La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Informatica per il corso di Podologia e Igiene Dentale Docente: Giorgio Valentini Pagina web del corso:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Informatica per il corso di Podologia e Igiene Dentale Docente: Giorgio Valentini Pagina web del corso:"— Transcript della presentazione:

1 Informatica per il corso di Podologia e Igiene Dentale Docente: Giorgio Valentini Pagina web del corso:

2 Obiettivi del corso Conoscere e comprendere i concetti elementari dell informatica Acquisire capacità e tecniche per lutilizzo di strumenti informatici Saper applicare strumenti informatici a problemi reali

3 Programma del corso Interfacce uomo/computer Comunicazione e reti. Internet ed il World Wide Web Introduzione ad HTML. Ricerca di informazioni sul web. Algoritmi e rappresentazione dell'informazione Rappresentazione dell'informazione Eseguire attività complesse con operazioni semplici Algoritmi Basi di dati. Attività di laboratorio Interfacce uomo/macchina ed elaborazione di testi Elaborazione e ricerca dell' informazione in rete Elaborazione dell' informazione tramite fogli elettronici

4 Il libro di riferimento del corso: L. Snyder Fluency: Conoscere ed usare linformatica, Pearson, 2006.

5 1-5 Informatica Scienze dell Informazione Tecnologie per lelaborazione dell informazione

6 1-6

7 1-7 Monolitici o a componenti A componenti –PC desktop con componenti separati monitor hard disk casse ecc. –permette agli utenti di personalizzarne la configurazione –pulsante di accensione sul case

8 1-8 Monolitici o a componenti (cont.) Monolitici –gli iMac o i portatili sono costituiti da un unico blocco che comprende tutti i componenti –semplici ed economici –pulsante daccensione sul lato del computer, talvolta addirittura sulla tastiera

9 1-9 Monitor Interfaccia per la visualizzazione dellinformazione –matrice di bit mostra informazione contenuta nella memoria del computer

10 1-10 Monitor (cont.) CRT e LCD Lo schermo mostra le immagini contenute nella sua memoria –realtà virtuale

11 Cavi Collegano i componenti al computer e allalimentazione Devono essere collegati nel modo corretto –i cavi e le prese sono contrassegnate da etichette standard

12 1-12 Colori RGB –colori primari rosso, verde, blu –i colori sullo schermo sono formati da diverse quantità dei colori primari

13 1-13 Pixel Lo schermo è suddiviso in una griglia di punti chiamati pixel (picture element) –un pixel ha le dimensioni del puntino di una lettera i stampata in corpo 10 Il computer visualizza ogni pixel nel colore dellimmagine da rappresentare Maggiore è il numero di pixel in ogni riga e colonna, maggiore risulta la risoluzione dellimmagine

14 Un pulsante virtuale Si colorano i pixel dello schermo in modo da creare la figura di un pulsante –fondale grigio chiaro –si disegna un rettangolo colorando i lati superiore e sinistro di bianco e i lati inferiore e destro di nero Per mostrare che il pulsante è stato premuto –si invertono i colori bianco e nero –si trasla la figura un pixel in basso a destra

15 1-15

16 1-16

17 1-17 Cosa accade quando si muove la freccia del mouse –il puntatore del mouse è trascinato sullo schermo come unimmagine –quando il mouse si muove, il computer determina la direzione e ridisegna il puntatore –il refresh rate (30 fotogrammi al secondo) crea lillusione del movimento –il computer tiene traccia del pixel corrispondente alla punta della freccia

18 1-18

19 1-19 Coordinare il pulsante e il mouse Quando si clicca con il mouse, il computer determina su quale pulsante si trova il puntatore e lo ridisegna –il computer memorizza una lista dei pulsanti disegnati sullo schermo la posizione è determinata dagli angoli in alto a sinistra e in basso a destra –quando il pulsante è ridisegnato in configurazione cliccata, il software reagisce eseguendo loperazione appropriata

20 1-20

21 1-21 Scheda madre Un circuito stampato installato nel case –contiene la maggior parte dei collegamenti di un computer

22 1-22 Scheda madre (cont.) Schede più piccole si installano nella motherboard per aggiungere funzionalità La scheda madre contiene il microprocessore e la memoria

23 1-23 Microprocessore È la parte "intelligente" del sistema Esegue effettivamente i calcoli Il termine "micro" è stato adottato intorno al 1980 per distinguere un singolo chip dai più grandi mainframe di quel tempo. Il termine è ormai desueto: oggi è più comune dire semplicemente "processore".

24 1-24 Memoria Il luogo ove risiedono i programmi e i dati durante lelaborazione RAM (Random Access Memory): memoria ad accesso casuale Il PC contiene milioni di byte di RAM Accesso casuale: –qualsiasi elemento può essere recuperato direttamente –diverso dallaccesso sequenziale (usato ad es. nei dispositivi a nastro come audio e videocassette)

25 1-25

26 1-26 Hard disk Periferica di memorizzazione persistente ad alta capacità –memorizza i programmi e i dati quando non sono in uso –è fatto da una lega che può essere magnetizzata linformazione rimane anche con il PC spento chiamato dispositivo di memorizzazione permanente o di massa

27 1-27 Hard disk (cont.) Assomiglia a una piccola pila di sottili dischi metallici su cui si muovono testine magnetiche

28 1-28 Salvare informazioni dalla RAM allHard disk Loperazione di salvataggio consiste nello spostare i dati dalla RAM allhard disk –un utente esperto salva frequentemente La Ram è volatile –i dati vengono persi quando il computer è spento –se il computer va in crash o non funziona più correttamente, rimangono solo i dati sul disco

29 1-29 Hardware e software Hardware è il vecchio termine per indicare i pezzi metallici usati nella costruzione –si riferisce alle parti fisiche di un computer –le funzioni sono implementate direttamente con fili e transistor Software è un termine creato per i computer –significa programmi o istruzioni che il computer esegue per implementare le funzioni

30 1-30 Algoritmi e programmi Algoritmo –è un metodo preciso e sistematico per risolvere un problema –alcuni esempi: lo svolgimento di operazioni aritmetiche il processo di spedizione di una cartolina la ricerca di un numero telefonico il metodo per determinare quando il puntatore del mouse clicca su un pulsante virtuale –gli algoritmi devono essere precisi

31 1-31 Algoritmi e programmi (cont.) La programmazione consiste nello scrivere ordinatamente i passi di un algoritmo –un programma è un algoritmo espresso in uno specifico linguaggio Esecuzione di un programma –per avviarla si clicca sullicona di unapplicazione (ad es. Firefox) –così facendo diciamo al computer di eseguire il programma per la navigazione su Internet (un browser).

32 1-32 Processo di booting Booting: accensione del computer Rebooting: riaccensione rapida del computer Le istruzioni per laccensione di un computer sono memorizzate in un microchip chiamato boot ROM


Scaricare ppt "Informatica per il corso di Podologia e Igiene Dentale Docente: Giorgio Valentini Pagina web del corso:"

Presentazioni simili


Annunci Google