La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

0 Le infrastrutture di rete in Piemonte Sergio Crescimanno Direzione Organizzazione; Pianificazione, Sviluppo e Gestione delle Risorse Umane.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "0 Le infrastrutture di rete in Piemonte Sergio Crescimanno Direzione Organizzazione; Pianificazione, Sviluppo e Gestione delle Risorse Umane."— Transcript della presentazione:

1 0 Le infrastrutture di rete in Piemonte Sergio Crescimanno Direzione Organizzazione; Pianificazione, Sviluppo e Gestione delle Risorse Umane

2 1 ICT: strumento a sostegno dello sviluppo territoriale Lo sviluppo di nuove tecnologie e di competenze informatiche: è un fattore irrinunciabile di successo economico è una risorsa che condiziona prestazioni e risultati determina un forte vantaggio competitivo per il territorio Intervento della PA Creare le prospettive di sviluppo (infrastrutture, formazione, servizi …) Stimolare la nascita di nuovi interventi da parte di tutti i soggetti pubblici e privati sul territorio ICT e territorio

3 2 Le infrastrutture Linfrastruttura come fattore abilitante per qualsiasi iniziativa innovativa Obiettivi Mettere a disposizione di PA, imprese, università e cittadini la capacità di banda Diffondere la possibilità di accesso alla larga banda in modo capillare sul territorio Favorire linterconnesione di reti esistenti e linteroperabilità dei servizi Promuovere lo sviluppo di nuovi servizi di comunicazione ed applicativi Azioni Dotare il territorio di infrastrutture di rete adeguate ai nuovi modelli di sviluppo Ridurre il gap tra linfrastruttura e il fabbisogno di banda Delocalizzare laccesso alle informazioni e ai servizi Creare la coscienza delle opportunità offerte dalla larga banda

4 3 Levoluzione della Rete piemontese 1996 Investimento strategico della Regione Piemonte per una rete telematica diffusa (PiemonteinRete) 1998 Convenzione Aipa – Regione Piemonte: PiemonteinRete diventa Rete Unitaria della PA Regionale (RuparPiemonte) 2001 Collegamento di RuparPiemonte alla Rete Unitaria della PA centrale Un po di storia

5 DIPENDENTI PUBBLICI Comune de Torino Region Piemonte Provincia de Torino CITTADINI 115 SEDI REGIONE PIEMONTE 101 SEDI PROVINCIALI 1206 COMUNI 48 COMUNITÀ MONTANE 8 SEDI DI POLITECNICO E ATENEI 87 ASL e ASO 117 BIBLIOTECHE 52 MUSEI 63 ENTI LOCALI 678/1500 EDIFICI SCOLASTICI IMPRESE per un totale di 2691 sedi collegate RuparPiemonte per il Sistema Piemonte

6 5 RuparPiemonte vs Internet Richieste giornaliere Byte/giorno inviati Richieste/annoByte/anno inviati Richieste effettuate tra il 2001 e il 2003

7 6 Internet vs RuparPiemonte Accessi/meseAccessi/annoAS origin max Accessi registrati ( )

8 7 Prodotti e serviziQuantità Corrispondenza Posta commerciale Periodici Posta proveniente dallestero Comunicazioni elettroniche Corriere espresso Pacchi TOTALE Mesaggi/annoMbyte/anno 2002 out in out in out in RuparPiemonte

9 8 Larga banda Un insieme di tecnologie che consentono di aumentare la velocità di comunicazione in generale e laccesso ad Internet in particolare, sfruttando infrastrutture e tecnologie innovative per usufruire di servizi ad alta interattività Necessità di velocizzare il processo di integrazione in rete da parte dellintero Sistema Piemonte. Esigenza di estendere la Società dellInformazione dalle aree metropolitane alle aree rurali e decentrate. Connessione permanente ad Internet. Sviluppo e sostenibilità di servizi di nuova generazione. Rupar e Larga Banda

10 9 eEurope e Società dellInformazione eEurope: una Società dellInformazione per tutti Il piano d'azione eEurope, intende stimolare servizi, applicazioni e contenuti sia per i servizi pubblici online che per le-business, linfrastruttura di base a larga banda e agli aspetti legati alla sicurezza. Entro il 2005 lEuropa deve dotarsi di: moderni servizi pubblici online (e-government, e-learning, e- health) un ambiente dinamico di e-business ampia disponibilità di accesso a larga banda a prezzi concorrenziali infrastruttura a protezione dell'informazione

11 10 I servizi on line necessitano di una maggiore ampiezza di banda per i sistemi di videoconferenza, lo streaming, la voce su IP... La ricerca la richiede per lIPv6, lelaborazione distribuita, la realtà virtuale on line eEurope e Società dellInformazione Cè un generale aumento della necessità di Banda Larga:

12 11 Il Piemonte, in coerenza con gli obiettivi eEurope, intende predisporre uninfrastruttura di base a larga banda per stimolare lo sviluppo sociale ed economico del territorio promuovere servizi, applicazioni e contenuti sicuri basati su uninfrastruttura a banda larga ampiamente disponibile eEurope e Società dellInformazione

13 12 In particolare, il Piemonte intende investire per la costruzione della Società dellInformazione e il superamento del digital divide attraverso due strategie: sviluppare una strategia locale per la disponibilità e la diffusione della larga banda favorire lo sviluppo di un Internet exchange di riferimento per gli operatori locali, nazionali e internazionali + Strategie piemontesi per la Società dellInformazione

