La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli artefatti digitali. M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 2 Labbinamento strutturale Il design attua labbinamento tra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli artefatti digitali. M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 2 Labbinamento strutturale Il design attua labbinamento tra."— Transcript della presentazione:

1 Gli artefatti digitali

2 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 2 Labbinamento strutturale Il design attua labbinamento tra corpo e artefatto digitale mediante criteri grafici Forma, colore, dimensione, posizione, orientamento, texture e trasformazioni temporali (animazioni, video) Unazione viene avviata tramite action triggers Pulsanti o bottoni raggruppati in menu

3 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 3 Labbinamento strutturale Utente Azione o compito Interfaccia dellutensile o artefatto

4 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 4

5 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 5 Linterfaccia Il progetto di uninterfaccia riguarda: lanalisi delle sequenze operative che lutente deve compiere per eseguire determinati compiti le componenti visive tramite cui si costituisce lo spazio operativo sullo schermo del monitor

6 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 6 Linterfaccia Il progetto di uninterfaccia consiste: scelta delle funzioni loro denominazione organizzazione in gruppi di similitudine individuare una gerarchica su livelli diversi trattamento visivo Nella concezione riduzionistica del design esso si limita allultimo passo. Infodesign non è infostyling.

7 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 7 Ingegneria vs design Punto di vista dellingegneria velocità affidabilità prestazione... Punto di vista del design facilità e rapidità dapprendimento da parte di utenti non necessariamente esperti Il programma viene valutato in termini di

8 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 8 Il design Il design non può essere applicato dopo che il prodotto è stato realizzato Anche se questo è quello che comunemente si crede Il design deve essere parte integrante del processo di sviluppo per essere efficace

9 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 9 Il processo del design Simile alle tipiche metodologie ingegneristiche Una comprensione iniziale del problema basata sullesperienza o sulla ricerca Seguita da un processo iterativo di generazione e valutazione fino alla soluzione che meglio soddisfa i requisiti

10 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 10 Il contesto del design Analizzare e interpretare i processi operativi Specificare la funzionalità duso Organizzare i comandi Definire i flussi delle diverse sequenze operative storyboards Design dei componenti grafici Design della documentazione i manuali parte integrante del progetto di interfaccia Design del materiale promozionale

11 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 11 Il ruolo del designer Svolge un servizio Linfodesign offre poche opportunità di soddisfare tendenze narcisistiche e diffondere creazioni egocentriche. Si suppone che il pubblico non sia particolarmente interessato a queste manifestazioni personali. Linfodesign è in primo luogo un servizio. Questa constatazione contrasta con le ambizioni di espressione individualistica. Gui Bonsiepe

12 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 12 Il ruolo del designer Svolge un ruolo cognitivo in quanto è un coautore selezione dei contenuti ordinamento gerarchizzazione collegamenti distinzioni visive Azione efficace

13 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 13 Il designer sceneggiatore Il ruolo del designer dinterfacce è simile al ruolo dello sceneggiatore teatrale Una rappresentazione di oggetti e di ambienti per fornire un contesto per lazione In scena: disegni di oggetti che hanno alcune funzioni (porte che si aprono), luci per attirare attenzione (colore intensità orientamento), pannelli che rappresentano elementi architetturali Nelle interfacce: disegni degli oggetti modellati dal sw, del modo per impartire loro un comportamento e dellambiente in cui si svolgono azioni

14 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 14 Una rappresentazione del mondo Lo sceneggiatore e il disegner grafico creano rappresentazioni del mondo reale Simulando aspetti del reale Ma il disegn visuale non è tutta linterfaccia Come lo sceneggiatore non scrive completamente il pezzo teatrale

15 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 15 Arte e design Il designer non è un artista Spesso un elemento di confusione Larte è valutata per la sua originalità ed espressività Il design deve risolvere conflitti imposti dal problema, dal budget, dalla tempistica Più vicino alle discipline ingegneristiche Trova continuamente trade-off

16 There are no simple answers, only tradeoffs Donald A. Norman

17 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 17 La via del successo Un reale successo può essere raggiunto solo attraverso la stretta collaborazione tra Designer sensibili alle problematiche di sviluppo del sistema Programmatori e produttori sensibili alle problematiche del design visuale e concettuale

18 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 18

19 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 19

20 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 20

21 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 21

22 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 22 OK, ma da dove devo cominciare? Perchè lo hanno messo lì? Perchè lo chiamano così? Questi due link sembrano uguali. Perchè? E lì che devo cliccare? Ma a che cosa serve questo sito?

