei bisogni Focus group …

22 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision Leadership I dirigenti stabiliscono unità di intenti e indirizzi dell'organizzazione. Essi favoriscono l'ambiente adatto al pieno coinvolgimento del personale nel perseguimento degli obiettivi dell'organizzazione strumenti: Indirizzi (Vision e Mission) comunicati e condivisi Gestione per obiettivi …

23 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision Coinvolgimento del personale Le persone, a tutti i livelli, costituiscono l'essenza dell'organizzazione ed il loro pieno coinvolgimento permette di mettere le loro abilità al servizio dell'organizzazione. strumenti: Analisi del potenziale Formazione interna Rotazione e gruppi di lavoro …

24 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision Approccio ai processi Un risultato desiderato si ottiene con maggior efficienza quando le relative attività e risorse sono gestite come un processo. strumenti: Fuoco sul risultato Contabilità dei costi Definizione di procedure operative …

25 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision Approccio sistemico alla gestione Identificare, capire e gestire un sistema di processi interconnessi per perseguire determinati obiettivi contribuisce all'efficacia ed all'efficienza dell'organizzazione. strumenti: Tecniche di analisi dei processi (IDEF) …

26 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision Miglioramento continuo Il miglioramento continuativo è un obiettivo permanente dell'organizzazione. strumenti: Misurazione e monitoraggio del sistema Riesame dei dati della gestione Definizione degli obiettivi di miglioramento …

27 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision Decisioni basate su dati di fatto Le decisioni efficaci si basano sull'analisi, logica ed intuitiva, di dati ed informazioni reali. strumenti: Monitoraggio e reporting Valutazioni interne della qualità Benchmarking …

28 A cura di Anna La Mura Gli otto principi della Vision Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori Un rapporto di reciproco beneficio fra l'organizzazione ed i propri fornitori migliora la capacità di entrambi a creare valore. strumenti: Gestione dellalbo fornitori Definizione dei contratti …


Scaricare ppt "Organizzazione e Qualità Corso CGIL – CISL di preparazione ai concorsi pubblici e alle progressioni verticali della Provincia di Torino A cura di Anna."

Presentazioni simili


Annunci Google