La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA Roma, maggio 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA Roma, maggio 2005."— Transcript della presentazione:

1 I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA Roma, maggio 2005

2 IL PROGETTO S. P. I. N. N. Roma, maggio 2005

3 Il Progetto S.P.I.N.N. S. P. I. N. N. - Servizi per limpiego network nazionale - è il progetto che Italia Lavoro realizza, nellambito del PON A.T.A.S Assistenza Tecnica Azioni di Sistema - del Fondo Sociale Europeo, per conto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il progetto mira a costruire un sistema nazionale di servizi fondato : sulla garanzia di una uguale efficacia di risposta ai bisogni del cittadino in ogni parte del paese (peculiarità territoriali e omogeneità nazionale) ; sulla specificità delle realtà locali ; sulladeguamento ai livelli europei attraverso il dialogo ed il confronto con i sistemi degli altri paesi UE.

4 Gli obiettivi del Progetto S.P.I.N.N. Gli obiettivi complessivi, in sinergia con gli indirizzi nazionali e regionali, tendono a : trasferimento alle istituzioni territoriali di conoscenze, di metodi e di soluzioni organizzative adottate in altri contesti nazionali ed europei ; costruzione di un patrimonio comune di esperienze basato sulla promozione di sperimentazioni efficaci da riproporre e valorizzare altrove; costituzione di standard di servizio e di metodologie comuni a tutti gli SPI; riequilibrio della qualità delle prestazioni erogate nelle diverse realtà locali verso i livelli più elevati; promozione della collaborazione fra i soggetti pubblici e privati che operano nel mercato del lavoro.

5 La missione del Progetto S.P.I.N.N. La missione di S.P.I.N.N., sinteticamente, consiste : nel fornire assistenza tecnica e consulenza - ai livelli istituzionali propri : Regioni e Province - per migliorare la qualità dei servizi per limpiego offerti ai cittadini ed alle imprese ; nel contribuire alla crescita delle capacità di sistema di incrementare la occupabilità e nel concorrere al traguardo della massima occupazione ; nel contribuire allo sviluppo di un efficace mercato del lavoro nazionale supportando la riforma dello stesso e veicolando le innovazioni tecnologiche in corso di realizzazione.

6 RETI PROFESSIONALI SOSTENUTE DA CONVEGNI E SCAMBI RETI PROFESSIONALI SOSTENUTE DA CONVEGNI E SCAMBI SPERIMENTAZIONI TERRITORIALI OBIETTIVO 1 ASSISTENZA PER DECOLLO E CONSOLIDAMENTO SPERIMENTAZIONI TERRITORIALI OBIETTIVO 1 ASSISTENZA PER DECOLLO E CONSOLIDAMENTO DIFFUSIONE TRAMITE CANALI EDITORIALI E TELEMATICI DIFFUSIONE TRAMITE CANALI EDITORIALI E TELEMATICI DOCUMENTAZIONE RICERCA ED ELABORAZIONE A LIVELLO NAZIONALE ED EUROPEO DOCUMENTAZIONE RICERCA ED ELABORAZIONE A LIVELLO NAZIONALE ED EUROPEO PARTENARIATI LA CATENA DEL VALORE DI S.P.I.N.N. LA CATENA DEL VALORE DI S.P.I.N.N. SPERIMENTAZIONI TERRITORIALI OBIETTIVO 3 CONSULENZA PER INNOVAZIONE SPERIMENTAZIONI TERRITORIALI OBIETTIVO 3 CONSULENZA PER INNOVAZIONE

7 QUALITA E COMPETITIVITA QUALITA E COMPETITIVITA

8 ACCEZIONI QUALITA Linsieme delle caratteristiche intrinseche ed estrinseche di un prodotto o di un servizio ossia la capacità di soddisfare pienamente il valor duso desiderato Prodotti : le specificazioni tecniche e merceologiche che vanno rispettate nella realizzazione degli stessi ; indicatori : numero di pezzi difettosi Servizi : soddisfazione del fruitore; indicatori : reclami e perdite di quote di mercato COMPETITIVITA Capacità di competere ossia lattitudine a considerare la competizione come valore e norma sociale e ad improntare il proprio comportamento ad una continua contrapposizione con gli altri sentiti come avversari Competizione : contrasto, lotta per il raggiungimento di uno scopo o il riconoscimento di una superiorità Competitivo : capace di affrontare la concorrenza