23 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 23

24 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 24 La manipolazione diretta Una rappresentazione continua e consistente delloggetto dinteresse Azioni fisiche che eliminano la necessità di apprendere sintassi complesse per modificare il comportamento degli oggetti Rapide operazioni incrementali e reversibili, immediatamente visibili grazie a feedback Termine introdotto da Shneiderman

25 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 25 Ruolo della manipolazione diretta La manipolazione diretta crea un senso di coinvolgimento diretto ed è la chiave dellinterazione uomo-macchina Sketchpad, Sutherland 1963 Nel mondo digitale tutto ciò che importa è la rappresentazione, in cui inter-agiscono utenti, oggetti software e elementi dellinterfaccia Una sorta di WYSIWYG esistenziale Termine coniato allo Xerox PARC: un paradigma per interfacce a manipolazione diretta

26 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 26 Sliders MAC OS 8

27 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 27 Bottoni

28 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 28 BOTTONI O TITOLI?

29 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 29 ?

30 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 30 WINDOWS 2.0

31 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 31 WINDOWS 95

32 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 32 Usabilità La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui determinati utenti possono raggiungere determinati obiettivi in determinati ambienti duso ISO 9241

33 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 33 Usabilità La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui determinati utenti possono raggiungere determinati obiettivi in determinati ambienti duso ISO 9241

34 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 34 Usabilità La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui determinati utenti possono raggiungere determinati obiettivi in determinati ambienti duso ISO 9241

35 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 35 Usabilità La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui determinati utenti possono raggiungere determinati obiettivi in determinati ambienti duso ISO 9241

36 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Tre variabili indipendenti ambienti obiettivi utenti

37 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 37 Usabilità La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui determinati utenti possono raggiungere determinati obiettivi in determinati ambienti duso ISO 9241 le risorse spese per ottenere tale risultato laccuratezza e completezza con cui raggiungo lobiettivo

38 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 38 Usabilità La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui determinati utenti possono raggiungere determinati obiettivi in determinati ambienti duso ISO 9241 Possiamo definire delle metriche

39 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 39 chi è?

40 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 40 chi è?

41 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 41

42 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 42 Sfondo rosso ?!?

43 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 43 I principi del dialogo 1.Adeguatezza al compito 2.Autodescrittività 3.Controllabilità 4.Conformità alle aspettative dellutente 5.Tolleranza agli errori 6.Adeguatezza alla personalizzazione 7.Adeguatezza allapprendimento (ISO )

44 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Adeguatezza al compito Un dialogo è adeguato al compito nella misura in cui supporta lutente nellefficace ed efficiente completamento del compito ISO

45 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 45

46 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Auto-descrittività Un dialogo è autodescrittivo nella misura in cui ogni passo di dialogo è immediatamente comprensibile attraverso un feedback del sistema oppure è spiegato allutente quando questi richieda linformazione rilevante ISO help

47 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 47 Esempio Da: Microsoft Word for Windows Premendo Help: You tried to create a copy of a file that uses the same filename and location as the original file. You cannot copy a file to itself. To correct this problem: type a new filename or path.

48 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 48 Da: SQL Windows Esempio

49 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Controllabilità Un dialogo è controllabile nella misura in cui lutente è capace di mantenere il controllo sullintero corso dellinterazione fino a quando lobiettivo è stato raggiunto ISO

50 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Conformità alle aspettative Un dialogo è conforme alle aspettative dellutente nella misura in cui corrisponde alla conoscenza del compito, alla formazione e allesperienza dellutente, e alle convenzioni comunemente seguite ISO

51 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Tolleranza agli errori Un dialogo è tollerante agli errori nella misura in cui, a dispetto di evidenti errori di input, I risultati desiderati possono essere ottenuti senza (o con minime) azioni correttive ISO

