La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Droghe e Cervello Guido Fumagalli Ordinario di Farmacologia Preside della Facoltà di Scienze Motorie Università di Verona.

Copie: 1
PSICOSTIMOLANTI e PSICOTOMIMETICI PSICOSTIMOLANTI: farmaci che producono stato dallerta, aumentano il tono dellumore e migliorano quelle prestazioni che.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Droghe e Cervello Guido Fumagalli Ordinario di Farmacologia Preside della Facoltà di Scienze Motorie Università di Verona."— Transcript della presentazione:

1 Droghe e Cervello Guido Fumagalli Ordinario di Farmacologia Preside della Facoltà di Scienze Motorie Università di Verona

2 La tossicodipendenza Non e solo un problema medico ma anche sociale e legale E un male che colpisce l individuo ma anche la famiglia e la societa E una malattia cronica, indotta da motivi psicologici di origine sociale ed economica, ma anche dagli effetti biologici della droga

3 OPPIACEI Loppio è conosciuto dallepoca faraonica Sostanza medicamentosa occidentale portata in Oriente allinizio del medioevo Loppio contiene almeno 20 principi attivi, alcuni privi di attività narcotica (papaverina)

4 OPPIACEI Gli oppiacei attivano recettori (m, δ, σ, κ) per neuromodulatori endogeni peptidici (dinorfine, endorfine, enchefaline) presenti nel SNC e nel SNP dove controllano diverse funzioni sensoriali, motorie e viscerali. Tossicità acuta: depressione respiratoria Tossicità cronica: endocrina, stipsi

5 Classicamente lesposizione a farmaci che attivano recettori porta a modulazione negativa della funzione del recettore stesso: base farmacologica della tolleranza (multifattoriale) Basi biologiche della tolleranza agli oppiacei La tolleranza è alla base della crisi di astinenza alla sospensione ma non della tossicodipendenza

6 PSICOSTIMOLANTI e PSICOTOMIMETICI PSICOSTIMOLANTI: farmaci che producono stato dallerta, aumentano il tono dellumore e migliorano quelle prestazioni che dipendono da attenzione e applicazione Principali composti: cocaina, amfetamina, cannabinoidi PSICOTOMIMETICI: farmaci che producono distorsioni della percezione simili a quelli osservati in pazienti psicotici Nessun uso terapeutico significativo Principali composti: LSD, mescalina, MDMA (ecstasy)

7 Da foglie di coca masticate dai sacerdoti e dai nobili; dopo linvasione spagnola grosso uso nelle classi inferiori per lenire fatica e fame PSICOSTIMOLANTI Cocaina

8 Riconosciute proprietà farmacologiche nella seconda metà del XIX secolo (P Mantegazza) Diffusione commerciale: Vin Mariani e Coca Cola (60 mg/200ml!!!; dal 1903 non contiene cocaina) Cocaina Preparazione a partire da pasta di coca; formulazioni idrosolubili per ev o inalazione nasale; la base libera è assorbibile per via inalatoria (crack)

9 Meccanismo dazione Potenzia gli effetti di neurotrasmettitori generalmente coinvolti nelle reazioni di allerta, lotta e fuga (vasocostrizione: ulcerazione del setto nasale) Sintomatologia Euforia (dipende da dose, via di somministrazione, fattori individuali; robusta alla prima dose poi irripetibile) Cocaina Senso di sicurezza seguito da stato ansioso (binge ottenibile con somministrazioni piccole intervallate), perdita appetito, riduzione percezione fatica A bassi dosaggi aumento libido e performance Tachicardia, ipertensione; midriasi, vasocostrizione (ulcera setto nasale)

10 Cocaina Allaumentare della dose: deliri, paura, depressione, perdita controllo intellettuale, panico, allucinazioni visive e uditive, aritmie, cardiopatie, riduzione libido Tossicità cronica Disturbi affettivi, della personalità e sintomatologia schizofrenica

11 AMFETAMINA Storia Ma huang corrispondente a Ephedra Vulgaris estratta per broncodilatazione Inizialmente sviluppata come medicina; ora utilizzato solo per bambini ipercinetici; alcuni analoghi privi (?) di attività centrale sono usati come decongestionanti nasali

12 AMFETAMINA Sintomatologia Azione pronunciata contro sonnolenza, fatica fisica e intellettuale Comportamento stereotipato, aggressivo, anoressia Abuso Compare nei piloti della RAF durante la II WW Situazione drammatica nella comunità hippy di S Francisco negli anni 60: assunta ogni 2 ore per 6 giorni (rush) seguita da 4 giorni di depressione/sonno Recente nuovo abuso di metamfetamina (ice, cristalli fumabili)

13 CANNABINOIDI Composti estratti da Cannabis sativa (canapa indiana) Composto purificato: tetaridrocannabinolo (THC) analogo di composto naturale (amantadina, attivo su specifici recettori nei SNC e SNP

