La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO FIRB – GESTIONE DELLA CONOSCENZA (GECON) Documento per il Meeting del 6/4/06 - Milano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO FIRB – GESTIONE DELLA CONOSCENZA (GECON) Documento per il Meeting del 6/4/06 - Milano."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO FIRB – GESTIONE DELLA CONOSCENZA (GECON) Documento per il Meeting del 6/4/06 - Milano

2 AGENDA I.FOCUS DEL PROGETTO SUI CASI E QUESITI II.PROTOCOLLO DI INDAGINE PER I CASI STUDIO III.ANALISI DELLE VARIABILI DI CONTINGENZA IV.SELEZIONE DEI CASI DI STUDIO V.DEFINIZIONE RESPONSABILITA ANALISI LETTERATURA (WP01)

3 FOCUS DEL PROGETTO I casi di studio costituiscono un OUTPUT centrale nel progetto. Si prevede di raccogliere casi di studio che forniscano elementi per formulare una grounded theory sul valore generato attraverso la gestione delle conoscenze (a livello inter e intra organizzativo) nelle piccole e medie imprese (con prevalenza di settori industriali). I casi dovrebbero anche fornire loccasione per una riflessione in ottica organizational change: come si attiva e si gestisce con successo un progetto di gestione e utilizzo di nuove conoscenze. I casi di studio servono anche per rendere concrete delle linee per favorire la replicabilità delle buone pratiche rilevate. I.Focus del progetto e quesiti II. Protocollo di indagine per i casi III. Analisi delle variabili di conting. IV. Selezione dei casi studio V.Responsabilità analisi letteratura

4 QUESITI del progetto che devono essere tenuti presenti nella raccolta dei casi di studio (1) quali sono i processi aziendali nei quali vi sono esperienze significative di gestione della conoscenza? (processi interni; processi interorganizzativi; processi principali o processi di supporto …) la gestione della conoscenza si realizza nei processi critici (dal pdv del business e della competitività) oppure nei processi di supporto (es. assistenza post vendita)? perché in alcuni processi critici/rilevanti mancano esperienze di gestione della conoscenza? O perché le esperienze sono limitate e/o problematiche?

5 QUESITI del progetto che devono essere tenuti presenti nella raccolta dei casi di studio (2) Strumenti ICT: quali vengono utilizzati? Importanza e criticità degli strumenti/piattaforme web based vs strumenti proprietari/legacy … lOpen source può supportare efficacemente processi di gestione della conoscenza? … come viene gestito un buon progetto di gestione della conoscenza? Ci sono dei presupposti culturali, organizzativi e gestionali necessari? (es. scelta attori, scelta strumenti ICT, owner del progetto-processo …).

6 QUESITI del progetto che devono essere tenuti presenti nella raccolta dei casi di studio (3) quali elementi di valutazione vengono utilizzati per analizzare le performance dei progetti di gestione della conoscenza? (cosa è stato misurato?: il valore generato, la competitività, il maggior legame con i clienti …) cè un percorso/path da seguire? (v. il caso del sandcone model). Si possono individuare le condizioni e i passi per unesperienza di successo? E viceversa gli errori da evitare?

7 QUESITI del progetto che devono essere tenuti presenti nella raccolta dei casi di studio (4) Le risposte ai quesiti vanno declinate tenendo presenti le chiavi di lettura del modello contingente, quali: –la diversità della natura della conoscenza gestita (di tipo tecnico-tecnologico oppure mercato-clienti) –la posizione nella filiera (back o front) –la rilevanza o meno delle relazioni interorganizzative piuttosto che dei processi interni –…….. –Queste considerazioni emergono soprattutto dallesame comparato dei vari casi

8 Possibili OUTPUT del progetto in relazione ai quesiti precedenti Classificazione e descrizione dei progetti di gestione della conoscenza in relazione ai processi aziendali distinguendo i differenti contesti di contingenza Identificazione delle variabili organizzative, gestionali e tecnologiche per supportare e gestire con successo un sistema di gestione della conoscenza individuazione di un percorso (path) per implementare un sistema di gestione della conoscenza (eventualmente diverso a seconda dei contesti) …...……..

