La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Direzione Provinciale di Salerno Ufficio Territoriale di Vallo della Lucania Tassazione del Reddito delle Persone Fisiche – Adempimenti spontanei Incontro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Direzione Provinciale di Salerno Ufficio Territoriale di Vallo della Lucania Tassazione del Reddito delle Persone Fisiche – Adempimenti spontanei Incontro."— Transcript della presentazione:

1 1 Direzione Provinciale di Salerno Ufficio Territoriale di Vallo della Lucania Tassazione del Reddito delle Persone Fisiche – Adempimenti spontanei Incontro del 17/04/2012 con gli alunni dellIstituto Professionale per lIndustria e lArtigianato G. Marconi di Vallo della Lucania

2 2 Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività. Art. 53 della Costituzione

3 3 -Imposte: prelievo di ricchezza privata da parte dello Stato e degli Enti locali privo di corrispettivo e rivolto a finanziare la spesa pubblica; -Tasse: corrispettivo che ciascun cittadino deve pagare allo Stato e agli Enti locali per la fornitura di un bene o la prestazione di un servizio (Tasse scolastiche, TARSU, tasse su certificazioni, ecc…). Entrate Tributarie

4 4 Tipologia di Imposte IMPOSTE DIRETTE IMPOSTE INDIRETTE IMPOSTE SUI CONSUMI IMPOSTE SUI REDDITI Tassazione Ordinaria Tassazione Sostitutiva IMPOSTE SUL PATRIMONIO Ordinarie Straordinarie IMPOSTE SUI TRASFERIMENTI Imposte Registro e Successione Tassazione Separata IRPEF - IRAP IRES aliq. ord. IRPEF su TFR IRPEF (12,50% - 20%) IMU ( ex ICI) L. 359/ Depositi Bancari IVA Spiriti e Prodotti energetici ACCISE Cessioni di beni Prestazione servizi

5 5 Andamento delle Entrate Tributarie

6 6 Andamento mensile delle Entrate Tributarie nel corso del 2011

7 7 Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche è lunica imposta progressiva che aumenta cioè proporzionalmente allincremento del reddito, secondo i principi della capacità contributiva e della progressività, sanciti dallart. 53 della Costituzione. I.R.Pe.F.

8 8 Imposta sul Reddito delle Società, sostituisce con la riforma del Diritto Societario a partire dal 2004 la vecchia I.R.Pe.G. E limposta proporzionale sui redditi prodotti dalle società di capitali, dagli enti pubblici e privati commerciali e non commerciali residenti nel territorio dello Stato. Sono escluse dalla tassazione le Amministrazioni dello Stato, le Regioni, le Province e i Comuni. Lattuale aliquota è del 27,50% (art. 1, comma 33, lett. e, Legge 24/12/2007, n finanziaria 2008). I.Re.S.

9 9 Imposta sul Valore Aggiunto gravante sui consumi che si applica alla cessione di beni e alle prestazioni di servizi effettuati nel territorio dello Stato nellesercizio di imprese o di arti e professioni, nonché alle importazioni da chiunque effettuate (art. 1 DPR 633/72). È unimposta proporzionale la cui aliquota ordinaria è pari al 21% (art. 2 DL 13/08/2011 n. 138), esistono inoltre due aliquote ridotte pari al 10% e al 4% (art. 16 DPR 633/72). I.V.A.

10 10 Imposta Regionale sulle Attività Produttive, sostituisce a partire dal 1998 alcuni tributi come lILoR, lIciap, il Cssn e altre tasse minori. E unimposta locale, in quanto si applica a tutte le attività produttive esercitate nel territorio di ciascuna regione. È unimposta propozionale la cui aliquota ordinaria, fissata originariamente al 4,25% è stata ridotta, dalla Legge 244/ finanziaria 2008, al 3,90%. I.R.A.P.

11 11 Entrate erariali registrate nel 2011

12 12 Il reddito è definito come lincremento di ricchezza fatto registrare da un soggetto, a seguito di atti compiuti dallo stesso, in un determinato periodo di tempo detto anno dimposta (spesso coincidente con lanno solare). Il Reddito

13 13 a)Redditi fondiari; b)Redditi di capitale; c)Redditi di lavoro dipendente; d)Redditi di lavoro autonomo; e)Redditi dimpresa; f)Redditi diversi. Art. 6 del DPR 22 dicembre 1986 n TUIR

14 14 Sono quei redditi inerenti al possesso di terreni e fabbricati situati nel territorio dello Stato che sono o devono essere iscritti, con attribuzione di rendita, nel catasto terreni o nel catasto edilizio urbano. I redditi fondiari si distinguono per i terreni in reddito dominicale (imputato al proprietario) e reddito agrario (imputato a chi coltiva il terreno). Redditi fondiari – Art. 25 del TUIR

15 15 Sono costituiti dallammontare dei proventi (in denaro o in natura) distribuiti dalle società di capitali (SpA, Srl…) agli investitori, nonché gli interessi e gli altri proventi derivanti da mutui o altre forme di credito. Non vanno dichiarati quei i redditi di capitale soggetti ad imposta sostitutiva (come ad esempio i titoli di Stato, interessi su c/c) in quanto limposta è stata trattenuta a titolo definitivo direttamente dal soggetto che ha erogato lutile (banche, intermediari). Redditi di capitale – Art. 44 del TUIR

