La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Cosa sono i sogni Sono una attività cognitiva che avviene durante il sonno, specialmente, ma non esclusivamente, nelle fasi REM. Sono caratterizzati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Cosa sono i sogni Sono una attività cognitiva che avviene durante il sonno, specialmente, ma non esclusivamente, nelle fasi REM. Sono caratterizzati."— Transcript della presentazione:

1 1 Cosa sono i sogni Sono una attività cognitiva che avviene durante il sonno, specialmente, ma non esclusivamente, nelle fasi REM. Sono caratterizzati da emozioni, pensieri, percezioni vissuti come reali, e solo più raramente accompagnati dalla consapevolezza della loro irrealtà.

2 2 Cosa non sono i sogni Non sono un pensiero incosciente, perché sono un prodotto della mente pensante, che non cessa mai di essere attiva anche nelle fasi più profonde del sonno. Non solo prodotto di un pensiero guidato dalla volontà, perché avvengono durante il sonno, in una fase nella quale il senso di autocontrollo è fortemente inibito. Il risultato di incubi non è volontario.

3 3 Cosa significano i sogni I sogni non hanno un significato univoco ed evidente, ma metaforico, cioè da mettere in rapporto con lesperienza di vita del soggetto che li fa, od il contesto storico e geografico nel quale avvengono. Non essendo un prodotto volontario, non denotano una intenzione del soggetto sognatore. Qualsiasi significato attribuito ai sogni dal sognatore o da interpreti del sogno è arbitrario.

4 4 Sogni e quotidiano Sogni che si riferiscono ad un quotidiano vicino: Torno dal lavoro e salgo sul mio solito autobus che mi conduce a casa. Stranamente è vuoto. Mi guardo intorno e la cosa mi fa un po' paura. Arrivo alla mia fermata ma l'autista che non vedo più, non si ferma ed io mi avvicino a lui per chiedere il perché, ma al posto di guida non trovo nessuno. Allora inizio ad avere paura e cerco di aprire la porta o qualche finestrino ma è tutto bloccato. Allora urlo senza però che nessuno mi ha senta. Mi sveglio urlando.

5 5 Esperienze vissute Sogni che si riferiscono ad esperienze vissute manipolate con elementi fantastici: Io ed una mia amica siamo andate a casa di mia zia Matilde per prendere due bottiglie di salsa. Mentre eravamo lì, sono arrivati alcuni amici dall'Olanda e ci hanno dato un pezzo piccolissimo di cioccolato fondente. Al risveglio avevo voglia di cioccolato.

6 6 Sogni tipici di esperienze vissute Sogni che si riferiscono a momenti critici: Sono in sede d'esame, non so però quale e mi domandano se ricordo un argomento, ed io inizio a parlare di filosofia, materia che non ho mai studiato. Finisco di parlare e mi dicono che l'esame è di matematica e mi bocciano.

7 7 Sogni fantastici Sogni fantastici: E' una giornata di vento, piove e fa molto freddo. Tutti per la strada si affrettano per non bagnarsi. E' il periodo di Natale. Sui marciapiedi non si vede neanche un Babbo Natale, probabilmente per l'inclemenza del tempo. Tutti acquistano poche cose ed in fretta. In un angolo di strada c'è un vecchietto che chiede l'elemosina. Tutti si avvicinano a lui che ad un tratto scompare.

8 8 Sogni fantastici Sogni di mostri: L'onda marina si frangeva contro gli scogli, mentre il sole, tramontando all'orizzonte, segnava con i suoi raggi riflessi rosseggianti, sulla superficie. Ma in una parte del mare lontana dalla riva, dove le acque sono molto profonde, diveniva sempre più visibile un vertebrato acquatico di grandezza variabile, rivestito di squame. Nonostante il tratto roccioso degli scogli, cerco di avvicinarmi alla costa, per percepire con i miei stessi occhi, le dimensioni di quella strana creatura. Con grande spavento mi resi conto di trovarmi dinanzi a un mostro mitologico, munito di due membrane ai lati del corpo che lo sostenevano nei lunghi balzi. Il tempo di osservarlo per una frazione di secondo, quando fui accecata da un immenso bagliore, che illuminò il cielo per alcuni istanti, per poi diminuire di intensità dopo circa dieci minuti. La luce improvvisa scemò, per dare spazio ad una tetra notte che incombeva su me e i miei amici attoniti, alla vista del drago, sprofondato negli abissi di chissà quale altro oceano.