9 INDICE DEL PROTOCOLLO DI INDAGINE PER I CASI STUDIO Aspetti generali dellazienda/e e del settore I processi I progetti di gestione della conoscenza Raccolta delle informazioni e formato del report I. Obiettivi e focus del progetto II. Protocollo di indagine per i casi III. Analisi delle variabili di contingenza IV. Selezione dei casi studio V.Responsabilità analisi letteratura

10 1 Aspetti generali dellazienda/e e settore (a) Esplicitare lunità di analisi: singola azienda (progetti interni) o azienda + soggetti esterni (progetti interaziendali) Caratteristiche generali: dimensione, fatturato, proprietà, business, portafoglio prodotti, mercati, struttura organizzativa, performance aziendali (indicatori tipici ultimi tre anni) e prospettive Breve storia dellazienda/e Linnovazione in azienda, storia, ruolo, oggetti

11 1 Aspetti generali dellazienda/e e settore (b) Gestione delle risorse umane: caratteristiche del personale, politiche sul personale, formazione, odl, team, comunicazioni, aspetti culturali e valori condivisi,.. Caratteristiche del settore, concorrenti, posizionamento dellazienda Ruolo delle conoscenze nel settore e nellimpresa: nuove conoscenze, utilizzo delle conoscenze, quali conoscenze (mercato, prodotti, tecnologie, processi,..) Quale strategia (più o meno esplicita) dellazienda per la gestione delle conoscenze

12 2 I processi Descrizione dellazienda/e in termini di processi interni e di processi interorganizzativi (es. product development pr., supplier management pr., customer management pr., production pr., …) Individuazione dei processi rilevanti dal pdv della strategia, delle prestazioni, della competitività Criticità dei processi rilevanti (intensità, incertezza, numerosità,..) Mappatura dei processi (dettaglio sulle attività, flussi informativi,..) nei quali vi sono progetti di gestione della conoscenza (più o meno formalizzati)

13 3 I progetti di gestione della conoscenza Descrizione dei progetti di gestione della conoscenza e loro storia: motivazioni, attori, fasi, tempi e modi di attuazione, problemi incontrati e fattori abilitanti Caratteristiche dei progetti nelle tre dimensioni: –organizzazione (coordinamento progetto, coinvolgimento interno/esterni,..), –gestione (flussi di informazioni, riferimento ai processi, obiettivi: sviluppo conoscenze, acquisizione, trasferimento,..) –tecnologie (il livello di dettaglio è in funzione della rilevanza/originalità/importanza degli strumenti impiegati) Risultati ottenuti (crescita competenze,.. servizio,.. performance aziendali,.. partnership,..)

14 4 Raccolta informazioni e formato del report Raccolta informazioni. Interviste a più di una persona in azienda (top, responsabile ICT, chi gestisce il/i progetti di gestione della conoscenza, owner del/dei processi interessati). Sentire qualche soggetto esterno se il progetto è fortemente interaziendale. Dati e materiali aziendali (documentazione sul progetto, dati quantitativi sui flussi, indici di performance,..) Report. Il caso può essere riportato nel volume finale e può essere ripreso in vari capitoli utilizzandolo come esempio su specifici argomenti. Si cerca di fornire risposte ai Quesiti precedentemente individuati. Eventuali allegati al caso: documenti, dati o schemi. Verificare il permesso di pubblicare il caso.

15 ANALISI DELLE VARIABILI DI CONTINGENZA La lettura comparata delle schede dei casi avviene anche alla luce di variabili di contingenza per evidenziare differenti comportamenti e individuare possibili indicazioni nei vari contesti: posizionamento nella supply chain: –back: aziende business to business, ovvero aziende in una posizione intermedia nella filiera –front: aziende business to consumer o aziende con prodotti finiti industriali venduti nel mercato (es. aziende in posizione finale nella propria filiera) tipologia di conoscenze che rivestono unimportanza rilevante per la produzione di valore: –conoscenze sulla tecnologia (di prodotto e/o di processo) –conoscenze sul mercato e i clienti criticità della gestione e valorizzazione della conoscenza: –nei processi interni –nelle relazioni con la rete I.Obiettivi e focus del progetto II. Protocollo di indagine per i casi III. Analisi delle variabili di contingenza IV. Selezione dei casi studio V.Responsabilità analisi letteratura

16 I CASI STUDIO E LE VARIABILI DI CONTINGENZA

17 I.Obiettivi e focus del progetto II. Protocollo di indagine per i casi III. Analisi delle variabili di contingenza IV. Selezione dei casi studio V.Responsabilità analisi letteratura Conferma casi? Altri casi da inserire?

18 DEFINIZIONE RESPONSABILITA ANALISI LETTERATURA I.Obiettivi e focus del progetto II. Protocollo di indagine per i casi III. Analisi delle variabili di contingenza IV. Selezione dei casi studio V.Responsabilità analisi letteratura


Scaricare ppt "PROGETTO FIRB – GESTIONE DELLA CONOSCENZA (GECON) Documento per il Meeting del 6/4/06 - Milano."

Presentazioni simili


Annunci Google