La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Libertà e infinito Con i professori: Sebastiani Mirko - Storia Tagnani Silvia – Letteratura & Antologia Furlani Paolo - Arte.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Libertà e infinito Con i professori: Sebastiani Mirko - Storia Tagnani Silvia – Letteratura & Antologia Furlani Paolo - Arte."— Transcript della presentazione:

1 Libertà e infinito Con i professori: Sebastiani Mirko - Storia Tagnani Silvia – Letteratura & Antologia Furlani Paolo - Arte

2 Discipline interessate Arte Il romanticismo nell arte Letteratura Storia Le guerre dindipendenza e i moti del 1848 Il romanticismo e i suoi più grandi autori Antologia I brani letti riguardanti largomento

3 Il romanticismo temi sentimento nazionalismo Ritorno alla religiosità La natura vissuta come confidente Autori principali Ugo Foscolo Giacomo Leopardi Alessandro Manzoni Generi letterali Lirica Nuovo modo di fare poesie basata sulla libera espressione del sentimento Romanzo storico Opera letteraria dove vicende inventate vengono inserite in un contesto reale La lingua Fiorentino parlato Eroe romantico Caratterizzato da aspirazioni grandi ed eroiche da ideali come la patria e la gloria. nascita Si sviluppa in tutta Europa nella prima metà dell 800

4 Ugo Foscolo La giovinezza e impegno politico Nasce nel 1778 a Zante da padre veneziano e madre veneta. Gli affetti di Foscolo avranno effetti sulla sua scrittura neo classica. Dopo essersi trasferito a Venezia subisce il fascino della politica di napoleone e diventa su sostenitore, quando però napoleone cede Venezia all Austria la delusione de poeta fu grande tanto che si trasferì a Milano, poi in Francia e torna in patria dopo 2 anni. Nel 1815 lascia lItalia per non giurare fedeltà agli austriaci Lesilio e la morte Dopo una breve permanenza in svizzera si stabilisce a Londra dove muore nel 1827 le sue spoglie vengono portate in Italia. Opere…

5 OPERE Le ultime lettere di Jacopo Ortis: Romanzo epistolare di carattere autobiografico lautore finge di parlare con un amico per metterlo a conoscenza del suo dramma politico. I sonetti: Sono 11 i temi principali di queste poesie sono la morte, il ricordo e lesilio Dei sepolcri: È un carme qui il poeta celebra grandi valori dell umanità che vivono anche dopo la morte tramite la tomba. Foscolo tra il neo classicismo e il romanticismo. Foscolo non rinnega lattività storica in cui vive la sua poesia appare infatti come lo specchio fedele dei tormenti che caratterizzano la sua esistenza

6 Giacomo Leopardi Nacque a Recanati nel 1788 da una nobile famiglia, il padre era colto la madre relgiosa ma incapace di trasmettere calore umano. La sua famiglia per tanto era fredda e distaccata e non crebbe grazie ai genitori ma grazie a uno studio Dopo un periodo di meditazioni si trasferì a Roma ma non trovò ciò che si aspettava così tornò a Recanati dove fece un altro periodo si riflessioni sul pessimismo cosmico visse poi a Milano, Firenze, Bologna, Pisa e Napoli dove morì nel Le opere : Lo zibaldone : raccolta di pensieri sulla vita sul mondo e sulla filosofia Operette morali : scritte in prosa sottoforma di dialoghi tra personaggi reali e immaginari Idilli : volume di poesie divisi in grandi idilli e piccoli idilli PESSIMISMO LEOPARDIANO

7 Pessimismo leopardiano Tutta lopera leopardiana è pervasa da una concezione pessimistica della vita. Luomo vive in una condizione di infelicità e dolore. Dà la colpa di tutto questo alla natura che ha creato luomo senza la felicità la vede come una matrigna crudele e indifferente alle sofferenze ma allo stesso tempo ne è affascinato. Luomo cerca conforto nelle illusioni ma la realtà non le concede

8 Alessandro Manzoni Nasce a Milano nel 1785, da Giulia Beccaria e Pietro Manzoni, la sua situazione famigliare è stata difficile per colpa dei genitori separati. Nel 1805 si trasferì a Parigi dopo la morte del compagno della madre. Nel 1810 ci fu un periodo di crisi interiore che si concluse con una conversione alla fede cristiana passo gli ultimi periodi della sua vita come il più scrittore italiano vivente e come senatore a vita del nuovo regno italiano. Muore nel Opere: - Le due odi : marzo 1821 e 5 maggio - Tragedie del Conte di Carmagnola - In morte di Carlo Imbonati - I Promessi Sposi

9 Brani letti - A Zacinto (Ugo Foscolo): In questa opera l autore vuole ricordare la sua amata patria. Nei primi versi descrive la sua terra patria anche della dea Venere negli ultimi l autore si paragona ad Ulisse dicendo però che il fato allautore non gli ha permesso di riabbracciare la sua terra prima della morte. -Il 05 maggio (Alessandro Manzoni): Questopera è dedicata a Napoleone, ma non per adorarlo o discriminarlo, solo per riflettere sulla religione lui infatti nel suo ultimo minuto di vita abbraccia la fede cristiana. Il protagonista non è Napoleone, ma Dio. -LInfinito (Giacomo Leopardi): Lautore simmagina di trovarsi sul monte Tabor con davanti a sé una siepe. Questostacolo gli permette dimmaginare cosa ci fosse di là da quella ed è anche un ottimo spunto per guardarsi dentro.