9 9 Sogni storici Riferimenti ad altre epoche: Sono su una barca in mezzo al lago. Vesto con abiti del '700 e suono l'arpa seduto su uno sgabello rivestito di velluto rosso. Mentre suono, ammiro le acque del lago limpide e trasparenti. Ad un tratto scorgo, sulla riva destra del lago, una luce molto intensa e accecante. Passano pochi attimi e, da quel bagliore viene fuori, come per incanto, un cavaliere molto elegante e raffinato. Lo guardo e resto sbalordito perché è il mio bisnonno.

10 10 Quali sogni vengono ricordati I sogni ricordati spontaneamente, senza svegliare il sognatore nella notte quando sogna, sono quelli dellultimo sonno REM della notte, hanno a che fare con il passato remoto del soggetto e vi sono poche probabilità che alludano ad esperienze quotidiane. Daltra parte i risvegli programmati in laboratorio rivelano sogni che trattano le ultime esperienze fatte dal sognatore.

11 11 Questioni etiche nel trattamento dei sogni Rispetto del sognatore che confida il proprio sogno. Raccolta fedele del sogno, senza distorsioni. Rendere il sogno anonimo a tutela del sognatore. Sdrammatizzare il contenuto pauroso di un sogno. Riferire eventuali problemi ai genitori del bambino.

12 12 Errori da evitare Raccontare a terzi sogni altrui, ponendoli in ridicolo. Divulgare sogni che possono provocare vergogna. Distorcere il contenuto e inventarsi storie fasulle come se fossero sogni veri. Credere al sogno come se fosse verità. Drammatizzare il contenuto di incubi. Provocare un senso di mistero e di paura. Fare ricorso alla magia.

13 13 Questioni etiche nel trattamento dei sogni Linee guida per le questioni etiche riguardanti la raccolta di sogni della Association for the Study of Dreams

14 14 Tutti sognano? Tutti sognano? Si. Evidenza sperimentale mostra che abbiamo esperienza dei nostri sogni soprattutto nella fase REM (Rapid Eye Movement). Durante la fase REM il cervello è molto attivo, e gli occhi si muovono rapidamente come se vedessero, mentre i muscoli del corpo rimangono rilassati. La fase REM ricorre di notte ogni minuti, per 3 o 4 volte durante la notte, e tende ad allungarsi con il prolungamento del sonno (più si dorme e più si sogna). La fase REM finale può durare anche 45 minuti.

15 15 Perché è difficile ricordare i sogni? Perché è difficile ricordare i sogni. Alcune persone non hanno difficoltà a ricordare gli ultimi sogni che fanno prima di svegliarsi, mentre altre hanno notevoli difficoltà. Quasi tutto quello che si sogna a notte fonda viene dimenticato il mattino successivo, a meno che non sia stato scritto dallo stesso sognatore. Può capitare che un sogno sia ricordato nel giorno successivo improvvisamente. Luso di medicine e di alcolici può inibire il ricordo dei sogni.

16 16 Il ricordo dei sogni Prima di andare a dormire, darsi il compito di ricordare i propri sogni. Tenere un quaderno per gli appunti ed una penna vicino al letto, oppure un registratore per annotare facilmente i propri sogni. Non farsi svegliare di soprassalto. Quando ci si sveglia, cercare di ricordare i propri sogni, prima di fare altro. Annotarli o disegnarli sul quaderno. Ogni distrazione può causare la perdita di questi ricordi. Se non si può ricordare tutto il sogno, prendere almeno alcuni appunti dei vaghi ricordi.

17 17 Quanto sono vaghi i sogni? Il cinema e la TV preferiscono rappresentare i sogni in mezzo ad una nebbia.In verità i sogni non sono così vaghi. Evidenza sperimentale mostra che si sogna in dettaglio e per lo più a colori ( o si riconoscono i colori degli oggetti del sogno). Il sognatore, se svegliato mentre fa il sogno (cosa che può avvenire nel laboratorio del sonno) ricorda di sognare chiaramente ed in dettaglio.

18 18 Cosa significano i sogni? Per qualcun altro il racconto di un sogno può anche non significare nulla, ma per il sognatore generalmente è molto significativo. La conoscenza dei sogni è utile per individuare i sentimenti del sognatore, i suoi pensieri, il comportamento, i motivi delle sue azioni ed i valori. Molti hanno scoperto di risolvere i propri problemi sognando. Artisti, scrittori e scienziati trovano soluzioni sognando.

19 19 I sogni predicono il futuro? E molto difficile stabilire se i sogni possono predire il futuro, in quanto non dipende solo dalla volontà del sognatore. I sogni possono convincere fortemente un sognatore ad intraprendere una certa azione. In questo senso, i sogni prevedono le azioni del sognatore che poi effettivamente le compie. Sono una profezia che viene realizzata dal sognatore stesso, che compie, in base a propri sogni, una scelta.

