La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Retribuzioni, produttività e costo del lavoro: alcuni confronti internazionali Paola Naddeo Ires-Cgil Roma - 8 settembre 2004.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Retribuzioni, produttività e costo del lavoro: alcuni confronti internazionali Paola Naddeo Ires-Cgil Roma - 8 settembre 2004."— Transcript della presentazione:

1 Retribuzioni, produttività e costo del lavoro: alcuni confronti internazionali Paola Naddeo Ires-Cgil Roma - 8 settembre 2004

2 2 Obiettivo del lavoro Analizzare levoluzione e il livello delle retribuzioni e del costo del lavoro nonché la dinamica dellinflazione e della produttività del lavoro dellItalia rispetto a: i principali paesi dellUnione Europea: Francia, Germania, Regno Unito e Spagna; le due principali economie extraeuropee: Stati Uniti e Giappone; due dei 10 paesi nuovi entrati nellUnione Europea: Repubblica Ceca e Polonia

3 3 Fonti di dati I dati utilizzati sono quelli di alcune organizzazioni internazionali che forniscono minori informazioni rispetto agli istituti di statistica nazionali ma presentano il rilevante vantaggio di fornire dati caratterizzati (almeno nelle definizioni) da un certo livello di omogeneità. Ocse; Commissione Europea – Eurostat; BLS - Bureau of Labor Statistics statunitense.

4 4 Principali risultati Tutti i dati indicano in modo evidente che in Italia le retribuzioni reali tendono a crescere in misura notevolmente inferiore alla generalità dei paesi considerati. Negli ultimi anni la crescita delle retribuzioni in Italia risulta inferiore a quella del tasso di inflazione. Negli anni recenti inoltre la produttività del lavoro si mostra calante, forse perché la moderazione salariale ha spinto a sostituire il capitale con il lavoro (FMI agosto 2004): meno investimenti produttivi, più occupazione, bassa crescita, minore produttività (del lavoro e dei fattori).

5 5 Tabella 1 - Retribuzioni orarie nel settore manifatturiero nel periodo Fonte: elaborazioni Ires su dati Ocse

6 6 Retribuzioni orarie nel settore manifatturiero nel periodo Le retribuzioni orarie nominali in Italia crescono solo del 23,1% nel periodo (contro un tasso di inflazione del 22%), valore superiore unicamente a quello del Giappone (paese caratterizzato da una forte deflazione) e della Germania. Considerando però le retribuzioni reali lItalia diviene il paese con la più bassa crescita, appena l1,1%, mentre in tutti gli altri paesi la crescita non è mai inferiore al 6% (Figura 1A).

7 7 Figura 1A - Contributo alla crescita delle retribuzioni orarie nominali nel manifatturiero nel periodo Fonte: elaborazioni Ires su dati Ocse

8 8 Contributo alla crescita delle retribuzioni orarie nominali nel manifatturiero nel periodo Quando si limita lanalisi agli ultimi 3 anni, si osserva che in Italia le retribuzioni reali addirittura si riducono (-0,6%). In tutti gli altri paesi le retribuzioni nel triennio crescono ad un tasso sostenuto (in confronto allItalia), oscillando tra l1,6% della Germania e il 5,8% della Francia (e al 13,6% della Repubblica Ceca) (Figura 1B).

9 9 Figura 1B - Contributo alla crescita delle retribuzioni orarie nominali nel manifatturiero nel periodo Fonte: elaborazioni Ires su dati Ocse

10 10 Produttività e costo del lavoro Il costo del lavoro in Italia nel periodo cresce in termini reali dell1,5%, valore superiore esclusivamente a quello della Germania. La produttività in Italia, nello stesso periodo aumenta del 4,7%, valore superiore allaumento del costo del lavoro, ma inferiore a quello di tutti gli altri paesi (Figura 2A). Nel periodo la produttività diminuisce in Italia dell1,0%, contro un aumento del costo del lavoro dell1,2%. In diversi paesi, soprattutto dellarea Euro si registra una crescita della produttività inferiore a quella del costo del lavoro (Figura 2B).

11 11 Figura 2A - Produttività e costo del lavoro nel periodo (variazioni percentuali) Fonte: elaborazioni Ires su dati Commissione Europea, marzo 2004

12 12 Figura 2B - Produttività e costo del lavoro nel periodo (variazioni percentuali) Fonte: elaborazioni Ires su dati Commissione Europea, marzo 2004

13 13 * Proiezioni sulla base degli andamenti medi nel periodo Fonte: elaborazioni Ires su dati Commissione Europea, marzo 2004 Tabella 2 - Produttività del lavoro nel periodo * (variazioni percentuali)

14 14 Produttività del lavoro e crescita economica Se nei prossimi anni si dovesse mantenere la tendenza ad una bassa crescita della produttività che ha caratterizzato, negli anni recenti, oltre allItalia, anche gli altri paesi dellarea Euro, i margini per la distribuzione dei guadagni di produttività sarebbero ridotti. Occorre pertanto invertire la tendenza attuale: rilanciare gli investimenti produttivi, aumentare la dotazione di infrastrutture, favorire la crescita dei consumi e aumentare le retribuzioni. In tal modo si creano le premesse per un aumento della crescita economica e della produttività.

15 15 * Imposte calcolate per un lavoratore single senza figli (sono esclusi i sussidi). Fonte: elaborazioni Ires su dati Ocse Figura 3 - Composizione del tax wedge nel 2003*

16 16 Tabella 3 - Costo del lavoro, retribuzione lorda e netta per un lavoratore single senza figli nel settore manifatturiero nel 2003 (migliaia di euro) Fonte: elaborazioni Ires su dati Eurostat – Ameco e Ocse

17 17 Tabella 4 - Retribuzione nette per un lavoratore del settore manifatturiero (con famiglia monoreddito e 2 figli a carico) - Numeri indice (base: Italia nel 1999 = 100) e Valori assoluti (migliaia di euro) nel 2003 * Proiezioni Fonte: elaborazioni Ires su dati Eurostat – Ameco e Ocse


Scaricare ppt "Retribuzioni, produttività e costo del lavoro: alcuni confronti internazionali Paola Naddeo Ires-Cgil Roma - 8 settembre 2004."

Presentazioni simili


Annunci Google