16 16 Sono quei redditi comprendenti le retribuzioni percepite in dipendenza di un rapporto di lavoro subordinato, le pensioni e i vitalizi ad esse equiparati. Fanno parte dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente anche quei redditi che, pur non presentando le caratteristiche proprie del lavoro dipendente, sono assoggettati allo stesso regime fiscale, quali: –le borse di studio ; –i compensi per pubbliche funzioni; –gli assegni periodici corrisposti al coniuge separato; –i redditi di collaborazione coordinata e continuativa. Redditi di lavoro dipendente – Artt. 49 e 50 del TUIR

17 17 Sono quei redditi derivanti dallesercizio in via autonoma ed abituale di arti e professioni. Redditi di lavoro autonomo – Art. 53 del TUIR

18 18 Sono i redditi derivanti dallesercizio in via abituale di attività dimpresa commerciale consistente nella cessione di beni e nella produzione di servizi, svolta sia in forma individuale che societaria. Redditi di impresa – Art. 55 del TUIR

19 19 Sono tutti quei redditi derivanti da diverse fattispecie produttive che, per la carenza di alcuni requisiti come la continuità, non rientrano nelle categorie precedenti. Redditi diversi – Art. 67 del TUIR

20 20 Modello UNICO PF/2012 Nellanno 2011 sono stati presentati modelli UNICO PF Dal 2009 raggruppa solo due dichiarazioni: Redditi ed IVA; Consta di 3 fascicoli + IVA; Per complessivi: - 26 quadri redditi - 8 quadri IVA

21 21 Meccanismo di determinazione dellI.R.Pe.F. REDDITO COMPLESSIVO Redditi Fondiari Redditi di Capitale Redditi di Lav.Dipend. Redditi dImpresa Redditi di Lav.Autonomo Redditi Diversi DEDUZIONI REDDITO IMPONIBILE (da sottoporre a tassazione) menouguale

22 22 Meccanismo di determinazione dellI.R.Pe.F. REDDITO IMPONIBILE (da sottoporre a tassazione) IMPOSTA LORDA DETRAZIONI X Aliquote meno uguale IMPOSTA NETTA (da versare)

23 23 Gli oneri deducibili rappresentano spese o erogazioni estranee alla produzione dei singoli redditi, ma rilevanti sotto il profilo della situazione personale o familiare del contribuente. A seconda della loro tipologia possono dar luogo ad una deduzione dal reddito complessivo o ad una detrazione dallimposta lorda. ONERI DEDUCIBILI DEDUZIONI DETRAZIONI Oneri deducibili

24 Poste (solo alcuni) Intermediari abilitati Sistema Informativo dellAnagrafe Tributaria Modalità di presentazione delle dichiarazioni Invio telematico Modalità di presentazione delle dichiarazioni Invio telematico ATTRAVERSO GLI UFFICI DELLAGENZIA ENTRATE CONTRIBUENTE ATTRAVERSO INTERNET

25 Termini di presentazione delle dichiarazioni (art. 2, commi 1 e 7, DPR 322/1998) Le dichiarazioni dei redditi possono essere presentate in forma cartacea (nei casi previsti) presso gli Uffici Postali tra il 1 maggio e il 30 giugno, ovvero in via telematica entro il 30 settembre. Sono considerate valide le dichiarazioni presentate entro 90 giorni dalla scadenza del termine, salva lapplicazione della sanzione amministrativa (1/10 del minimo 25,80).

26 Emendabilità delle dichiarazioni (art. 2, commi 8, 8 bis ed 8 ter, DPR 322/1998) A sfavore del contribuente, la dichiarazione integrativa può essere presentata entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione. A favore del contribuente, la dichiarazione integrativa può essere presentata entro il termine di presentazione della dichiarazione del periodo dimposta successivo. Per modificare loriginario rimborso in eccedenza di imposta da utilizzare in compensazione, entro 120 giorni dal termine ordinario di presentazione della dichiarazione.

27 27 I versamenti delle imposte vanno effettuati: entro il 16 giugno (questanno 18 giugno); dal 19 giugno ed entro il 18 luglio con la maggiorazione dello 0,40%; A titolo di ravvedimento operoso art. 13 Dlgs 472/1997: –lett. a) entro 30 giorni dalla scadenza con la maggiorazione del 3% a titolo di sanzione ridotta, oltre gli interessi legali (2,50% dal 01/01/2012 per effetto del DM 12/12/2011); –lett. b) entro la presentazione della dichiarazione dellanno successivo con la maggiorazione del 3,75% a titolo di sanzione ridotta, oltre gli interessi legali. Termini di versamento delle imposte da UNICO

28 28

29 La nuova cartella esattoriale NUMERO IDENTIFICATIVO DELLA CARTELLA ESATTORIALE DATI ANAGRAFICI DEL CONTRIBUENTE E CODICE FISCALE ENTE CREDITORE E SOMME DEGLI IMPORTI DA PAGARE ENTRO 60 GG, COMPRESI I COMPENSI DI RISCOSSIONE E DIRITTI DI NOTIFICA DATI DELLAGENTE DELLA RISCOSSIONE DATI DELLUFFICIO CHE HA EFFETTUATO LISCRIZIONE A RUOLO DIRETTORE DELLUFFICIO O DELEGATO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO NUMERO IDENTIFICATIVO DEL RUOLO SPECIE DEL RUOLO DATA DI ESECUTORIETÁ DEL RUOLO DISCRIMINA DELLE SOMME PER CODICE TRIBUTO E SOMMARIA MOTIVAZIONE


Scaricare ppt "1 Direzione Provinciale di Salerno Ufficio Territoriale di Vallo della Lucania Tassazione del Reddito delle Persone Fisiche – Adempimenti spontanei Incontro."

Presentazioni simili


Annunci Google