20 20 I sogni della propria morte causano la morte? Moltissime persone hanno sognato di morire, attaccate da mostri e da nemici, oppure da animali selvaggi, ma non sono per niente morte effettivamente. Nelle religioni orientali i sogni di morte sono anche interpretati come sogni di rigenerazione, di inizio di una nuova vita trasformata.

21 21 E possibile individuare un filo significativo nei propri sogni? Il ricordo sistematico dei propri sogni può portare ad individuare un filo significativo, un senso comune che il bambino può ricostruire con laiuto delle persone che lo conoscono meglio, per esempio i propri genitori.

22 22 I simboli dei sogni? La cosa più importante da ricordare è che i sogni sono un prodotto individuale, che riflette i pensieri ed i desideri della persona. Da questo punto di vista non esistono necessariamente esperienze e simboli universali in grado di interpretare i sogni compiuti da una persona, che fanno parte della esperienza individuale. Immagini e simboli, riportati nei libri dei sogni hanno un significato ed una valenza diversi per le singole persone.

23 23 I sogni sono irrazionali? I sogni costituiscono il prodotto di un pensiero non guidato dalla volontà e quindi non sono razionali, nel senso di essere guidati dalla autocoscienza, dalla ragione. Ciò non significa che non vi sia un motivo personale per sognare qualcosa che si vuole o si desidera. Molti bambini sognano giocattoli che desiderano fortemente, oppure sognano perché lo desiderano, laffetto dei propri genitori.

24 24 Gli incubi sono normali? Si possono distinguere sogni belli dai sogni brutti od incubi. Avere incubi è un processo normale e quindi i bambini non si debbono preoccupare se fanno anche brutti sogni. Gli incubi possono essere causati da stress, da esperienze traumatiche, problemi emotivi, stati febbrili e di malessere. Le persone sensibili ed emotive hanno una maggiore probabilità di essere soggette ad incubi.

25 25 I sogni ricorrenti sono normali? Alcuni bambini possono avere sogni ricorrenti. I sogni ricorrenti sullo stesso tema o sulla stessa persona sono normali, a meno che non siano caratterizzati da terrore o da angoscia. La morte dei cari (per esempio di un nonno o di una nonna) possono generare una serie di sogni ricorrenti su quella persona. Sogni ricorrenti possono riguardare animali che si desiderano (gattino o cagnolino).

26 26 Lavorare con i sogni dei bambini Spiegare che i sogni sono una attività legittima del pensiero. Il sogno è tanto spontaneo quanto la voglia di immaginare e di giocare. E possibile giocare anche con i propri sogni. Si impara a scrivere anche scrivendo e disegnando i propri sogni.

27 27 Tipologie dei sogni Sogni di cose od oggetti che si desiderano (giocattoli, animali domestici, ecc.) Sogni di viaggi e delle vacanze Sogni di fantasia Incubi e personaggi che fanno paura Sogni dei problemi e delle difficoltà (la scuola e gli esami)

28 28 Il racconto del sogno Chi ha fatto il sogno (nome) Cosa esprime il sogno (un titolo) Quando è stato fatto il sogno (data, anno e mese) Il racconto del sogno in dettaglio Le emozioni che esprime il sogno (brutto o bello) Le persone coinvolte nel sogno Cosa ha fatto il sognatore in seguito al sogno

29 29 Il disegno del sogno Usare un cartoncino adatto a disegnare e non un foglio di quaderno a quadretti o con altri segni sopra. Disegnare ordinatamente. Avere a disposizione tutti i colori (e non solo alcuni colori). Usare colori efficienti (non troppo sbiaditi e non troppo forti). Avere la possibilità di esprimere tutte le tonalità. Esprimere tutti i dettagli del racconto onirico.

30 30 Capacità di disegno I bambini piccoli non hanno grosse capacità di esprimere il sogno nei loro disegni (3-4 anni). Se non scrivono e non raccontano i propri sogni in maniera dettagliata, non si possono ricavare indicazioni significative dai disegni. Il disegno esprime generalmente una scena del sogno, ma non lo sviluppo completo del sogno, che devessere comunque raccontato. Gli incubi sono contrassegnati da disegni mossi da contrasti e discontinuità nei tratti e nelle espressioni.


Scaricare ppt "1 Cosa sono i sogni Sono una attività cognitiva che avviene durante il sonno, specialmente, ma non esclusivamente, nelle fasi REM. Sono caratterizzati."

Presentazioni simili


Annunci Google