9 ACCEZIONI EFFICACIA La capacità di raggiungere effettivamente gli obiettivi fissati e formalizzati al momento della pianificazione e della programmazione di una qualsiasi attività EFFICIENZA Il rapporto tra i risultati conseguiti e le risorse utilizzate ossia : la capacità di produrre gli stessi risultati con minori risorse la capacità di produrre migliori risultati a parità di risorse impiegate

10 QUALITA

11 LE DIMENSIONI In Italia, nellambito delle 20 Regioni e delle 107 Province in cui le stesse si articolano, abbiamo a disposizione 534 CPI Nord - Ovest % Nord - Est % Centro 86 16% Sud ed Isole % Il personale operante nei diversi livelli dei servizi per limpiego ammonta a circa addetti al Nord 25% al Centro 14% al Sud 61%

12 LE DIMENSIONI 7 addetti su 10 operano presso i CPI la cui dimensione media è più contenuta al Nord - intorno a 10 dipendenti - e più ampia nel Mezzogiorno - tra 11 e 30 dipendenti.

13 LE COMPETENZE PROFESSIONALI Il 55,1 dei 534 CPI dichiara un numero inadeguato di dipendenti. Lo stesso insieme valuta linadeguatezza per livello di qualità dei servizi nel modo seguente : elementare 44,9% medio 52,6% avanzato 60,8% totale 55,1%

14 LA MISURAZIONE DELLA QUALITA La presenza di indagini sul grado di soddisfazione degli utenti dei CPI (qualità percepita) è presente nel 34,1% dei casi con una punta del 56,7% nel Nord-Ovest; nel dettaglio Area geograficaNoSi Nord - Ovest43,256,7 Nord - Est79,420,5 Centro75,224,7 Sud ed Isole66,433,6 Totale65,834,1

15 LE QUOTE DI MERCATO Nel 2002 si confermava la tendenza alla diminuzione del numero degli iscritti presso i CPI : a gennaio 2002 erano 4,1 milioni con una riduzione di circa unità rispetto al Le persone che risultano aver svolto azioni di ricerca di lavoro tramite i servizi per limpiego sono diminuite di circa unità in tre anni a gennaio del 2002 erano rispetto alle unità del gennaio 2000 (- 30%)

16

17

18 EFFICACIA

19 EFFICACIA E TARGET OPERATIVI PAESEOBIETTIVITARGET OPERATIVI FRANCIA 1. RIDURRE E PREVENIRE LA DISOCCUPAZIONE DI LUNGO TERMINE RIDURRE I DISOCCUPATI CRONICI (> 2 ANNI) DI UNITA RIDURRE I DISOCCUPATI GIOVANI DEL 15% SUPPORTARE USCITE DALLA DISOCCUPAZIONE DI LT (> 1 ANNO) 2. OFFRIRE ASSISTENZA ATTIVA EFFETTUARE NUOVI AVVIAMENTI (>15 GIORNI) 3. MIGLIORARE I SERVIZI ALLE IMPRESE SODDISFARE DOMANDE DI LAVORO PER PROFILI QUALIFICATI 4. AUMENTARE LA QUOTA DI MERCATO RACCOGLIERE OFFERTE DI LAVORO RACCOGLIERE DOMANDE DI LAVORO 5. FORNIRE UNA SOLUZIONE PERSONALIZZATA AD OGNI DISOCCUPATO EROGARE SERVIZI RINVIARE ALLE AGENZIE DI FORMAZIONE UNITA DI CUI A SEGUITO DI NUOVI PROGRAMMI

20 EFFICACIA E TARGET OPERATIVI PAESEOBIETTIVITARGET OPERATIVI GRAN BRETAGNA 1. AIUTARE LE PERSONE NEL LAVORO AVVIARE AL LAVORO PERSONE AVVIARE AL LAVORO DISOCCUPATI DA PIU DI DUE ANNI AVVIARE AL LAVORO GIOVANI AVVIARE AL LAVORO GENITORI SOLI 2. CONCENTRARSI NEL MIGLIORARE LA OCCUPABILITA DELLE PERSONE PER LO SPOSTAMENTO DALLA ASSISTENZA AL LAVORO AVVIARE AL LAVORO DISOCCUPATI DI LUNGO TERMINE (>6 MESI) CON SUSSIDI 3. INTRODURRE AL LAVORO PERSONE DISABILI AVVIARE AL LAVORO DISABILI 4. PRESIDIARE DIRITTI E DOVERI DI CHI CHIEDE SUSSIDI ASSICURARE LA CORRETTA EROGAZIONE DEI SUSSIDI NEL 96% DEI CASI 5. FORNIRE AD OGNI DISOCCUPATO UN SERVIZIO PROFESSIONALE, CORTESE ED A COSTI RAGIONEVOLI RAGGIUNGERE COL SERVIZIO L87% DEI CLIENTI