52 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Adeguatezza alla personalizzazione Un dialogo è adeguato alla personalizzazione nella misura in cui il sistema di dialogo è costruito in modo da permettere adattamenti alle necessità e capacità individuali dellutente per un dato compito ISO

53 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali Adeguatezza allapprendimento Un dialogo è adeguato allapprendimento nella misura in cui esso fornisce mezzi, guida e stimolo allutente durante le fasi di apprendimento ISO

54 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 54 Esempio

55 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 55 Esercizio Quale delle due interfacce utente che seguono è più adeguata? Compito: formattare uno o più dischetti Utente: uno di noi Contesto: uso tipico: casa o ufficio

56 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 56 Soluzione 1

57 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 57 Soluzione 2

58 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 58 Esercizio Quale delle due interfacce utente che seguono è la migliore? Compito: search & replace di stringhe

59 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 59 Soluzione 1

60 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 60 Soluzione 2

61 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 61 Creatività e design Quali processi permettono di creare nuovi artefatti? Mimesi Ibridazione Metafora Mutazione …

62 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 62 Mimesi

63 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 63 Mimesi

64 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 64 Mimesi

65 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 65 Mimesi

66 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 66 Ibridazione Letteralmente: incrociare piante o animali di specie diverse in modo da ottenere ibridi Esempio: lavagna + proiettore lavagna luminosa

67 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 67 Ibridazione

68 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 68 Metafora Dal greco trasferimento: il processo linguistico basato su analogia o similitudine sottointesa, per cui si traspone un vocabolo o una locuzione dal senso proprio a un senso figurato. sei un cannone, sei un fulmine, annegare nei debiti, londeggiare delle spighe, una grandine di pugni. La similitudine originaria può non essere più presente il braccio della lampada o la gamba del tavolo. Un mezzo espressivo, un arricchimento semantico

69 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 69 Metafore comuni nel sw Il secchio di vernice per la funzione di colorazione di superfici. Il pennello per la funzione di colorazione delle linee.

70 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 70 Mutazione Fenomeno per cui in una specie si origina un individuo che presenta alcuni caratteri diversi dai suoi ascendenti, e li trasmette alla discendenza.

71 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 71 Il design generativo Progettare un artefatto e generarne automaticamente delle mutazioni genetiche. Progettare le caratteristiche essenziali di un artefatto e un computer genera possibili istanze metadesign o design di specie.

72 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 72 Metadesign Le sedie sono ottenute automaticamente: sono tutte diverse, ma condividono i caratteri genetici

73 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 73

74 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 74 Emergent design: Chair farm

75 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 75 Un metaprogetto architetturale Diversi modelli 3D ottenuti dallo stesso meta-progetto

76 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 76 Basilica, C.Soddu, 1998

77 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 77

78 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 78 Evoluzione degli artefatti Elettrodomestici specializzati nellelaborazione di informazione Strumenti musicali elettrici, tastiere varie: linfodomestico musicale Macchine fotografiche digitali, visori Apparecchi medicali

79 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 79 Gli infodomestici intelligenti Oggetti che inglobano comportamento intelligente. Il progetto TTT Things that think del MIT Kitchen Sync: una cucina che ha conoscenza tanto da sapere che voi volete il vino bianco chardonnay freddo e il sugo caldo; oppure conosce le misure di un pizzico, un cucchiaio … Mort: un pinguino parlante Toys to Think With Programmable Bricks Hyperinstruments

80 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 80 Pro e contro Vantaggi La specializzazione consente di assolvere bene un dato compito e di realizzare un design ottimale Strutturazione fisica su misura Interfaccia adeguata Conseguente facilità di utilizzo

81 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 81 Pro e contro Svantaggi Perdita di possibilità di condivisione dati Maggiore flessibilità del computer general pourpose Maggiore costo complessivo

82 M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 82 Bibliografia Shneiderman, B. Designing the User Interface. Strategies for Effective Human- Computer Interaction Addison Wesley,Reading MA 1987.


Scaricare ppt "Gli artefatti digitali. M.A. Alberti AA 2004/05 Sistemi multimediali Gli artefatti digitali 2 Labbinamento strutturale Il design attua labbinamento tra."

Presentazioni simili


Annunci Google