10 ANTOLOGIA Per rappresentare la libertà e linfinito abbiamo letto due brani: -Oltre il confine (Gary Paulsen) -Oltre il confine (Gary Paulsen) per i messicani lAmerica rappresenta la libertà, ma per riuscire ad arrivarci si deve superare il confine che rappresenta un ostacolo perché a sorvegliarlo ci sono delle guardie che impediscono il sogno. Questa è la storia di … lui riuscirà ad attraversare il confine ed essere libero? -Il gabbiano Jonathan (Richard Bach) -Il gabbiano Jonathan (Richard Bach) è la storia di un gabbiano che non era normale come gli altri, lui non volava solo per mangiare come gli altri, ma voleva volare per essere libero. Jonathan si allenava per imparare nuove tecniche di volo, questo però non andava a genio ai genitori che erano lostacolo per realizzare il sogno. Il suo sogno, inoltre, non lo aiutava a fare amicizia con gli altri.

11 STORIA Rivoluzioni del 1848 Venezia marzo 1848 La repubblica si arrende agli austriaci Milano Parma e Modena marzo 1848 Inizio delle guerre d indipendenzaguerre d indipendenza Berlino Vienna e Praga marzo 1848 Alle prime concessioni seguono interventi repressivi da parte delle truppe prussiane,russe e austriache Parigi febbraio 1848 Nascita di una repubblica guidata da Luigi Napoleone Nel 1852 Napoleone III si proclama imperatore Roma novembre 1848 I Francesi sconfiggono la Repubblica romana e reinsediano il papa (1849)

12 LA PRIMA GUERRA DINDIPENDENZA Quando : 23 marzo 1848 Carlo Alberto, il re di Napoli, il gran duca di Toscana e Pio IX contro gli asburgici per liberare l Italia dal dominio straniero. Nelle prime settimane di guerra il grande entusiasmo si trasformò in paura,perché secondo i loro calcoli questa guerra patriottica unitaria minacciava di far scomparire i singoli regni

13 SECONDA GUERRA DINDIPENDENZA Quando: giugno 1859 I democratici italiani si convinsero che lunità doveva essere realizzata, ma solo attraverso una guerra contro limpero asburgico, nel 1852 Cavour salì al governo affidatogli da Vittorio Emanuele II. Il Piemonte salleò con la Francia per conquistare la Lombardia e ci riuscì con gran successo.

14 La spedizione dei mille Quando si diffuse in Italia la notizia delle prime vittorie franco - piemontesi, moriva a Napoli il re Ferdinando II. La notizia dell'insurrezione siciliana raggiunse Garibaldi a Genova, dove l'eroe stava raccogliendo gli uomini e i mezzi necessari all'impresa. La spedizione formata da uomini circa partì da Quarto, vicino a Genova il 5 maggio 1860, su due battelli a vapore e, dopo una tappa a Talamone per recuperare armi, viveri e carbone, si diresse verso al Sicilia.

15 LA TERZA GUERRA DINDIPENDENZA I Mille sbarcarono a Marsala l'11 maggio, sconfiggendo le truppe borboniche a Calatafimi (15 maggio) ed entrarono a Palermo il 27 maggio conquistando la città dopo tre lunghi giorni di accaniti combattimenti.

16 ARTE Il romanticismo: anche in arte i temi del romanticismo sono i sentimenti e le passioni umane Nella pittura: i soggetti preferiti sono i paesaggi sublimi pieni di natura dove luomo si rispecchia. Altri soggetti sono i personaggi tratti da Shakespeare e di Milton, i temi storici della propria nazione e la immagini visionarie. Nella scultura: alcuni artisti cercano di rinnovare la scultura delle opere classiche ma ispirandosi alla natura, cercando la spiritualità interiore più che la perfezione interiore

17 I quadri più conosciuti… Il viandante sul mare di nebbia (Caspar David Friedrich): Un uomo guarda verso l infinito. La nebbia avvolge il panorama dando allosservatore un senso di smarrimento come accade davanti alla natura. Il quadro è stato dipinto con olio su tela nel 1818 Il bacio più celebre (Francesco Hayez): È considerata limmagine simbolo del romanticismo italiano. In senso allegorico lui dà lultimo bacio prima di andare in guerra.

18 LA NOSTRA RAPPRESENTAZIONE DI… LInfinito: Giacomo Leopardi A Silvia: Giacomo Leopardi

19 FINE: Sara Sacchi Maria Elena Mochi Nicola Dormicchi


Scaricare ppt "Libertà e infinito Con i professori: Sebastiani Mirko - Storia Tagnani Silvia – Letteratura & Antologia Furlani Paolo - Arte."

Presentazioni simili


Annunci Google