21 EFFICACIA : IPOTESI PER UN SISTEMA DI CONTROLLO INDICATORI 1 TOTALE DELLE PERSONE CHE CERCANO LAVORO (15/64 ANNI) 2 TOTALE ISCRITTI 3 TOTALE PROPOSTE DI AVVIAMENTO 4 TOTALE ISCRITTI AVVIATI 5 2/1 TASSO DI ISCRIZIONE 6 3/2 TASSO DI PROPOSTE DI AVVIAMENTO 7 4/3 TASSO DI SUCCESSO DELLE PROPOSTE 8 4/1 TASSO DI COPERTURA DELLA POPOLAZIONE DI COMPETENZA IN CERCA DI LAVORO IN CERCA DI LAVORO ISCRIZIONE ASSUNZIONE INCROCIO D/O INCROCIO D/O AVVIAMENTO NO SI

22 COMPETITIVITA

23 LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO AGENZIE PER IL LAVORO E SOGGETTI AUTORIZZATI CENTRI PER LIMPIEGO SOMMINISTRAZIONE DI LAVOROACCOGLIENZA ED INFORMAZIONE INTERMEDIAZIONEORIENTAMENTO RICERCA E SELEZIONE DI PERSONALE PRESELEZIONE SUPPORTO ALLA RICOLLOCAZIONE DEL PERSONALE INCONTRO TRA DOMANDA ED OFFERTA DI LAVORO STAGE E TIROCINI COLLOCAMENTO MIRATO OBBLIGO FORMATIVO CONSULENZA ALLE IMPRESE CREAZIONE D IMPRESA

24 CENTRO SERVIZI PER IMPIEGO CENTRO SERVIZI PER IMPIEGO AGENZIA PUBBLICA SUPPORTO AL MERCATO DEL LAVORO AGENZIA PUBBLICA SUPPORTO AL MERCATO DEL LAVORO OPERATIVITA III LIVELLO INCROCIO DOMANDA/OFFERTA III LIVELLO INCROCIO DOMANDA/OFFERTA AGENZIA PUBBLICA PROMOZIONE SOCIALE ED ECONOMICA AGENZIA PUBBLICA PROMOZIONE SOCIALE ED ECONOMICA I LIVELLO RICERCA E DIFFUSIONE INFORMAZIONI I LIVELLO RICERCA E DIFFUSIONE INFORMAZIONI II LIVELLO POTENZIAMENTO OCCUPABILITA II LIVELLO POTENZIAMENTO OCCUPABILITA IV LIVELLO POLITICHE ATTIVE IV LIVELLO POLITICHE ATTIVE

25 IL PIANETA STATALI anno 2002 IL PIANETA STATALI anno 2002

26 IL PIANETA STATALI AL SCUOLA ,47 % 2 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE ,49 % 3 REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI ,13 % 4 CORPI DI POLIZIA ,52 % 5 MINISTERI INCLUSE AGENZIE FISCALI ,75 % 6 FORZE ARMATE ,70 % 7 UNIVERSITA ,36 % 8 ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI ,86 % 9 AZIENDE AUTONOME ,02 % 10 REGIONI A STATUTO SPECIALE ,79 % 11 ENTI DI RICERCA ,50 % 12 MAGISTRATURA ,31 % 13 CARRIERA PREFETTIZIA1.5670,05 % 14 CARRIERA DIPLOMATICA1.0070,03 % TOTALE

