La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ottica di base per la spettroscopia Onde elettromagnetiche (e fotoni) Diffrazione e Interferenza Reticoli di diffrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ottica di base per la spettroscopia Onde elettromagnetiche (e fotoni) Diffrazione e Interferenza Reticoli di diffrazione."— Transcript della presentazione:

1 Ottica di base per la spettroscopia Onde elettromagnetiche (e fotoni) Diffrazione e Interferenza Reticoli di diffrazione

2

3

4 Esperienza di Young (1801)

5

6

7 Dispersione della luce

8 Reticolo a riflessione

9 Parametro principale dei reticoli: linee/mm (da alcune decine ad alcune migliaia) Nei reticoli a riflessione langolo è misurato rispetto allangolo di riflessione (uguale allangolo dincidenza)

10 Ottica di collimazione Ottica di imaging Fenditura (essenziale per sorgenti estese)

11 Schema ottico generale di uno spettroscopio a reticolo (in riflessione)

12 Principali parametri di uno spettroscopio Reticolo (linee/mm) Dispersione: anche in nm/mm: Potere Risolvente: Maggiore è lintervallo angolare in cui è disperso un certo intervallo di lunghezze donda, maggiore è la dispersione Fornisce lintervallo di lunghezze donda che cade su un mm di rivelatore La capacità di risolvere due righe vicine Da 100 linee/mm fino alcune migliaia di linee/mm d = passo del reticolo N = numero di linee del reticolo colpite dal fascio incidente

13 Efficienza di un reticolo

14 Come varia lintensità del fascio diffratto in funzione dellangolo Lintensità diminuisce al crescere dellordine di diffrazione Ottimizzando langolo di taglio delle righe (blazing angle) si può massimizzare lintensità in un certo ordine.


Scaricare ppt "Ottica di base per la spettroscopia Onde elettromagnetiche (e fotoni) Diffrazione e Interferenza Reticoli di diffrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google