14 13 Un punto di interscambio Internet a livello locale per alleggerire il traffico sulle dorsali nazionali e internazionali Un sistema di relazioni precostituite dove operatori di TLC, Internet Service Provider, Università, i principali attori delle ICT e la PA locale interconnettono i propri backbone Internet Un nuovo modello architetturale: unarchitettura distribuita su più nodi interconnessi sul territorio regionale Il supporto a larga banda a nuovi servizi Strategie piemontesi per la Società dellInformazione

15 14 Una rete distribuita a disposizione di tutti gli operatori pubblici e privati Un unico sistema per linteroperabilità e la disponibilità - con adeguati livelli di sicurezza - dei servizi della PA, del mondo accademico, della ricerca e delle imprese Utilizza tecnologie trasmissive differenti (tradizionali e/o innovative) La Regione Piemonte come veicolo per lo sviluppo della Società dellInformazione Strategie piemontesi per la Società dellInformazione

16 15 Piano per la Rete a Larga Banda Gruppo di lavoro Rupar 2 (rete regionale a larga banda) 9 febbraio 2004 Assicurare il governo strategico ed operativo per la realizzazione, laggiornamento ed il funzionamento della rete piemontese a larga banda Gestire i rapporti con tutti i soggetti che a diverso titolo verranno coinvolti nello sviluppo del nuovo modello di rete regionale

17 16 Gara per aree geografiche Lotto 5 -Province di Vercelli, Biella, ed area di raccolta dIvrea: 61 Link Base dasta Lotto 1 - Area di raccolta di Torino: 87 Link Base dasta: Lotto 4 - Province di Novara, Verbania: 52 Link Base dasta Lotto 3 - Province di Alessandria, Asti: 65 Link Base dasta Lotto 2 - Provincia di Cuneo: 71 Link Base dasta Piano per la Rete a Larga Banda

18 17 Piano per la Rete a Larga Banda Le 7 linee strategiche: 1.Osservatorio – conoscere il territorio 2.Il backbone 3.Favorire laccesso al sistema 4.Un territorio senza fili 5.Internazionalizzazione ed integrazione del Sistema nazionale 6.Ricerca, accademia e scuola 7.Sviluppare i servizi sulla larga banda

19 18 Piano per la Rete a Larga Banda Linea 1: Osservatorio Individuare indicatori socio-economici, con particolare riferimento al settore ICT, per una mappatura dei fabbisogni della PA, dei cittadini e delle imprese, e delle risorse disponibili allinterno delle singole aree territoriali Linea 2: il Backbone Creazione di un backbone in fibra ottica con diffusione provinciale per i servizi della PA e interconnessione delle sedi accademiche e dei centri di ricerca sul territorio e del sistema dei privati

20 19 Piano per la Rete a Larga Banda Linea 3: Favorire laccesso al sistema Facilitare, anche con azioni culturali, il processo di connessione permanente alla rete per aziende e enti pubblici e lutilizzo e la creazione di reti metropolitane locali Linea 4: Un territorio senza fili Implementare soluzioni basate sullutilizzo delle più moderne tecnologie wireless per assicurare laccesso a larga banda di soggetti pubblici e privati delle aree decentrate e favorire lo sviluppo dellimprenditoria locale

21 20 Piano per la Rete a Larga Banda Linea 5: Internazionalizzazione e integrazione del Sistema Nazionale Stabilire un sistema di interconnessione efficace con la Pubblica Amministrazione Centrale (in sinergia con il Sistema Pubblico di Connettività) e attivare iniziative di collaborazione con altri nodi di interscambio di regioni europee Linea 6: Ricerca, accademia e scuola Rafforzare la collaborazione con il sistema delle scuole piemontesi, il mondo accademico e della ricerca per anticipare la costruzione dellInternet del domani

22 21 Piano per la Rete a Larga Banda Linea 7: Sviluppare i servizi sulla Larga Banda Creare un tavolo congiunto tra sistema pubblico e mondo imprenditoriale per il monitoraggio e la diffusione di servizi applicativi che sappiano sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla larga banda

23 22 Laccesso ai servizi in rete richiede la centralizzazione degli aspetti legati allautenticazione, allautorizzazione e alla profilazione degli utenti IRIDE Infrastruttura di Registrazione ed Identificazione Ununica piattaforma tecnologica in grado di gestire lautenticazione da diversi dispositivi (smart card e certificati) assegnati alle diverse comunità che interagiscono con il Sistema Piemonte Lautenticazione per lacceso ai servizi

24 23 Nuovi modi di comunicare sulla RUPAR Comunicazione Inter-Ente ­Telefonia ­Voice Mail ­Messaggistica Unificata ­Videoconferenza IP Contact Center ­Gestione integrata delle chiamate vocali, Web Collaboration, mail Clearing House

25 24 Il Portale degli acquisti

26 25 Acquisti.sistemapiemonte è il primo portale a livello regionale per le-procurement Gli obiettivi del progetto sono: Ottimizzare la spesa grazie allabbattimento dei costi e a procedure più snelle, rapide e trasparenti Migliorare la comunicazione tra la PA e le imprese Allargare il mercato di fornitura e renderlo più efficiente Il Portale degli acquisti Il portale offre servizi applicativi web con diverse funzionalità: gare telematiche mercato elettronico contratti quadro fra Enti


Scaricare ppt "0 Le infrastrutture di rete in Piemonte Sergio Crescimanno Direzione Organizzazione; Pianificazione, Sviluppo e Gestione delle Risorse Umane."

Presentazioni simili


Annunci Google