La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laumento dell aliquota IVA al 21% Corso Iva Università di Pisa Ottobre/Novembre 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laumento dell aliquota IVA al 21% Corso Iva Università di Pisa Ottobre/Novembre 2011."— Transcript della presentazione:

1 Laumento dell aliquota IVA al 21% Corso Iva Università di Pisa Ottobre/Novembre 2011

2 I presupposti normativi Commi da 2- bis a 2- quater dellarticolo 2 del Dl 138/2011

3 Quando scatta laumento dellaliquota Laumento dellaliquota si applica alle operazioni effettuate a partire dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto nr. 138, come esplicitamente indicato dal redattore della norma (al comma 2-ter) La legge di conversione è entrata in vigore il 17 di Settembre, data a cui fare riferimento

4 Quando una operazione può essere considerata effettuata ai fini IVA Poiché laliquota IVA da applicare correttamente dipende dalla data in cui loperazione è cristallizzata (effettuata) ai fini IVA occorre rifarsi ai principi generali in materia espressi dallarticolo 6 del DPR 633/72: Tale articolo fissa il momento di esigibilità dellimposta inteso come momento in cui nasce lobbligazione tributaria di versamento dellIVA (con tutti gli adempimenti connessi il più importante dei quali è la fatturazione) e correlativamente per lacquirente del bene/servizio il diritto alla detrazione dellimposta addebitata in rivalsa.

5 Momento di esigibilità dellimposta Beni immobili stipula atto notarile Beni mobili consegna o spedizione Prestazioni di servizi momento del pagamento del corrispettivo Prestazioni di servizi in ambito comunitario rese per un periodo superiore allanno che non prevedono pagamento di acconti o pagamenti parziali scadenza di ogni anno solare (base imponibile : i costi sostenuti fino ad allora). In ogni caso loperazione si considera effettuata se viene emessa fattura anteriormente al verificarsi di uno dei casi di cui ai punti precedenti

6 Il momento di effettuazione delloperazione nel contratto estimatorio In Ateneo ci sono alcune strutture che vendono gadgets sulla base di contratti estimatori ciò allorchè un tradens spedisce una certa quantità di materiale ad un accipiens che si impegna a rivenderla. In quel caso il momento in cui il tradens dovrà fatturare, stanti le disposizioni del Decreto Ministeriale 18 Novembre 1976, è il momento della rivendita dei beni a terzi. (nel limite di un anno dalla consegna). Da quel momento la fattura può essere emessa entro il mese successivo. Per avere conoscenza del momento della rivendita di solito la struttura invia un resoconto a fine mese.

7 Quando si considera effettuato il pagamento in base a diverse tipologie di strumenti usati Tipo di pagamentoEffettuazione delloperazione Bonifico bancario o postaleRicevimento della comunicazione dellavvenuto accredito (1) Assegni bancari o circolariConsegna dellassegno Carta di creditoMomento di utilizzo della carta di credito Tessere prepagateAcquisto/ricarica della tessera (1) Risoluzione 25 gennaio 1978 nr e del 6 dicembre 1989

8 L IVA ad esigibilità differita Si premette che il regime dell IVA ad esigibilità differita (art. 6 comma 5 DPR 633/72) applicabile agli enti pubblici non è il regime dell IVA per cassa previsto dallarticolo 7 del DL 185/2008 controllare la dicitura in fattura) Tale regime permette di fatturare, con emissione di fattura che è a tutti gli effetti definitiva compresa la cristallizzazione dellaliquota, agli enti tassativamente indicati nel medesimo articolo (Stato e relativi organi, enti pubblici territoriali e loro consorzi, Università, Usl, agli enti ospedalieri, enti pubblici di ricovero e cura aventi prevalente carattere scientifico, agli enti pubblici di assistenza, di beneficienza e di previdenza e alle Camere di Commerciale.

9 Ai fini dellapplicazione dellaliquota del 20% o 21% Con mail del lUfficio fiscale ha fornito indicazioni operative che fanno riferimento ai principi espressi nelle slides precedenti. Laliquota del 20% rimane applicata alle operazioni che possono ritenersi effettuate alla data del 16 settembre secondo i principi enunciati.

10 I casi del mail: fatturazione attiva Fatturazione attiva : Pagamento entro il % Pagamento il 16 ma non si poteva averne comunicazione e conoscenza se non entro data successiva 21% tramite scorporo Fatture emesse entro il con Iva differita rimangono al 20% (la norma prevede anche che siano registrate ma lapplicativo lo fa in contemporanea al momento di emissione della fattura

11 I casi del mail: fatturazione passiva Fatture del fornitore con data di spedizione precedente al % Fattura del fornitore pagata entro il indipendentemente dalla data di fatturazione da parte del fornitore 20% (o – se si vuole andare incontro a fornitore – 21% ma tramite scorporo del bonificato per non gravare sullAteneo

12 I casi del mail: fatturazione differita art.21 comma 4 DPR 633/72 Se vi sono fornitori che hanno consegnato beni entro il a più riprese con il documento di trasporto e fattura riepilogativa entro fine mese – poiché loperazione si è comunque conclusa con la consegna del bene – laliquota è al 20%. Se alcuni beni sono stati consegnati dopo il ed esposti nella medesima fattura occorrerà evidenziare due righe con aliquote al 20% ed al 21% Principi simili vanno rispettati nel caso di contratto estimatorio dove al fornitore andrà fornita una rendicontazione con le vendite fatte prima e dopo il

13 I casi del mail: le fatture estere Le fatture Intra UE sono vere e proprie fatture e quindi quelle che riportano data vanno integrate al 20%, sia per i beni che per i servizi, sia in attività commerciale che in attività istituzionale. Per le fatture di servizi Extra – Ue che vanno autofatturate (dall Amm.ne Centrale in attività ist.le, dai Dip.ti in attività Commerciale) il momento della valutazione dell aliquota era quello dellemissione del documento che è contemporaneo al pagamento.


Scaricare ppt "Laumento dell aliquota IVA al 21% Corso Iva Università di Pisa Ottobre/Novembre 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google