14 Descritti in libro medico cinese del 2000 AC Conosciute le proprietà euforizzanti (demoniache) da greci e arabi Principi attivi (circa 400) contenuti in tutte le parti della pianta, ma soprattutto in resina che ricopre inflorescenza matura Bhang (resina da piante selvatiche) Ganja (da foglie/inflorescenze CANNABINOIDI Charas o hasish: estratto di alta purezza Nuove canape di tailandia, Hawai e California hanno contenuto elevatissimo di THC

15 CANNABINOIDI Sintomatologia Variabile da dose, via di somministrazione, soggetto, occasione, aspettativa Euforia con benessere e felicità (30 min); modificazione percezione tempo, vista e udito (rare allucinazioni) seguita da sonnolenza (o ilarità se in compagnia): divieto di guida Alterazione memoria a breve termine con perdita senso del tempo (disintegrazione, per 6-8 ore) Iperemia congiuntivale, tachicardia Alti dosaggi: delirio, panico, ipotensione ortostatica

16 PSICOTOMIMETICI Tossicità cronica comune Flash backs : effetti comportamentali che compaiono anche senza assumere la sostanza; provocano stato ansioso per incapacità di controllo (hallucinogen persisting perception disorder) Psicosi, reazioni depressive, stati paranoici

17 LSD Derivato dellacido lisergico, componente strutturale dellergot estratta da Claviceps purpurea, parassita del grano Sintomatologia acuta Compare in 1 ora e dura 6-8 ore Effetti somatici (debolezza, tremore, vertigini, incoordinazione motoria)

18 LSD Effetti sinestetici (dopo 1h): alterazioni vista, udito, percezione delle dimensioni del proprio corpo e degli oggetti circostanti Effetti psichici (cambiamento umore, sensazioni smorzate e incontrollabili, di disintegrazione corpo-mente): trip (possono essere anche bad trips) Alterazioni attenzione, concentrazione e motivazioni Stati psicotici

19 MDMA: Ecstasy Popolare perchè a basse dosi induce euforia, aumento del senso di autoconsapevolezza senza indurre effetti psicotici o distorsioni visive Effetti simili ad amfetamine (psicostimolanti) Frequente comparsa di autosomministrazione-dipendenza fisica Ha effetti periferici marcati Frequenti: nausea, appannamento visivo, panico Sintomatologia da astinenza: insonnia, dolore muscolare, affaticamento, sonnolenza

20 societa famiglia INDIVIDUO AMBIENTE DROGA fattori genetici personalita effetti acuti effetti cronici

21 tossicodipendenza: ieri Anni : la droga induce dipendenza fisica, per es. eroina quando si smette il corpo sta male, la droga fa stare meglio Anni 80: la droga induce dipendenza psicologica, per es. cocaina forte desiderio mentale degli effetti della droga

22 tossicodipendenza: oggi dipendenza fisica dipendenza psicologica modifica persistente delle funzioni cerebrali Pensieri e comportamenti incontrollabili Ricaduta

23 CICLO DELLA DIPENDENZA ACQUISIZIONE MANTENIMENTO DISASSUEFAZIONE RICADUTA II III I USO ABUSO ASTINENZA RIASSUNZIONE CICLO DELLA DROGA

24 Luso moderato e controllabile… è un rischio!

25 La ricerca biologica Perche le droghe inducono dipendenza Come agiscono sul cervello Gli effetti tossici permanenti I possibili trattamenti

26

27 La via del piacere Le droghe sono diverse dagli altri psicofarmaci perche alterano le aree cerebrali che mediano le sensazioni di piacere e di ricompensa

28

29 Eroina

30 Marijuana

31 La ricerca biologica Perche le droghe inducono dipendenza Come agiscono sul cervello Gli effetti tossici permanenti I possibili trattamenti

32

33 I neurotrasmettitori I neurotrasmettitori sono sostanze chimiche rilasciate dalle cellule nervose per comunicare tra loro

34 La dopamina Cocaina, eroina,marijuana e nicotina aumentano in modo anormale i livelli di dopamina

35

36

37 La ricerca biologica Perche le droghe inducono dipendenza Come agiscono sul cervello Gli effetti tossici permanenti I possibili trattamenti

38

39

40

41 Alterazione dei neuroni dopo ecstasy

42 Tecniche dimmagine

43 ecstasy

44

45 Cervello normale Cervello alcolista

46 La ricerca biologica Perche le droghe inducono dipendenza Come agiscono sul cervello Gli effetti tossici permanenti I possibili trattamenti

47 Le terapie attuali eroina & oppiacei: –comunita, metadone, buprenorfina alcolismo: –terapia di gruppo, antabuse, naltrexone cocaina, stimolanti, ecstasy: –psicoterapia nicotina/fumo: –gomme e cerotti di nicotina, bupropione

48 Sviluppi futuri nella ricerca Studio della genetica (diagnosi e prevenzione) Identificazione delle aree del cervello che subiscono gli effetti permanenti della droga (cura) Scoprire nuovi farmaci specifici e sicuri come coadiuvanti delle terapie psicosociali (cura) Integrazione di prevenzione, diagnosi e cura - Informazione e Conoscenza -


Scaricare ppt "Droghe e Cervello Guido Fumagalli Ordinario di Farmacologia Preside della Facoltà di Scienze Motorie Università di Verona."

Presentazioni simili


Annunci Google