27 Tabelle riepilogative attività anni 2002/2004 Tabelle riepilogative attività anni 2002/2004

28 AMBITI OPERATIVI AREEPRODOTTIANNO 2002ANNO 2003ANNO 2004 DOCUMENTAZIONE E DIFFUSIONE RICERCA ED ELABORAZIONE DOCUMENTALE Materiali raccolti, elaborati e sistematizzati 1150 documenti preparati e inseriti in DATASPINN 2400 documenti preparati e inseriti in DATASPINN Benchmark e prassi territoriali Rilevazioni territoriali Europa: 6 Paesi Europei Italia: 86 interviste in Ob interviste in Ob.3 Rilevazioni territoriali Europa: 9 Paesi Europei 17 Approfondimenti europei Italia: Elaborazione report territoriali Studi di benchmarking Metodologie, manuali e protocolli 2 Protocolli professionali (prima versione) 2 Guide metodologiche 1 Guida normativa Legge Biagi 15 Protocolli professionali con guide DIFFUSIONE EDITORIALE Quaderni monografici SPINN 4 quaderni con i 4 cd5 quaderni con 5 cd6 quaderni con i 6 cd Riviste SPINN 5 Riviste con 4 cd con riprese video 4 Riviste con 3 cd con riprese video6 Riviste della comunità dei SPI CD rom 10 CD rom tematici Quaderni Paese 8 quaderni paese Quaderni di esperienze territoriali 4 quaderni di esperienze nazionali DIFFUSIONE ON LINE Sito SPINN Versione beta sitoRealizzazione scrivanie condivise Implementazione sito SPINN Gestione del sito e delle piattaforme delle comunità professionali DATASPINN Realizzato prima versione Banca DatiRealizzazione nuova banca dati: DATA SPINN BD soluzioni SPINN Italia e Europa Realizzato prima versione BD Soluzioni Progettazione nuova BD Soluzioni Mediateca SPINN Progettazione e realizzazione Mediateca News SPINN News MDL italiane ed europee Assistenza MLPS 2 Teleconferenze Assistenza giornalistica 1 teleconferenza Assistenza giornalistica News 4 Teleconferenze Assistenza giornalistica

29 AMBITI OPERATIVIAREEPRODOTTIANNO 2002ANNO 2003ANNO 2004 COMUNITA PROFESSIONALI E NETWORK COMUNITÀ PROFESSIONALI Comunità professionali 2 comunità professionali su WEB: Toscana Bari 4 comunità professionali su WEB: Reti regionali (Toscana) Reti provinciali (Bari) Servizi mirati disabili Servizi imprese Visite 6 Visite europee10 Visite nazionali 5 Visite europee 14 visite nazionali 10 visite europee Scambi 1 Scambio5 scambi Gemellaggi 1 Gemellaggio5 gemellaggi Convegni 4 convegni / seminari8 convegni / seminari PARTENARIATI Accordi internazionali Partenariati con strutture europee: Francia Germania

30 AMBITI OPERATIVIPRODOTTIANNO 2002ANNO 2003ANNO 2004 SPERIMENTAZIONI TERRITORIALI Obiettivo 1 Report sperimentazioni e modelli trasferibili Temi - target: Supporto decollo Metodologie di sviluppo locale Reti provinciali Temi - target: Supporto decollo Metodologie di sviluppo locale Reti provinciali Immigrati rischio espulsione Temi - target: Supporto decollo PIT e sviluppo locale Comunità professionali Immigrati rischio espulsione Servizi alle imprese Reti pubblico privato Disabili Emersione sommerso Obbligo formativo Alta formazione Borsa lavoro Università PIT e sviluppo locale Regioni: Calabria 5 Province Basilicata 2 Province Molise 2 Province Puglia 1Provincia Regioni: Calabria 5 Province Basilicata 2 Province Molise 2 Province Puglia 2 Province Sardegna 4 Province Regioni: Basilicata 2 Province Calabria 5 Province Campania 1 Provincia Molise 1 Provincia Puglia 2 Province Sardegna 4 Province 4 Sperimentazioni6 Sperimentazioni22 Sperimentazioni

31 AMBITI OPERATIVIPRODOTTIANNO 2002ANNO 2003ANNO 2004 SPERIMENTAZIONI TERRITORIALI Obiettivo 3 Report sperimentazioni e modelli trasferibili Temi - target: Reti regionali Centri polifunzionali Servizi alle imprese Temi - target: Reti regionali Centri polifunzionali Servizi alle imprese Temi- target: Comunità professionali Centri polifunzionali Servizi alle imprese Reti pubblico privato Immigrati Disabili Emersione sommerso Occupazione femminile Alta formazione Borsa Lavoro Università Regioni: Toscana 11 Province Veneto 3 Province Emilia-Romagna 2 Province Regioni: Toscana 11 Province Veneto 3 Province Emilia-Romagna 2 Province Piemonte 1 Provincia Regioni: Abruzzo 1 Provincia Emilia-Romagna 4 Provincie Lazio 2 Province Liguria 1 Provincia Lombardia 2 Province Marche 2 Province Piemonte 4 Province Toscana 11 Province Veneto 5 Province 4 Sperimentazioni5 Sperimentazioni37 Sperimentazioni


Scaricare ppt "I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA I SERVIZI PER LIMPIEGO TRA QUALITA E COMPETITIVITA Roma, maggio 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google